L'adulatore
   Atto, Scena
1 2, 19 | di male?~ELV. Egli è in carcere, e non so il perché.~SIG. 2 2, 19 | sento? Vostro marito in carcere?~ELV. Don Sigismondo, fingete 3 2, 22 | farà.~ELV. Quando uscirà di carcere il mio consorte?~SIG. Per 4 3, 14 | povero mio marito pena in carcere ingiustamente. A pretesto L'amante militare Atto, Scena
5 1, 11 | generale ve lo destina per carcere.~ALON. Ah don Sancio! quest’ Il cavaliere e la dama Atto, Scena
6 3, 11 | pena, trasgredendo, della carcere e d'altre pene ad arbitrio».~ I due gemelli veneziani Atto, Scena
7 2, 14 | sarete innocente, uscirete di carcere senza difficoltà.~ARL. E Il giuocatore Atto, Scena
8 3, 17 | Scellerato Tiburzio! Egli è in carcere a pagare il fio). (da sé)~ La guerra Atto, Scena
9 1, 8 | mi abbia resa men dura la carcere colla vostra amabile compagnia. Ircana in Ispaan Atto, Scena
10 4, 9 | te il consiglio.~Freme in carcere Osmano; lui dalle regie 11 5, 3 | pena a' tuoi deliri, in carcere converto.~Vivo non uscirai, Pamela nubile Atto, Scena
12 2, 4 | ancor tempo di liberarmi di carcere?~BON. Dov'è Pamela?~JEV. Il padre per amore Atto, Scena
13 5, 15 | soffrir l'affronto.~~Ambi in carcere andrete.~~~~~~ROB.~~~~Vadasi 14 5, 15 | difenderò).~~~~~~PAS.~~~~(In carcere, Fabrizio, per bacco, non 15 5, 17 | Finirò la mia vita in carcere profondo;~~Con questa macchia Componimenti poetici Parte
16 SSac | Altri pianga, e vaneggi;~Carcere appelli il chiostro,~E me I portentosi effetti della madre natura Atto, Scena
17 1, 3 | muro atterrato:~~Ecco il carcere aperto, e Celidoro,~~Se 18 1, 4 | noi principato;~~Che in carcere innocente~~Vive ancor Celidoro,~~ 19 1, 15 | liberollo il fato~~Dalla carcere sua, con la mia mano~~Riparerò 20 2, 3 | Non più; miei fidi,~~Al carcere si guidi; e custodita~~Sia 21 2, 4 | stabilir mia sorte,~~Ch'una in carcere vada, e l'altro a morte.~~~~~~ La pupilla Opera, Atto, Scena
22 PUP, 3, 1| ripugna! Son qual reo, che in carcere~~La sua sentenza di sapere 23 PUP, 5, 2| chiude, fatta sposa, in carcere,~~Né più ti lascia uscir Lo scozzese Atto, Scena
24 4, 7 | Corte, per liberarvi dalla carcere in cui vi volevano rinserrata.~ 25 4, 7 | disperata ch'io sono! A me carcere? A me un tale sfregio? Evvi Torquato Tasso Atto, Scena
26 5, 8 | Che ben sperar poteva di carcere esser tratto;~~Indi alle 27 5, 8 | Però mi si destina per carcere la Corte;~~Finché dal nuovo L'uomo di mondo Atto, Scena
28 Ded | in Costantinopoli, ove in carcere ancora nelle sette Torri, L'incognita Atto, Scena
29 2, 1 | ho cuore di soffrirlo in carcere. Or ch’è partita Rosaura, 30 2, 4 | Udite. Signore, sono in carcere e ne ringrazio i numi, i 31 2, 11 | camere del governatore alla carcere di Florindo.~OTT. (Mia moglie 32 2, 11 | Florindo.~OTT. (Mia moglie alla carcere di Florindo?) (da sé)~LEL. 33 2, 11 | cimento.~OTT. (Beatrice in carcere! Per liberar Florindo vi 34 2, 11 | vi era bisogno d’andar in carcere?) (da sé)~LEL. Signore, 35 2, 16 | pagate chi vi ha liberato di carcere?~FLOR. Che pretendete da 36 3, 9 | giorno ch’io lo traggo di carcere, pianger sugli occhi miei I puntigli domestici Atto, Scena
37 3, 20 | ritrovati, e son condotti in carcere.~OTT. Saranno castigati.~ Il padre di famiglia Atto, Scena
38 3, 22 | trappola. Lo conducono in carcere.~GER. Meritamente.~PANC.
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License