Le baruffe chiozzotte
    Atto, Scena
1 1, 6 | Domàndighe a la cugnà; quela frascona de Orsetta, e quel' 2 1, 9 | ORS. Eh! la stà ben, si, quela care zòggia. ~TiT. Còss' 3 1, 9 | TIT. Còssa podéu dire de quela putta?~ORS. Gnente. ~CHE. 4 2, 4 | comandéu?~COM. (a Pasqua) E quela xéla Lucietta sorela de 5 2, 4 | andèmo.)~COM. (a Pasqua) Xéla quela la casa de paron Fortunato?~ 6 2, 4 | Fortunato?~PAS. Siorsì, quela. ~COM. No occorr'altro. 7 2, 13 | son, ghe voràve pettenare quela perucca. ~ISI. Oe! parlé 8 3, 12 | averave gusto de maridar quela putta. ~TIT. Lustrissimo, 9 3, 12 | gh'abbia sta premura per quela putta?~TIT. (ironico) Che 10 3, 13 | quali ti ha avù stamattina quela contesa?~TOF Perché, lustrissimo, 11 3, 16 | LUC. Sì, sì, el sposerà quela sporca de to sorela. ~ORS. Chi la fa l'aspetta Atto, Scena
12 3, 6 | che no i ne senta. Xe stà quela flemma malignaza de sior La buona madre Atto, Scena
13 1, 1 | se destriga15.~GIAC. Da quela via16 me torò un pochetto 14 1, 4 | MARG. Cossa andèu a far da quela puta51?~NICOL. Mi? gnente.~ 15 1, 4 | MARG. Oh fio caro52, in quela casa no se ghe va per gnente. 16 1, 4 | per gnente. La cognosso quela puta. Mi no stimo la puta, 17 1, 4 | Per cossa ghe andèu da quela puta?~NICOL. Per compagnia, 18 1, 4 | mortificato)~MARG. Ma quela zente, fio mio, la se tacca 19 1, 6 | che el diavolo fasse, che quela peste de puto vegnisse a 20 1, 8 | ghe prometto mi, che de quela bontà se ghe ne trova pochi. 21 1, 8 | Xe peccà che un puto de quela sorte no gh'abbia del ben.~ 22 1, 10 | Mi ghe scometto mi, che a quela cordela el gh'ha taccà una 23 2, 6 | BARB. Cossa dìsela de quela frascaria del relogio? ( 24 2, 6 | servir, se è lecito?~AGN. Per quela puta. (accennando Giacomina)~ 25 2, 6 | Oh, co l'ha da servir per quela puta, la lassa far a mi. 26 2, 12 | certo la sa qualcossa. Quela cale de l'Oca me da sospettar).~ ~ ~ ~ 27 2, 17 | Mio fio?~MARG. Sì, anca da quela che son.~BARB. Povera dona 28 2, 17 | avesse mai dito! un puto de quela sorte! (camminando e parlando 29 3, 4 | Lunardo e Daniela~ ~DAN. (Quela mia madre per un caffè no 30 3, 5 | che donetta de casa che xe quela puta!~DAN. Va ben cussì? ( 31 3, 9 | veramente da fia d'una mare de quela sorte.~GIAC. (Oh almanco 32 3, 12 | debito de parlarghe con quela sincerità, con quela schiettezza 33 3, 12 | con quela sincerità, con quela schiettezza che se convien. 34 3, 12 | desiderar a mio fio. La xe quela cossa che drento de mi ho 35 3, 12 | Son segura che mal con quela puta no ghe ne xe stà. Son 36 3, 12 | che sia, el gh'ha dito a quela puta: ve torò. E quele done 37 3, 15 | vegnua a trovarme in quela casa, me vien i suori fredi.~ 38 3, 15 | AGN. Ve despiase de lassar quela puta?~NICOL. Mi no, la veda; La buona moglie Atto, Scena
