Lo speziale
   Atto, Scena
1 Per | Sig. Giovanna Baglioni.~LUCINDO~La Sig. Angela Conti Leonardi 2 1, 4| SCENA QUARTA~ ~Lucindo e detti.~ ~ ~~~LUC.~~~~Servo, 3 1, 6| SCENA SESTA~ ~Lucindo, Mengone e Volpino~ ~ ~~~ 4 1, 6| Deve il medicamento? (a Lucindo)~~~~~~LUC.~~~~Per uno che 5 1, 7| SCENA SETTIMA~ ~Lucindo e Volpino~ ~ ~~~LUC.~~~~ 6 1, 8| SCENA OTTAVA~ ~Lucindo, poi Albina~ ~ ~~~LUC.~~~~ 7 1, 8| inganno:~~Questi al certo è Lucindo).~~~~~~LUC.~~~~Oh, bella 8 1, 8| e beato.~~~~~~ALB.~~~~Ah Lucindo...~~~~~~LUC.~~~~Che fia?~~~~~~ 9 1, 9| Già so tutto:~~So che Lucindo amate,~~E so che sospirate~~ 10 1, 9| Faremo una partita,~~Voi con Lucindo ed io col mio Mengone:~~ 11 2, 1| Spezieria.~ ~Sempronio, poi Lucindo e Volpino~ ~ ~~~SEM.~~~~ 12 2, 1| posso andare avanti. (a Lucindo)~~~~~~SEM.~~~~E così? (a 13 2, 1| SEM.~~~~E così? (a Lucindo)~~~~~~LUC.~~~~Francamente~~ 14 2, 2| SCENA SECONDA~ ~Lucindo e Sempronio~ ~ ~~~SEM.~~~~ 15 2, 3| Volpino? (a Grilletta)~~Lucindo vi aspettava. (ad Albina)~~ 16 3, 1| dello Speziale.~ ~Albina e Lucindo~ ~ ~~~LUC.~~~~L'invenzione 17 3, 2| SCENA SECONDA~ ~Lucindo, poi Sempronio~ ~ ~~~LUC.~~~~ 18 3, 3| SCENA TERZA~ ~Lucindo solo.~ ~ ~~~ ~~~~Lo stolido 19 3, 6| SESTA~ ~Sempronio, Albina, Lucindo e Volpino vestiti alla turca, 20 3, 7| SETTIMA~ ~Sempronio, Albina, Lucindo e finti Turchi, poi Grilletta L'uomo di mondo Atto, Scena
21 Per | Eleonora figliuola del Dottore~Lucindo figliuolo del Dottore~Silvio 22 1, 11| padre non lo vuol sentire; e Lucindo, mio fratello, gliel'ha 23 1, 12| DODICESIMA~ ~Ottavio, poi Lucindo dalla sua casa, poi Momolo 24 1, 12| veder. (leva la spada a Lucindo) A vu sior bravazzo. (Si 25 1, 12| inchioderò su la porta. (a Lucindo) E vu tolè el vostro speo26; 26 1, 13| qualche volte da mi sior Lucindo, e el m'ha dito che nol 27 1, 13| Sior Momolo gh'ha rason. Lucindo l'è un fiol de fameia: spiantà, 28 1, 13| abbandonar.~SMER. E se sior Lucindo me vol, lo togo.~TRUFF. 29 1, 13| lo togo.~TRUFF. E se sior Lucindo no me donerà gnente, qua 30 1, 13| vedere)~SMER. Magari che sior Lucindo me tolesse, ma so sior pare 31 1, 13| L'è qua quel spiantà de Lucindo, ma no ghel voio dir). ( 32 1, 14| SCENA QUATTORDICESIMA~ ~Lucindo, Smeraldina, Truffaldino~ ~ 33 1, 14| gh'ha del strolego sior Lucindo.~LUC. È dunque vero che 34 1, 14| cossa? me maraveggio. Sior Lucindo? el xe paron, e vu no ve 35 1, 14| voglia averne.~TRUFF. Sior Lucindo, mi son un galantomo. Do 36 1, 14| mio fradello). (piano a Lucindo)~TRUFF. Coss'eli sti secreti? 37 1, 15| vol far el dottor? Sior Lucindo me piase, so che el gh'ha 38 1, 16| siora. Quanto xe che no vedè Lucindo?~SMER. Mi sior Lucindo? 39 1, 16| vedè Lucindo?~SMER. Mi sior Lucindo? No so gnanca che el sia 40 1, 17| Allora poderave sposar sior Lucindo. Ma cossa dirave sior Momolo? 41 2, 1| in casa. Ma n'ha la colpa Lucindo.~ELEON. Il signor Momolo 42 2, 2| per poter dar moglie a Lucindo e levarlo dalle male pratiche.~ 43 2, 9| sior Dottor, de dir a sior Lucindo vostro fiol, che in casa 44 2, 11| Smeraldina~ ~Smeraldina e Lucindo~ ~SMER. Caro Lucindo, abbiè 45 2, 11| Smeraldina e Lucindo~ ~SMER. Caro Lucindo, abbiè un poco de pazienza. 46 2, 12| MOM. S'alo più visto sior Lucindo?~SMER. Oh, nol ghe vien 47 2, 13| lavade. (vuol andare dov'è Lucindo)~SMER. Eh n'importa, caro 48 2, 13| stanza suddetta, parla con Lucindo)~SMER. Con chi parleu? ( 49 2, 13| conversazion.~MOM. Come! Sior Lucindo? A mi sto tradimento?~LUC. ( 50 2, 13| Momolo)~SMER. Qua, sior Lucindo? Sconto in casa mia, senza 51 3, 5| MOM. Coss'alo fatto sior Lucindo?~DOTT. Avete osservato, 52 3, 5| non vorrei, per allontanar Lucindo, che v'impegnaste voi con 53 3, 6| mangiare e lumi~ ~Smeraldina e Lucindo~ ~SMER. Stemo un poco in 54 3, 6| è squisito.~SMER. Disè, Lucindo, me sposereu?~LUC. Non passa 55 3, 7| cussì? cossa diressi? Sior Lucindo ha portà una cenetta, e 56 3, 8| fradello? Nol vol in casa sior Lucindo; e po, per una strazza de 57 3, 8| descorsi che no conclude; sior Lucindo, v'ho da parlar.~LUC. Caro 58 3, 8| monsù Truffaldin. Sior Lucindo caro, son qua per vu; son 59 3, 9| se so far? Ho visto che Lucindo ve vegniva a insolentar, 60 3, 10| Me l'ha aperta il signor Lucindo. Signore, di lei cercava. 61 3, 11| no gh'è più pericolo che Lucindo vegna da mi. E el mio anello 62 3, 13| parte sarè contento. Sior Lucindo, vegnì pur avanti.~ ~ ~ ~ 63 3, 14| SCENA QUATTORDICESIMA~ ~Lucindo e detti~ ~LUC. Non ho coraggio.~ 64 3, 15| qua né per vu, né per sior Lucindo, che no gh'ho più in te 65 3, 15| solamente per dir a sior Lucindo, in presenza vostra, e in 66 3, 15| Cossa ghe n'aveu fatto? (a Lucindo)~LUC. Arrossisco nel dirlo.
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License