Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Bibbia Riveduta/Luzzi

IntraText CT - Lettura del testo

  • Ebrei
    • Capitolo 3
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

Capitolo 3

1

Perciò, fratelli santi, che siete partecipi d'una celeste vocazione, considerate Gesù, l'Apostolo e il Sommo Sacerdote della nostra professione di fede,

2

il quale è fedele a Colui che l'ha costituito, come anche lo fu Mosè in tutta la casa di Dio.

3

Poiché egli è stato reputato degno di tanta maggior gloria che Mosè, di quanto è maggiore l'onore di Colui che fabbrica la casa, in confronto di quello della casa stessa.

4

Poiché ogni casa è fabbricata da qualcuno; ma chi ha fabbricato tutte le cose è Dio.

5

E Mosè fu bensì fedele in tutta la casa di Dio come servitore per testimoniar delle cose che dovevano esser dette;

6

ma Cristo lo è come Figlio, sopra la sua casa; e la sua casa siamo noi se riteniam ferma sino alla fine la nostra franchezza e il vanto della nostra speranza.

7

Perciò, come dice lo Spirito Santo, Oggi, se udite la sua voce,

8

non indurate i vostri cuori, come nel della provocazione, come nel della tentazione nel deserto

9

dove i vostri padri mi tentarono mettendomi alla prova, e videro le mie opere per quarant'anni!

10

Perciò mi disgustai di quella generazione, e dissi: Sempre erra il cuor loro; ed essi non han conosciuto le mie vie,

11

talché giurai nell'ira mia: Non entreranno nel mio riposo!

12

Guardate, fratelli, che talora non si trovi in alcuno di voi un malvagio cuore incredulo, che vi porti a ritrarvi dall'Iddio vivente;

13

ma esortatevi gli uni gli altri tutti i giorni, finché si può dire: `Oggi', onde nessuno di voi sia indurato per inganno del peccato;

14

poiché siam diventati partecipi di Cristo, a condizione che riteniam ferma sino alla fine la fiducia che avevamo da principio,

15

mentre ci vien detto: Oggi, se udite la sua voce, non indurate i vostri cuori, come nel della provocazione.

16

Infatti, chi furon quelli che dopo averlo udito lo provocarono? Non furon forse tutti quelli ch'erano usciti dall'Egitto, condotti da Mosè?

17

E chi furon quelli di cui si disgustò durante quarant'anni? Non furon essi quelli che peccarono, i cui cadaveri caddero nel deserto?

18

E a chi giurò Egli che non entrerebbero nel suo riposo, se non a quelli che furon disubbidienti?

19

E noi vediamo che non vi poterono entrare a motivo dell'incredulità.




Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License