grassetto = Testo principale
                       grigio = Testo di commento
L'adulatore
    Atto, Scena
1 1, 12 | vostro pari. Fategli animo, acciò si dichiari per me, ma non 2 1, 16 | in favore di mio marito, acciò egli se ne vada alla Corte?~ 3 2, 4 | una pezza del più bello, acciò lo possa far vedere al signor 4 2, 9 | dire?~ARL. Questi per vu, acciò imparè meio a cognosser L'amante militare Atto, Scena
5 3, 11 | Bisogna andar bel bello, acciò nol mora dall’allegrezza). ( L'amor fa l'uomo cieco Atto, Scena
6 3, 2 | Insegnargli un po' a cantare,~~Acciò il buffo possa fare~~Per L'arcadia in Brenta Opera, Atto, Scena
7 ARC, 1, 3| son sordo.~~~~~~LAU.~~~~Acciò ben lo capisca~~La vostra 8 ARC, 2, 10| alla porta?~~~~~~CON.~~~~Acciò che la mia bella~~Venga Arcifanfano re dei matti Atto, Scena
9 1, 1 | nostri?~~Vengano pur, ma acciò scoprir io possa~~Come l' 10 1, 1 | Dar gloria al mio valore,~~Acciò il mondo non cada~~Sotto 11 1, 1 | Vengo e mi raccomando~~Acciò un vostro comando~~Faccia L'avventuriere onorato Atto, Scena
12 1, 2 | venti doppie a voi... A me? acciò con buona maniera le facciate 13 2, 8 | venti doppie a donna Aurora acciò, per via d’amicizia, senza L'avvocato veneziano Atto, Scena
14 2, 3 | impegnarsi di farla vincere, acciò sia sposa d’un altro? Se 15 3, 2 | causa, de oscurar el ponto, acciò che no l’intendael giudice, La bancarotta, o sia il mercante fallito Atto, Scena
16 2, 11 | e avrò piacere per voi, acciò si smentiscano le lingue 17 3, 11 | pace il signor Pantalone, acciò la mala vita del padre non Le baruffe chiozzotte Atto, Scena
18 3, 13 | Toffolo, minacciandolo, acciò parli con rispetto) Olà, La birba Atto, Scena
19 1, 4 | È questa una finzione, acciò che il popolo~~Di me piacer 20 2, Ult | gli creda.~~~~~~LIND.~~~~Acciò che tutti veda~~Che quel La bottega da caffè Atto, Scena
21 1, 1 | Quattro grani de fava,~~E acciò chel para fresco,~~Mettèghe La bottega del caffè Atto, Scena
22 1, 11 | padovano... a sua elezione, acciò egli ne faccia esito per 23 1, 11 | Signor Eugenio, glieli do, acciò possa comparire puntuale 24 1, 11 | le venderò il panno io, acciò non le venga mangiato, e 25 1, 13 | gli zecchini nel Cappello, acciò Lisaura gli veda.) ~LISAURA 26 1, 15 | Raccomandatemi al padrone di essa, acciò, vedendomi così sola, non 27 2, 7 | voleva dar tutti subito, acciò non gli mandasse a male 28 2, 7 | dalla sua bottega si spurga, acciò Eugenio lo senta e lo guardi. Il bugiardo Atto, Scena
29 1, 10 | invenzion, feme un segno, acciò che anca mi possa segondar 30 2, 14 | scriver da un altro?~FLOR. Acciò non si conosca la mia mano.~ La burla retrocessa nel contraccambio Atto, Scena
31 1, 3 | di venirvi ad avvertire, acciò... mi capite; mi dispiacerebbe 32 2, 5 | fatto invitare apposta, acciò possa assisterla se bisogna, 33 2, 5 | possa assisterla se bisogna, acciò tenga il padre in conversazione, 34 5, 2 | fuori di casa, son venuto, acciò non creda che me ne abbia 35 5, 4 | stesso ad accompagnarli, acciò non vi siano equivochi.~ La buona madre Atto, Scena
