La bottega da caffè
    Atto, Scena
1 2, 6| criminal.~~Qua semo soli, e vogio...~~Maledetta fortuna, ecco La buona madre Atto, Scena
2 3, 2 | andar. (a Lodovica)~LOD. No vogio. (lo tira)~BARB. El xe mio La buona moglie Atto, Scena
3 1, 1 | ti vol magnar el mio pan, vogio che ti staghi drento dei 4 1, 1 | poco al balcon?~BETT. No vogio che ti fazzi comarezzo2 5 1, 1 | le visine. I fati mii no vogio che nissun li sapia.~MOM. 6 1, 1 | MOM. Mi no, siora parona; vogio star con ela, se la me vol.~ 7 1, 1 | BETT. A quel balcon no vogio che ti ghe vaghi.~MOM. Siora 8 1, 3 | dèmelo.~CAT. Siora no, lo vogio mi.~BETT. Varè che sesti! 9 1, 4 | a scaldar do pezze, che vogio infassar el putelo.~CAT. 10 1, 5 | che ghandasse, ma mi no vogio.~CAT. Mo perché?~BETT. Perché 11 1, 5 | Mo perché?~BETT. Perché vogio star co mio mario.~CAT. 12 1, 5 | savessi quanto ben che ghe vogio.~CAT. Ancora ti ghe vol 13 1, 7 | O de ruffe, o de raffe, vogio magnar seguro. (parte)~ ~ ~ ~ 14 1, 16 | a l’ostaria, i dirà che vogio far el chietin8. Se no vago 15 1, 17 | Uh! sior Pantalon. (No vogio ch’el me veda a pianzer. 16 1, 17 | el me veda a pianzer. No vogio ch’el sapia gnente de so 17 1, 17 | BETT. Petegola monzua! Ghe vogio tirar la peta10 come che 18 1, 17 | vegno anca mi.~PANT. No lo vogio più quel furbazzo. Per un 19 1, 17 | deboto nol ghe n’ha più. No vogio, sti quattro zorni che ho 20 1, 18 | vorlo tior?~PANT. Perché no vogio che vostro mario lo arleva 21 1, 18 | tempo; ma el sangue mio lo vogio con mi.~PANT. Vela qua. 22 1, 19 | a Catte)~CAT. Sì ben, vogio taser. Uh povera negada! 23 1, 19 | Tuto me toca a mi.~PANT. Vogio andar a veder, se trovo 24 1, 20 | una puta onorata, adesso vogio esser una bona mugier.~CAT. 25 2, 5 | s’ha sconto. (Adesso lo vogio giustar co le zeolete). ( 26 2, 5 | che m’avè fato, ancora ve vogio ben. Vedo pur tropo, che 27 2, 5 | basta che ti m’ascolti, e no vogio altro.~PASQUAL. Son qua, 28 2, 5 | PANT. Senti, Pasqualin, te vogio ben, e ti lo vedi da la 29 2, 7 | mugier? No, ho promesso, vogio mantegnir, vogio muar vita. 30 2, 7 | promesso, vogio mantegnir, vogio muar vita. Se seguitava 31 2, 17 | Cara ela, la me sconda. No vogio che nassa sussuri.~BEAT. 32 2, 18 | star i marii de le altre, e vogio che le altre lassa star 33 2, 19 | fazzo conto che da lu no vogio altro; se tiremo de longo 34 2, 22 | da viver in sta maniera, vogio piutosto morir.~PASQUAL. 35 2, 22 | son mai stada, e no ghe vogio gnanca andar.~PASQUAL. Andemo 36 2, 22 | PASQUAL. Mi a casa no ghe vogio vegnir.~BETT. Mo perché 37 2, 22 | el me vorà castigar. No vogio che el me trova; a casa 38 2, 22 | me trova; a casa no ghe vogio vegnir.~BETT. Mo vien sora 39 2, 22 | vol e paga i to debiti. Vogio viver queta, no vogio altri 40 2, 22 | debiti. Vogio viver queta, no vogio altri afani de cuor. (si 41 2, 22 | mario!~PASQUAL. E pur te vogio ben.~BETT. Distu dasseno, 42 2, 23 | PASQUAL. Son qua.~BETT. Vogio sentir anca mi.~LEL. Vedete! 43 2, 23 | ve digo.~BETT. Sior no, vogio star qua.~PASQUAL. Steghe, 44 2, 24 | magnerà quel baron. Oh, vogio andarghe drio, se credesse 45 3, 2 | Tita)~TITA Made; qua me vogio ligar.~MEN. E po ti me darà 46 3, 5 | Bisogna sforzarse.~BETT. Mi no vogio altri sforzari. Co no posso, 47 3, 5 | poderessi anca dir: co no vogio, no vogio.