Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Plinio Corrêa de Oliveira
Nobiltà ed élites tradizionali analoghe…

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

2. Senso teologico

 

“La teologia getta torrenti di luce su questo concetto di aristocrazia, fornendo solidi fondamenti al diritto pubblico cristiano.

“L'aristocrazia è perfezione, e aspirare alla perfezione è dovere del cristiano. 'Siate perfetti, come è perfetto il vostro Padre celeste' (Mt. V, 48). 'Chi è giusto, continui a compiere nuovi atti di giustizia, e chi è santo, si santifichi ancora' (Ap. XXII, 11). 'Cammina alla mia presenza e sii perfetto', disse Dio a Mosé.

“In che consiste la perfezione?”

Insegna san Tommaso:

“1) La perfezione della vita cristiana consiste principalmente nella carità [ossia, nell'amore di Dio].

“2) Infatti, di qualsiasi essere si dice che è perfetto nella misura in cui raggiunge il proprio fine, che è l'ultima perfezione dell'ente.

“3) La carità è ciò che ci unisce a Dio, il quale è l'ultimo fine della mente umana, poiché 'chi permane nella carità, permane in Dio, e Dio in lui' (1 Gv, IV, 16) (Cfr. II-IIae, q. 184, a. 1, 2, 3 c; ibid., q. 81, a. 7, c.).

“Di conseguenza, è specialmente con la carità che si raggiunge la perfezione della vita cristiana”.

Se ne deduce che:

“Questa luminosa idea dev'essere tenuta in grande considerazione, poiché essa vivifica tutta la sociologia e tutta la politica, per quanto riguarda l'aristocrazia.

“a) L'aristocrazia è perfezione.

b) Perfezione è fondamentalmente carità cristiana (…)”

 

 




Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) Copyright 1996-2007 Èulogos SpA