L'adulatore
    Atto, Scena
1 3, 2| carità la fazza che i me daga el mio salario che avanzo.~ L'amante Cabala Atto, Scena
2 3, 3| Che no so lezer). La le daga qua.~~La varda, la s’inganna:~~ 3 3, 3| mette in suspetto). La me daga~~Un qualche contrasegno: La bancarotta, o sia il mercante fallito Atto, Scena
4 1, 10| bisognerà che el me ne daga anca a mi. A bon conto tirerò 5 3, 16| e prego el cielo che me daga tanto de vita da scontar La bottega da caffè Atto, Scena
6 1, 3| desmascherada.~~Via, la ghe daga una benigna occhiada.~~~ ~~~~~ 7 1, 3| cussì me piasè!~~La me daga la man. (torna a sedere)~~~ ~~~~~ 8 2, 6| me sia crudel; via, la me daga~~Un poco de conforto alla 9 2, 7| La prego in cortesia, la daga liogo.~~Sta camera da ziogo~~ 10 3, 3| Basta, procurerò. La me li daga.~~Oe, muggier, sti manini ( Il buon compatriotto Atto, Scena
11 1, 1 | se volè che el cielo ve daga fortuna, bisogna che siè Chi la fa l'aspetta Atto, Scena
12 1, 1 | la vaga in collera. La me daga de più tutto quel che la 13 1, 14 | Che xe mo?~OSTO Che ghe daga una lengua de manzo salmestrada 14 2, 6 | bon, sorella. Via, la me daga la man. La permetta che 15 2, 7 | va da Cattina) La me le daga a mi, che el xe el mio mestier.~ 16 2, 8 | No in verità, grazie; la daga man a so muggier che la 17 2, 9 | de .~RIO. Sior sì, la daga qua. (Porlo esser più bon 18 2, 10 | pagar, ma intanto la me daga la mia roba, patron.~GASP. 19 3, 1 | La diga mo...~RIO. La me daga la mia bona licenza che 20 3, 10 | la bautta) La toga, la me daga el cappello, e divertimose, La buona madre Atto, Scena
21 1, 2 | NICOL. Cara ela, la me daga una camisa netta. (a Barbara, 22 1, 9 | a laorar.~DAN. La me ne daga, che laorerò.~LOD. I batte.~ 23 2, 6 | lire e mezza.~ROC. Le me daga de più tuto quel che le 24 2, 6 | Gh'ala paura che no ghel daga? la toga. Se la ghe lo vol 25 2, 8 | la pensa a so fio. La me daga la vesta e el zendà.~BARB. 26 2, 9 | Co bela che la xe! La me daga de le azze225.~BARB. Mi 27 2, 9 | che sora sto marcà el me daga de le azze.~GIAC. Intanto 28 2, 17 | allontanarsi)~BARB. La me daga man. (l'aiuta)~LUN. In casa 29 3, 1 | NICOL. Cara ela, la me daga da sentar. (a Lodovica)~ 30 3, 2 | scopelotto)~NICOL. La me daga, la me coppa, che la gh' 31 3, 3 | sposa, o che qualcossa el te daga.~DAN. Ghe vôi far lite. 32 3, 4 | occhiali) Cara ela, la me daga man.~DAN. Volentiera. (l' 33 3, 12 | fenio. La vegna qua, la me daga un baso. La sa quanto amor La buona moglie Atto, Scena
34 1, 8 | spiriti come ela. Che la daga da intender de saver el 35 1, 19 | pètene17, e bisogna che i daga el preterito in tera.~BETT. 36 1, 19 | el cielo ve benediga e ne daga pazenzia. (parte)~ ~ ~ ~ 37 2, 14 | ella vi vada.~CAT. La me daga...~OTT. Presto, nascondetevi.~ 38 2, 18 | po, se gh’ho torto, la me daga torto. Se i ghe vegnisse 39 2, 21 | l’ossa.~PASQUAL. No la me daga, perché, sala? Sangue de 40 2, 21 | fingendo bravura)~CAT. (La ghe daga do bastonae). (piano ad 41 2, 22 | el cuor, no ti vol che te daga i manini?~PASQUAL. E ti 42 3, 18 | racomandarse che se ghe daga alozo per carità.~PASQUAL. Il campiello Atto, Scena
43 1, 12 | volete?~DONNA CATTE La me lo daga a mi.~CAVALIERE Brava; prendete.~ 44 5, 17 | LUCIETTA Vegnì da basso, che ve daga un baso.~CAVALIERE Via, La casa nova Atto, Scena