39 1, 3 | za, no bisogna tocarghela quela zogia.~CAT. Dormelo el putelo?~ 40 1, 8 | cossa. La se metta a far quela onorata profession, che 41 1, 13 | spagheto che ho abuo in quela camera a scuro.~BEAT. Ma 42 1, 19 | inamorà de Betina?~CAT. Giusto quela.~BETT. Una persona civil 43 1, 19 | qualche falopa18, compagna de quela de la turchese e del tabaro 44 1, 19 | savesto ch’el pratica in quela casa?~CAT. Brighela l’ha 45 1, 20 | Pasqualin, e vendicarme de quela lustrissima de faveta.~BETT. 46 2, 8 | onoratamente.~PASQUAL. Sì, ma co quela sorte de zente?~LEL. Sono 47 2, 12 | sono.~BRIGH. Pol esser che quela persona vogia dei bezzi, 48 3, 1 | fortuna.~MEN. Anca mi son per quela.~NANE Com’èla, missier Menego, 49 3, 2 | co le pive in tel saco, e quela patrona la xe restada da 50 3, 7 | BETT. Mo che femena che xe quela mia sorela! Purché la magna 51 3, 13 | La vita de Lelio xe stada quela che m’ha fato prevaricar. 52 3, 13 | prevaricar. La morte de Lelio xe quela che me fa iluminar, e se 53 3, 13 | de pianzer? Dove xe andà quela pase che godeva, avanti 54 3, 13 | butasse al baron? Dov’è quela quiete d’anemo co la qual 55 3, 17 | disi? Cara mugier? Benedeta quela boca! Me vustu ben?~PASQUAL. 56 3, 20 | Aveu mo savesto, che in quela baruffa ghe giera anca vostro 57 Son | Soportarlo bisogna, e no parer.~Quela è Bona Mugier, che i fati Il campiello Atto, Scena
58 1, 2 | CATTE Za me l'ho imaginada.~Quela se ghe pol dir la fortunada.~ 59 2, 10 | La diga, mio patron,~Su quela putta gh'àlo pretension? ( 60 3, 1 | CATTE O per questa, o per quela~Mi ve la digo schieta,~Qua 61 5, 1 | zior barba, chi mai quela zente?~FABRIZIO Questi sono 62 5, 6 | Vòi, che la me la paga; e quela vecchia~La ghe tende pulito 63 5, 8 | vergogna.~ANZOLETTO Causa quela carogna de Zorzetto.~GNESE La casa nova Atto, Scena
64 1, 1 | mettè quei caenazzetti a quela porta; e vu, mistro Lauro, 65 1, 6 | Che dota gh'aveu da darme? Quela che v'ha portà la lustrissima 66 1, 11 | in casa sta so sorela, da quela che son, che non lo toleva.~ 67 1, 14 | altre so virtù la gh'ha anca quela dell'invidia.)~Cecilia: 68 2, 3 | despiasso a vegnir via de quela casa?~Lucietta: Me par de 69 2, 9 | immagina, se mi, che son quela che son, voggio soffrir 70 3, 1 | Checca: Avè fatto mal. Con quela zente no se n'avemo più 71 3, 2 | sto mondo.~Checca: Xèla mo quela gran signora, che i dise?~ 72 3, 5 | Ho visto tutto da drio quela porta. Bravo, pulito; la Una delle ultime sere di carnovale Atto, Scena
73 1, 3 | consolo de cuor.~AGUSTIN Ma quela so ustinazion, mi no la 74 1, 7 | quelo?~MARTA Mo via con quela bocca, che no pol tàser. ( 75 1, 9 | se fegura. El dise. Ma in quela testa crédela, che ghe sia 76 1, 9 | va incontro)~BASTIAN Xèla quela, che gh'ha sempre mal? ( 77 1, 16 | l'ha da far? La parla con quela vecchia recamadora; altri 78 2, 2 | fatta. Putti, portè de qua quela tola longa, e delle carieghe. 79 2, 3 | bastoni. (giuocando) Buttè zo quela. (ad Agostino)~AGUSTIN Sior 80 3, 1 | credesto, ma no mai, che quela vecchia s'avesse incapricià 81 3, 2 | chi, siora Marta?~MARTA De quela cara sior'Alba.~POLONIA 82 3, 8 | la pudeur.~MOMOLO Mo cara quela pudor! Mo cara! mo benedetta!~ Le morbinose Atto, Scena
