Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Alfabetica    [«  »]
leggere 1
leggi 1
lei 15
leonardo 144
leoni 1
lesta 1
lettera 10
Frequenza    [«  »]
152 guglielmo
146 un
144 costanza
144 leonardo
138 se
134 sabina
130 da
Carlo Goldoni
Le avventure della villeggiatura

IntraText - Concordanze

leonardo
                                              grassetto = Testo principale
    Atto, Scena                               grigio = Testo di commento
1 0, per| commedia~ ~Filippo~Giacinta~Leonardo~Vittoria~Ferdinando~Guglielmo~ 2 0, aut| che eccita le gelosie di Leonardo, e i movimenti all'azione, 3 1, 4| luogo di andar dal signor Leonardo. Colà pure non si sta male, 4 1, 5| alla bella cena del signor Leonardo vi siate portato bene.~FERDINANDO: 5 1, 7| verità, ieri sera dal signor Leonardo ci hanno dato una cena molto 6 2, 1| aver a sposare il signor Leonardo?~GIACINTA: No, non mi pento 7 2, 1| non mi pento di questo. Leonardo ha del merito, mi ama teneramente, 8 2, 1| perciò disgustato il signor Leonardo?~GIACINTA: Ma lascia stare 9 2, 1| Ma lascia stare il signor Leonardo, ch'egli non c'entra. Egli 10 2, 1| accorto di niente il signor Leonardo?~GIACINTA: Non credo. Uso 11 2, 1| Quel dover usar al signor Leonardo le distinzioni che sono 12 2, 8| signora Vittoria e il signor Leonardo. Fatemi un piacere, signor 13 2, 9| Scena Nona. Leonardo e Vittoria, servita di braccio 14 2, 9| Giacinta. (Si baciano.)~LEONARDO: Scusate, vi prego, signora 15 2, 9| non vi obbligo di venire.~LEONARDO: (Non so s'io l'abbia da 16 2, 9| Giacinta presso Guglielmo, e Leonardo presso Giacinta.)~VITTORIA: 17 2, 9| bisogna essere sì puntigliosa.~LEONARDO: Imparate dalla signora 18 2, 9| piacciano le seccature.~LEONARDO: Eppure vi sono di quelli 19 2, 9| non amo le affettazioni.~LEONARDO: Ora che so il genio vostro, 20 2, 10| tavolino d'ombre il signor Leonardo, la signora Rosina ed io.~ 21 2, 10| GIACINTA: È contento, signor Leonardo?~LEONARDO: Io sono indifferentissimo.~ 22 2, 10| contento, signor Leonardo?~LEONARDO: Io sono indifferentissimo.~ 23 2, 10| altro tavolino, è padrone.~LEONARDO: Veda ella, se le pare che 24 2, 10| il genio delle persone.~LEONARDO: Per me non ho altro desiderio 25 2, 10| suo modo). (A Giacinta.)~LEONARDO: (Signora Giacinta, che 26 2, 10| tutte le mie parole?). (A Leonardo.)~LEONARDO: (Mi pare che 27 2, 10| parole?). (A Leonardo.)~LEONARDO: (Mi pare che ci sia un 28 2, 10| sono punto obbliganti). (A Leonardo.)~LEONARDO: (È una condizione 29 2, 10| obbliganti). (A Leonardo.)~LEONARDO: (È una condizione la mia 30 2, 11| far nascere delle scene).~LEONARDO: Perché non bada al suo 31 2, 11| ha rifiutato a trionfo.~LEONARDO: Non vuol che rifiuti? Non 32 2, 11| lamenta, e non so di che.