Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Alfabetica    [«  »]
siete 23
sigillatela 1
signor 153
signora 154
signore 20
signori 10
signorino 1
Frequenza    [«  »]
172 per
162 in
156 vittoria
154 signora
153 signor
152 guglielmo
146 un
Carlo Goldoni
Le avventure della villeggiatura

IntraText - Concordanze

signora
    Atto, Scena
1 1, 1| giorno.~PAOLINO: E voi, signora Brigida, come avete fatto 2 1, 1| ci s'intende.~PAOLINO: La signora Brigida sa ben ella quel 3 1, 2| PAOLINO: Sì, certo, la signora Costanza fa qui la sua gran 4 1, 2| ci è il suo perché. La signora Costanza, la mia padrona, 5 1, 3| sia scoperto amante della signora Vittoria, è vera, o non 6 1, 3| compiacenti.~PAOLINO: Domattina, signora Brigida, signor Tita, signor 7 1, 3| amore da disperato colla signora Rosina.~BRIGIDA: Colla nipote 8 1, 3| BRIGIDA: Colla nipote della signora Costanza?~BELTRAME: Sì, 9 1, 3| padre fa il servente alla signora Costanza, egli si è attaccato 10 1, 7| ricordava ch'è l'idolo della signora Rosina. Scusatemi, signora, 11 1, 7| signora Rosina. Scusatemi, signora, voi siete una giovane che 12 1, 7| ROSINA: Oh! vedete chi viene, signora zia?~COSTANZA: Sì, sì, Tognino.~ 13 1, 7| FERDINANDO: Mi maraviglio, signora Costanza, io non sono capace...~ 14 1, 8| la scorsa notte?~TOGNINO: Signora sì.~ROSINA: Vi ha fatto 15 1, 8| saper queste cose.~TOGNINO: Signora sì, ch'io lo so.~FERDINANDO: 16 1, 8| FERDINANDO: Egli lo sa, signora mia, egli lo sa benissimo, 17 1, 9| Nona. Tita e detti~ ~TITA: Signora, una visita. (A Costanza.)~ 18 1, 9| COSTANZA: E chi è?~TITA: La signora Vittoria~COSTANZA: Padrona, 19 1, 9| ROSINA: Vi contentate, signora zia, che andiamo a far colazione?~ 20 1, 9| non vi partite.~TITA: Sì, signora. (Parte.)~FERDINANDO: (Donna 21 1, 10| FERDINANDO: Ma, cara signora Costanza, chi si può tenere, 22 1, 10| tenga.~VITTORIA: Serva sua, signora Costanza. Perdoni se ho 23 1, 10| FERDINANDO: È molto magnifica la signora Vittoria, è vestita veramente 24 1, 10| Starà molto in campagna la signora Vittoria?~VITTORIA: Fino 25 1, 10| anch'ella invitata dalla signora Giacinta.~VITTORIA: Sì, 26 1, 10| Giacinta.~VITTORIA: Sì, signora. Ci va ella pure?~COSTANZA: 27 1, 10| FERDINANDO: Ma questo, signora, è un abito con cui può 28 1, 10| FERDINANDO: Che dic'ella, signora Costanza? Non è questo un 29 1, 10| fa conto d'andare dalla signora Giacinta? (A Vittoria.)~ 30 1, 10| abito la fa delirare). Dirò, signora, ho da fare ancora due visite, 31 1, 10| visite, e poi passerò dalla signora Giacinta. Se sarà presto, 32 1, 10| persone.~VITTORIA: Che dice, signora Costanza, ella che è di 33 1, 10| piace quest'abito?~COSTANZA: Signora, io non voleva dir niente, 34 1, 10| diversi.~VITTORIA: Per altro, signora Costanza, io non sono venuta 35 1, 10| FERDINANDO: Io vedo che la signora Vittoria ha volontà di partire. 