L'amante Cabala
    Atto, Scena
1 1, 6| saver~~Chi , dove che stè;~~Vôi véder che negozio 2 2, 2| grazia mia,~~Dissimulè, stè mascherada.~~~~~~CAT.~~~~ L'amante di sé medesimo Atto, Scena
3 1, 1| mio paron,~~Xe meggio che stè solo, che parerè più bon.~~~~~~ L'amante militare Atto, Scena
4 1, 13| Contentissimo.~BRIGH. Ho gusto. Stè qua, no ve partì; vado a L'amore artigiano Atto, Scena
5 2, 1 | Pute care, pute bele~~No stè tanto a sospirar.~~Bona I bagni di Abano Atto, Scena
6 1, 13| ROS.~~~~Se putta, stè da putta. (a Luciano)~~~ ~~~~~ La bancarotta, o sia il mercante fallito Atto, Scena
7 1, 13| carità e con prudenza.~PANT. Stè pur seguro che farò le cosse 8 3, 1| bottega serrada?~TRUFF. No stè a pensar altro, sarè servido.~ 9 3, 6| co no gh'avè de meggio, stè mal.~MARC. Non conoscete La bottega da caffè Atto, Scena
10 3, 1| Lassème in tel intrigo:~~Vu stè in sto camerin, fin che 11 3, 3| NARC.~~~~Via, no fifè. Stè qua; ve lasso soli;~~Vago Il buon compatriotto Atto, Scena
12 1, 1 | basta che siè con mi, e che stè con mi fina che me riesce 13 1, 1 | patrioto, che de tutt'i altri. Stè qua, stè con mi, e feve 14 1, 1 | de tutt'i altri. Stè qua, stè con mi, e feve véder che 15 2, 7 | spazzacusina, e bisognerà che stè come che podè. (a Traccagnino)~ Chi la fa l'aspetta Atto, Scena
16 1, 5 | E le buccole no ghe le stè a dar.~BORT. Tolè, dèghele 17 1, 7 | stamattina.~GASP. Andè, andè, no stè a cercar altro. (a Riosa 18 1, 9 | che no ve diga gnente; no stè andar adesso a far delle La buona madre Atto, Scena
19 1, 7 | Agnese la veda?~BARB. No stè a cercar altro; a vu no 20 1, 7 | scampada84.~BARB. Oh, no me stè a metter pulesi in testa85.~ 21 1, 9 | LOD. Via, no fe scene, stè qua, stè co se diè141, e 22 1, 9 | Via, no fe scene, stè qua, stè co se diè141, e trattè come 23 2, 10 | de ?~BARB. No, no, fia, stè pur. (Sior compare so che 24 3, 3 | provederà. Sentève, creature, no stè in pìe; mi no me posso levar.~ 25 Ult | matta, e in casa mia no ghe stè a vegnir. Ve darò vinti La buona moglie Atto, Scena
26 2, 22 | andè a magnar qualcossa; no stè cussì.~BETT. Mi a magnar? 27 2, 23 | senza de vu.~PASQUAL. E vu stè qua.~BETT. Vegnirò con vu.~ 28 3, 18 | ancora ghe xe.~BETT. No ve stè a aflizer, che i pagheremo.~ 29 3, 20 | del cielo...~PANT. No me stè a parlar de colù.~BETT. 30 3, 22 | vu ve comando che no la stè a praticar. (a Bettina)~ La cameriera brillante Atto, Scena
31 1, 4 | PANT. Son chi son, e no me stè a seccar.~ARG. Più che andate 32 1, 8 | trovarme un patron!~BRIGH. No stè ben con quel che ?~TRACC. Il campiello Atto, Scena
33 2, 9 | detti~ ~DONNA CATTE Oe, no stè a strapazzar la mia Lucietta.~ La castalda Atto, Scena
34 2, 10 | siora dottoressa, no me stè a seccar, che debotto mando 35 2, 13 | pazenzia; ma voggio che stè con mi.~COR. Signor padrone, Il contrattempo Atto, Scena
