L'avvocato veneziano
   Atto, Scena
1 2, 14 | vol. Sti do zecchini i è mii.~COL. Non è vero. Toccano 2 2, 15 | che sti do zecchini i è mii...~COL. Non è vero, toccano 3 2, 15 | ARL. Quei zecchini no eli mii?~DOTT. Via, da buoni amici, La bancarotta, o sia il mercante fallito Atto, Scena
4 2, 10| voggio che el sappia i fatti mii. Chiamè el servitor. Demoghe 5 2, 11| volentiera. Ma adesso gh'ho i mii riguardi.~CLAR. Che sia 6 3, 7| PANT. Ela no sa i fatti mii.~SILV. Né voi sapete i miei.~ Il bugiardo Atto, Scena
7 3, 2 | fusse stà arlevà sotto i mii occhi, nol sarave cusì. Il buon compatriotto Atto, Scena
8 3, 16 | in soffitta a far i fatti mii, l'ha tolto suso el so bauletto, Chi la fa l'aspetta Atto, Scena
9 2, 1 | xe da so mare. Gh'aveva i mii reverenti dubbi, ma adesso La buona madre Atto, Scena
10 2, 6 | la vol che varda i fatti mii196 gnanca? (a Barbara)~BARB. 11 3, 1 | Co ghe n'ho, no i xe mii. Se i me ne domanda, no La buona moglie Atto, Scena
12 1, 1 | comarezzo2 co le visine. I fati mii no vogio che nissun li sapia.~ 13 1, 15 | co beli! I par tuti dei mii.~OTT. Li ho riscossi ora 14 1, 15 | me li darà, n’è vero, i mii dodese zechini? (alla Marchesa)~ 15 1, 16 | obediva mio pare; tendeva ai mii interessi; no butava via 16 1, 16 | che giera. Ma cossa dirà i mii camerada? Cossa dirà i amici? 17 1, 17 | BETT. Cossa sala i fati mii la furtariola?~PANT. La 18 1, 19 | CAT. Sì anca varenta i mii ochi16, vara.~PANT. Siora 19 2, 7 | cossa dirà el mondo de mi? I mii amici, i mii camerada cossa 20 2, 7 | mondo de mi? I mii amici, i mii camerada cossa dirali? Come! 21 2, 11 | m’ha asassinà. Butarse ai mii piè; pianzer con tanto de 22 2, 24 | vegnù a menarmelo via. E i mii manini, povereta mi? No 23 3, 1 | , sior, de , sior. I mii camerada, che i se n’ha 24 3, 13 | reputazion. Mio pare, i mii parenti, no i staverave 25 3, 14 | Gh’ho a l’osto tuti i mii aneli, tuti i mii arecordi, 26 3, 14 | tuti i mii aneli, tuti i mii arecordi, e do zechini che Il cavalier di buon gusto Atto, Scena
27 1, 7 | a altri vinti mille dei mii, i ha buttà pulito.~OTT. 28 2, 3 | forze. Ma siccome regolo i mii desideri a misura della La cameriera brillante Atto, Scena
29 3, 12 | El poeta nol sa i fatti mii; e da qua un anno el vederà Il campiello Atto, Scena
30 1, 2 | CATTE Eh, no ghmal. E i mii~Quanti ve par, che i sia?~ 31 3, 2 | lassé~Che fassa i fatti mii, la 'l saverà.~Vòi comprarghe La casa nova Atto, Scena
32 3, 6 | de ste cosse nissun de i mii ghe n'ha fatto, e no voggio La castalda Atto, Scena
33 3, 8 | o sia la fattora de sti mii loghi de villa.~LEL. Non La donna di garbo Atto, Scena
34 1, 1| per serva qua in casa dei mii padroni, senza prima saver Le donne gelose Atto, Scena
35 1, 2| resto mi tendo ai fatti mii, no ghe penso de nissun, 36 1, 6| chi dise gnente dei fatti mii.~BOL. Via, cara siora Lugrezia, 37 1, 6| lasso che i diga, e i fatti mii no li conto a nissun.~BOL. 38 1, 7| che venda. Sti bezzi no xe mii, bisognerà che li trova.~ 39 2, 19| casa?~TON. Tendo ai fatti mii. (sostenuta)~LUG. Oh siora 40 2, 19| Cossa ghala coi fatti mii?~TON. Cossa vorla che gh’ 41 2, 24| Non occorr’altro. Prima i mii, e i sói gh’è tempo. (parte)~ 42 2, 29| siede, e dorme)~LUG. (Oh, i mii no i se perde più!)~ORS. ( 43 3, 2| bisogna che vaga a far i fatti mii.~CHIAR. Sior sì, la vien 44 3, 13| Lugrezia?~LUG. Sior sì. (Ma dei mii no, vedè). (da sé)~ ~ ~ ~ 45 3, 18| sarale più zelose dei fatti mii?~TON. Cara siora Lugrezia, I due gemelli veneziani Atto, Scena
46 2, 2| Costù cossa vorlo dai fatti mii?) (da sé)~ARL. (Torna a 47 2, 19| pubblicar tutti i fatti mii, da qua avanti no ardì gnanca 48 3, 9| volè. Sti bezzi no i xe mii, no li voggio. Qua me li Il genio buono e il genio cattivo Atto, Scena