36 1, 10| FERDINANDO: Il mio rispetto alla signora Costanza.~VITTORIA: (Merito 37 1, 10| Parte.)~COSTANZA: Gran signora! Gran principessa! Piena 38 2, 1| BRIGIDA: Che ma vuol dire, signora padrona, ch'ella è così 39 2, 1| al mondo.~BRIGIDA: Come, signora? Ma come mai? Se di lui, 40 2, 1| BRIGIDA: Ma come ha da finire, signora mia?~GIACINTA: Questo è 41 2, 1| avesse della premura per la signora Vittoria?~GIACINTA: Non 42 2, 2| Ferdinando?~GIACINTA: Non signora, questa mattina non l'ho 43 2, 2| Giacinta.)~GIACINTA: Non signora.~SABINA: Perché non siete 44 2, 2| GIACINTA: Dice bene la signora zia; ella ha un buonissimo 45 2, 2| Brigida.)~GIACINTA: Eh! via, signora zia, non vi fate scorgere, 46 2, 2| GIACINTA: Mi maraviglio, signora, che parliate in tal modo. 47 2, 3| BRIGIDA: Ma mi compatisca, signora, ella si regola male. Se 48 2, 4| Brigida.)~BRIGIDA: Oh! sì, signora, non dubiti, che io non 49 2, 5| FERDINANDO: Cara la mia cara signora Sabina.~SABINA: Datemi da 50 2, 5| un poco.~FERDINANDO: Sì, signora. (Si accosta un poco.)~SABINA: 51 2, 5| accostatevi bene.~FERDINANDO: Signora... ho preso il reobarbaro...~ 52 2, 5| voglio bene?~FERDINANDO: Cara signora Sabina, siete certa di essere 53 2, 5| faccio.~FERDINANDO: Cara signora Sabina, questa sarebbe per 54 2, 7| GUGLIELMO: Ma perché mi fuggite, signora Giacinta?~GIACINTA: Io non 55 2, 7| egli si pensa).~GUGLIELMO: Signora, per grazia, due parole 56 2, 7| di questa?).~GUGLIELMO: Signora Giacinta, scusatemi se v' 57 2, 7| le mie parole v'annoiano. Signora, vi leverò l'incomodo.~GIACINTA: 58 2, 7| due parole.~GIACINTA: È la signora Costanza con sua nipote.~ 59 2, 8| parte).~COSTANZA: Serva, signora Giacinta.~GIACINTA: Serva 60 2, 8| Giacinta.~GIACINTA: Serva sua, signora Costanza.~ROSINA: Serva 61 2, 8| divota.~GIACINTA: Serva, signora Rosina.~TOGNINO: Servitor 62 2, 8| GUGLIELMO: (Quella non è per me, signora).~GIACINTA: (E per chi dunque?).~ 63 2, 8| Giacinta.)~COSTANZA: Anch'ella, signora Giacinta, s'è fatto il mariage 64 2, 8| spaccia per quel che è; ma la signora Vittoria ne ha uno cento 65 2, 8| partita? Gioca all'ombre la signora Costanza?~COSTANZA: Oh! 66 2, 8| Costanza?~COSTANZA: Oh! sì signora.~GIACINTA: E la signora 67 2, 8| signora.~GIACINTA: E la signora Rosina?~ROSINA: Per obbedirla.~ 68 2, 8| GIACINTA: Gioca a bazzica la signora Rosina?~ROSINA: Perché vuol 69 2, 8| non vi è questo bisogno, signora.~COSTANZA: Via, la signora 70 2, 8| signora.~COSTANZA: Via, la signora Giacinta è una signora compita, 71 2, 8| la signora Giacinta è una signora compita, e fra di noi c' 72 2, 8| GIACINTA: Ella sa meglio di me, signora Costanza, l'attenzion che 73 2, 8| carrozza, mi pare. Sarà la signora Vittoria e il signor Leonardo. 74 2, 8| sono dessi.~GUGLIELMO: Sì, signora, è giusto; questa seggiola 75 2, 8| crudele).~COSTANZA: Dica, signora Giacinta, è egli vero che 76 2, 8| si sia dichiarato per la signora Vittoria?