36 1, 18| Pantalone e Rosaura~ ~PANT. Stè a véder, che costù el va 37 3, 16| sesto de muggier!) Siora no. Stè qua, (Se la lasso andar La diavolessa Atto, Scena
38 2, 10| Tolè sto mio conseggio,~~No stè a parlar d'amor;~~Tegnivelo, La donna volubile Atto, Scena
39 3 | Pantalone.~ ~BRIGH. Andè , che stè ben tutte do.~PANT. Animo, Le donne gelose Atto, Scena
40 1, 6| servizio, in casa mia no ghe stè a vegnir.~BOL. No saveu, 41 2, 16| compagnè a Redutto, e che stè con mi, fin che vien 42 2, 21| tira fuori uno stilo)~LUG. Stè in drio, che fazzo sangue. ( 43 2, 21| minzono138 mai più.~GIU. No stè a tettar de mazo139 a sior 44 2, 23| LUG. V’ho dito che no me stè a nominar, che se dise mascara, 45 2, 33| LUG. una ladra.~TON. Stè zitta, se no ve fazzo svergognar 46 3, 6| sior pezzo de aseno. No me stè più a vegnir per i piè.~ 47 3, 9| Gh’ai fatto macchie?~LUG. Stè sora de mi, che no gh’è 48 3, 14| cusina, che ghe xe Menega. Stè de co la putta, fin che I due gemelli veneziani Atto, Scena
49 1, 12| defender la vostra vita, ma no stè a dir el mio nome). Animo, 50 2, 2| no, no ve cognosso.~ARL. (Stè a veder che l’aria della 51 2, 4| parola in grazia.~TON. (Stè a veder, ch’el vol la bonaman). ( 52 3, 8| la mia riputazione.~TON. (Stè a veder, che s’ha trovà 53 3, 19| TON. (Oh questa è bella! Stè a veder che la xe Flaminia La figlia obbediente Atto, Scena
54 1, 5| sono!~PANT. Via, fia, no ve stè a travaggiar. Finalmente 55 2, 17| più in casa mia. Vu no lo stè a ricever; no ghe speranze, 56 3, 15| mia camera, signore.~PANT. Stè qua, cara fia.~ROS. Permettetemi.~ 57 3, 15| Permettetemi.~PANT. Via, voggio che stè qua.~ROS. Obbedisco.~PANT. ( La finta ammalata Atto, Scena
58 1, 7| rallegro.~PANT. Digo se vu stè ben. (forte)~AGAP. Io sto Il frappatore Atto, Scena
59 3, 2| di me.~TON. Mo via, no stè andar in collera. Ve digo Il giuocatore Atto, Scena
60 1, 14| de vegnir. Mia fia no la stè a vardar, sier poco de bon, La donna di testa debole Atto, Scena
61 1, 15 | anca la se perdesse, no ve stè a desperar. Fideve de mi, 62 3, 15 | musi da do musi; no ghe stè a badar.~ELV. Ecco: la signora 63 3, 15 | carissimo, non si parla?~PANT. Stè attenta, che ve toccherà Una delle ultime sere di carnovale Atto, Scena
64 1, 3 | levar~ELENETTA No, no, no stè a andar, che za no la vegnirà. ( 65 1, 3 | che la una vergogna. Stè in pase. Voggiève ben.~AGUSTIN 66 2, 1 | Me despiase, che fin che stè via, no gh'averemo dei vostri 67 2, 1 | sentì. No poderessi, fin che stè via, mandarme dei dessegni 68 2, 2 | ZAMARIA Putto, a modo mio. Stè a casa, no andè in nissun 69 2, 3 | MARTA Eh! sì, sì, careto; no stè ben a rente vostra muggier.~ 70 3, 9 | compare...~ZAMARIA Coss'è, no stè ben? Ve metto arente mia 71 3, 9 | qua.(a Zamaria)~ZAMARIA Stè, dove, diavolo, che volè. ( 72 3, 11 | sior pare, vegno anca mi. (Stè alliegro, Anzoleto, che L'impostore Atto, Scena
73 1, 1| BRIGH. Chiamo l'Oste, e stè a véder come che se fa. ~ La famiglia dell’antiquario Atto, Scena
