Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Plinio Corrêa de Oliveira
Nobiltà ed élites tradizionali analoghe…

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

2. Papi e Concili confermano la dottrina di San Tommaso sulla guerra

 

Ancora secondo la stessa fonte, S. Tommaso d'Aquinoenuncia le tre condizioni che rendono legittimo, in coscienza, il ricorso alla forza delle armi.

“1.- Che la guerra sia intrapresa non da semplici privati, o da una autorità secondaria (...) ma sempre dall'autorità che esercita nello Stato il potere supremo.

“2.- Che la guerra sia motivata da giusta causa, ossia che il nemico sia combattuto per causa di una colpa proporzionata che abbia realmente commesso.

“3.- Che la guerra sia condotta con retta intenzione, cioè facendo un leale sforzo per ottenere il bene ed evitare il male, il più possibile (...).

“Questa dottrina di San Tommaso è confermata, indirettamente ma chiaramente, dalle Bolle pontificie, dai decreti conciliari del medioevo a proposito della pace di Dio, della tregua di Dio e della regolamentazione pacifica e mediante arbitrato dei conflitti tra regni. Sono documenti che per la loro concordanza di pensiero traducono l'autentica dottrina della Chiesa e lo spirito generale del suo insegnamento sulle questioni morali riguardanti il diritto di pace e di guerra (...).

“La pratica dei Papi e dei Concili corrobora e accredita gli insegnamenti dei Dottori [sull'argomento], i cui tre principi fondamentali sono posti in rilievo da S. Tommaso”. 261

 

 




261 idem, coll. 1261-1262.






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) Copyright 1996-2007 Èulogos SpA