La dama prudente
   Atto, Scena
1 Per | Il conte ASTOLFO;~Donna RODEGONDA moglie del giudice criminale;~ 2 Per | Eularia;~Un CAMERIERE di donna Rodegonda;~Un SERVITORE del Marchese.~~ 3 1, 8| incontrato un bracciere di donna Rodegonda, che veniva alla volta di 4 1, 8| casa.~EUL. Che vuole donna Rodegonda?~ROB. Ci aspetta da lei 5 1, 8| venite ancor voi da donna Rodegonda. Vedrete una dama, mi dicono, 6 1, 10| DECIMA~ ~Camera di donna Rodegonda.~ ~Donna Rodegonda, donna 7 1, 10| donna Rodegonda.~ ~Donna Rodegonda, donna Emilia, poi un cameriere.~ ~ 8 1, 10| signor don Roberto. (a donna Rodegonda)~RODEG. È padrone. (il Cameriere 9 1, 11| viene?) (da sé)~EMIL. Donna Rodegonda mi vuol onorare col procurarmi 10 1, 11| due cavalieri. (a donna Rodegonda)~RODEG. Che passino. (al 11 1, 12| salutano.~ ~EUL. Serva, donna Rodegonda; m’inchino a quella dama 12 1, 12| siede dalla parte di donna Rodegonda, ma non tanto vicino)~MAR. 13 1, 13| una bizzarria. Deh, donna Rodegonda, impetratemi voi il perdono 14 1, 14| andiamola a veder subito. Donna Rodegonda, compatite. Donna Emilia, 15 1, 14| Eularia)~MAR. Signora donna Rodegonda, vi leverò l’incomodo. Signora 16 2, 15| SERV. È qui la signora donna Rodegonda con un’altra dama. (a Roberto)~ 17 2, 16| Donna Eularia, donna Rodegonda e donna Emilia.~ ~RODEG. 18 2, 19| donna Emilia) Qui donna Rodegonda. (la fa sedere) E qui mia 19 2, 20| poi il cameriere di donna Rodegonda.~ ~SERV. Illustrissima, 20 2, 20| un’ambasciata. (a donna Rodegonda)~RODEG. Se lo permettono, 21 2, 20| poco per tempo. (a donna Rodegonda)~EMIL. Sentite? Ecco i complimenti 22 2, 20| Ehi, fermatevi. Cara donna Rodegonda, volete fino alle ore quattro 23 2, 20| immediatamente.~ROB. Signora donna Rodegonda, per l’onore della nostra 24 3, 5| saranno in casa di donna Rodegonda?~ANS. Certamente, s’ella 25 3, 5| esaminati! Chi sa? Donna Rodegonda è mia amica, e qualche volta 26 3, 5| raccontata il cameriere di donna Rodegonda.~EUL. Sa perché si battessero 27 3, 7| M’immagino che da donna Rodegonda sarà pieno di cavalieri.~ 28 3, 7| immediatamente alla casa di donna Rodegonda. Avvertite far presto; poiché, 29 3, 8| coll’ambasciata da donna Rodegonda.~ANS. Illustrissimo, anch’ 30 3, 9| Camera in casa di donna Rodegonda.~ ~Donna Rodegonda e donna 31 3, 9| donna Rodegonda.~ ~Donna Rodegonda e donna Emilia.~ ~RODEG. 32 3, 9| in casa sua. Via, donna Rodegonda, fatemi questa finezza.~ 33 3, 11| Donna Eularia e donna Rodegonda.~ ~EUL. Amica, compatite 34 3, 11| pochore.~EUL. Cara donna Rodegonda, io ho bisogno di voi.~RODEG. 35 3, 11| un momento. Ditemi, donna Rodegonda, è vero che il Marchese 36 3, 11| cosa alcuna.~EUL. Donna Rodegonda, probabilmente fra poco 37 3, 11| poter loro parlare. Donna Rodegonda, fatemi questa grazia.~RODEG. 38 3, 15| SCENA QUINDICESIMA~ ~Donna Rodegonda ed i suddetti, poi cameriere.~ ~ 39 3, 16| SEDICESIMA~ ~Camera di donna Rodegonda.~ ~Donna Emilia e don Roberto.~ ~ 40 3, 16| era in camera di donna Rodegonda. Può essere che sia a fare 41 3, 16| EMIL. Eccola con donna Rodegonda.~ ~ ~ ~ 42 3, 17| Donna Eularia e donna Rodegonda, e detti.~ ~ROB. Ma via, 43 3, 17| Mi ha rappresentato donna Rodegonda con quanta bontà vi degnate 44 3, 18| DICIOTTESIMA~ ~Donna Eularia, donna Rodegonda e donna Emilia.~ ~EUL. Dunque
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License