grassetto = Testo principale
                       grigio = Testo di commento
Il burbero benefico
    Atto, Scena
1 0, per| DALANCOUR, nipote di Geronte~DORVAL, amico di Geronte~VALERIO, 2 1, 5| Geronte: Va a casa di Dorval mio amico, digli ch'io attendo 3 1, 5| riscaldato) Va a casa di Dorval. ~Piccardo: Egli vorrebbe 4 1, 8| avvicinandosi al tavolino) Ma Dorval non viene ancora!~Angelica: 5 1, 9| Ma, che diavolo fa questo Dorval che non vien mai? Io muojo 6 1, 9| scacchi. Ecco quella di Dorval. Io avanzo il re alla casa 7 1, 9| alla casa della sua torre. Dorval pone il suo matto alla seconda 8 1, 9| sì, e prendo la pedina. Dorval... egli ha preso il mio 9 1, 9| ha preso il mio matto... Dorval? Sì, egli ha preso il mio 10 1, 9| col cavaliere. Per bacco! Dorval ha perduto la sua dama. 11 1, 9| questa è guadagnata... Ah! se Dorval venisse, glie la farei vedere. ( 12 1, 10| Ebbene, hai tu trovato Dorval?~ ~ 13 1, 11| Scena Undicesima. Dorval, e detti~ ~Dorval: (entra 14 1, 11| Undicesima. Dorval, e detti~ ~Dorval: (entra per la porta di 15 1, 12| Dodicesima. Dalancour e Dorval~ ~Dorval: (sorridendo) Che 16 1, 12| Dodicesima. Dalancour e Dorval~ ~Dorval: (sorridendo) Che vuol dir 17 1, 12| ciò perché mi ha veduto.~Dorval: (sempre d'un tuono) Geronte 18 1, 12| Dalancour: Mi rincresce per voi.~Dorval: Sono veramente arrivato 19 1, 12| Scusate la sua impetuosità.~Dorval: (sorridendo) Oh! lo sgriderò, 20 1, 12| giovarmi presso di lui.~Dorval: Io lo bramerei di tutto 21 1, 12| che non se ne pentirebbe.~Dorval: Sì, mi è nota l'indole 22 1, 12| maniera mi sono rovinato.~Dorval: Contentare una donna, prevenire 23 1, 12| spese che ho fatte per lei.~Dorval: Frattanto non ve le ha 24 1, 12| perché non dubitava punto...~Dorval: (ridendo) Mio povero amico...~ 25 1, 12| Dalancour: (afflitto) Che c'è?~Dorval: (sempre sorridendo) Io 26 1, 12| prendereste voi giuoco di me?~Dorval: (sempre sorridendo) Oibò! 27 1, 12| diano dei torti che non ha.~Dorval: (seriamente) Colle buone, 28 1, 12| tratta di mia moglie...~Dorval: Via, via. Non ne parliamo 29 1, 12| vorrei che ne foste convinto.~Dorval: (freddamente) Sì, lo sono.~ 30 1, 12| vivamente) No, non lo siete.~Dorval: (con un po' più di calore) 31 1, 12| a mio zio in mio favore.~Dorval: Glie ne parlerò.~Dalancour: 32 1, 12| Quanto vi sarò obbligato!~Dorval: Ma converrà bene l'addurgli 33 1, 12| ed ho perduto il tutto.~Dorval: E questo è il male. Nuovi 34 1, 12| singolarmente senza speranza.~Dorval: Avete fatto malissimo, 35 1, 12| pensassi a darle stato.~Dorval: Ogni giorno essa diventa 36 1, 12| di metterla in un ritiro.~Dorval: Metterla in un ritiro; 37 1, 12| vi negherà cosa alcuna.~Dorval: Non ne so nulla.~Dalancour: ( 38 1, 12| vederlo, parlategliene subito.