Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Plinio Corrêa de Oliveira
Nobiltà ed élites tradizionali analoghe…

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

3. La concezione della famiglia nel mondo antico

 

“Si può intravedere, dunque, un lungo periodo durante il quale gli uomini non conobbero altra forma di società che la famiglia. (...)

“Ogni famiglia ha la propria religione, i propri dèi, il proprio sacerdozio. (...) Ogni famiglia ha pure la sua proprietà, cioè la sua parte di terreno, che è annessa inseparabilmente ad essa dalla religione. (...) Finalmente, ogni famiglia ha il suo capo, come ogni nazione avrà il suo re; ha le sue leggi, che certo non sono scritte, ma che la fede religiosa imprime nel cuore d'ogni uomo; ha la sua giustizia interna, sopra la quale non ve n'è nessun'altra a cui si possa far appello: tutto ciò di cui l'uomo ha stretto bisogno per la sua vita materiale e morale, la famiglia l'ha in sé. Non le occorre nulla che venga di fuori: essa è uno Stato organizzato, una società che basta a sé stessa.

“Ma questa famiglia delle età antiche non si riduceva alle proporzioni della famiglia moderna. Nelle società estese, la famiglia si smembra e s'impicciolisce; ma, nell'assenza d'ogni altra società, s'estende, si sviluppa, si ramifica, senza dividersi: molti rami minori restano aggruppati attorno al ramo primogenito, vicino al focolare unico e alla tomba comune”. 249

 

 




249 Idem, pp. 126-127.






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) Copyright 1996-2007 Èulogos SpA