~BETT. Quel che 48 3, 5 | anca dir: co no vogio, no vogio.~BETT. Quel che volè. Lasseme 49 3, 5 | BETT. Mi no, perché ghe vogio ben, ma se no m’avesse inamorà, 50 3, 8 | anca mi in sto stato, e vogio far con ela quel che piaserave 51 3, 9 | NANE Mare de diana, che no vogio però che nissun me zappa 52 3, 10 | Menego)~MEN. E mi no ve vogio dar gnanca l’aqua da lavarve 53 3, 10 | Anca mi a le curte. No ve vogio dar gnente.~LEL. Siete un 54 3, 18 | PASQUAL. Ve ringrazio, no vogio gnente. Cara Betina, cossa 55 3, 18 | BETT. No, Pasqualin, no la vogio mandar via. La carità xe 56 3, 19 | dalla porta)~PASQUAL. No vogio ch’el me veda.~BETT. Scondeve 57 3, 20 | parona, ma colù no lo vogio.~BETT. E el voria ch’avesse 58 3, 20 | cielo me lo lassa, no lo vogio abandonar. Se nol ne vol 59 3, 22 | torna in casa mia, ma no vogio che né vu, né vostro mario Il campiello Atto, Scena
60 5, 8 | degno d'averla,~No te la vogio dar.~ANZOLETTO No me n'importa.~ Il gondoliere veneziano ossia gli sdegni amorosi Parte, Scena
61 2, 2| mal no gh'à remedio,~~Ve vogio dir almanco la so causa.~~ Lugrezia romana in Costantinopoli Atto, Scena
62 1, 11| appunto come un gatto,~~Mi te vogio sgrafignar.~~~~~~LUGR.~~~~ Le femmine puntigliose Atto, Scena
63 1, 3 | scuode quando che se vol. Vogio mo dir che, continuando La pelarina Parte, Scena
64 3, 2| mia un regalo~~Mandar ghe vogio de pastei bruicchi.~~~~~~ Componimenti poetici Parte
65 Dia1 | mio. ~Co sta proposizion vogio inferir, ~Che pol esser 66 Dia1 | Donca cossa hoi da far? se vogio dir ~Tuto el ben che in 67 Dia1 | una massera... ~Basta, no vogio dir, che no par bon. ~Ma 68 TLiv | cuor, la m’ha podesto312.~Vogio mo dir, che ghaveria contento, ~ 69 TLiv | taolini~La zente a scachi; vogio dir, no fe ~Paregine missiae 70 TLiv | destinà341.~No so se me capì. Vogio mo dir,~Se podaria depenzerghe Il teatro comico Atto, Scena
71 2, 6 | V'ho volesto ben, ve ne vogio ancora, e ve ne vorrò. Ma La vedova scaltra Atto, Scena
72 3, 18 | invitar la locanda?~Arl. Vogio dir...Sia maledetto! Una La putta onorata Atto, Scena
73 1, 4| mestiere gli fate fare?~MEN. Mi vogio ch’el fazza el mestier de 74 1, 4| Mi me sfadigo, e lu no vogio ch’el fazza el zentilomo. 75 1, 5| no me tocca Pasqualin, no vogio altri marii. Velo qua ch’ 76 1, 6| co nissun.~PASQUAL. Mi no vogio che stè in altana. troppo 77 1, 6| No me volè ben?~BETT. Ve vogio ben anca troppo; ma me preme 78 1, 6| co sarà el so tempo. No vogio far come ha fato tante altre. 79 1, 7| el barcariol; ma mi no lo vogio far. Piutosto meterò suso 80 1, 8| BETT. V’aveu maridà vu? Me vogio maridar anca mi.~CAT. Ben, 81 1, 8| BETT. In sta casa no ghe vogio star più.~CAT. Se no volè 82 1, 8| perché mia sorela, no me vogio tagiar el naso e insanguenarme 83 1, 8| el stomego.~BETT. Mi ghe vogio ben come s’el fusse mio 84 1, 10| la boca, e no co le man. Vogio mo dir che se pol parlar 85 1, 10| maridao. No, fia mia, no vogio che ve precipitè. Savè che 86 1, 10| ve precipitè. Savè che ve vogio ben, ma de cuor; non abiè 87 1, 10| meriterave la forca. Via, non ve vogio sentir a far sta sorte de 88 1, 10| darò anca tresento, ma no vogio butarli via, no vogio che 89 1, 10| no vogio butarli via, no vogio che ve neghè. Ve torno a 90 1, 10| che mi vecchi no ghe ne vogio.