Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Plinio Corrêa de Oliveira
Nobiltà ed élites tradizionali analoghe…

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

6. La disuguaglianza sociale ridonda a vantaggio di tutti

 

Nell'Enciclica Rerum novarum (15/5/1891), Leone XIII torna sull'argomento della disuguaglianza sociale:

 

“Il primo principio da porre in evidenza è che l'uomo deve accettare con pazienza la propria condizione: è impossibile che nella società civile tutti si trovino allo stesso livello. A questo senz'altro che propugnano i socialisti; ma contro la natura tutti gli sforzi sono vani. Fu essa infatti che stabilì fra gli uomini differenze tanto numerose quanto profonde; differenze d'intelligenza, di talento, di abilità, di salute, di forza; differenze necessarie, dalle quali nasce spontaneamente la disuguaglianza delle condizioni. D'altra parte, questa disuguaglianza ridonda a vantaggio di tutti, tanto della società quanto degli individui, perché la vita sociale richiede un organismo molto variegato e funzioni molto diverse, e quello che porta appunto gli uomini a dividersi tra loro i compiti è soprattutto la differenza delle loro rispettive condizioni”. 220

 

 




220 Acta Sanctae Sedis, ex Typographiae Polyglottae, Romae, 1890-1891, vol. XXIII, p. 648.






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) Copyright 1996-2007 Èulogos SpA