L'amante Cabala
   Atto, Scena
1 2, 2| laorai,~~Drappi d’oro, d’arzento e recamai.~~Oe, putti, dove L'avvocato veneziano Atto, Scena
2 1, 10 | tutto l’oro e de tutto l’arzento i onorati sudori de un avvocato.~ La bancarotta, o sia il mercante fallito Atto, Scena
3 2, 10| porta i ganzi d'oro e d'arzento, che ve sceglierè quelle La buona madre Atto, Scena
4 1, 10 | suppia via; coi so bottoni d'arzento che i luse, che i par diamanti. 5 2, 14 | volèu che ve ne paga un d'arzento?~GIAC. Grazie, grazie; gh' La buona moglie Atto, Scena
6 2, 12 | Questi xe trentadò ducati d’arzento. (gli una borsa con i Le donne gelose Atto, Scena
7 1, 7| Sentì, deme trenta ducati d’arzento e ve farò la ricevuta de 8 2, 24| mi, gh’ho do ducatelli d’arzento, me vien voia de andarli 9 3, 5| e a culìa le scatole d’arzento?~GIU. Manco mal che giersera 10 3, 14| dago un per de candelieri d’arzento, che pesa venti onze.~LUG. 11 3, 15| sparagnava un per de candelieri d’arzento.~BAS. Magari! anca mi averave I due gemelli veneziani Atto, Scena
12 3, 9| desprezzo tratto l’oro e l’arzento che no xe mio; anzi vorave La figlia obbediente Atto, Scena
13 1, 13| Brighella)~BRIGH. Vedeu? Tutto arzento. (li mette sopra un tavolino)~ 14 1, 13| Cossa importa? Se stima l’arzento, no se stima le candele.~ 15 1, 13| anca la saliera. Tutto l’è arzento, tutto impenisse l’occhio. ( 16 1, 14| miga lavade col bazil d’arzento.~OLIV. Che importa?~BRIGH. 17 1, 14| pulizia. Lavevele col bazil d’arzento.~OLIV. Farò come volete.~ 18 1, 14| Ecco qua la saonetta. Tutto arzento, tutto arzento.~OLIV. Lumaca.~ 19 1, 14| saonetta. Tutto arzento, tutto arzento.~OLIV. Lumaca.~LUM. Illustrissima.~ 20 1, 14| BRIGH. Tiò una sottocoppa d’arzento.~LUM. (Prende la sottocoppa 21 2, 9| zoggie. Oe! fina l’orinal d’arzento.~ARL. Prego el cielo che La fondazione di Venezia Azione
22 1 | Cossa serve, fradei, l'arzento e l'oro,~~I superbi palazzi,~~ Il frappatore Atto, Scena
23 3, 5| preziosa?~TON. La xe d’arzento massizzo. La tegno incartada, Una delle ultime sere di carnovale Atto, Scena
24 1, 2 | anca a lori le so possade d'arzento, e la so bozzetta de vin 25 2, 1 | butà la seda, l'oro, e l'arzento per causa mia.~ZAMARIA Mi Il geloso avaro Atto, Scena
26 1, 12 | scriverò a to mare. L'oro e l'arzento costa sudori. El Dottor 27 2, 2 | con un bazil tanto fatto d'arzento, pien de cioccolata.~EUF. 28 2, 7 | nol comprarave i bacili d'arzento. Scuse magre, ve torno a 29 2, 13 | la cioccolata, el bacil d'arzento, no la gera roba destinada 30 3, 2 | SAN. Eccola.~PANT. El sarà arzento basso. (lo tocca colla pietra)~ 31 3, 19 | lassar l'oro, lassar l'arzento? Sì, doverò lassarlo! Caro Le massere Atto, Scena
32 4, 3 | te la cassa un cortello d'arzento?~~E cento mille volte l' I morbinosi Atto, Scena
33 1, 3| GIA.~~~~El xe guarnio d'arzento.~~~~~~AND.~~~~El xe quel Componimenti poetici Parte
34 TLiv | abiti de sea, d’oro, e d’arzento.~Vardano adesso, che sta 35 TLiv | candelieri,~E guantiere d’arzento, e bei tabari, ~E fina de 36 TLiv | sciochezze.~Piase l’oro, l’arzento, el lusso, el chiasso ~A Il prodigo Atto, Scena
37 1, 6| civil, coi so bottoni d'arzento e anca un pochetto de guarnizion. 38 1, 6| maneghetti, una spada d'arzento e, se se podesse, voria 39 3, 18| saveva conosseroro, né arzento, né merito, né demerito, I rusteghi Atto, Scena
40 1, 5 | zecchini, in tanti ducati d'arzento, o voleu, che ve li scriva 41 2, 4 | avévela? (a Marina)~MARINA Arzento a sguazzo.41 ~MARGARITA 42 2, 4 | Felice gh'ha l'abito co l'arzento, e vu criè perché gh'ho Il vecchio bizzarro Atto, Scena
43 1, 13 | perderò quaranta ducatelli d'arzento?~BRIGH. (Anca questo qualche 44 1, 13 | darà i mi quaranta ducati d'arzento, ghe darò el so anello. ( 45 1, 14 | saldo. Quaranta ducati d'arzento i fa tresento e vinti lire 46 2, 1 | pagà i quaranta ducati d'arzento a sior Martin, e nol ha 47 2, 4 | che? Dei quaranta ducati d'arzento? L'ho fatto per la vostra I puntigli domestici Atto, Scena
48 2, 2| BRIGH. Eh, una scatola d'arzento l'è una spazzadura che se 49 2, 2| da perder una scatola d'arzento cussì miseramente? Sior La putta onorata Atto, Scena
50 2, 14| ho altro che do ducati d’arzento; ve ne darò uno, tiolè.~
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License