La buona madre
    Atto, Scena
1 1, 2 | no andar coi sbrìndoli21 tuto el zorno, specialmente col 2 1, 3 | Bisognerave che fusse per tuto, che fasse tuto, che gh' 3 1, 3 | fusse per tuto, che fasse tuto, che gh'avesse cento man, 4 1, 8 | ghe zuro, me contento de tuto. Me sta sul cuor ste do 5 1, 8 | scuode, lu va, lu vede, lu fa tuto. Co ghe digo, tuto, tuto.~ 6 1, 8 | lu fa tuto. Co ghe digo, tuto, tuto.~AGN. Gh'ho gusto 7 1, 8 | tuto. Co ghe digo, tuto, tuto.~AGN. Gh'ho gusto dasseno. 8 1, 8 | che ghe volesse ben. Sora tuto che ghe volesse ben, e poder 9 1, 8 | da scoar115, da far de tuto.~BARB. Che la manda a casa 10 2, 1 | una bottega che gh'ha de tuto. Me servo anca mi qualche 11 2, 4 | averè el relogio, e gh'averè tuto el vostro bisogno. Nevvero, 12 2, 6 | ma co se tratta de ela, tuto: parona de tuto.~GIAC. Anca 13 2, 6 | de ela, tuto: parona de tuto.~GIAC. Anca sì, che averè 14 2, 6 | ROC. Le me daga de più tuto quel che le vol. La toga 15 2, 6 | brazzo.~BARB. Che fa in tuto quattro e quattro otto, 16 2, 8 | mile ducati de contai, e po tuto quelo che ghe vien drio?~ 17 2, 8 | che de esser bon, e de far tuto quelo che se ghe dise.~NICOL. 18 2, 17 | se me volè ben, disème tuto, disème quel che savè. Za 19 2, 17 | cognosse? e che m'ha contà tuto? La lavandera, che ghe lava 20 2, 17 | darò un ducato, ghe darò tuto quel che la vol.~MARG. Siora 21 3, 1 | ghe manchessi, prima de tuto el cielo ve castigheria, 22 3, 5 | giera per ti. El cielo el fa tuto per el meggio. Se ti averà 23 3, 5 | vestirse, e po le gh'averà tuto quelo che le vorà.~LOD. 24 3, 12 | gh'ho , e gh'ho fato de tuto e l'ha pianto con tanto 25 3, 12 | siora Barbara: prima de tuto la ringrazio del bon amor 26 3, 16 | Via, via, fio mio. A monte tuto quel che xe stà. Sior'Agnese La buona moglie Atto, Scena
27 1, 1 | cossa vorla? (esce)~BETT. Tuto el zorno su quel malignazo 28 1, 1 | xe una petegola. Ti conti tuto.~MOM. Cossa ogio dito, via, 29 1, 1 | anderò più.~BETT. E sora tuto, se ti vol star con mi, 30 1, 2 | che me fa drezzar i cavei. Tuto causa le mare. No le gh’ 31 1, 3 | vedo.~CAT. Ma dove stalo tuto el e tuta la note?~BETT. 32 1, 5 | de manco de no volerghe tuto el so ben.~CAT. Anca mi 33 1, 6 | vogia? Vardèlo che toco! Tuto el mio Pasqualin. Tuto so 34 1, 6 | Tuto el mio Pasqualin. Tuto so pare. Tiò, siestu benedio. ( 35 1, 8 | fa vogia, e pur i va per tuto senza una sugezion imaginabile. 36 1, 8 | cucagna dei debitori. I va per tuto con libertà, e quando che 37 1, 8 | el fa l’amor; i vol saver tuto. In t’una città granda, 38 1, 17 | volè coverzer, ma mi so tuto.~BETT. El saverà più de 39 1, 18 | Vardè se no el me someggia tuto.~BETT. Certo, el gh’ha tuti 40 1, 19 | la mugier no se ghe dise tuto. (a Catte)~CAT. Sì ben, 41 1, 19 | che l’ha fato? Ho scoverto tuto. Dei mile ducati nol ghe 42 1, 19 | cara sorela, fa far de tuto.~BETT. Ma se i giera tanto 43 1, 19 | richi?~CAT. No xe miga oro tuto quel che luse. Se ti savessi 44 1, 19 | Vostro dano. Pazienza! Tuto me toca a mi.~PANT. Vogio 45 1, 21 | giudizio; el se pentirà de tuto quel ch’el m’ha fato, e 46 2, 3 | Via, tasè .~MALAC. So tuto, savè, e siben che vecchio...