Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Memorie apostoliche di Abdia

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

[5] Dopo di che Paolo, salito su una nave, giunse all'isola di Mileto. I nativi ci dimostrarono un'umanità straordinaria, ci accesero il fuoco e ci ospitarono tutti a causa della pioggia che aveva cominciato a cadere e del freddo. Paolo raccolto un fascio di sterpi e avendolo posto sul fuoco, una vipera balzò fuori per il calore e si attaccò alla sua mano. I nativi, appena videro il rettile pendere dalla sua mano, dissero: "Quest'uomo certo è un criminale perché, dopo essere scampato al naufragio, la giustizia non permette che sopravviva". Ma egli scosse il rettile nel fuoco e non ne risentì minimamente. Quelli credevano che gonfiasse e cadesse morto all'improvviso; per quanto però aspettassero e stessero a vedere, a Paolo non succedeva proprio niente: cambiato allora parere, presero a dire che era un dio.

C'era in quel posto un appezzamento di proprietà del primo cittadino dell'isola detto Publio, il quale ci accolse e ci alloggiò benevolmente per tre giorni. Capitò allora che il padre di Publio si mise a letto afflitto da accesso febbrile e da dissenteria. Paolo andò da lui e dopo aver pregato gli impose le mani e lo guarì. Dopo di che tutti coloro che nell'isola erano afflitti da infermità si presentavano e venivano guariti. Essi trattarono Paolo con molto riguardo.

Quindi giunse a Roma per mare e colà, non più chiuso in catene, rimase per ben due anni nella propria casa d'affitto, riceveva chiunque lo andasse a trovare, predicava il regno di Dio e insegnava le cose riguardanti il Signore Gesù Cristo.




Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License