Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
José Saraiva Martins
47 Congresso Eucaristico Internazionale

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

3. Alcune considerazioni di ordine pastorale

Quanto detto fin qui esige alcune considerazioni di ordine pastorale. Innanzitutto, la somma venerazione con la quale deve essere ascoltata e accolta la parola di Dio esige nei fedeli un atteggiamento di preghiera (cfr Sacrosanctum concilium 48; Dei Verbum 26). L'annuncio della Parola di Dio, è un grande sacramentale. Esso quando penetra nella Celebrazione Eucaristica, fomenta la vita spirituale dei fedeli e penetra nei cuori dei partecipanti, in modo che la proclamazione della Parola di Dio possa ottenere efficacia la più grande possibile. Infatti deve progressivamente trasformare i partecipanti all'Eucaristia, nessuno escluso, da «auditores verbi» a «factores verbi» (cfr Giac 1, 23).

E ciò comporta, in concreto:

·         prepararsi ad asssumere gli impegni della vita cristiana;

·         far fronte alle difficoltà che insorgono per testimoniare il Cristo;

·         rispondere alle interpellanze che la Parola di Dio pone al fedele mentre nutre la sua vita spirituale.

D'altra parte non si può disattendere a quanto afferma l'Ordo Lectionum missae al n.3 dei «praenotanda» alla sua II edizione: «La celebrazione liturgica, che poggia fondamentalmente sulla Parola di Dio e della Parola di Dio tutta si innerva (=fulcitur), diventa un nuovo evento e arricchisce la parola stessa di una nuova interpretazione e di un'insospettata efficacia». Esiste cioè una recirculatio tra l'efficacia della Parola di Dio (tra cui si annovera quella di convocare la comunità in assemblea per la celebrazione) e la celebrazione (della quale l'assemblea è un costitutivo importante), che arricchisce la parola di una nuova ed insospettata efficacia. Qui si inseriscono i dinamismi della Celebrazione Eucaristica come punti di arrivo dei dinamismi dell'evangelizzazione e come punti di partenza per un nuovo dinamismo evangelizzatore.

1) L'Evangelizzazione porta alla costituzione pratica del Regno di Dio concretizzato nella Ecclesia Dei. Ebbene l'incontro o impatto della Parola di Dio con i fedeli che sono ascoltatori della medesima nella Celebrazione Eucaristica, porta a creare comunione con gli altri ascoltatori della stessa Parola di Dio. È posta così la base per la visibilizzazione della comunità celebrativa che è, a sua volta, attuazione della Ecclesia Dei, del populus Dei, della familia Dei cui è stato affidato l'annuncio del Vangelo.

Qui sarebbe necessario considerare in parallelo l'impatto dei fedeli con la parola proclamata nell'evento della evangelizzazione e in quello del sacramento dell'Eucaristia.

Il percorso sarebbe tracciato sulla linea che intercorre dalla fenomenologia della parola, alla realtà della Parola di Dio, ai suoi germi e semi che sono energia dello Spirito Santo, alla comprensione che ogni assemblea eucaristica ha dei frutti dell'evangelizzazione, conseguiti nella loro attuazione. Le coordinate della evangelizzazione sfociano in un situs particolare dove l'Ecclesia si riscopre unica, vera e verace depositaria della Parola di Dio.

Evangelizzazione e liturgia della Parola convengono nella comprensione della medesima interpretazione della Parola di Dio. Possono ambedue operare la progressiva interiorizzazione del messaggio divino. Comprensione, accettazione, interiorizzazione sfociano nell'interazione fra la Parola annunciata, accolta, e quella celebrata nell'Eucaristia.

2) Nell'Eucaristia, con l'oblazione del Sacrificio di Cristo c'è associata l'oblazione di ciascun fedele. È convinzione propria a tutti gli homines Dei che il corpo della Chiesa si fa celebrando i «mysteria» (cfr Agostino, In Joannis Evangelium, tract. 16, 6, 17) che Cristo le ha affidato. Il convenire in unum (cfr 1 Cor 11, 18 ss), il radunarsi nello stesso luogo da varie contrade della città e della campagna, secondo quanto ricorda già Giustino (Apologia 1, 65, 67), ha come scopo lodare Dio, nel vincolo della comunione, sotto la presidenza del Vescovo e del presbitero; celebrare il Mistero Pasquale di Cristo, in modo che l'Eucaristia sia veramente, per tutti, «sacramentum pietatis, signum unitatis, vinculum Caritatis» (Agostino, in Joannis Evangeliumm tract. 26, 6, 13; cfr Sacrosantum Concilium 47); offrirsi da pede dell'Ecclesia Dei, in sacrificio di lode con «Cristo Altare, vittima, sacerdote» (cfr il V Prefazio Pasquale).

Mentre con la evangelizzazione si creano le diverse Chiese locali, secondo l'espressione di Agostino: «Praedicaverunt (Apostoli-Episcopi) verbum veritatis et genuerunt ecclesias» (Enarratio in Ps 44, 23), con l'Eucaristia la Parola di Dio accresce la sua capacità di purificare e di santificare (cfr 1 Tim 4, 5). Anzi, ancora con le parole dei praenotanda (nr. 7) dell'Ordo Lectionum Missae, nella Ecclesia fidei, qual è la comunità eucaristica: «Dio si serve della stessa assemblea di fedeli che celebrano, perché la sua parola si diffonda e sia glorificato e venga esaltato tra i popoli il suo nome».

3) Ora, mentre l'Eucaristia celebrata porta alla comunione con il Corpo ed il Sangue di Cristo, quale evidenziazione ontologico-operativa della unione già provocata tra i fedeli dall'annuncio-accolto della Parola, non sarà male ricordare che, nella Celebrazione Eucaristica, «la Chiesa riprende fedelmente quello stesso ·Amenº che Cristo, Mediatore tra Dio e gli uomini, pronunziò una volta sola, per tutti i tempi, spargendo il suo sangue, sanzione divina della nuova alleanza nello Spirito Santo» (cfr nr. 6 dei citati «praenotanda» dell'Ordo Lectionum Missae). La risposta completa sta nell'associarsi con l'oblazione di ogni fedele, oblazione in spirito e verità, all'offerta vera, unica, insostituibile che Cristo ha fatto. In questo modo, si fa il corpo del Signore nella sua completezza, secondo un principio eucaristico vitale: chi nell'offerta in Spirito e verità celebra l'Eucaristia, fa il corpo del Signore.




Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) Copyright 1996-2007 EuloTech SRL