Le baruffe chiozzotte
   Atto, Scena
1 2, 14 | dixela?~ISI. (forte) Séu sorda?~LIB. Ghe sento puoco. ~ 2 3, 20 | ISI. (da sé) (Eh! co sta sorda no me ne voggio impazzar). ~ 3 3, 20 | ISI. Com'éla? No sé più sorda?~LIB. Oh! lustrissimo, no. 4 3, 20 | sì, che giéri deventada sorda, per no dir...~FOR. (a Isidoro) La buona figliuola maritata Atto, Scena
5 1, 7 | Grazie al ciel, non son sorda.~~~~~~MAR.~~~~Se sdegnate Il campiello Atto, Scena
6 1, 2 | PASQUA Come!~DONNA CATTE Seu sorda?~DONNA PASQUA Un poco, da 7 1, 2 | CATTE Me peccà,~Cusì sorda.~DONNA PASQUA Aspettè, vegnì 8 2, 1 | Che servizio?~ORSOLAsorda, poveretta.~DONNA PASQUA 9 2, 1 | poveretta.~DONNA PASQUA Mi sorda? Sta mattina~Ghe sentiva 10 5, 14 | .~DONNA CATTE Va' via, sorda.~DONNA PASQUA Sdentada.~ La diavolessa Atto, Scena
11 2, 11| So io quel che ragiono;~~Sorda e cieca non sono.~~In fatti, Le donne di buon umore Atto, Scena
12 3, 14| Signore.~LUCA Mariuccia. Sei sorda?~MAR. Così va detto. Son 13 3, 14| capito. (forte)~LUCA Uh, sorda!~FELIC. (Che torna) Signori, La donna vendicativa Atto, Scena
14 2, 3| sì, lo farete; non son sorda, no, lo farete. (E se mai La donna volubile Atto, Scena
15 1 | Eh, che non son orba, né sorda. Vedo e sento, e so quel Le donne gelose Atto, Scena
16 2, 8| Tonia, ghastu averto? Sorda, dove xestu? Ghe zogo mi L'erede fortunata Atto, Scena
17 1, 19| veduto io stessa; non son sorda, ho sentito colle mie proprie Ircana in Ispaan Atto, Scena
18 2, 2 | difetto, è un poco un poco sorda.~MACHMUT: Dov'è costei?~ 19 2, 2 | dici?~BULGANZAR: Che sei sorda. (forte)~VAJASSA: Va, pazzo; 20 2, 3 | Grazie al ciel, non son sorda, ma non ci sento bene:~Parlami 21 2, 5 | poco più forte.~IBRAIMA: È sorda. (a Zama)~ZAMA: Me ne accorsi. ( 22 2, 5 | IBRAIMA: Stiam ben con questa sorda. (piano a Zama)~ZAMA: Anzi, 23 2, 6 | dice.~LISCA: (Eccola qui la sorda che Bulganzar mi ha detto.~ 24 2, 6 | VAJASSA: Che?~LISCA: (È sorda, e non vuol esserlo). Ci 25 2, 7 | quel che far soglio.~Son sorda, sì, son sorda, ma esserlo 26 2, 7 | soglio.~Son sorda, sì, son sorda, ma esserlo non voglio.~ 27 4, 1 | sentirete.~VAJASSA: Che?~ZAMA: Sorda è sempre ad un modo. (ad 28 4, 10 | altri servir non posso, sorda qual son così,~Andrò a servir Componimenti poetici Parte
29 TLiv | malnato suo cuor, perché fu sorda ~A chi trarla potea d’inganno Il teatro comico Atto, Scena
30 1, 11 | donna scaccia. (Uomo) Tu sorda più del vento, non odi il La vedova scaltra Atto, Scena
31 3, 8 | ragazza, chiamata Eleonora, sorda a' miei prieghi, ingrata
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License