~PANT. Quel che ho fato, 91 1, 10| PANT. No so cossa dir. Ve vogio ben, ma no ve credè miga 92 1, 10| vogia ben per malizia. Ve vogio ben de cuor, e vederè quel 93 1, 10| parona de tuto.~BETT. Mi no vogio tante grandezze. Me basta 94 1, 11| Bettina, poi Catte~ ~BETT. Vogio el mio Pasqualin e no vogio 95 1, 11| Vogio el mio Pasqualin e no vogio altri. Quelo xe da par mio. 96 1, 11| Quelo xe da par mio. No vogio entrar in grandezze. Ghe 97 1, 13| Perché?~BETT. Perché no vogio.~OTT. Bene. Dunque mi leverò 98 1, 13| ho gusto che el lo sapia. Vogio ben a quelo, e no vogio 99 1, 13| Vogio ben a quelo, e no vogio altri.~OTT. Ora sappiate 100 1, 14| Giusto per questo no lo vogio bever. E ti sa, toco de 101 1, 14| ne vado subito.~BETT. No vogio bever gnente. Credeu che 102 1, 14| Bevete il caffè.~BETT. No vogio.~OTT. Non mi fate andare 103 1, 17| l’amor a una puta e ghe vogio ben, e se podesse, la tioria 104 2, 1| servitor de barca e mi no lo vogio far. No posso, no gh’ho 105 2, 2| se i vien a Pelestrina, vogio che ghe demo de le remae.~ ~ ~ ~ 106 2, 3| Pantalon se lo goda. Mi vogio ben a Pasqualin, come che 107 2, 3| li ha consumai tuti elo. Vogio andar a trovar mio mario; 108 2, 4| parole ve sbrigo. No ve la vogio dar.~PASQUAL. Mo perché 109 2, 4| vol dar?~PANT. No ve la vogio dar.~PASQUAL. Ghe lo dirò 110 2, 4| minacciandolo)~PANT. Co sta mula te vogio romper i denti. (gli vuol 111 2, 9| par do mati. Mi no ghe ne vogio saver. Dise el proverbio: 112 2, 10| gnancora ben cognossua. Ve vogio ben de tuto cuor, con tute 113 2, 10| con tute le viscere, ma no vogio perder per causa vostra 114 2, 10| per carità.~PASQUAL. Ve vogio tanto ben.~BETT. Me sento 115 2, 12| vol ben a mi, e mi ghe ne vogio a elo, e s’avemo anca promesso; 116 2, 15| ho anca da taser? Adesso vogio andar per tuta Venezia. 117 2, 15| andar per tuta Venezia. Vogio trovar vostro pare, vôi 118 2, 15| Abiè pazenzia.~ARL. No vogio aver pazenzia. Sti torti 119 2, 16| senti, se ti te maridi, no vogio brui longhi74; no vogio 120 2, 16| vogio brui longhi74; no vogio deventar mata a farte la 121 2, 17| BETT. Certo, povereto! Che vogio che el me se copa!~PASQUAL. 122 2, 17| ghabiè paura.~BETT. No vogio, no vogio.~CAT. Velo qua 123 2, 17| paura.~BETT. No vogio, no vogio.~CAT. Velo qua ch’el vien.~ 124 2, 18| nona in cuzzolon75.~PANT. Vogio mo veder mi cossa ghe xe. 125 2, 18| da sé)~CAT. Anzi la vogio vender. A mia sorela la 126 2, 18| turchese.~BETT. E come che ghe vogio ben!~CAT. Puol esser che 127 2, 21| Anca mi gh’ho el paron, e vogio tirar de longo.~MEN. Credistu 128 2, 21| de la mia reputazion; no vogio che colù con quela mozza, 129 2, 21| me n’importa del nolo. La vogio mo veder mi co sto sior 130 3, 5| qualcheduno.~BETT. No no, che no vogio esser vista.~BEAT. (Come 131 3, 8| che son senza denari.~CAT. Vogio passarghe darente, per veder 132 3, 23| nol merita compassion. Vogio che el vaga in preson.~PAS. 133 3, 29| Savè quanto ben che mi vogio a la mia Betina; e sperava 134 Son | occasion me pol bastar.~ ~Vogio co le mie rime ringraziar~ 135 Son | adesso son,~A le pute voltar vogio el mio dir,~E dirghe do
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License