L'amante di sé medesimo
   Atto, Scena
1 5, 2 | Della mia cara patria la lengua a bastardar.~~~~~~MAU.~~~~ L'amore paterno Atto, Scena
2 1, 1 | vero niente, ti xe una mala lengua. Tutto quello che gh'ho, Gli amanti timidi Atto, Scena
3 2, 8 | impertinenza a vu, me straperave la lengua colle mie man.~ ROB. A chi L'avvocato veneziano Atto, Scena
4 2, 1 | grave e avesse libera la lengua da poder parlar, me faria 5 3, 8 | che gh’ha cagionà la mia lengua.~ROS. Cari danni, dolci Il bugiardo Atto, Scena
6 2, 14 | più franco de man, che de lengua.~FLOR. Parmi di vedere che 7 3, 12 | PAN. (Oh che muso! Oh che lengua!)~DOTT. Adagio un poco, Chi la fa l'aspetta Atto, Scena
8 1, 1 | disesse che son una mala lengua.~CEC. Oh no no, no v'indubitè, 9 1, 14 | mo?~OSTO Che ghe daga una lengua de manzo salmestrada co La buona madre Atto, Scena
10 3, 2 | mia sorte sia menada per lengua, che se diga l'ha fatto La buona moglie Atto, Scena
11 1, 2 | disè gnente, le ve mena per lengua cosse che fa paura. Dormi, La cameriera brillante Atto, Scena
12 1, 4 | voggio ben... ma ti gh'ha una lengua...~ARG. E mi farete questo 13 3, 11 | gia, che me fa mastegar la lengua.~ARG. Questa è una cosa Il campiello Atto, Scena
14 3, 9 | de vedèlo.~ANZOLETTO Una lengua salada.~ZORZETTO Quattro La casa nova Atto, Scena
15 1, 6 | Fenimola, ve digo. Tegnì la lengua drento dei denti, e no me Il contrattempo Atto, Scena
16 1, 18 | onoratezza de man, e prudenza de lengua.~~ 17 2, 15 | BRIGH. Eh, quella vostra lengua! Basta; andemo, vegnì con 18 3, 5 | Ottavio, che facile de lengua, no lo disè a nissun.~OTT. 19 3, 20 | sostenuta)~PANT. Oh che lengua! Oh che omo! Oh che desgrazià! 20 3, 24 | colla testa rotta. Via, lengua de vacca. (parte)~ ~ 21 3, 25 | vostro mal xe la vostra lengua imprudente.~OTT. È vero: Le donne gelose Atto, Scena
22 1, 6 | voggio esser menada per lengua, no voggio che se me leva 23 2, 19 | cognossua; e se no tegnirè la lengua drento dei denti, ve dirò 24 2, 21 | esser putta, ghavè molto la lengua longa, patrona; basta dir 25 2, 21 | no voggio farme menar per lengua; del resto, ve daria tanti 26 2, 21 | TON. Oh che donna! Oh che lengua! (parte)~GIU. Oh che soldadon! 27 3, 1 | più la diseva. Mo una gran lengua! una gran lengua! La xe 28 3, 1 | una gran lengua! una gran lengua! La xe ben de quelle del 29 3, 2 | Ma co le muggier gh’ha la lengua longa, bisogna deventar L'impostore Atto, Scena
30 2, 7 | doperar la spada, gh'ho tanta lengua, che basta da dir le mie La favola de' tre gobbi Parte, Scena
31 2, 4 | donna Betta,~~Che gh'à la lengua schietta.~~Se vu sarè zelosi,~~ Il geloso avaro Atto, Scena
32 1, 5 | Delle so ongie e della so lengua: colle ongie le sgraffia, 33 1, 5 | ongie le sgraffia, e colla lengua le pela. (parte)~ ~ ~ La mascherata Opera, Atto, Scena
34 MAS, 2, 2| donna Betta,~~Che gh'à la lengua schietta.~~El vero ve dirò:~~ I pettegolezzi delle donne Atto, Scena
35 1, 1 | cara ella, che la nostra lengua no sarà compagna della soa.~ 36 1, 6 | averà ardir de slongar la lengua con mi, saverò la maniera 37 2, 11 | meggio che v'avessi ponto la lengua.~Anzoletta - Oe, come parleu, 38 2, 21 | sta ben; e in materia de lengua, no ghe xe una pettegola Il poeta fanatico Atto, Scena
39 1, 9 | ma qualche volta una bona lengua val più de una bona testa, 40 1, 10 | el più in bernesco e in lengua veneziana, e me diletto 41 1, 10 | Mi meraviglio.~TON. In lengua veneziana.~OTT. Benissimo.~ Componimenti poetici Parte
42 Dia1 | mormorar,~Che ghavè troppa lengua e pochi bezzi,~Avvertì che 43 Dia1 | certe volte~M’ho morsegà la lengua50 diese volte.~ ~Cecco 44 Dia1 | Poveretta, la gh’ha la lengua grossa,~La xe mal sana, 45 TLiv | El resta storno, e co la lengua muta.~E el dise tra de lu: 46 App | GIORNO PRESENTE~ ~SONETTO IN LENGUA VENEZIANA CON LA COA~ ~Chi I rusteghi Atto, Scena
47 1, 2 | drio47 se fa menar per lengua,48 se fa meter sui ventoli,49 Torquato Tasso Atto, Scena
48 4, 7 | espediente.~~Se sol dir, che la lengua trà dove diol el dente.~~ 49 5, 7 | la veritae,~~Tradotto in lengua nostra el xe più bello assae:~~ Il vecchio bizzarro Atto, Scena
50 1, 15 | a infamarli colla vostra lengua. Zente ingrata, che offende La putta onorata Atto, Scena
51 1, 9 | ben de elo. Certo no gh’ho lengua bastante de lodarme de la 52 1, 14 | sporchi! Betina no se mena per lengua.~OTT. Ma io non sono di
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License