Gli amori di Zelinda e Lindoro
   Atto, Scena
1 2, 3 | un appoggio sussistere, veggendo la difficoltà di potermi La bancarotta, o sia il mercante fallito Atto, Scena
2 Ded | Conte Angiolo Antelminelli, veggendo il nome suo in fronte di 3 Ded | proprio ancor niente meno, veggendo quanta fortuna ebbero le Amor contadino Atto, Scena
4 3, 2 | Ah, non m'inganno. (veggendo moversi Erminia, s'alza)~~~~~~ La buona madre Atto, Scena
5 Aut | i costumi delle nazioni. Veggendo io non pertanto, che ai La cascina Atto, Scena
6 1, 11| che cosa fa? (in disparte, veggendo il Conte)~~~~~~PIPPO~~~~~~ La castalda Atto, Scena
7 Ded | quanto restassi maraviglioso veggendo questi in pochi giorni cambiati, La contessina Atto, Scena
8 1, 1| contessa mi piacque, e in lei veggendo~~Predominar un certo fasto 9 3, 3| bassissimo stato, e pur veggendo~~Che ognun mi riverisce Il cavaliere e la dama Atto, Scena
10 0, aut | ha trionfato il Molier. Veggendo io dunque che tra i teatri De gustibus non est disputandum Atto, Scena
11 1, 1| composti in questo punto.~~Veggendo che ciascuno~~Variamente I due gemelli veneziani Atto, Scena
12 Ded | soleva intervenirvi; onde veggendo con quanta bontà, con quanto Il frappatore Atto, Scena
13 Ded | mondo per me avvantaggiosa, veggendo la mia effigie andar del La madre amorosa Atto, Scena
14 0, pre | me qualche buon concetto, veggendo che io so discernere la Il matrimonio per concorso Atto, Scena
15 1, 17 | ROB. Voi?~PAND. Io.~ROB. (Veggendo ora la figura dell'uomo, Ircana in Julfa Atto, Scena
16 5, 3 | mondo più altera.~Consolomi veggendo donna di me più fiera.~Ma Componimenti poetici Parte
17 Quar | eresia qui ferma il passo, ~E veggendo la tanto oltraggiata, ~ 18 Quar | nostre salme arrese, ~Ma veggendo nell’Uomdura mente, ~ 19 Quar | dolente il fallo mio, ~Ma veggendo nel cuor forzefrali, ~ 20 Dia1 | i cani suoi un tal macel veggendo, ~Dal padrone fuggian, così 21 Dia1 | stesso a sdegno, ~Strapazzato veggendo il mio lavoro ~In un mestier 22 1 | al forestier rispetto. ~Veggendo il Peliegrin l’aria modesta:~ 23 1 | il Pellegrino è entrato. ~Veggendo nel cortile un abbatino, ~ 24 1 | in ordine contesta; ~Ma veggendo più d’una cassatura, ~Mirol 25 1 | il lor decoro;~I comici, veggendo dramma di serio intriso, ~ La ritornata di Londra Atto, Scena
26 2, 3| s'astengono,~~Tante gemme veggendo, argenti ed ori.~~~~~~MAD.~~~~ Lo scozzese Atto, Scena
27 Aut | piace, e tutto si loda.~Veggendo io dunque, e conoscendo 28 2, 3 | che la vedeste. Chi sa? Veggendo un uomo ricco, attempato 29 3, 8 | proposito la mia confusione, veggendo voi estremamente turbata.~ 30 4, 4 | una novella afflizione. ma veggendo ch'ella si confida in persona La sposa persiana Atto, Scena
31 5, 5 | sé).~TAMAS Il genitore~(veggendo venir Machmut di lontano, La sposa sagace Atto, Scena
32 DED | onorate. Che dirà Ella adunque veggendo ch'io arditamente ho impresso 33 2, 4| figlia dev'essere obbligata,~~Veggendo la sua casa per me nobilitata.~~~~~~ 34 3, 22| Ma io non posso ridere veggendo il mio periglio,~~E chiamar La donna stravagante Atto, Scena
35 5, 12| sperar posso un conforto.~~Veggendo il mondo in prima la suora 36 5, 12| sperar posso un conforto.~~Veggendo il mondo in prima la suora Torquato Tasso Atto, Scena
37 0, pre | non siasi meco sdegnato, veggendo le gesta sue da me sulle 38 0, aut | e mi consolai moltissimo veggendo bene accolta dall'universale L'impresario di Smirne Atto, Scena
39 Aut | compatiranno più facilmente veggendo ch'io non l'ho perdonata
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License