36 3, 8 | capio, la vol che vaga via, acciò che no parla. Xe meggio 37 3, 12 | cossa bisogna che ghe diga, acciò che no la ghe ariva nova. 38 Ult | Siora sì, son maridada, e acciò che no se diga de mi, perché La buona famiglia Atto, Scena
39 2, 1 | E poi dar cento scudi, acciò sieno cagione di nuovi scandali, 40 2, 5 | Vi averanno mandato via, acciò venghiate a stare un poco La buona moglie Atto, Scena
41 1, 8 | padre gh’ha mile ducati, acciò che el se inzegna, acciò 42 1, 8 | acciò che el se inzegna, acciò che el negozia, ma credo Il cavalier di buon gusto Atto, Scena
43 Pre | scritta in carattere corsivo, acciò sappiasi non esser opera 44 1, 5 | fatevi merito presso di loro, acciò vi amino e vi rispettino, 45 3, 6 | capitale, ed il secondo 20.000, acciò sieno questi impiegati in Buovo d'Antona Atto, Scena
46 2, 14 | ha donato~~Varie monete, acciò si prenda cura~~Di trovare Il conte Caramella Opera, Atto, Scena
47 CAR, 1, 4| È di già accesa;~~Ma acciò duri la fiamma, e non si La casa nova Atto, Scena
48 2, 4 | ghe dirò de volerlo far: acciò che custìa lo vaga spantegando 49 2, 9 | aver qualcossa de dota, acciò che no i disesse che m'ho 50 3, 13 | tirelo in ?~Cristofolo: Acciò che non la senta l'odor Il cavaliere di spirito Opera, Atto, Scena
51 SPI, 2, 5| Volentieri, è ben giusto, acciò mi si conceda~~La grazia 52 SPI, 5, 6| Florida)~~~~~~FLO.~~~~Dirollo, acciò che voi~~Diciate che invaghita Il conte Chicchera Atto, Scena
53 1, 7 | Lombardia.~~~~~~MAD.~~~~Dunque, acciò non vi dicano~~Un francesin Il contrattempo Atto, Scena
54 2, 12 | fastidio?~FLOR. Ve lo dirò, acciò non crediate che io per 55 2, 20 | delicatezza da galantomo, acciò un ziorno no ve ne abbiè 56 3, 25 | compagnerò mi fora della porta, acciò che chi avè offeso, no se Il cavaliere e la dama Atto, Scena
57 2, 13 | questi sei pani di zucchero, acciò se ne serva e goda il tutto 58 2, 13 | guantiera glieli manda, acciò se ne serva alla conversazione, La dama prudente Atto, Scena
59 Pre | geloso, ma La Dama prudente, acciò più del ridicolo di un Marito, 60 3, 2 | consegnategli il paggio, acciò sia condotto in villa. Io La donna di garbo Atto, Scena
61 2, 11 | Momolo; voglio partire, acciò abbia campo di dirgli qualche 62 3, 7 | sentita la comun opinione, acciò ti serva di maggior confusione: Lo scozzese Atto, Scena
63 1, 4 | viene raccomandato?~GIU. Acciò gli trovi impiego per cameriere.~ 64 3, 10 | in buon assetto le case, acciò non rovinino, acciò stiano 65 3, 10 | case, acciò non rovinino, acciò stiano appigionate, e per Le donne di buon umore Atto, Scena
66 1, 6 | ritrovarlo al caffè, ed acciò ch'egli la possa conoscere, 67 3, 2 | della signora Silvestra, acciò il povero Conte possa venir Le donne vendicate Opera, Atto, Scena
68 VEN, 3, 5| per farlo arrabbiare, ed acciò veda~~Che bisogno non ho La donna volubile Atto, Scena
69 1 | dago una cameriera per una, acciò che abbiè compagnia.~DIA. 70 2 | andato per trattar con lei, acciò vi parlasse.~ROS. Sì, sì, Le donne curiose Atto, Scena