~LEONARDO: (Non veggio l'ora che finisca 33 2, 11| grande amicizia. (Piano a Leonardo.)~LEONARDO: Non so che dire; 34 2, 11| amicizia. (Piano a Leonardo.)~LEONARDO: Non so che dire; ma in 35 2, 11| Giacinta.)~GIACINTA: Quando?~LEONARDO: Può essere che non passi 36 2, 11| signor Guglielmo la sposi?~LEONARDO: Se il signor Guglielmo 37 2, 11| più.~GIACINTA: Davvero?~LEONARDO: Davvero.~ROSINA: Ma via, 38 2, 12| GIACINTA: Vuol che andiamo? (A Leonardo.)~LEONARDO: Vuol che la 39 2, 12| che andiamo? (A Leonardo.)~LEONARDO: Vuol che la serva? (A Giacinta.)~ 40 2, 12| lo merito, non lo faccia.~LEONARDO: Ah crudele!~GIACINTA: Non 41 2, 12| Non facciamo scene, signor Leonardo.~LEONARDO: Vi amo troppo, 42 2, 12| scene, signor Leonardo.~LEONARDO: Vi amo troppo, Giacinta.~ 43 2, 12| mio merito sarà troppo.~LEONARDO: E voi mi amate pochissimo.~ 44 2, 12| quanto so, e quanto posso.~LEONARDO: Non mi mettete alla disperazione.~ 45 2, 12| prende con forza e lo tira.)~LEONARDO: (Sorte spietata!). (Parte 46 2, 12| villeggiatura!). (Parte con Leonardo.)~~ 47 3, 1| Se n'è accorto il signor Leonardo?~PAOLINO: Una volta mi pare 48 3, 1| ella promessa al signor Leonardo? Non ci sono dei discorsi 49 3, 2| facilmente a dar parola a Leonardo, ed a permettere che se 50 3, 2| d'amore ch'io sentia per Leonardo, bastasse per un matrimonio 51 3, 2| guardano; tutti mi osservano. Leonardo è in sospetto. Vittoria 52 3, 3| ch'io mancassi al signor Leonardo, e che mi facessi scorgere 53 3, 3| ingannare mio padre, per tradire Leonardo, per deludere sua germana? 54 3, 4| Scena Quarta. Leonardo e detti~ ~LEONARDO: Voi 55 3, 4| Quarta. Leonardo e detti~ ~LEONARDO: Voi qui, signora?~GIACINTA: ( 56 3, 4| GIACINTA: (Oh cieli!).~LEONARDO: Quali affari segreti vi 57 3, 4| qual impegno mi trovo!).~LEONARDO: Me la domanda col mezzo 58 3, 4| signore, col mezzo mio.~LEONARDO: Non v'erano altri nel mondo, 59 3, 4| può essere che applaudita.~LEONARDO: Che dice il signor Guglielmo?~ 60 3, 4| sinderesi lo ha convinto).~LEONARDO: Signore, questa sera vi 61 3, 4| accordargliela presentemente?~LEONARDO: È giusto ch'io parli con 62 3, 4| può essere che contenta.~LEONARDO: Andiamo, signora, ci aspettano 63 3, 4| GIACINTA: Eccomi. Andiamo pure.~LEONARDO: Vuol ch'io abbia l'onor 64 3, 4| voi, chi me l'ha da dare?~LEONARDO: Siete qui venuta senza 65 3, 4| dissimulare). (Da sé, partendo.)~LEONARDO: (Ancora non sono quieto 66 3, 5| cospetto! Cosa dice il signor Leonardo?~VITTORIA: Mio fratello 67 3, 5| momento... Ma ecco il signor Leonardo, sentiremo qualche cosa 68 3, 6| Scena Sesta. Leonardo e detti~ ~LEONARDO: Signor 69 3, 6| Sesta. Leonardo e detti~ ~LEONARDO: Signor Filippo, mi fareste 70 3, 6| Ditemi un poco, signor Leonardo, sapete voi dove sia mia 71 3, 6| dove sia mia figliuola?