~Dorval: Lo farei. Ma dov'è andato?~ 39 1, 13| passeggia, va a prender aria. ~Dorval: (a Dalancour) Vado a raggiungerlo. ~ 40 1, 13| Conviene aspettarlo qui.~Dorval: Ma se partisse; se non 41 1, 13| più sopra?~Piccardo: (a Dorval) Perdonatemi, signore, egli 42 1, 13| il piacere di attenderlo.~Dorval: Volentieri. Comprendo benissimo 43 1, 13| do la mia parola d'onore.~Dorval: Basta così. (entra nell' 44 1, 15| è un uomo dabbene!... Se Dorval ottenesse da lui qualche 45 1, 19| Piccardo) Ebbene, dov'è Dorval?~Piccardo: Egli vi attende, 46 1, 20| dice a Piccardo) Dimmi, Dorval è nella mia camera?~Piccardo: 47 2, 1| Scena Prima. Geronte e Dorval~ ~Geronte: Andiamo a giocare, 48 2, 1| e non me ne parlate più.~Dorval: Ma si tratta di un nipote...~ 49 2, 1| vittima della sua vanità.~Dorval: Meno collera, mio caro 50 2, 1| flemma mi fareste arrabbiare.~Dorval: Io parlo per bene.~Geronte: 51 2, 1| Prendete una sedia. (Siede)~Dorval: (d'un tuono compassionevole, 52 2, 1| Vediamo, questo punto di jeri.~Dorval: (sempre con lo stesso tuono) 53 2, 1| Forse che no; vediamo.~Dorval: Vi dico che lo perderete.~ 54 2, 1| Geronte: No, ne sono sicuro.~Dorval: Se voi non lo soccorrerete, 55 2, 1| assolutamente.~Geronte: Chi?~Dorval: Vostro nipote.~Geronte: ( 56 2, 1| parlo del giuoco. Sedete.~Dorval: Io giuocherò volentieri: 57 2, 1| parlerete tuttavia di Dalancour?~Dorval: Potrebbe essere. ~Geronte: 58 2, 1| Geronte: Non vi ascolto.~Dorval: Dunque voi l'odiate?~Geronte: 59 2, 1| signore. Io non odio nessuno. ~Dorval: Ma se non volete...~Geronte: 60 2, 1| Giuochiamo, o ch'io me ne vo. ~Dorval: Una parola sola, ed ho 61 2, 1| Geronte: Che pazienza!~Dorval: Voi avete delle facoltà. ~ 62 2, 1| Geronte: Sì, grazie al Cielo!~Dorval: Più del vostro bisogno.~ 63 2, 1| per servire i miei amici. ~Dorval: E non volete dar nulla 64 2, 1| Geronte: Neppure un quattrino.~Dorval: In conseguenza ...~Geronte: 65 2, 1| Geronte: In conseguenza? .... ~Dorval: Voi l'odiate.~Geronte: 66 2, 1| impedisca il pentimento.~Dorval: (dopo un momento di silenzio, 67 2, 1| Geronte: Giuochiamo..~Dorval: (giuocando) Io ne sono 68 2, 1| giuocando) Scacco al re.~Dorval: (giuocando) E quella povera 69 2, 1| ragazza! ~Geronte: Chi?~Dorval: Angelica.~Geronte: Ah! 70 2, 1| giuoco) Parlatemi di lei.~Dorval: Ella dee ben soffrire frattanto.~ 71 2, 1| provveduto. La mariterò. ~Dorval: Bravissimo! Lo merita bene.~ 72 2, 1| giovanetta di molta buona grazia?~Dorval: Sì.~Geronte: Fortunato 73 2, 1| un momento, indi chiama) Dorval?~Dorval: Amico?~Geronte: 74 2, 1| momento, indi chiama) Dorval?~Dorval: Amico?~Geronte: Udite.~ 75 2, 1| Amico?~Geronte: Udite.~Dorval: Che C'è?~Geronte: Voi siete 76 2, 1| Geronte: Voi siete mio amico?