71 3, 4 | introduzion delle donne, acciò non nascano scandali, dissensioni, Le donne gelose Atto, Scena
72 1, 8 | Vago a tor el tabacco, e acciò che el sia fresco, lo fazzo 73 1, 11 | el se lo caverà subito, acciò che i diga che nol xe soo. 74 2, 19 | Gh’ho imprestà dei bezzi, acciò che el paga i so debiti.~ I due gemelli veneziani Atto, Scena
75 1, 12 | guardia ve la manderò a casa, acciò la podiè vender, e podiè 76 2, 12 | penso de consegnarle a vu, acciò, vegnindo fora el patron, 77 3, 5 | far de un avvocato?~BARG. Acciò faccia constare al giudice 78 3, 11 | vuole.~ZAN. Mo perché?~ROS. Acciò lei non dica ch’egli mi 79 3, 25 | Camerada, portelo pulito, acciò, dopo che l’è morto, no 80 3, 25 | scoprite ogni indizio, acciò si possa vendicar la morte Il genio buono e il genio cattivo Atto, Scena
81 3, 8 | lezione ch'io voglio darci, acciò non mi faccia più soffrire L'erede fortunata Atto, Scena
82 3, 1 | ella non gli corrisponde; acciò, riconoscendo dalla medesima Il feudatario Atto, Scena
83 1, 7 | Fate avvisare la Comunità, acciò tutti sieno pronti per dare 84 1, 12 | il rispetto.~BEAT. Orsù: acciò in avvenire vi portiate Il filosofo Parte, Scena
85 1, 2 | S’arde per me qualcuna,~~Acciò l’ardor non cresca~~Io la La figlia obbediente Atto, Scena
86 1, 5 | dalla vostra ubbidienza, acciò abbiè sto merito de gratitudine 87 1, 13 | Per destender i abiti, acciò che i chiappa aria.~CAM. 88 2, 12 | lei.~CAM. Eccola servita. Acciò non s’incomodi, l’ho accesa.~ La finta ammalata Atto, Scena
89 1, 13 | maridarla co sto boccon de mal, acciò che la mora? Se la va via 90 2, 6 | voi. Vi contentate?~ROS. Acciò mi guarisca presto? (ridendo)~ 91 2, 6 | presto? (ridendo)~BEAT. Acciò vi guarisca presto. Vi contentate?~ 92 2, 11 | ascoltiamo tre medici; acciò, se mi fanno morire, non 93 3, 1 | procurerò illuminarlo, acciò non creda né agl’ignoranti, Il frappatore Atto, Scena
94 1, 6 | volesto che fazza sto viazo, acciò che impara el viver del 95 1, 7 | affine di tenerlo divertito, acciò non si stufi, perché mi 96 3, 5 | massizzo. La tegno incartada, acciò che no la se insporca.~FLOR. Il giuocatore Atto, Scena
97 1, 3 | fatto. Vorave sconderli, acciò nol me li trovasse, ma no 98 1, 3 | dona veramente?~FLOR. Sì. Acciò che tu sii attento e fedele.~ 99 2, 1 | bisogna dar bene da bere, acciò si scaldino un poco la testa 100 3, 4 | darò quindesemille ducati, acciò che el li zoga in t’una 101 3, 8 | qualche cosa di vostro?~ROS. Acciò non facciate sinistro concetto Lugrezia romana in Costantinopoli Atto, Scena
102 3, 1 | Amante non sta bene;~~Onde, acciò che di me più non ti caglia,~~ La donna di testa debole Atto, Scena
103 0, aut | ai Comici precisamente, acciò potesse ciascheduno comparire 104 3, 8 | pensare pria di rispondere; acciò la di lei risposta sia certa, Una delle ultime sere di carnovale Atto, Scena
105 3, 13 | anno, e un terzo dei utili, acciò che v'interessè con amor.~ L'impostore Atto, Scena
106 2, 6 | Dottor mio fratello.~DOTT. Acciò ch'io stenda il contratto.~ 107 2, 6 | stenda il contratto.~RID. No, acciò che voi facciate la sicurtà 108 2, 12 | converrebbe sigillarlo, acciò costui non lo leggesse). ( La famiglia dell’antiquario Atto, Scena