49 3, 12 | pensa più gnente dei fatti mii).~COR. (Potrei tentar di Il frappatore Atto, Scena
50 2, 7| del danaro dunque.~TON. I mii bezzi li tien sior Ottavio, 51 2, 13| questa giovane?~TON. I fatti mii no ve li digo a vu, sior Una delle ultime sere di carnovale Atto, Scena
52 1, 2 | ma per diana de dia! ai mii interessi ghe tendo; e son 53 1, 11 | anno vegnui fora dai mii teleri?~BASTIAN Stupendi: 54 1, 15 | novi lumi, e provederò i mii testori, e servirò la mia 55 2, 1 | le lettere. Le ha viste i mii patroni, i mii amici; e 56 2, 1 | ha viste i mii patroni, i mii amici; e i fatti mii li 57 2, 1 | i mii amici; e i fatti mii li sa tutto el mondo. E 58 2, 1 | Ma gièrimo usai con vu. I mii teleri principalmente i 59 2, 1 | no digo cussì. So, che i mii drapi laorai sui vostri 60 2, 1 | parola torò l'impegno coi mii aventori.~ANZOLETTO Gh'ho 61 2, 3 | o tutti vostri, o tutti mii. (li mette)~BASTIAN Co l' 62 2, 4 | tanti anni, che i laora sui mii dessegni, che oramai i gh' 63 3, 4 | gh'ìntrela in t'i fatti mii? Xèla ela forsi, che me 64 3, 4 | descreditarme? Forsi, perché i mii dessegni d'un gusto diverso 65 3, 4 | mai arivar a destruzer i mii. El Cielo benedissa le so 66 3, 11 | vostra creatura.~ZAMARIA E i mii interessi? E i mii teleri? 67 3, 11 | ZAMARIA E i mii interessi? E i mii teleri? E la mia bottega?~ 68 3, 11 | inviamento? Da abandonar i mii teleri?~MOMOLO Fermève, 69 3, 11 | sior Agustin. Manderò i mii dessegni, e no ghe ne lasserò 70 3, 12 | ANZOLETTO No vorla? Scriverò ai mii cari amici; scriverò ai 71 3, 12 | cari amici; scriverò ai mii patroni; se saverà frequentemente 72 3, 13 | lassarve a vu el manizo dei mii interessi.~MOMOLO E mi pontualmente 73 3, 13 | adoratissima patria? Dei mii patroni? Dei mii cari amici? 74 3, 13 | patria? Dei mii patroni? Dei mii cari amici? No questa Il geloso avaro Atto, Scena
75 3, 3 | voggio che se sappia i fatti mii. Mia muggier ghe poderave La madre amorosa Atto, Scena
76 3, 14 | sono vostri.~PANT. I xe mii, ma no se dise quattro, Le massere Atto, Scena
77 5, 8 | Se la mi ha dai, i xe mii;~~E po con donna Rosega I morbinosi Atto, Scena
78 2, 1| intende,~~Mi bado ai fati mii, no tendo a ste fazende,~~ I pettegolezzi delle donne Atto, Scena
79 1, 3 | consolo. Vago a far i fatti mii. El ciel ve benediga; se 80 2, 2 | tanto ben. Ma cossa diria i mii de casa, se sposasse una Componimenti poetici Parte
81 1 | mia doggia;~E come i versi mii no ghe despiase, ~Quando Il prodigo Atto, Scena
82 1, 14| causa xe ben raccomandada ai mii defensori, e no me par che 83 1, 14| informà de tutti, impiantè i mii interessi per vegnirme a 84 3, 10| Venezia a veder i fatti mii, a tender a sto aggiustamento, Il servitore di due padroni Atto, Scena
85 1, 8 | che informazion dei fatti mii, la vada a Bergamo, che 86 3, 1 | Gnente affatto. I fatti mii li fazzo da per mi.~CAMERIERE Sior Todero brontolon Atto, Scena
87 3, 14 | ìntrelo elo in ti fatti mii? (a Fortunata)~FORT. El Il teatro comico Atto, Scena
88 2, 9 | anca mi, ai marineri dei mii pensieri... ~ORAZIO Basta L'uomo di mondo Atto, Scena
89 1, 8| patrona. Tanto podeva perder i mii bezzi anca mi. Se sta volta 90 1, 8| porla lamentar dei fatti mii?~BEAT. Sa il cielo, come Il vecchio bizzarro Atto, Scena
91 1, 2 | Son un bon venezian. Per i mii patrioti son capace de farme 92 2, 13 | PANT. Cossa vorla dai fatti mii?~FLA. Giacché con tanta I puntigli domestici Atto, Scena
93 1, 2| era qua che fava i fatti mii, per servizio del me padron; La putta onorata Atto, Scena
94 Son | insuficiente,~Tuti i difetti mii sa perdonar.~ ~E se Puta
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License