~Dorval: Ne dubitate?~Geronte: Se 77 2, 1| volete, io ve l'accordo.~Dorval: Chi?~Geronte: Sì, mia nipote.~ 78 2, 1| Geronte: Sì, mia nipote.~Dorval: Come?~Geronte: Come! come! 79 2, 1| la volete, ve l'accordo.~Dorval: Ah! ah!~Geronte: E se la 80 2, 1| Eh?... Che ne dite?...~Dorval: Mio caro amico, voi mi 81 2, 1| felicità di mia nipote.~Dorval: Ma...~Geronte: Che?~Dorval: 82 2, 1| Dorval: Ma...~Geronte: Che?~Dorval: Suo fratello...~Geronte: 83 2, 1| sbrigatevi, decidete sul fatto.~Dorval: Ciò che mi proponete, non 84 2, 1| conviene, è fatto tutto.~Dorval: Ma...~Geronte: (disgustato) 85 2, 1| Udiamo il vostro ma.~Dorval: Vi par poco la sproporzione 86 2, 1| non è una testa sventata.~Dorval: Ella potrebbe avere qualche 87 2, 1| Geronte: Non ne ha alcuna.~Dorval: Ne siete ben sicuro?~Geronte: 88 2, 1| contratto. Ella è vostra.~Dorval: Adagio, mio amico, adagio.~ 89 2, 1| col vostro sangue freddo?~Dorval: Dunque vorreste?...~Geronte: 90 2, 1| Forse vi fo un affronto?~Dorval: No; anzi mi fate un onore, 91 2, 1| farebbe dare al diavolo.~Dorval: Non vi adirate. Volete 92 2, 1| l'accetti?~Geronte: Sì.~Dorval: Ebbene, io l'accetto...~ 93 2, 1| Geronte: (con gioia) Davvero?~Dorval: Ma a condizione...~Geronte: 94 2, 1| condizione...~Geronte: Di che?~Dorval: Che Angelica v'acconsenta.~ 95 2, 1| avete altra difficoltà?~Dorval: Questa sola.~Geronte: Voi 96 2, 1| consolate, io m'impegno per lei.~Dorval: Tanto meglio, se ciò è 97 2, 1| Abbracciatemi, mio caro nipote.~Dorval: Abbracciamoci pure, mio 98 2, 2| Seconda. Dalancour, Geronte e Dorval, e poi Piccardo~ ~Dalancour: ( 99 2, 2| più felice della mia vita.~Dorval: Caro amico, quanto siete 100 2, 2| Piccardo: (parte, e poi torna)~Dorval: Frattanto me n'andrò a 101 2, 2| subito, pranzerete meco.~Dorval: Ho da scrivere. Fa d'uopo 102 2, 2| sgrido, ma gli voglio bene.~Dorval: Via; giacché volete assolutamente 103 2, 2| Geronte: Anche questa è fatta.~Dorval: Sì, siamo intesi.~Geronte: ( 104 2, 2| mano) In parola d'onore?~Dorval: (dandogli la mano) In parola 105 2, 3| Scena Terza. Dalancour e Dorval~ ~Dorval: (In verità, tutto 106 2, 3| Terza. Dalancour e Dorval~ ~Dorval: (In verità, tutto ciò che 107 2, 3| dichiararvi la mia gratitudine.~Dorval: Sopra di che?~Dalancour: 108 2, 3| uomo più felice del mondo.~Dorval: Non vi lusingate tanto, 109 2, 3| vera.~Dalancour: Ma come?~Dorval: Io spero bene col tempo 110 2, 3| dunque la sua parola d'onore?~Dorval: Vel dico subito.... Egli 111 2, 3| sorella! L'accettate voi?~Dorval: Sì, se ne siete contento!~ 112 2, 3| attualmente il mio stato.~Dorval: Sopra di ciò, ne parleremo.~ 113 2, 3| abbracci con tutto il cuore.~Dorval: Mi lusingo che vostro zio 114 2, 4| o mia moglie, il signor Dorval. Io vel presento in qualità 115 2, 4| Madama: (con gioia) Sì?