~LEONARDO: Sì, signore. (Accomodandosi 72 3, 6| tavolino.)~FILIPPO: E dov'è?~LEONARDO: Giù in sala. (Come sopra.)~ 73 3, 6| FILIPPO: E dov'è stata finora?~LEONARDO: Era andata a visitar la 74 3, 6| FILIPPO: E con chi è andata?~LEONARDO: Sola.~FILIPPO: È andata 75 3, 6| FILIPPO: È andata sola?~LEONARDO: Sì, signore.~FILIPPO: Non 76 3, 6| signor Guglielmo con lei?~LEONARDO: E perché il signor Guglielmo 77 3, 6| eravate fuor di voi stesso. (A Leonardo.)~LEONARDO: Presto si pensa 78 3, 6| voi stesso. (A Leonardo.)~LEONARDO: Presto si pensa male, e 79 3, 6| Guglielmo è tornato? (A Leonardo.)~LEONARDO: È tornato. ( 80 3, 6| è tornato? (A Leonardo.)~LEONARDO: È tornato. (Scrivendo.)~ 81 3, 6| VITTORIA: E dov'era andato? (A Leonardo.)~LEONARDO: Non lo so. ( 82 3, 6| era andato? (A Leonardo.)~LEONARDO: Non lo so. (Come sopra.)~ 83 3, 6| visitare il castaldo. (A Leonardo, ironica.)~LEONARDO: Prudenza, 84 3, 6| A Leonardo, ironica.)~LEONARDO: Prudenza, sorella, prudenza. ( 85 3, 6| voi ne aveste troppa. (A Leonardo.)~LEONARDO: Lasciatemi terminar 86 3, 6| aveste troppa. (A Leonardo.)~LEONARDO: Lasciatemi terminar questa 87 3, 6| VITTORIA: Scrivete a Livorno?~LEONARDO: Scrivo dove mi pare. Signor 88 3, 7| Scena Settima. Leonardo scrivendo, e Vittoria~ ~ 89 3, 7| scrivendo, e Vittoria~ ~LEONARDO: (Questa mi pare la miglior 90 3, 7| della signora Giacinta?~LEONARDO: Sì, signora. (Scrivendo.)~ 91 3, 7| dovrebbero contentar molto.~LEONARDO: Son contentissimo. (Scrivendo.)~ 92 3, 7| E del signor Guglielmo?~LEONARDO: Anche di lui. (Scrivendo.)~ 93 3, 7| si porti bene egli pure?~LEONARDO: Il signor Guglielmo è un 94 3, 7| Eppure io so che da tutti...~LEONARDO: Ma lasciatemi scrivere, 95 3, 7| poi vi levo il disturbo.~LEONARDO: Che cosa volete dirmi? ( 96 3, 7| dell'inclinazione per me?~LEONARDO: Sì, signora. (Scrivendo.)~ 97 3, 7| può credere questa cosa?~LEONARDO: Si può credere. (Scrivendo.)~ 98 3, 7| VITTORIA: Si può credere?~LEONARDO: (Oh! sono pure annoiato). ( 99 3, 7| fatto nessun passo con voi?~LEONARDO: L'ha fatto. (Come sopra.)~ 100 3, 7| VITTORIA: L'ha fatto?~LEONARDO: Sì, lasciatemi terminare. ( 101 3, 7| a me non si dice niente?~LEONARDO: Vi parlerò, se mi lascierete 102 3, 7| il signor Guglielmo? (A Leonardo.)~LEONARDO: Acchetatevi 103 3, 7| Guglielmo? (A Leonardo.)~LEONARDO: Acchetatevi una volta. 104 3, 7| curiosità di sapere). (Da sé.)~LEONARDO: (Sì, sì, così va bene. 105 3, 8| vogliono restar serviti.~LEONARDO: Andiamo. (S'alza.)~VITTORIA: 106 3, 8| non mi volete dir niente?~LEONARDO: Vi parlerò questa sera.~ 107 3, 8| un cenno di qualche cosa.~LEONARDO: Questo non è né il tempo, 108 3, 8| io non posso resistere.