~GIACINTA: Lo dicono.~ 77 2, 8| glielo so dire. E ella, signora Costanza, quando fa sposa 78 2, 8| Costanza, quando fa sposa la signora Rosina?~COSTANZA: Chi sa? 79 2, 8| ecc..)~COSTANZA: Le pare, signora Giacinta? (Sogghignando 80 2, 9| alzano~ ~GIACINTA: Serva, signora Vittoria. (Incontrandola.)~ 81 2, 9| VITTORIA: Serva, la mia cara signora Giacinta. (Si baciano.)~ 82 2, 9| LEONARDO: Scusate, vi prego, signora Giacinta, se ho tardato 83 2, 9| Guglielmo, favorisca presso la signora Vittoria.~GUGLIELMO: Come 84 2, 9| Guglielmo.~GUGLIELMO: In verità, signora, non ho potuto.~VITTORIA: 85 2, 9| GUGLIELMO: È verissimo, sì signora ho avuto da scrivere delle 86 2, 9| capito. (Sdegnosa.)~GIACINTA: Signora Vittoria, non bisogna essere 87 2, 9| LEONARDO: Imparate dalla signora Giacinta. Ella è compiacentissima. 88 2, 10| signori.~VITTORIA: Serva sua, signora Sabina.~COSTANZA: Riverisco 89 2, 10| COSTANZA: Riverisco la signora Sabina.~ROSINA: Come sta 90 2, 10| Sabina.~ROSINA: Come sta la signora Sabina?~SABINA: Bene, bene, 91 2, 10| TOGNINO: Servitor suo, signora Sabina.~SABINA: Vi saluto, 92 2, 10| maritato? (A Rosina.)~ROSINA: Signora no.~SABINA: Quanti anni 93 2, 10| Ferdinando.~FERDINANDO: Signora.~SABINA: Cara gioia, datemi 94 2, 10| Ferdinando.)~FERDINANDO: (Niente, signora). (A Sabina.)~SABINA: (Avete 95 2, 10| Ferdinando.)~FERDINANDO: Eh! signora no. (Ho rabbia di dovermi 96 2, 10| altri.~COSTANZA: Disponga la signora Giacinta.~SABINA: Di me 97 2, 10| E a che vuol giocare la signora zia?~SABINA: A tresette 98 2, 10| povero me! Sto fresco). Signora, questo è un gioco che annoia 99 2, 10| Faranno un ombre in terzo la signora Vittoria, la signora Costanza 100 2, 10| la signora Vittoria, la signora Costanza e il signor Guglielmo.~ 101 2, 10| mettermi a tavolino con quella signora del mariage).~VITTORIA: ( 102 2, 10| ombre il signor Leonardo, la signora Rosina ed io.~ROSINA: Come 103 2, 10| GUGLIELMO: Non lo sa, signora? Son così di natura.~VITTORIA: 104 2, 10| Ho piacere che amiate la signora Vittoria). (A Guglielmo.)~ 105 2, 10| A Giacinta.)~LEONARDO: (Signora Giacinta, che cosa avete 106 2, 10| servirla.~VITTORIA: S'accomodi, signora Costanza.~COSTANZA: (Vuole 107 2, 10| GIACINTA: Se comanda, signora Rosina...~ROSINA: Eccomi. ( 108 2, 10| A Tognino.)~TOGNINO: Signora, sì. (Vorrei che si andasse 109 2, 11| GUGLIELMO: Ma non vi ho detto, signora, che non sono uscito di 110 2, 11| GUGLIELMO: Ha ragione la signora Costanza.~VITTORIA: (Or 111 2, 11| Perché non bada al suo gioco, signora Giacinta?~ROSINA: Via, risponda. 112 2, 11| sempre gli occhi qui la signora Giacinta. (A Guglielmo.)~ 113 2, 11| COSTANZA: Questo non è trionfo, signora.~VITTORIA: Che so io che 114 2, 11| Forte.)~GIACINTA: Che ha, signora Costanza?~COSTANZA: Sono 115 2, 11| Eh! badi al suo gioco, signora Giacinta. (Ridendo.)