~ 47 2, 5 | Finalmente son pare, e ad onta de tuto quelo che m’avè fato, ancora 48 2, 5 | domandar manco, dopo de tuto quelo che ho fato per vu? 49 2, 5 | ospeal o dal lazzareto. E ti tuto aliegro e contento ti godi, 50 2, 5 | a compassion; ma più de tuto ancora pensa a ti medemo, 51 2, 13 | spizier a bever de l’acqua de tuto cedro, e ho speso un da 52 2, 22 | aver paura. Ti vederà che tuto se giusterà. Basta che ti 53 2, 22 | capital de mio mario, che de tuto l’oro del mondo.~PASQUAL. 54 3, 1 | le xe in colera, le dise tuto. A star in casa se scoverze 55 3, 4 | Con chi parlistu, toco de tuto aseno?~TITA Xe do ani che 56 3, 8 | marchesa, me stupisso che con tuto quelo che xe passà tra ela 57 3, 15 | Via, la staga aliegra, che tuto se giusterà. Ho mandà a 58 3, 15 | missier, gh’ho fato contar tuto al mario de la furtariola, 59 3, 20 | Siora marchesa, ho sentio tuto, e per le racomandazion 60 3, 22 | staria co quel vecchio per tuto l’oro del mondo. Tiogo su Il campiello Atto, Scena
61 1, 4 | SANSUGA Za l'ho informà de tuto.~La staga un tantin.~ 62 3, 1 | Povero sporco, se savessi tuto!~Ma no ve voggio dir, perché La casa nova Atto, Scena
63 1, 11 | sposarme, e l'ha fatto de tuto perchè nol me toga. Sto La cascina Atto, Scena
64 2, 2| Andate, buona gente,~~Tuto a ripor nella dispensa mia.~~ I due gemelli veneziani Atto, Scena
65 3, 11| ~Do orete sole.~Spiegar tuto el mio cuor~Voria... ma Le massere Atto, Scena
66 1, 11 | valesse diese zecchini in tuto.~~~~~~RAIMONDO:~~~~Questo I morbinosi Atto, Scena
67 1, 2| impegnà,~~Che el vol esser per tuto a veder quel che i fa.~~~~~~ 68 1, 2| E quel che se considera, tuto per un lion.~~~~~~GIA.~~~~ 69 1, 6| amor, voleva da magnar.~~Tuto me comodava, nose, pomi, 70 2, 1| BRI.~~~~Sior sì, ve dirò tuto, senza che se contenda.~~ 71 2, 1| l'amigo.~~Tolè, ve digo tuto; vardè se son sincera.~~ 72 2, 1| sincera.~~Caro vu, fe de tuto che staga qua sta sera.~~ 73 2, 5| vol.~~Che la vegna; faremo tuto quel che se pol.~~~~~~BRI.~~~~ 74 4, 3| la cità,~~Ne piase più de tuto la nostra libertà.~~~~~~ 75 4, 3| GIA.~~~~Basta, farò de tuto, perché vegnì anca vu,~~ 76 4, 4| co le bone.~~~~~~TON.~~~~Tuto el v'ho da véder a star 77 5, 1| per le mate pericolo per tuto.~~Cossa fale de mal quele 78 5, 1| giudizio.~~Ghe xe del mal per tuto; in ogni profession,~~In 79 5, 1| zente mormorar.~~E pur con tuto questo, savendo el pregiudizio~~ Componimenti poetici Parte
80 Dia1 | ,~Lezer, bever, magnar, tuto se fa:~Ma la carozza no 81 Dia1 | spese: ~Ma quel che più de tuto fa stupor, ~Del paron de 82 Dia1 | professa.~Quando ho dito tuto questo, ~Ho suplido a l’ 83 Dia1 | intenzion, ~E, per dirla, tuto el resto ~Xe superfluo ala 84 Dia1 | verità, stupir la zente. ~Tuto m’ha piasso assae, tuto 85 Dia1 | Tuto m’ha piasso assae, tuto è stà bon,~Oto pute ha cantà, 86 Dia1 | hoi da far? se vogio dir ~Tuto el ben che in sti zorni 87 Dia1 | contrada ~Luminando per tuto in più maniere ~Ciri, torzi, 88 Dia1 | incensi, e canti.~XXVIII~Tuto xe fato a gloria del Signor; ~ 89 Dia1 | galantomo e de bon cuor;~E tuto ha da vegnir dal mio cervelo,~ 90 TLiv | tempi a la campagna.