45 1, 2 | Sgualdo: Bisogna, che la me daga dei bezzi.~Anzoletto: Semo 46 1, 3 | Comprémole.~Sgualdo: La me daga i bezzi.~Anzoletto: Comprèle 47 2, 13 | no so cossa farghe; la me daga sette mesi de salario, che 48 3, 6 | in ti versi? Vorli che me daga alla desperazion? (siede)~ 49 3, 10 | so carità, el cielo ghe daga del ben, per el ben, che 50 3, 14 | Caro sior barba, el ne daga una cameretta in casa con La castalda Atto, Scena
51 2, 12 | via, ve digo. No fe che ve daga una man in tel muso. (a La contessina Atto, Scena
52 2, 3| patrona mia, che ghe la daga?~~~~~~CONTES.~~~~(Mi fa Il contrattempo Atto, Scena
53 1, 12| Ve reverisso. El cielo ve daga ben.~FLOR. Signora, le son 54 3, 1| far del mal.~BRIGH. La ghe daga anche ella qualchedun de Le donne gelose Atto, Scena
55 1, 6| Se xe qualchedun che ve daga ombra, lassè che el vegna, 56 1, 11| mi.~BAS. La toga; la me daga el resto de un zecchin.~ 57 2, 26| doveressi tornar.~ARL. La me daga i tre ducati, che tornerò.~ 58 3, 5| Volentiera, siora Tonina, la daga qua, che adesso co anderò 59 3, 6| La me strapazza, la me daga: pazenzia! Basta che no 60 3, 8| un altro felippo, la me daga la roba, che me ne servirò 61 3, 9| vegnirò a tior ancuo. La me daga la scatola.~LUG. Adesso; 62 3, 10| Me rallegro. Via, la me daga la mia scatola.~LUG. Caro Il genio buono e il genio cattivo Atto, Scena
63 3, 4 | inglesina: cara ela, la me daga una man.~BET. La proposizione Il feudatario Atto, Scena
64 1, 6| proprietà. Pol esser che i ghe daga una bona dota. La massima La figlia obbediente Atto, Scena
65 1, 13| BRIGH. Cossa voleu che ve daga?~CAM. Se vostra figlia li 66 2, 9| più. Perché la zente no me daga del ti.~BRIGH. Poverazzo! 67 2, 18| avvertimento. A Brighella no le ghe daga del ti, per amor del cielo. ( La finta ammalata Atto, Scena
68 2, 8| sì.~PANT. Vustu che te la daga mi?~ROS. Signor no.~PANT. 69 2, 8| no.~PANT. Via, la ghe la daga ella. Za no la ghe farà 70 2, 8| voglio.~PANT. Vustu che te la daga mi?~ROS. Signor no.~ONES. 71 2, 14| La m’ha pur dito ella che daga la paga ai altri miedeghi.~ 72 3, 9| el spargirico, che el ghe daga qualcossa per bocca. (va Il frappatore Atto, Scena
73 1, 4| che me desmissia, che i me daga muggier.~OTT. Se capiterà 74 1, 4| benedetto! lassè che ve daga un baso. (vuol abbracciare 75 1, 10| ho trovà gnente, che me daga in tel genio; e sì, tutte 76 2, 14| Andemo da sior barba. La me daga man, che la voggio servir.~ 77 3, 4| ora de maridarme. Che i me daga che muggier che i vol, pur Il giuocatore Atto, Scena
78 1, 5| trentamila.~BRIGH. El ciel ghe daga la grazia; ma la guarda 79 3, 13| Pantalon, me maraveio che la daga in tutte ste smanie. Adesso 80 3, 19| e pregandome che ve li daga. Tolè e andeli a zogar. ( La donna di testa debole Atto, Scena
81 3, 6 | pregherò messier Giove che ghe daga quel che la gh'ha bisogno, Una delle ultime sere di carnovale Atto, Scena
82 1, 5 | Bastian. La se comoda; la me daga a mi el tabarin.(a Marta)~ 83 1, 5 | elo, sior Bastian, el me daga el tabaro, e 'l capelo.~ 84 1, 5 | no; cossa serve? Che el daga qua. Za ho d'andar de 85 1, 10 | DOMENICA La se senta. La me daga qua el tabarin.~ALBA No, 86 1, 11 | àla mal? Vorla, che mi ghe daga un recipe per varir?~ALBA 87 1, 15 | POLONIA Sior sì. Che 'l me ne daga una presa.~ANZOLETTO M'ha 88 2, 6 | vegna qua, sior'Elena, la me daga una man.~ELENETTA Son qua. 89 3, 4 | le so fatture, e a mi me daga grazia de no pezorar ne L'impostore Atto, Scena
