Il vero amico
   Atto, Scena
1 1, 2| SECONDA~ ~Trivella e detto.~ ~TRIV. Signore.~FLOR. Presto, 2 1, 2| calesse per mezzogiorno.~TRIV. Per dove? se la domanda 3 1, 2| Voglio tornare a Venezia.~TRIV. Così improvvisamente? L’ 4 1, 2| viaggio ti conterò tutto.~TRIV. Caro signor padrone, perdoni 5 1, 2| ordinare questo calesse.~TRIV. Sanno questi signori, dei 6 1, 2| licenzio, li ringrazio e parto.~TRIV. Che vuol ella che dicano 7 1, 2| obbliga a partire subito.~TRIV. Dispiacerà alla signora 8 1, 2| m’incomoda infinitamente.~TRIV. Ma dispiacerà più al signor 9 1, 2| va a ordinare il calesse.~TRIV. Ma aspetti almeno che il 10 1, 2| è in casa presentemente?~TRIV. Non vi è.~FLOR. Dove mai 11 1, 2| è.~FLOR. Dove mai sarà?~TRIV. Ho sentito dire che sia 12 1, 2| mezzogiorno sarà poco distante.~TRIV. Oh! vi mancheranno più 13 1, 2| tempo, non mi posso fermare.~TRIV. Per dirla, quella signora 14 1, 2| tormentar d’avvantaggio.~TRIV. Come? Che vuol ella dire?~ 15 1, 2| per carità. (smaniando)~TRIV. Che cosa son queste smanie? 16 1, 2| comanda, si ha da obbedire.~TRIV. Perdoni. (con serietà, 17 1, 2| partire)~FLOR. Dove vai?~TRIV. A ordinare il calesse. ( 18 1, 2| sopra)~FLOR. Vieni qui.~TRIV. Eccomi.~FLOR. Ti raccomando 19 1, 2| raccomando una buona sedia.~TRIV. Se la vi sarà.~FLOR. Se 20 1, 2| Lelio, digli che vado via.~TRIV. Sarà servita.~FLOR. Dove 21 1, 2| FLOR. Dove lo cercherai?~TRIV. Dalla sua sposa.~FLOR. 22 1, 2| Dalla signora Rosaura?~TRIV. Dalla signora Rosaura.~ 23 1, 2| la riverisco. (patetico)~TRIV. Le ho da dir che va via?~ 24 1, 2| dir che va via?~FLOR. No.~TRIV. No?~FLOR. Sì, sì...~TRIV. 25 1, 2| TRIV. No?~FLOR. Sì, sì...~TRIV. Come vuole che dica?~FLOR. 26 1, 2| no, non le dir niente.~TRIV. Dunque vuol partire senza 27 1, 2| Vien la signora Beatrice.~TRIV. Come m’ho da contenere?~ 28 1, 2| andare in nessun luogo.~TRIV. Non lo vuol più il calesse?~ 29 1, 2| Il calesse sì, subito.~TRIV. Ma dunque...~FLOR. Via, 30 1, 2| Via, non mi tormentare.~TRIV. (Ho paura che il mio padrone 31 2, 2| SECONDA~ ~Trivella e detto.~ ~TRIV. Signor padrone, una lettera 32 2, 2| vossignoria.~FLOR. Di dove?~TRIV. Non lo so in verità.~FLOR. 33 2, 2| FLOR. Chi l’ha portata?~TRIV. Un giovine che non conosco.~ 34 2, 2| Quanto gli avete dato?~TRIV. Nulla.~FLOR. Questa è una 35 2, 2| che viene di poco lontano.~TRIV. Se lo domanda a me, credo 36 2, 4| QUARTA~ ~Trivella e detto.~ ~TRIV. Signor padrone... (con 37 2, 4| ansietà)~FLOR. Che cosa c’è?~TRIV. Presto, per amor del cielo; 38 2, 4| soccorrere.~FLOR. Dove? (s’alza)~TRIV. Qui nella strada.~FLOR. 39 2, 5| QUINTA~ ~Trivella solo.~ ~TRIV. So che il mio padrone è
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License