83 4, 3 | Lucietta! Brava. Xela Bettina quela?~~~~~~BETTINA:~~~~Siora I morbinosi Atto, Scena
84 1, 1| No ghe voleva altro, che quela bona testa.~~Come quel nostro 85 1, 7| ANZ.~~~~Siora sì. La xe quela; ma no se pol andar.~~~~~~ 86 2, 4| me vergogno gnente de dir quela che son.~~Ma trovarme qua 87 2, 8| parte)~~~~~~TON.~~~~Chi èla quela petegola? (a Giacometto)~~~~~~ 88 3, 1| Gran risi!~~~~~~AND.~~~~E quela sopa?~~~~~~OTT.~~~~La carne 89 3, 1| No cavàvela el cuor quela bela salata?~~~~~~FEL.~~~~ 90 3, 1| arme in scarsela.~~ qua quela botiglia. Rosolin de canela.~~~~~~ 91 4, 5| mio mario cossa gh'ìntrela quela? (accennando Catte)~~Subito 92 5, 4| ho visto coi mi ochi.~~A quela Zuecchina l'ha urtà in ti Componimenti poetici Parte
93 Dia1 | Milesi se chiamava un ~Quela che adesso è suor Maria 94 Dia1 | su, ~E el ghe dise: Vedeu quela cità?~Venezia bela no xe 95 Dia1 | la xe strada conforme ~A quela che qua drento se camina.~ 96 Dia1 | cosse più bele.~ ~Vardè quela casa benedeta,~Dove tute 97 Dia1 | bela ~De star al mondo con quela prudenza,~Come ha fato la 98 Dia1 | dama xe una Moceniga ~De quela casa tanto nominada,~Che 99 Dia1 | bon consorte; ~Ma la xe quela fortuna~Che ogni cento toca 100 Dia1 | XXV~Lo crederessi? Fina in quela sera, ~Quando andava le 101 Dia1 | mia.~XXX~E con quel zelo e quela forza istessa ~Che pregava 102 Dia1 | far per esser degno ~De quela grazia che voria dal Cielo? ~ 103 Dia1 | amor me scondo.~Questa xe quela santità perfeta, ~Che me 104 TLiv | de quel che digo, ~Mostra quela brilante Cameriera,~Fata 105 TLiv | anima ben fata, ~Vedendo in quela la virtù trionfar.~E la 106 TLiv | parerìa de veder giusto ~Quela fameggia dove la xe nata,~ 107 TLiv | Villeggiatura, perché in quela ~Qualche soggeto s’ha sentio 108 TLiv | le comedie mie la scielga quela ~Che a l’onesto piacer più 109 TLiv | de belo.~Aveu mai visto quela gran zornada ~Che se veste 110 TLiv | Per poder dir: quel tal e quela tal, ~Che xe messi in comedia, 111 TLiv | Osservano, signor421: da quela banda ~Se forma un belitissimo 112 TLiv | lodar no basterave un ano.~Quela dama che fa, che va, e che 113 TLiv | faretrato arciero.~Giera in quela stagion che più confina ~ 114 TLiv | comover tuto;~E tal giera de quela el contenuto :~Zerman, ve 115 TLiv | triforme dea: ~Saveu chi sia quela beltà che è offesa? ~La 116 TLiv | dona el Ciel cortese), ~Quela che un zorno, al regno mio 117 TLiv | Coronerà le mie famose imprese,~Quela, ingrato, bramar senza consorte? ~ 118 TLiv | la dise, l’ha da far per quela~Che ghe sta più in tel cuor: 119 TLiv | Bisogna che el lo dona a quela sola ~Che ha da esser alfin 120 TLiv | cent’ani ~El dover aspetar quela zornada ~D’imparentarse 121 TLiv | più lena e più contento ~Quela signora che m’ha el comando, ~ 122 TLiv | a chi ghe xe inclinai.