Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IV Libro di Ezra

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

V

 

[1] "Quanto ai segni, tuttavia: ecco, arriveranno i giorni in cui quelli che abitano sulla terra verranno presi da gran terrore, la via della verità verrà nascosta, la terra della fede sarà sterile, [2] e l'ingiustizia si accrescerà ancor più di quella che vedi tu stesso, e più di quella di cui una volta hai sentito parlare; [3] il paese che ora vedi regnare diventerà caotico e impercorribile, e lo vedranno deserto. [4] Se però l'Altissimo ti concederà di vivere, lo vedrai pieno di confusione dopo il terzo (periodo)! D'improvviso il sole risplenderà di notte, e la luna di giorno, [5] dal legno stillerà sangue, le pietre emetteranno voce, i popoli si agiteranno, l'aere si muterà, [6] regnerà colui nel quale non sperano quelli che abitano sulla terra, gli uccelli migreranno, [7] il mare di Sodoma vomiterà pesci, ed emetterà di notte una voce che molti non conoscevano, ma che molti, però, udranno. [8] E si produrranno aperture in molti punti, e spesso ne uscirà fuoco, le bestie dei campi emigreranno dalle zone dove abitano, le donne partoriranno mostri, nell'acqua dolce si troverà quella salata, e gli amici d'improvviso si distruggeranno fra loro; [9] allora la saggezza si nasconderà, e l'intelligenza se ne resterà isolata nei suoi depositi, [10] e molti la cercheranno, ma non la troveranno. Sulla terra si moltiplicheranno ingiustizia e incontinenza. [11] Un paese domanderà a quello accanto: "Forse che è passata attraverso di te la giustizia, che compie ciò che è giusto?", ma l'altro risponderà di no. [12] E in quel tempo accadrà che gli uomini spereranno e non otterranno, si daranno pena e non troveranno, si affaticheranno ma non arriveranno allo scopo. [13] Questi sono i segni dei quali mi è stato permesso di parlarti; ma se pregherai ancora e piangerai come ora, e digiunerai per sette giorni, udrai di nuovo cose (ancora) più grandi".

[14] Allora mi svegliai, col corpo fremente di spavento, e l'anima tanto affaticata da venir meno; [15] ma quell'angelo che era venuto e che aveva parlato con me mi tenne, mi rafforzò e mi mise in piedi.

[16] La notte seguente accadde che venisse da me Faltiel, capo del popolo, e mi disse: "Dov'eri, e perché hai il visto triste? [17] Oppure non sai che Israele è stata affidata a te nel luogo dove è stata deportata? [18] Alzati, dunque, assaggia un po' di pane, e non ci abbandonare, come farebbe un pastore col suo gregge, nelle grinfie dei lupi malvagi!".

[19] Io gli dissi: "Va' via da me, e non ti avvicinare per sette giorni; solo allora devi venire, ed io te ne potrò parlare". Egli sentì quel che avevo detto, e se ne andò via da me.

 

 

 

 

 

 




Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License