~GIACINTA: 116 2, 11| GIACINTA: Mi pare che la signora Vittoria non abbia per me 117 2, 12| GIACINTA: Via, si serva, signora Vittoria.~VITTORIA: Favorisce? ( 118 3, 1| compagnia.~PAOLINO: Cara signora Brigida, la vostra compagnia 119 3, 1| padrone è agitatissimo; la signora Giacinta pare stordita. 120 3, 1| no, non c'è niente. E la signora Vittoria dov'era?~PAOLINO: 121 3, 1| diceva qualche parola alla signora Giacinta; ma non ho potuto 122 3, 1| urtato nella spalla della signora Giacinta, e le ha un poco 123 3, 1| il signor Guglielmo e la signora Vittoria?~PAOLINO: Oh! io 124 3, 1| sono portate a tavola la signora Costanza e la signora Rosina?~ 125 3, 1| la signora Costanza e la signora Rosina?~PAOLINO: Eh! non 126 3, 1| in villeggiatura. Se la signora Rosina non veniva qui, difficilmente 127 3, 1| sia sfortunata.~PAOLINO: Signora Brigida, avete desiderio 128 3, 1| così come sono.~PAOLINO: Signora Brigida, ci parleremo.~BRIGIDA: 129 3, 4| detti~ ~LEONARDO: Voi qui, signora?~GIACINTA: (Oh cieli!).~ 130 3, 4| qualche impegno fra lui e la signora Vittoria. So che ella se 131 3, 4| contenta.~LEONARDO: Andiamo, signora, ci aspettano per andare 132 3, 5| grazia. Presentemente la signora Giacinta dov'è?~FILIPPO: 133 3, 5| Il signor Guglielmo e la signora Giacinta.~FILIPPO: E che 134 3, 6| servire?~FILIPPO: Sentite, signora Vittoria?~VITTORIA: Avete 135 3, 6| scrivere.)~FILIPPO: Ha sentito, signora Vittoria? Mia figlia non 136 3, 6| signore, vi servo subito. (Signora Vittoria, pensi meglio di 137 3, 7| contento della condotta della signora Giacinta?~LEONARDO: Sì, 138 3, 7| Giacinta?~LEONARDO: Sì, signora. (Scrivendo.)~VITTORIA: 139 3, 7| inclinazione per me?~LEONARDO: Sì, signora. (Scrivendo.)~VITTORIA: 140 3, 9| il signor Guglielmo e la signora Giacinta?~BRIGIDA: Oh! io 141 3, 9| cose. La mia padrona è una signora onesta e civile, e se vi 142 3, 11| LEONARDO: (Che avete, signora Giacinta?).~GIACINTA: A 143 3, 11| FILIPPO: (Non mi dite niente, signora Costanza?).~COSTANZA: (Che 144 3, 12| Ferdinando.)~FERDINANDO: Ma io, signora... (A Giacinta.)~GIACINTA: 145 3, 12| voi.~FERDINANDO: E così, signora Rosina, come vi divertite?~ 146 3, 12| GUGLIELMO: (E perché, signora?).~VITTORIA: (Vi veggo troppo 147 3, 14| che benissimo?~GUGLIELMO: Signora, che cosa volete ch'io dica?~ 148 3, 14| COSTANZA: Mi consolo, signora Vittoria.~VITTORIA: Grazie.~ 149 3, 15| VITTORIA: Non perdiamo tempo. Signora Giacinta, compatisca l'incomodo. 150 3, ul| può nascere).~LEONARDO: Signora Giacinta, venite presto, 151 3, ul| VITTORIA: Nuovamente, signora Giacinta. Padrone mie riverite. 152 3, ul| rivederci a Livorno.~GUGLIELMO: Signora Giacinta... perdoni... ( 153 3, ul| Guglielmo.)~FERDINANDO: Signora Sabina.~SABINA: Che cosa 154 3, ul| finita. (Parte.)~COSTANZA: Signora Giacinta, le vogliamo levar


IntraText® (V89) © 1996-2005 Èulogos