90 1, 1| basta che vussioria ghe daga da magnar.~ORAZ. Anche il 91 2, 5| mi no son in casa, no la daga da sospettar.~ORAZ. De' 92 2, 11| benediga, sior soldado, e ghe daga grazia de deventar caporal.~ 93 2, 11| conto sia giustà, e la me ne daga ottanta.~ORAZ. No, non posso 94 2, 11| vorreste a conto?~ARL. La me daga a conto... sessanta paoli.~ Il geloso avaro Atto, Scena
95 2, 1 | dirgh'a Brighella, che el me daga un altro ducato per ti.~ La madre amorosa Atto, Scena
96 3, 15 | e no fazzo gnente. La me daga i bezzi. (a Florindo)~FLOR. Le massere Atto, Scena
97 2, 1 | quando la xe cussì,~~Che ghe daga in tel genio.~~~~~~ZANETTA:~~~~ 98 2, 1 | ZANETTA:~~~~I bezzi la me daga; presto, so mi perché.~~~~~~ 99 2, 1 | ZANETTA:~~~~La me li daga pur. Sora de mi la i tol.~~~~~~ 100 2, 8 | pazienza.~~Donca che la me daga la mia bona licenza.~~~~~~ 101 4, 3 | gnente. No credo che se daga~~Un'altra come quella. Sentì Le morbinose Atto, Scena
102 1, 3 | far cose oneste, che no daga da dir.~~~~~~MARINETTA:~~~~ 103 1, 11 | che dissimula, e che ghe daga drio,~~Perché la fazzo far, 104 2, 5 | e son da maridar.~~La me daga la man.~~~~~~FERDINANDO:~~~~( 105 3, 1 | coi so mattezzi che ghe ne daga un per. (Accenna pugni, 106 4, 6 | SILVESTRA:~~~~Che el me ne daga assae, me piase la manestra.~~~~~~ I morbinosi Atto, Scena
107 4, 6| Betta)~~~~~~BET.~~~~Che el daga man a ela. (accennando Catte)~~~~~~ La pelarina Parte, Scena
108 3, 2| meggio;~~E no far che te daga~~Tre righe de cortello~~ I pettegolezzi delle donne Atto, Scena
109 1, 2 | pochetto più in zo, e le ghe daga un poco de liogo.~Eleonora - 110 2, 1 | paron de tartana volè che daga una so fia a un mariner?~ 111 2, 4 | cielo la mormori, e ghe daga grazia de viver fin che 112 3, ul | qua, zermana; lassa che te daga un baso.~Checchina - Andè Il poeta fanatico Atto, Scena
113 1, 5| delira.~BRIGH. Delira. La me daga i bezzi, e vago subito. ( 114 1, 9| un per de sonetti el ve daga da disnar.~TON. Qua bisogna 115 2, 10| TON. Ela contenta che ghe daga qualche lizion?~BEAT. Sì, Componimenti poetici Parte
116 Dia1 | precepizio,~E che in vita i me daga più giudizio.~ ~ ~ 117 Dia1 | Par che in tel muso se ghe daga un pugno.~ ~E se de far 118 Dia1 | forestier. ~No credo che se daga un’altra egual, ~Franca 119 TLiv | volè che canta? ~Volè che daga pascolo ai nemici? ~Questo 120 TLiv | poeti, ~Che no vol che se daga poesia ~Senza imagini nove, 121 TLiv | preghè Dio benedeto~Che me daga bon viazo e bon ritorno; ~ 122 1 | do fameggie, ~Fioli ghe daga co le so someggie. —~Tochemo, Il prodigo Atto, Scena
123 2, 1| tutti i ordeni, e che se daga da cena a tutti. Podè far 124 3, 11| bezzi, par che el me li daga per carità. Sto negozio 125 3, 18| Caro Dottor, lassè che ve daga un baso de cuor. Me arecordo Il tutore Atto, Scena
126 1, 5| savia e prudente, la ghe daga sto bon esempio, la resta 127 1, 12| delle spese, o che la me daga dei denari, e tireremo avanti.~ 128 2, 11| bravo!~BRIGH. Vólela che ghe daga una pettenada?~OTT. Eh, 129 3, 19| Via, sior Florindo, la ghe daga la man.~FLOR. Così subito?~ 130 3, 19| Così subito?~PANT. O la ghe daga la man, o la metto in ritiro.~ I rusteghi Atto, Scena