74 2, 12 | antichità?~PANTALONE Oh assae! (Stè a veder che l'è un de quei Il geloso avaro Atto, Scena
75 2, 5 | Diria, ma ho rossor.~PANT. (Stè a veder). (da sé) Parlè, 76 2, 5 | l'acquavita.~PANT. Che! stè qua per questo? Me rincresce Le massere Atto, Scena
77 2, 7 | COSTANZA:~~~~Via, stè zitto. Andè; bon pro ve 78 2, 7 | COSTANZA:~~~~Eh via no stè per mi.~~~~~~RAIMONDO:~~~~ 79 3, 1 | incocalio,~~La me dise: stè aliegro. Mo parlè, caro 80 3, 2 | ai fatti vostri; no ve ne stè a impazzar.~~~~~~BIASIO:~~~~ 81 3, 2 | vago via. Vu, paronzin, stè qua;~~Ma da omo d'onor, 82 3, 4 | Zanetta a dirve~~Che no la stè a aspettar, che no stè a 83 3, 4 | la stè a aspettar, che no stè a trattegnirve.~~In mascara 84 3, 5 | ROSEGA:~~~~Vegnì con mi. Stè sulla mia parola.~~~~~~RAIMONDO:~~~~ 85 4, 6 | Cossa diseu, che fusto?~~Stè zitto, e secondène, che 86 5, 8 | assae.~~~~~~ROSEGA:~~~~No ve stè a dar sti vanti.~~~~~~RAIMONDO:~~~~ Le morbinose Atto, Scena
87 3, 1 | Vien zente.~~~~~~TONINA:~~~~Stè pur saldo. Non abbiè suggizion.~~~~~~ 88 3, 3 | Andémo via.~~~~~~TONINA:~~~~Stè , no ve movè.~~Za se volè 89 3, 4 | ZANETTO:~~~~Siorastè pur.~~~~~~FELICE:~~~~Grazie 90 4, 2 | star allegramente?~~No me stè a far la matta. Tendème 91 4, 3 | MARINETTA:~~~~Gh'avè fame? Stè fresca! No ghe xe squasi 92 4, 3 | gnente.~~~~~~LUCIETTA:~~~~No stè a far cerimonie, magnemo 93 5, 2 | Forti, siora Marina, e stè sull'onor mio.~~Questo, 94 5, 2 | niovo?~~~~~~FELICE:~~~~E vu stè a casa vostra no andè a 95 5, 2 | Lassè che parla mi, no stè a far confusion.~~~  ~ ~ I morbinosi Atto, Scena
96 1, 5| AND.~~~~Zito, zito; stè atenti.~~Prencipia i sonadori 97 2, 8| a casa vostra, e no me stè a secar. (parte)~~~~~~TON.~~~~ 98 4, 3| Tasè , cara vu, no ve ne stè a impazzar.~~~~~~GIA.~~~~ La pelarina Parte, Scena
99 3, 2| Poverazzo!~~Me fe pecca, stè su,~~Son qua tutto per vu; 100 3, 2| al matto.~~~~~~VOLP.~~~~Stè salda, siora Lea.~~~~~~TASC.~~~~ I pettegolezzi delle donne Atto, Scena
101 3, 1 | Via, putti, quieteve, e stè sora de mi, che no ghe xe Il poeta fanatico Atto, Scena
102 1, 9| disinvoltura.~ARL. Per ancuo stè ben. Co sto madregal in Componimenti poetici Parte
103 Dia1 | poder d’innamorar, ~No ve stè fra vualtre a ruvinar ~Colla 104 Dia1 | gode in pase.~Tutori, no stè a far quel che se usa: ~ 105 Dia1 | metterse un inzegno~Se ghe stè drio la coppa per menar 106 Dia1 | Tolè sto mio conseggio, ~No stè a parlar d’amor. ~Tegnivelo, 107 Dia1 | no me secchè la mare; ~No stè a tirar le recchie, co parlemo. ~ 108 Dia1 | Pasquetta Cara vu, no me stè a rimproverar: ~Gradì el 109 1 | in pie. ~— No (ghe digo) stè , son Venezian. ~Cerimonie 110 1 | vegnirò a trovar; ~Diseme dove stè. — La casa mia ~Xe dificile ( 111 App | Quando i fa i denti, allora stè da festa, ~Che notte e zorno Il prodigo Atto, Scena
112 2, 1| MOM. Penseghe vu, e no me stè a seccar.~TRAPP. Dei trenta Il raggiratore Atto, Scena