109 1, 8 | vossignoria? Me lo dica, acciò non manchi al mio debito.~ 110 2, 8 | CAVALIERE Orsú, sentite; acciò la vostra padrona non dica 111 3, 6 | questa è bella! Se pagano acciò dica male, non l'ho da fare?~ Il geloso avaro Atto, Scena
112 1, 12 | perché ve li alo dai?~EUF. Acciò mi compri dei nastri, delle Le femmine puntigliose Atto, Scena
113 0, aut | cui non vi sono mai stato, acciò apporre non mi si possa 114 1, 4 | Ehi! per vostra regola, acciò non facciate qualche cattivo 115 1, 6 | quella di essa Rosaura, acciò resti in faccia alla Contessa 116 2, 9 | tavolino con queste stoffe, acciò non dica ch'io vendo la 117 3, 9 | facessero romper le gambe, acciò non ballasse più.~Contessa Gli innamorati Atto, Scena
118 1, 4 | consegnare io a Tognino acciò possa dir che l'ha ricevuta 119 3, 8 | lui questa soddisfazione, acciò se ne vanti, e vada raccontando Le inquietudini di Zelinda Atto, Scena
120 2, 3 | nostro ragionamento. (forte, acciò Lindoro senta, e s'ingelosisca)~ 121 2, 14 | prevenirla di questa visita, acciò lo riceva tranquillamente, La locandiera Atto, Scena
122 1, 21 | Bisogna piegarlo bene, acciò non si guasti. Questa sorta 123 1, 21 | voglio disgustar nessuno. Acciò non vada in collera, lo La madre amorosa Atto, Scena
124 1, 1 | che ho penetrà za un'ora, acciò colla so prudenza la gh' Le massere Atto, Scena
125 2, 1 | anello, e la me l'ha lassà~~Acciò che ghe lo mostra: i lo 126 2, 5 | pan, de vin, de gnente,~~Acciò no te la magna l'amiga o Il medico olandese Atto, Scena
127 2, 5 | teste ostinate.~~È tal, che acciò un pronostico non gli andasse Il Moliere Atto, Scena
128 4, 9 | noi secondar conviene,~~Acciò non dican male, se dir non Il mondo della luna Atto, Scena
129 3, 1 | astrologia tutti studiate,~~Acciò saper possiate~~Quello che 130 3, 6 | sussistenza~~Del loro matrimonio,~~Acciò non si rendesse un giorno Le morbinose Atto, Scena
131 1, 6 | incognita in maschera anderà~~E acciò che el la cognossa senza 132 4, 8 | tole. (Ai Servitori.)~~E acciò che nol se immagina che I morbinosi Atto, Scena
133 3, 1 | sia un poco in declivio, acciò sia goduta, e di mettere Le nozze Atto, Scena
134 3, 7 | venisse adesso.~~~~~~MAS.~~~~Acciò non ritorniate~~A farmi Pamela nubile Atto, Scena
135 3, 4 | chi son io, chi tu sei: acciò nella vita misera ch'io Il paese della cuccagna Opera, Atto, Scena
136 PAE, 1, 7| stomaco un lambicco,~~E acciò non vi saziate,~~Vi faccia Il padre per amore Atto, Scena
137 1, 2 | foste colà arrivato,~~Abbia, acciò mel recaste, quel foglio La pelarina Parte, Scena
138 2, 3 | Nel taschin più nascosto,~~Acciò più nol vediate.~~~~~~PEL.~~~~ 139 2, 3 | che dite anzi è proibito,~~Acciò la virtuosa non s'affanni~~ 140 2, 4 | in casa i ghe lo veda,~~E acciò che fazza bezzi,~~Za mezz' I pettegolezzi delle donne Atto, Scena
141 1, 14 | giallo i manichetti di pizzo, acciò compariscano sempre nuovi.~ Il poeta fanatico Atto, Scena