~Ma tuto el ben xe framischià col 91 TLiv | se conseggia,~I pensa a tuto, fora che a la morte,~E 92 TLiv | gnente, ~O in parlatorio tuto el se peta.~L’Istoria 93 TLiv | far cento.~Ma deboto lo sa tuto el Paese~Che me scambio 94 TLiv | del Morgante.~E pur, con tuto ciò, no passa ~Che no 95 TLiv | criticarme~Fin che, stufo de mi tuto el Paese,~No i vegnisse 96 TLiv | Grazia che m’ha podesto sora tuto.~Ma spero un qualche ( 97 TLiv | Co i ballerà, ghe dirò tuto.~Ascoltemo el terzetto. 98 TLiv | porta, e el parlatorio.~Tuto xe belonazzo426, ma i m’ 99 TLiv | impastato e marzapane, ~Tuto amor per sta casa, e tuto 100 TLiv | Tuto amor per sta casa, e tuto zelo; ~Che va facendo le 101 TLiv | pronti. ~El salta suso, e tuto aliegro in viso~D’esser 102 TLiv | una letera el fa comover tuto;~E tal giera de quela el 103 TLiv | sto gran delito.~Prima de tuto, l’ha parlà per sdegno, ~ 104 TLiv | del sangue papalin513;~E tuto quanto el popol venezian~ 105 TLiv | per obedirve: ~Son qua tuto per vu, senza sparagno.~ 106 TLiv | ben che voria mi, ~Perché tuto comprenda una parola.~Donca, 107 TLiv | abandona i parenti e el mondo tuto, ~Sprezza ogni lode, e da 108 TLiv | semplicemente el vero.~Prima de tuto: EI feritor dei cuori, ~ 109 TLiv | perissa, e el gh’ha per tuto ~Parechiae le tempeste, 110 TLiv | primo che le va drento, ~Tuto quelo le sa che le ha da 111 TLiv | mile mia.~Mo perché vastu? Tuto dir no posso; ~Vago perché 112 1 | destina,~E che fa giubilar tuto el paese, ~Xe una vezzosa 113 1 | né strapazzipeae.~Per tuto gh’è el so bon e gh’è el 114 1 | bon e gh’è el so mal, ~Per tuto gh’è el so dreto e el so I rusteghi Atto, Scena
115 1, 5 | colera, che el puto farà tuto quelo che voggio mi.~LUNARDO 116 1, 5 | LUNARDO La mia puta sa far de tuto. In casa ho volesto, che 117 1, 5 | volesto, che la faza de tuto. Fina lavar i piati.~MAURIZIO 118 1, 6 | mi, se no fasse cusì! Su tuto el cateria da criar. No 119 1, 7 | le avè da impedir.~SIMON Tuto quelo, che no me piase, 120 1, 9 | Lucieta?~MARINA Ve dirò tuto; ma appian, che nissun ne 121 1, 9 | Siestu maledeta! La me fa far tuto quel che la vol).~ ~ 122 2, 5 | cento maniere.~LUNARDO E tuto causa la libertà.~SIMON 123 2, 5 | per dir, ma el sa far de tuto; el bala, el zoga a le carte, 124 2, 5 | da mi, che ve conterò tuto.~SIMON Mia muggier sarà 125 2, 6 | quala far.~MARINA de tuto, che la se destriga.~MARGARITA 126 2, 7 | sta casa i cata da dir sun tuto.~MARINA vero; vostro 127 2, 8 | madre, la trova dificoltà in tuto. (La proprio una caga 128 2, 12 | Cancian)~FELICE (Se el savesse tuto). (piano a Margarita)~MARGARITA ( 129 3, 1 | le donne; castighèle,1 e tuto el mondo ve loderà.~CANCIANO 130 3, 1 | Mia muggier causa de tuto.~SIMON Castighèla.~LUNARDO 131 3, 1 | e ho stabilio. Prima de tuto, a monte el matrimonio.3 132 3, 1 | basilisco.~CANCIANO E la mia? Tuto a so modo la vol.~SIMON 133 3, 1 | no fazzo gnente.~LUNARDO Tuto mal, ma un mal, che se 134 3, 2 | me darè rason. Prima de tuto, lassé, patroni, che ve 135 3, 2 | avémio da far?~SIMON Prima de tuto, mi dirave de andar a disnar.~ 136 3, ul | ha la man no fenìo tuto? Fina a un certo segno me 137 3, ul | éla per vu, me caverave tuto quelo che gh'ho; sparzerave 138 3, ul | bone, o co le cative, le fa tuto quel che le vol.~FELICE 139 3, ul | LUCIETTA Oh, mi me contento de tuto.~MARGARITA Ghe despiase 140 3, ul | perdonà?~FELICE A monte tuto. Andemo a disnar, che Il teatro comico Atto, Scena