~Dorval: Io sarò pienamente contento, 116 2, 4| approvazione.~Madama: (a Dorval) Signore, io ne sono lietissima. 117 2, 4| mio marito?)~Dalancour: (a Dorval) Mia sorella lo sa?~Dorval: 118 2, 4| Dorval) Mia sorella lo sa?~Dorval: Credo di no.~Madama: (da 119 2, 4| ch'io la faccia venire?~Dorval: No. Converrebbe prevenirla. 120 2, 4| difficoltà.~Dalancour: Quale? ~Dorval: Quella della sua approvazione.~ 121 2, 4| parlerò io a mia sorella.~Dorval: No, caro amico; di grazia, 122 2, 4| Madama: (Non intendo nulla.)~Dorval: Io passo nell'appartamento 123 2, 5| riscaldato) Non avete veduto Dorval? Non me l'ha egli detto? 124 2, 5| gentilezza per parte del signor Dorval; ma vostro zio non vi ha 125 2, 9| di Geronte) È il signor Dorval. (a Valerio) Non vi fate 126 2, 10| Scena Decima. Angelica, poi Dorval~ ~Angelica: (Che farò io 127 2, 10| Che farò io qui col signor Dorval? Posso andarmene.)~Dorval: ( 128 2, 10| Dorval? Posso andarmene.)~Dorval: (ad Angelica che sia per 129 2, 10| Madamigella?~Angelica: Signore.~Dorval: Avete veduto il vostro 130 2, 10| questa mattina, signore. ~Dorval: Prima che uscisse di casa? ~ 131 2, 10| Angelica: Sì signore. ~Dorval: È ritornato? ~Angelica: 132 2, 10| Angelica: No signore. ~Dorval: Bene! (Non sa ancora nulla.) ~ 133 2, 10| novità che mi riguardi? ~Dorval: Vostro zio vi vuol bene. ~ 134 2, 10| modestia) È tanto buono! ~Dorval: (seriamente) Egli pensa 135 2, 10| Questa è una fortuna per me. ~Dorval: Egli pensa a maritarvi. 136 2, 10| Io dipendo da mio zio.~Dorval: Volete che vi dica qualche 137 2, 10| più vi piace, signore. ~Dorval: La scelta dello sposo è 138 2, 10| cielo!... Tremo tutta.) ~Dorval: (Mi pare di vederla contenta.) ~ 139 2, 10| ardirò di chiedervi... ~Dorval: Che, madamigella? ~Angelica: 140 2, 10| quello che m'è destinato? ~Dorval: Sì, lo conosco, e lo conoscete 141 2, 10| gioia) Io pure lo conosco? ~Dorval: Certamente: voi lo conoscete. ~ 142 2, 10| avrò io il coraggio?... ~Dorval: Parlate, madamigella. ~ 143 2, 10| nome di questo giovane? ~Dorval: Il nome di questo giovane? ~ 144 2, 10| Sì, se voi lo conoscete. ~Dorval: Ma... se egli non fosse 145 2, 10| con agitazione) (Cielo!) ~Dorval: Voi siete tanto saggia... 146 2, 10| zio voglia sagrificarmi? ~Dorval: Che intendete voi per questo 147 2, 10| proposto questo partito?~Dorval: (un poco punto) Ma... questo 148 2, 10| Il ciel lo volesse!~Dorval:. (contento) Il ciel lo 149 2, 10| farlo cangiar di parere.~Dorval: (Eh! eh! Non c'è male.) ( 150 2, 10| afflitta) Ah, signore!~Dorval: Avreste voi il cuor prevenuto?~ 151 2, 10| con passione) Signore!~Dorval: V'intendo.~Angelica: Abbiate 152 2, 10| Angelica: Abbiate pietà di me!