~LEONARDO: Ma voi siete la più inquieta 109 3, 9| Sentirò che cosa m'ha da dire Leonardo. Taccio, taccio; ma se mi 110 3, 11| e Ferdinando, Giacinta e Leonardo, Vittoria e Guglielmo, Rosina 111 3, 11| e Ferdinando, Giacinta e Leonardo, Vittoria e Guglielmo, Rosina 112 3, 11| segue.~ ~GIACINTA: Un caffè.~LEONARDO: Un bicchier d'acqua pura.~ 113 3, 11| osservando Guglielmo.)~LEONARDO: (Che avete, signora Giacinta?).~ 114 3, 11| fanno aspettare mezz'ora.~LEONARDO: Ci vuol pazienza. Non avete 115 3, 11| SABINA: La mia pappina.~LEONARDO: Un bicchier d'acqua.~VITTORIA: 116 3, 12| Si fa veder dal padrone.)~LEONARDO: Ora vengo. (A Paolino, 117 3, 12| GIACINTA: Servitevi pure. (A Leonardo.) (Pagherei non so quanto 118 3, 12| subito. (Va a sedere dov'era Leonardo.)~SABINA: (Briccone! mi 119 3, 12| di farlo. (A Ferdinando.)~LEONARDO: (Sì, trovate qualcheduno 120 3, 12| affanni io mi trovi). (Da sé.)~LEONARDO: Eccomi qui. Vi veggo molto 121 3, 12| assolutamente m'offende.~LEONARDO: Andiamo a casa, se comandate.~ 122 3, 12| siamo venuti. (A Giacinta.)~LEONARDO: Andiamo, senza ceremonie. ( 123 3, 12| morte). (Da sé, e parte con Leonardo.)~VITTORIA: (Oh! io m'aspetto 124 3, 13| il cameriere del signor Leonardo, avvisatemi. (Ad un Servitore.) 125 3, 14| fratello, una parola in grazia.~LEONARDO: (Ho capito. La curiosità 126 3, 14| da dirmi? (In disparte.)~LEONARDO: (In due parole vi dico 127 3, 14| altrove per non vederla.)~LEONARDO: (Onde tocca a voi a risolvere).~ 128 3, 14| voi, sono contentissima).~LEONARDO: Favorisca, signor Guglielmo. ( 129 3, 14| mostra ansietà di sentire.)~LEONARDO: Mia sorella ha inteso con 130 3, 14| mio marito, si svegli).~LEONARDO: Signor Filippo, signor 131 3, 14| comandi. (S'alza e s'avanza.)~LEONARDO: Si compiacciano d'esser 132 3, 14| donazione. (Va a sedere.)~LEONARDO: Or ora si farà la scritta, 133 3, 14| VITTORIA: Ci farete piacere.~LEONARDO: Sì, fatela.~FERDINANDO: 134 3, 15| detti~ ~PAOLINO: Signore. (A Leonardo.)~LEONARDO: Cosa c'è?~PAOLINO: 135 3, 15| Signore. (A Leonardo.)~LEONARDO: Cosa c'è?~PAOLINO: Un messo, 136 3, 15| questa lettera di premura.~LEONARDO: Vediamo che cosa è. Date 137 3, 15| amicone. Che cosa dice?~LEONARDO: Cospetto! Una novità che 138 3, 15| subito. E ci vengo anch'io.~LEONARDO: Mi dispiace dover abbandonare 139 3, 15| una volta s'ha da finire).~LEONARDO: Paolino, andate subito 140 3, 15| verremo presto anche noi. (A Leonardo.)~VITTORIA: Non perdiamo 141 3, 15| gambe, mi manca il fiato).~LEONARDO: E non volete aspettare 142 3, ul| s'ha da firmare. Signor Leonardo, vi consiglio non perder 143 3, ul| non mi distacco da voi.~LEONARDO: Non dite male. Andiamo, 144 3, ul| Qualche cosa può nascere).~LEONARDO: Signora Giacinta, venite


IntraText® (V89) © 1996-2005 Èulogos