142 2, 10 | l’animo de farmela amiga, acciò che no la me rebalta). ( Componimenti poetici Parte
143 Dia1 | rompe altro che morte, ~Acciò più franche ve possiè dispor ~ 144 Dia1 | tute do per vocazion.~E acciò ghe riessa el monestier 145 Dia1 | in aspetto differente; ~Acciò la zente sboccaizza91 ardita,~ 146 Dia1 | avanti, e che me sbriga, ~Acciò che chi me ascolta no se 147 Dia1(165) | la corda, di rallentarla, acciò più non tiri il cavallo, 148 Dia1 | Parafrasato o interpretato almeno,~Acciò, donne, possiate un po’ 149 Dia1 | incombenza ~Per Teresa pregando, acciò il Signore ~Le dia coraggio 150 TLiv | lodà, che no son degno, ~Ma acciò la sappia che ho adempio 151 TLiv | l’amico, ~Direi lo fate acciò mi venga un male.~Son quattordici 152 TLiv | fe’ già robusta e sana ~Acciò t’avessi a seppellir tra 153 1 | lo soffre e lo consente, ~Acciò veggiam quanto la vità è 154 App | Cinquanta che tette ~Acciò no manca el latte al fantolin, ~ I portentosi effetti della madre natura Atto, Scena
155 1, 3 | fatto~~Il principe Ruggiero, acciò creduto~~Falsamente non 156 3, 7 | ancor m'adora.~~Vuò donarle, acciò non mora,~~Un tantin di Il povero superbo Atto, Scena
157 1, 14 | giudicio~~Usar ogni artificio~~Acciò quel scimunito~~Diventi 158 3, 8 | ma però li accetto,~~Acciò sappiate che vi porto affetto.~~~ ~~~~~ Il prodigo Atto, Scena
159 1, 11 | trenta o quaranta ducati, acciò che le se marida più presto. Il quartiere fortunato Parte, Scena
160 3, 3 | professo un uom leale;~~Acciò che poi non ve n'abbiate Il raggiratore Atto, Scena
161 2, 1 | non quando vi vedo.~ARL. Acciò che el podè véder meggio, 162 3, 1 | vi ho condotto qui meco, acciò colla serva non usciste 163 3, 1 | voluto condur voi pure, acciò principiate un poco a vedere, Il tutore Atto, Scena
164 1, 11 | testamento de vostro cugnà21, acciò possa servirmene, e farò 165 1, 11 | altro zorno ve l’ho lassà, acciò che considerè quel ponto 166 2, 8 | cucina, che aiuti al cuoco acciò la mattina si sbrighi presto, 167 2, 10 | mandà altre quattro persone, acciò i me sappia dir da che banda Il ritorno dalla villeggiatura Atto, Scena
168 3, 6 | L'ho dato al servitore acciò m'aiutasse a portar via I rusteghi Atto, Scena
169 2, 3 | vegnimo a dir el merito, acciò, che vegnì a discreditar 170 3, 1 | parenti.~LUNARDO Certo! acciò, che la me fazza smatar.14~ 171 3, 2 | Perché? son vegnua a posta, acciò, che parlè; so che ve lamentè La serva amorosa Atto, Scena
172 2, 3 | merito nel suo accomodamento, acciò ad occhi chiusi il mio padrone 173 3, 13 | questi trenta zecchini, acciò vossignoria beva la cioccolata 174 3, 16 | favoriscano ritirarsi, acciò possa io interrogare con Il servitore di due padroni Atto, Scena
175 3, 9 | mi che lo tegna coverto, acciò che el so padron no lo cazza Sior Todero brontolon Atto, Scena
176 1, 5 | se mette suso a bonora, acciò che i cressa, acciò che 177 1, 5 | bonora, acciò che i cressa, acciò che i fazza fazion. Son 178 3, 5 | Nicoletto?~NICOL. Certo! acciò che i me daga delle bastonae?~ La scuola di ballo Parte, Scena