113 1, 2| ARL. Sior Dottor, no ve stè a intrigar in tel me mestier, Il tutore Atto, Scena
114 1, 19| farò novizza25, se vorrè, e stè certa che averzirò26 ben I rusteghi Atto, Scena
115 1, 1 | MARGARITA Sentì, savè, no me stè a seccar, che deboto, deboto... ( 116 1, 5 | quel che volè.~MAURIZIO No stè a spender in abiti, che 117 1, 8 | Coco vostro mario, no stè a cercar altro.~MARINA In 118 2, 1 | fazza?~MARGARITA Vu da puta stè ben.~LUCIETTA Eh sì sì, 119 2, 2 | LUCIETTA Staghio ben?~MARGARITA Stè benissimo.~LUCIETTA Me fàla 120 2, 8 | Margarita, che me torto. Stè sora de mi, no abbiè paura. 121 2, 14 | FILIPPETTO Fermèlo.~SIMON Stè saldo.~CANCIANO No . ( 122 3, 2 | mi, sior Lunardo, ma no stè a meter su mio mario. Perché 123 3, ul | vergogna)~LUNARDO O via, puti, stè aliegri. ora, che andémo Il servitore di due padroni Atto, Scena
124 1, 1 | PANTALONE Siora no, siora no; stè qua. (Sti novizzi non vòi Sior Todero brontolon Atto, Scena
125 1, 6 | metter zo la scrittura, e stè zitto, e no parlè co nissun. 126 2, 4 | oh magari!~CEC. Sentì! no stè a far fondamento delle mie 127 2, 6 | Mo via, Marcolina, no ve stè a irrabiar.~ ~ ~ Torquato Tasso Atto, Scena
128 3, 8 | restar più;~~Che in Corte no stè ben, che gh'è delle contese,~~ Il teatro comico Atto, Scena
129 2, 6 | ho gusto, che ridè, che stè alegra, e quando ve vedo L'uomo di mondo Atto, Scena
130 1, 14| xe paron, e vu no ve ne stè a impazzar. (a Truffaldino)~ 131 1, 15| presto, n'importa.~MOM. Stè anca fina doman, se volè.~ 132 1, 16| Via, non sarà vero. No stè a fiffar33; savè che ve 133 2, 5| importa un bezzo. Basta che stè lontan dalla casa de siora 134 3, 9| via de sta casa, e no ghe stè più a vegnir.~MOM. Sì, fia, Il vecchio bizzarro Atto, Scena
135 1, 7 | tasterò el polso dove che stè pezo.~CEL. Dove?~PANT. Qua, 136 1, 7 | caro, me xe stà dito, che stè poco ben, e son vegnù a 137 2, 4 | co poderè! per mi no ve stè a travaggiar.~OTT. Spero 138 3, 9 | sera.~PANT. Ben, retireve. Stè attenti; e col capita, deghe 139 3, 9 | della mia sorte. Vu altri stè ; mi stago qua; e se ghe 140 3, 10 | PANT. Ghe xe dei baroni. Stè attento se vien nissun, I puntigli domestici Atto, Scena
141 1, 11| via di questa casa.~ARL. Stè sora de mi, che senz'altro La putta onorata Atto, Scena
142 1, 6| PASQUAL. Mi no vogio che stè in altana. troppo bassa.~ 143 1, 6| prudenza e inzegno:~No stè a tirar i moroseti in casa;~ 144 1, 7| cavei in testa. Pasqualin, stè alegramente, e no ve dubitè: 145 1, 12| lustrissimo.~BETT. (No no, no stè andar in nissun liogo). ( 146 2, 15| novizzi, evviva.~CAT. Tasè, stè zitto, che nissun ha da 147 2, 15| PASQUAL. Tiolè sto ducato, e stè zitto.~ARL. Zitto.~BETT. 148 2, 15| Tonina, vegno. Siorìa fio. Stè qua, che adesso torno. ( 149 3, 23| per carità.~PANT. No me stè a secar.~PAS. Volè in preson
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License