~E quela puta che pensier no gh’ha ~ 123 TLiv | le so case.~No le gh’ha quela pena de vestirse~Tre o quatro 124 TLiv | più me intriga: ~Vôi lodar quela che se sposa in Cielo, ~ 125 TLiv | che lo receva con bontà~Quela dama gentil che se professa, ~ 126 TLiv | ha podesto più, ~Xe stada quela de poder più spesso ~Far 127 TLiv | altra virtù a sto mondo ~Che quela de saver far le smorfiose.~ 128 1 | zente~Per amor proprio, per quela rason~Che, quel ch’è nostro, I rusteghi Atto, Scena
129 1, 3 | verità sé troppo rustego con quela puta.~LUNARDO Vedeu? vu 130 1, 6 | Sé fio de una mia sorela; quela poverazza morta, e posso 131 2, 2 | ani.~MARGARITA Via, cavève quela traversa.~LUCIETTA Siora 132 2, 3 | esempio da éla... Cossquela roba? Cossa quei diavolezzi, 133 2, 3 | prima muggier povereta! quela giera una donna de sesto31. 134 2, 4 | vostre grazie.~LUNARDO (Quela mata de mia muggier, ancuo 135 2, 4 | a Marina)~MARINA Cara quela grazieta! (a Simon)~MARGARITA 136 2, 5 | quella canzoneta: dighe quela bela scena de Trufaldin. 137 2, 7 | mi.~MARGARITA Certo, per quela bela zoggia, che m'ha toccà.71 ~ 138 2, 8 | ben.~LUCIETTA Co saremo a quela81, farè el mio debito.~MARINA 139 2, 11 | presto, scondève, andè in quela camera. (a Filippetto, spingendolo) 140 3, 1 | SIMON Castighèla.~LUNARDO E quela frasconazza, la ghe tien 141 3, 1 | granda. Ruvinarme una puta de quela sorte? farghe vegnir el 142 3, 2 | che tegnisse terzo30 a quela pura?~FELICE Sior no, el 143 3, 3 | Una gran chiaccola gh'ha quela vostra muggier. (a Cancian)~ La putta onorata Atto, Scena
144 1, 4| tre notte senza magnar. Ma quela lustrissima de la parona, 145 1, 5| che dir mal de questa e de quela. Anca de mi le dirà qualcossa, 146 1, 8| mi slepe? Oh, la xe morta quela che me le podeva dar.~CAT. 147 1, 8| manda la spesa a mi, e con quela vivè vu e vostro mario.~ 148 1, 11| maledeto quando ho lassà quela porta averta.~BETT. Xe stà 149 1, 16| virtù. Tanti se marida per quela poca de dota, i la magna 150 2, 2| O , o , paroni, con quela gondola, vardè che no me 151 2, 4| Pasqualino~ ~PANT. Eppur quela cara puta no me la posso 152 2, 10| deo, tute le dirave: varè quela che xe scampada de casa 153 2, 14| giusterà tuto.~PASQUAL. L’è quela che digo anca mi.~BETT. 154 2, 14| darò sta turchese.~BETT. Quela turchese?~CAT. Via via, 155 2, 21| reputazion; no vogio che colù con quela mozza, me la fazza veder 156 3, 20| chiamar. Gnanca? Pazenzia. Quela maschera col zendà chi mai 157 3, 27| che la xe. Eh, senz’altro quela cagna sassina la m’ha abandonà,
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License