179 | alcuna~~A pagar mille scudi acciò non vada.~~~~~~RIG.~~~~( Il signor dottore Atto, Scena
180 3, 7 | Bernardino.~~Avvezzati anche tu,~~Acciò impari da noi la servitù.~~~~~~ La sposa persiana Atto, Scena
181 0, aut | vita, e miglior salute, acciò possa egli arricchire i La donna stravagante Atto, Scena
182 4, 1 | veder s'ella è contenta,~~Acciò la poverella un non se Il teatro comico Atto, Scena
183 2, 15 | Ci favorisca di grazia, acciò ch'io non mancassi del mio Terenzio Atto, Scena
184 4, 6 | forte, battendo un piede, acciò Critone si curvi.)~~~~~~ L'uomo di mondo Atto, Scena
185 1, 16 | Regalerò el maestro dei balli, acciò che el ve fazza far una 186 3, 8 | dar incomodo a lori; onde, acciò che tutti gh'abbia la so 187 3, 10 | di mandarvi le mie gioje acciò ve ne serviate. Pregovi La vedova scaltra Atto, Scena
188 1, 12 | Stefanelo xe morto senza fioi, e acciò no perissa la nostra casa 189 2, 1 | Dott. Egli m'ha pregato acciò l'introduca da voi, ed è 190 3, 23 | Dovevate esporlo qui in sala, acciò fosse ammirato da tutta 191 3, 23 | metteremo sulla porta di strada, acciò sia meglio veduto.~Alv. ( Il ventaglio Atto, Scena
192 1, 4 | pregato la signora Candida, acciò m'interessi per voi, per 193 1, 4 | farvi avere delle doti, e acciò Crespino sia vostro marito.~ 194 3, 3 | dirgli che l'ho preso io? Acciò vada dicendo che sono andato La villeggiatura Atto, Scena
195 2, 6 | PAOL. Favorite, don Mauro, acciò possiamo ridurre la questione L'incognita Atto, Scena
196 1, 5 | cuore d’abbandonarla. Ma acciò non crediate sia interessata 197 1, 11 | de viver in t’una terra, acciò le occasion e le pratiche 198 2, 12 | xe mio fio, l’ho desarmà acciò che no l’offienda nissun, 199 3, 21 | per ordine dei mediatori, acciò vi consoliate e siate più I mercatanti Atto, Scena
200 1, 1 | dir così per riputazione, acciò i giovini non mi credan 201 2, 8 | Mi augura vita e salute, acciò non muoia prima di pagarlo.~ La moglie saggia Atto, Scena
202 2, 16 | voglio. La batterò.~BEAT. Sì, acciò dica che l’avete battuta Il padre di famiglia Atto, Scena
203 1, 8 | tenere i figliuoli in casa, acciò non periscano fuori di casa. 204 2, 2 | che non lo sappia.~OTT. Acciò non lo venga a sapere, bisogna 205 3, 3 | vedere.~ELEON. Quando è così, acciò non crediate che io in questa L'impresario di Smirne Atto, Scena
206 1, 9 | senta, prima ch'io la fermi, acciò non dica un giorno, ch'io Il vero amico Atto, Scena
207 1, 2 | motivo della sua risoluzione, acciò possa assicurare il suo 208 1, 7 | vada a fare il desinare, acciò non si consumi il fuoco.~ 209 2, 18 | Neppur per me). (da sé)~LEL. Acciò abbiate meno riguardi, signora 210 3, 23 | saranno le sue ricchezze; e acciò non crediate che finga, 211 3, 23 | non crediate che finga, acciò non crediate ch’io mi possa La putta onorata Atto, Scena
212 3, 9 | zaffi, gh’ho la bona man, acciò che i lo liga, e che i ghe 213 3, 17 | colla contessa mia cugina, acciò non frastorni quanto abbiamo 214 3, 27 | camera fin che io torno; e acciò non abbiate paura, vi serrerò
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License