141 2, 1 | antighi se faceva così, tuto el popolo decideva, perché La putta onorata Atto, Scena
142 1, 5| lo vedo, se me missia10 tuto el sangue che gh’ho in te 143 1, 6| preme la mia reputazion sora tuto.~PASQUAL. Donca cossa ogio 144 1, 8| ben. la fornera m’ha contà tuto. Taso perché mia sorela, 145 1, 8| scarpe? Vu me le avè fruae. Tuto el zorno in rondon29 co 146 1, 10| casa. Ma adesso se vede tuto el contrario. Una povera 147 1, 10| Se vorè, sarè parona de tuto.~BETT. Mi no vogio tante 148 1, 15| Védelo? Adesso xe giustà tuto. Ghala con mia cugnada 149 1, 18| del nostro inzegno; e sora tuto semo tanto fedeli e sfegatai 150 1, 18| e faressimo custion co tuto el mondo, se sentissimo 151 1, 18| nasse maestro, e l’omo fa tuto quelo ch’el vol.~PASQUAL. 152 1, 18| mozzo su una nave. Pazienza. Tuto soporterò, ma xe impossibile 153 2, 1| Oh cara mare, me consolè tuto. Vago a dirghe a la mia 154 2, 3| séntio! Oimè, se me missia tuto el sangue). (da sé)~TIT. 155 2, 3| rallegro.~PAS. (Tiolè, velo ! Tuto so pare col giera zovene). ( 156 2, 4| casa del paron, e lu farà tuto quelo che bisogna.~PANT. 157 2, 4| pensar gnente! Lu el farà tuto quelo che bisogna! Ah, ah, 158 2, 4| PASQUAL. Donca xe fato tuto?~PANT. Oh! tuto.~PASQUAL. 159 2, 4| xe fato tuto?~PANT. Oh! tuto.~PASQUAL. Posso andar...~ 160 2, 10| mato.~PASQUAL. Se savessi tuto, no diressi cussì.~BETT. 161 2, 10| volessi ben!~BETT. Sto cuor xe tuto vostro.~PASQUAL. Anemo, 162 2, 10| cognossua. Ve vogio ben de tuto cuor, con tute le viscere, 163 2, 10| sposada. E anca vu, con tuto el ben che me volè, co fussi 164 2, 12| Sì ben per causa vostra tuto lagreme e desperà, el xe 165 2, 12| cativo conceto! Pazenzia, tuto sofrirò per amor del mio 166 2, 12| se me volè consolar.~MEN. Tuto quel che volè.~BETT. Oe, 167 2, 14| sarè sposai, se giusterà tuto.~PASQUAL. L’è quela che 168 2, 14| che caro mato! Sì, fio, tuto; ti xe paron de casa! Evviva 169 2, 18| pazenzia, seguro. Ma ho savesto tuto. Ghe giera de mezzo un certo 170 2, 18| de no, anca che le vogia. Tuto sta a conoscerli. Ma mi, 171 2, 19| so cossa dir. Ho fato de tuto, ma non ho fato niente. 172 2, 24| sta ocasion, e te perdono tuto.~LEL. Cos’è questo tu? Che 173 3, 4| Adesso vegno in chiaro de tuto. Elo xe sta quelo che m’ 174 3, 4| onorata. So mario ha fato de tuto per tirarme zozo. No ghe 175 3, 4| corrisponde?~BETT. Assae; ma tuto el mondo ne xe contrario.~ 176 3, 10| se pol più viver; i vol tuto per lori. Ma intanto stago 177 3, 14| Co i ne piase a nu, per tuto dove ch’andemo, oh, che 178 3, 22| Menego, dove seu ficao? Tuto ancuo che ve cerco, e no 179 3, 23| se quieta, che giusteremo tuto.~PANT. No gh’ho bisogno 180 3, 29| imediatamente. Betina merita tuto; no averave riguardo de 181 3, 30| a Pasqualino)~PASQUAL. Tuto quel che volè; me basta
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License