~Dorval: (Io l'avea ben detto; l' 153 2, 10| signore, non mi dite nulla?~Dorval: Ma... Madamigella...~Angelica: 154 2, 10| quello cui vorrebbero darmi?~Dorval: Un poco.~Angelica: (con 155 2, 10| avverto che io l'odierò.~Dorval: (Povera ragazza! Mi piace 156 2, 10| compassionevole, siate generoso.~Dorval: Sì, madamigella... sì, 157 2, 10| Oh! quanto mi siete caro!~Dorval: Poverina!~Angelica: (con 158 2, 10| lo prende per la mano)~Dorval: Mia cara ragazza!..~ ~ 159 2, 11| ritira tutta mortificata, e Dorval sorride). Come? la mia presenza 160 2, 11| legittime. Tu hai fatto bene, Dorval, a prevenirla. Su via, madamigella, 161 2, 11| costernata) (Che intendo?)~Dorval: (sorridendo) (Eccomi scoperto.)~ 162 2, 11| t'allontani? vicinati! (a Dorval in collera) Su via, avvicinatevi 163 2, 11| avvicinatevi anche voi.~Dorval: (ridendo) Colle buone, 164 2, 11| Venite qui, e ascoltatemi.~Dorval: Ma ascoltate pur voi.~Geronte: ( 165 2, 11| alla scena, poi si volge a Dorval e gli dice con una specie 166 2, 11| brio) La non può scapparmi.~Dorval: Almeno lasciatemi parlare.~ 167 2, 11| e noi sottoscriveremo.~Dorval: Ma se voleste ascoltarmi...~ 168 2, 11| parte) (Non ne posso più.)~Dorval: (imbarazzato) Tutto va 169 2, 11| ma...~Geronte: Ma che?~Dorval: (guardando Angelica) Madamigella 170 2, 11| per suo bene. M'intendi?~Dorval: Parlerò dunque io medesimo.~ 171 2, 11| Geronte: Che avete a dirmi?~Dorval: Che mi rincresce; ma che 172 2, 11| allontana tutta spaventata. Dorval parimenti due passi addietro) 173 2, 11| due passi addietro) Voi (a Dorval) mi avete data la vostra 174 2, 11| la vostra parola d'onore.~Dorval: Sì; ma con patto...~Geronte: ( 175 2, 11| avessi qualche dubbio...~Dorval: (seriamente) No, signore: 176 2, 11| Geronte: (volgendosi verso Dorval) Siete voi dunque che mi 177 2, 12| Scena Dodicesima. Dorval e Geronte~ ~Geronte: (continua 178 2, 12| continua a parlare con Dorval) Che? abusate della mia 179 2, 12| affetto per la vostra persona?~Dorval: (alzando la voce) Ma udite 180 2, 12| volgendosi chiama) Angelica?~Dorval: (Che diavolo d'uomo! Egli 181 2, 13| si volge, non vede più Dorval, e resta immobile) Come! 182 2, 13| mi pianta così? (chiama) Dorval!... amico Dorval!... Ah 183 2, 13| chiama) Dorval!... amico Dorval!... Ah indegno!.. ingrato!.. 184 2, 14| volta.)~Geronte: Hai veduto Dorval?~Piccardo: (bruscamente) 185 2, 15| passeggiando a gran passi) È Dorval che m'ha fatto andare in 186 3, 3| Scena Terza. Dorval, e detta~ ~Dorval: (parlando 187 3, 3| Terza. Dorval, e detta~ ~Dorval: (parlando basso e sorridendo) 188 3, 3| Umilissima serva, signore.~Dorval: (sorridendo) Il signor 189 3, 3| conoscete meglio d'ogni altro.~Dorval: Egli si è sdegnato contro 190 3, 3| è adirato contro di voi?