L'amante militare
   Atto, Scena
1 3, 18 | sei buono per le militari fatiche.~ARL. L’è vero, sior, no Gli amanti timidi Atto, Scena
2 Aut | credo bene impiegate le mie fatiche per dar piacere al Pubblico, L'avventuriere onorato Atto, Scena
3 1, 15 | parecchi teatri delle sue fatiche.~AUR. Oh, questa è una bella 4 1, 15 | quando si sentono le proprie fatiche applaudite dall’universale.~ L'avvocato veneziano Atto, Scena
5 1, 1 | che meriteranno le vostre fatiche; con lui, ponendolo nelle 6 1, 3 | tutto il prezzo delle vostre fatiche, e di più ancora, per animarvi 7 2, 1 | Orsù, vi compatisco; tante fatiche che avete fatte, non devono 8 3, 10 | ricompensare le vostre virtuose fatiche; ma vi prego per ora degnarvi La bancarotta, o sia il mercante fallito Atto, Scena
9 Ded | degnano alle povere mie fatiche, valesse a rendermi vie La bottega del caffè Atto, Scena
10 2, 14 | da sé) (O povere le mie fatiche!)~EUGENIO Andiamo all'osteria? Il bugiardo Atto, Scena
11 1, 5 | chi ha fatto tutte queste fatiche?~ARL. Per voi, mia cara, Amor contadino Atto, Scena
12 1, 3 | né di queste~~Umili mie fatiche;~~Delle stelle mi lagno La fiera di Sinigaglia Atto, Scena
13 3, 3 | chiedesse,~~Per premio a sue fatiche,~~Che a lui voi mi cedeste,~~ Il cavalier di buon gusto Atto, Scena
14 1, 6 | sperare il premio alle sue fatiche. Vedendo che il padrone La cameriera brillante Atto, Scena
15 0, pre | lieto animo le mie Teatrali fatiche, ed animato dalla vostra Il conte Caramella Opera, Atto, Scena
16 CAR, 1, 1| dolce frutto~~Delle rustiche fatiche;~~Bel veder le piaggie apriche~~ Il contrattempo Atto, Scena
17 Ded | fatto alle miserabili mie fatiche, accogliendole con sì distinto De gustibus non est disputandum Atto, Scena
18 Aut | reso anche peggiore dalle fatiche che porta seco l'impegno La diavolessa Atto, Scena
19 2, 2 | voler dividere~~Delle vostre fatiche il tristo frutto?~~~~~~POPP.~~~~ La donna di garbo Atto, Scena
20 Ded | grazia queste povere mie fatiche, e donatemi la consolazione La donna sola Atto, Scena
21 Ded | dolci mi si rendono le fatiche. Vero è che la Provvidenza La donna vendicativa Atto, Scena
22 Pre | merito, giacché dalle mie fatiche abbondevole fu reso il frutto. 23 Pre | Dio benedette sieno le sue fatiche, le sue intraprese, e mi 24 Pre | compatimento alle miserabili mie fatiche, senza toglier alle altrui La donna volubile Atto, Scena
25 Ded | ed al premio, coronerà le fatiche sue coll’illustre fregio Le donne curiose Atto, Scena
26 2, 4 | presto. Non voglio far due fatiche.~BEAT. Avete da uscir presto, Il filosofo di campagna Atto, Scena
27 3, 4 | Perderla non saprà.~~Pianti, fatiche e stenti~~Mi costa l'idol La figlia obbediente Atto, Scena
28 1, 13 | L’ha guadagnato colle sue fatiche?~BRIGH. S’intende. Un milord Il giuocatore Atto, Scena
29 Ded | bastevole compensazione alle fatiche incessanti dello spirito, La guerra Atto, Scena
30 1, 4 | Voi siete esente dalle fatiche. Riposatevi, che ne avete La donna di testa debole Atto, Scena
31 0, pre | fedeltà, e col sangue, e colle fatiche, ed ella, clementissima Il festino Atto, Scena
32 0, aut | di divertirsi colle mie fatiche, giacché la prontezza di 33 1, 5 | ed abbiam visto di sue fatiche il frutto;~~Ma un uom che Il geloso avaro Atto, Scena