131 2, 5 | niovo49 ? o vusto, che te daga do soldi? Mi me taccava 132 3, ul | Lunardo, voleu, che i se daga la man?~LUNARDO Aspetè un 133 3, ul | pochetin. Lassé, che me daga zoso la còlera.~MARGARITA Il servitore di due padroni Atto, Scena
134 1, 9 | vero che quell'alter me daga un felippo; el me diese 135 1, 17 | TRUFFALDINO El m'ha dit, che li daga al me padron.~FLORINDO Dunque 136 2, 11 | TRUFFALDINO El m'ha dit che la daga al me padron. ~BEATRICE 137 2, 18 | so chi me tegna che no te daga una man in tel muso. ~SMERALDINA 138 3, ul | el se fazza subito. Le se daga la man. ~FLORINDO Son pronto, 139 3, ul | cossa voleu che a vu la ve daga la man? (a Truffaldino). Sior Todero brontolon Atto, Scena
140 1, 4 | mi! Prego el cielo che me daga pazienza). (parte)~MARC. 141 1, 10 | za che el xe qua, che el daga parola anca elo a sior Meneghetto 142 1, 11 | prego el cielo che ghe daga maggior fortuna.~ZANET. 143 1, 11 | innamori).~MARC. Che i me daga tempo, e i vederà se son 144 2, 13 | malamente el so sangue, no daga una nezza a una persona 145 2, 14 | se mai posso. El cielo me daga forza, me daga abilità de 146 2, 14 | cielo me daga forza, me daga abilità de far breccia, 147 2, 14 | n'accorzerà. El cielo ghe daga del ben a elo, e me daga 148 2, 14 | daga del ben a elo, e me daga pazenzia a mi, e un poco 149 3, 5 | NICOL. Certo! acciò che i me daga delle bastonae?~MARC. Mo L'uomo di mondo Atto, Scena
150 1, 3| La lassa far a mi. La me daga mezzo felippo, e pagherò 151 1, 5| LUD. Cossa voleu che ve daga?~TRUFF. Almanco, almanco 152 1, 5| No troverè nissun, che ve daga da laorar.~TRUFF. No m'importa; 153 1, 8| la vol, basta che la me daga el seguro in te la man.~ 154 1, 10| MOM. Semo in parola. La me daga la man.~BEAT. Perché ho 155 1, 12| fenirla, o voleu che ve daga una sleppa25? (ad Ottavio)~ 156 2, 2| xe el mazor incomodo che daga la muggier al mario. El 157 3, 15| importa, ma che almanco el me daga el mio anello.~MOM. Quello Il vecchio bizzarro Atto, Scena
158 1, 10 | averò trovà gnente che me daga in tel genio.~CLAR. Siete La moglie saggia Atto, Scena
159 2, 2| No; bisogna che ghe la daga mi in proprie man.~ARL. 160 2, 10| ricorrer alla Giustizia, la me daga mia fia, e mi d’amor e d’ I puntigli domestici Atto, Scena
161 2, 5| zovene m'ha dito che ghe daga una man, n'è vero?~GARZ. 162 2, 12| conte, per carità, no la me daga in ste debolezze. No la 163 3, 20| fieri, i più crudeli che se daga a sto mondo. Per el più La putta onorata Atto, Scena
164 1, 10| ghaveu mo gnente che ve daga in tel genio?~BETT. Sior 165 2, 4| PASQUAL. Èla contenta, che ghe daga un poco d’incomodo?~PANT. 166 2, 21| NAN. Cossa disela? Che daga indrio? Gnanca se la me 167 2, 26| mezzo, se ti vol che te daga gusto.~NAN. In tera, se 168 3, 1| che facciamo?~SCAN. La me daga anca el zoggielo.~BEAT. 169 3, 2| quaranta.~SCAN. Che ghe li daga? (ad Ottavio)~OTT. Sì, contentatela.~ 170 3, 8| troverà poche, che ghe ne daga.~LEL. Favoritemi della mano.~ 171 3, 12| manda Cainelo; ch’el te daga de quelo che el ai so
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License