~Dorval: Senza dubbio. (ridendo 191 3, 3| flemmatico di questo mondo.~Dorval: Appunto per questa ragione 192 3, 3| Andate, andate a trovarlo.~Dorval: No, è troppo presto. Io 193 3, 3| disgrazie di suo fratello?~Dorval: (con pena) Ah, pur troppo! 194 3, 3| Martuccia: E che si dice?~Dorval: È cosa da chiedere? I buoni 195 3, 3| E quella povera ragazza?~Dorval: È necessario che io le 196 3, 3| meritare questa compiacenza.~Dorval: Ho saputo che un certo 197 3, 3| ah! Valerio? (ridendo)~Dorval: Lo conoscete?~Martuccia: 198 3, 3| faccenda è tutta opera mia.~Dorval: Tanto meglio; mi seconderete?~ 199 3, 3| Martuccia: Più che volentieri.~Dorval: Conviene ch'io vada ad 200 3, 3| Martuccia: E poi, se Valerio...~Dorval: Sì, andrò parimente in 201 3, 3| farete due cose in un colpo.~Dorval: Ma come?~Martuccia: Egli 202 3, 3| Martuccia: Egli è colà.~Dorval: Valerio?~Martuccia: Sì.~ 203 3, 3| Valerio?~Martuccia: Sì.~Dorval:Ne ho ben piacere. Vado 204 3, 3| faccia far la ambasciata?~Dorval: (ridendo) Oh bella!... 205 3, 3| Martuccia: Vostro cognato?~Dorval: Sì.~Martuccia: Come?~Dorval: 206 3, 3| Dorval: Sì.~Martuccia: Come?~Dorval: Non sai nulla?~Martuccia: 207 3, 3| nulla?~Martuccia: Nulla.~Dorval: Ebbene, lo saprai un'altra 208 3, 4| subito questa lettera a Dorval. (volgendosi verso la porta 209 3, 4| Spicciati.~Martuccia: Ma Dorval ...~Geronte: (vivamente) 210 3, 4| vivamente) Sì, a casa di Dorval. ~Martuccia: Egli è qui.~ 211 3, 4| Geronte: Chi?~Martuccia: Dorval. ~Geronte: Dov'è? ~Martuccia: 212 3, 4| Martuccia: Qui.~Geronte: Dorval è qui?~Martuccia: Sì signore.~ 213 3, 4| Dalancour? (in collera) Dorval nell'appartamento di Dalancour? 214 3, 4| Martuccia) Va in traccia di Dorval, digli da parte mia... Ma 215 3, 5| solo~ ~Sì, ella è così. Dorval ha penetrato in qual abisso 216 3, 5| così... è così senz altro; Dorval teme la parentela d'un uomo 217 3, 5| tenerezza, i miei benefizj... Dorval è mio amico. Dorval la sposerà; 218 3, 5| benefizj... Dorval è mio amico. Dorval la sposerà; io le darò la 219 3, 9| Scena Nona. Valerio, Dorval, Angelica, e detti~ ~Geronte: ( 220 3, 9| Geronte: (vedendo Valerio e Dorval) Che c'è?... Che vuole qui 221 3, 9| pure. Madama.~Geronte: (a Dorval) Venite qui, signor pretendente. 222 3, 9| adirato? Non volete venire?~Dorval: Parlate con me?~Geronte: 223 3, 9| me?~Geronte: Sì con voi.~Dorval: Perdonatemi; io sono soltanto 224 3, 9| Geronte: Il testimonio!~Dorval: Sì. Vi spiego l'arcano... 225 3, 9| Angelica) Vi sono degli arcani?~Dorval: Uditemi, amico. (serio 226 3, 9| Martuccia: Viva il mio padrone!~Dorval: Viva il mio buon amico! ( 227 3, ul| appartamento; sono invitati tutti. Dorval, noi frattanto giuocheremo
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License