34 0, pre | onore onde vengono le mie fatiche illustrate. Sono oramai 35 2, 1 | incomodo, è giusto che le mie fatiche siano ricompensate.~TRACC. La madre amorosa Atto, Scena
36 0, pre | che per sollevarsi dalle fatiche cercano di ricreare lo spirito, 37 0, pre | risparmiauffizi, né fatiche, né tempo, per rendere operosa Il medico olandese Atto, Scena
38 3, 8 | che ha fatto ricco di sue fatiche il frutto?~~Eh, che quarti, Il Moliere Atto, Scena
39 1, 6 | tornato.~~E in premio a mie fatiche (perciò arrabbiato i’ sono)~~ 40 4, 5 | fortunati autori!~~Ben sofferte fatiche! O ben sparsi sudori!~~Deh, Ircana in Ispaan Atto, Scena
41 0, aut | cure e delle sue incessanti fatiche. Non lasciò non pertanto Il poeta fanatico Atto, Scena
42 1, 2 | Questo è il frutto delle fatiche di noi poeti. Leggere le Componimenti poetici Parte
43 Quar | caduchi allori~Con profane fatiche ornarsi il crine ~Per desio 44 SSac | contesa: ~ posa Amor dalle fatiche oppresso, ~E quel che grida, 45 Dia1 | momenti ~Distribuir nelle fatiche usate;~E sì gli calse d’ 46 TLiv | L’onesto premio delle lor fatiche,~Né avvezzo è a risparmiar 47 TLiv | patir nïente.~Anzi son le fatiche il mio diletto,~E lo fur 48 TLiv | Tornando alle dolcissime fatiche.~Giunta poi la stagion che Il tutore Atto, Scena
49 2, 15 | figlia. Quanti stenti, quante fatiche vi vorranno, prima che come La serva amorosa Atto, Scena
50 3, 5 | di soccorrerlo colle mie fatiche, coi miei lavori. Sono stanca La scuola di ballo Parte, Scena
51 | mercimonio;~~E per aver di sue fatiche il prezzo,~~Non gli preme La scuola moderna Atto, Scena
52 3, 4 | Perduto abbiam di mie fatiche il frutto.~~Fuggi, che se La sposa persiana Atto, Scena
53 3, 9 | boccon troppo amaro.~Per le fatiche il viso par un po’ crespo, Torquato Tasso Atto, Scena
54 5, 14 | il serto.~~Vieni di tue fatiche a conseguire il frutto;~~ Il teatro comico Atto, Scena
55 2, 15 | guadagnarsi il pane colle sue fatiche, che dar occasione di mormorare. ( Terenzio Atto, Scena
56 0, pre | degnaste donare alle mie fatiche. Fu per me la maggior consolazione 57 0, pre | nel compatimento alle sue fatiche, per questo solo di essere 58 3, 10 | amor mio.~~Finor di tue fatiche a te donato ho il frutto,~~ L'uomo di mondo Atto, Scena
59 Ded | ragionamento sulle Comiche mie fatiche. Ei che pensava sempre alla, 60 Ded | isgradite le comiche mie fatiche, siccome quelle che dal Il vecchio bizzarro Atto, Scena
61 0, aut | premio almeno delle mie fatiche non abbia la carità di compatirmi, 62 0, aut | strapazzi ricompensare le mie fatiche, è una bibita troppo amara, L'incognita Atto, Scena
63 3, 16 | perdere il frutto delle nostre fatiche. Andate, e niuno passi, I mercatanti Atto, Scena
64 1, 10 | ducati a forza di stenti e di fatiche, e con tante belle promesse Il padre di famiglia Atto, Scena
65 1, 4 | PANC. E io premierò le sue fatiche, ricompenserò i suoi sudori.~ 66 2, 6 | ho guadagnati con le mie fatiche.~FLOR. Eh non importa, dateglieli, L'impresario di Smirne Atto, Scena
67 4, 5 | Poveri impresari! fanno fatiche immense, e poi cosa succede? La putta onorata Atto, Scena
68 Ded | di me, che in mezzo alle fatiche e alli stenti, e assai mediocremente 69 Ded | Universale esigono le mie fatiche; e molto più di consolazione
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License