1-500 | 501-1000 | 1001-1500 | 1501-1637
                    grassetto = Testo principale
                        grigio = Testo di commento
L'adulatore
     Atto, Scena
1 1, 1 | da S.M. di poter venire colla sua compagnia a quartiere 2 1, 1 | quiete della città, che colla di lui assenza si mette 3 1, 3 | come va l’affare del Conte colla signora Isabella?~LUIG. 4 1, 3 | quell’età?~LUIG. Ora nascono colla malizia in corpo.~SIG. Ma 5 2, 1 | benefizi, lo allontanerò colla forza. Se questa volta il 6 2, 6 | Camera e de’ finanzieri e colla protezione che gode della 7 2, 6 | Eccellenza, parlo sempre colla verità sulle labbra. Ma 8 2, 9 | dirò mal dei mi padroni colla servitù. Se anderò da cogo, 9 2, 16 | necessario andar di concerto colla cameriera. Colombina? (alla 10 2, 22 | pagherà cogli effetti, pagherà colla vita istessa.~SIG. Questa 11 3, 1 | onorata, come me l’ho messa, colla gloria d’esser stà sempre 12 3, 14 | crudeltà. Spera di avermi, o colla forza, o colle lusinghe; L'amante Cabala Atto, Scena
13 2, 3 | FILIB.~~~~Dal sartor colla roba. (piano a Catina)~~~ ~~~~~ 14 3, 3 | LILLA~~~~(Vuò confrontarla colla mia scrittura.~~La mano L'amante di sé medesimo Atto, Scena
15 Ded | se stesso coll'inazione, colla solitudine ed il total dispregio 16 1, 1 | debole di testa.~~Scherzai colla Marchesa un po' più dell' 17 1, 2 | SECONDA~ ~Frugnolo lacchè, colla cioccolata, e detti.~ ~ ~~~ 18 1, 5 | In casa s'introdusse, e colla sua maniera~~Guadagnò di 19 1, 7 | altero)~~~~~~MAU.~~~~Padron. (colla solita flemma, alzando la 20 3, 1 | e si accosta un poco più colla sedia)~~~~~~IPP.~~~~Che 21 3, 1 | Mauro si accosta un poco più colla sedia)~~Per beni di fortuna 22 4, 4 | bel temperamento!~~Se mi colla morosa savesse d'aver torto,~~ 23 4, 8 | Non so per qual cagione, colla presenza mia,~~Sospendere 24 5, 9 | Ah no, ma si è sottratto~~Colla fuga il marito.~~~~~~MAU.~~~~ L'amante militare Atto, Scena
25 Ded | l’intendere che l’ E. V. colla solita sua benignità e gentilezza 26 Pre | addormentai sotto degli occhi suoi colla penna in mano. Un uomo che 27 1, 8 | Rosaura)~ROS. (Ma sempre colla spada in mano). (piano ad 28 1, 14 | per cossa?~COR. L’inverno colla neve e l’estate col sole 29 1, 16 | ridicola di donna Aurelia, colla quale cenavo quasi tutte 30 1, 16 | le donne con i cavalli, colla guerra, colle bottiglie?~ 31 2, 1 | rason E po, no vedeu? Sempre colla spada in man, sempre criori, 32 2, 4 | ch’egli faceva all’amore colla padrona di casa, e lo avranno 33 2, 7 | maniere l’omo se pol avanzar, colla penna e colla spada: ma 34 2, 7 | pol avanzar, colla penna e colla spada: ma colla penna se 35 2, 7 | penna e colla spada: ma colla penna se va de passo, e 36 2, 7 | penna se va de passo, e colla spada se va de galoppo. ( 37 2, 8 | SANC. Vi fa però cimentar colla spada.~ALON. A ciò m’astrinsero 38 2, 15 | uscire)~GAR. Eh, divertitevi colla vostra bella. (l’impedisce)~ 39 2, 16 | dalla porta)~BEAT. Dove colla spada alla mano?~GAR. A 40 3, 4 | e mi ha battute le dita colla bandiera. Che tu sia benedetto! 41 3, 13 | armi? Non volete battervi colla spada?~GAR. No; voglio battermi 42 3, 13 | GAR. No; voglio battermi colla pistola.~ ~ ~ ~ 43 3, 14 | accostandosi a don Garzia colla pistola montata)~GAR. Tirate 44 3, 15 | BEAT. Come! Don Alonso colla pistola alla mano?~ROS. 45 3, 16 | che voi lo avete sfidato colla pistola. Che vi ha egli 46 3, 16 | avanza; voi dovete marciar colla compagnia.~ALON. Per dove, 47 3, 16 | pietà.~ALON. Ve la chiedo colla maggior premura.~PANT. Almanco 48 3, 19 | Sancio alla testa. Un Alfiere colla bandiera. Don Garzia alla L'amore artigiano Atto, Scena
49 1, 7 | Quest'è il perché. (parte colla Fanciulla)~~~  ~ ~ ~ 50 1, 8 | il lavoriere,~~Poi farò colla frasca il mio dovere.~~Ah, 51 1, 10 | vo ad annegarmi. (parte colla Ragazza)~~~  ~ ~ ~ 52 1, 13 | TREDICESIMA~ ~Fabrizio, poi Rosina colla Scolara.~ ~ ~~~FABR.~~~~ 53 1, 13 | padrona dov'è?~~~~~~FABR.~~~~Colla cuffiara~~Sta nel suo gabinetto.~~~~~~ 54 1, 17 | assottigliando un ferro prima colla lima, poi col martello.~ 55 1, 17 | suo bisogno; poi Angiolina colla sua Scolara; poi Rosina 56 1, 17 | sua Scolara; poi Rosina colla sua.~ ~ ~~~TIT.~~~~Mastro 57 1, 17 | sperar). (entra in casa colla Scolara)~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~~~ 58 1, 17 | vagheggiar. (entra in casa colla sua Scolara)~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~~~ 59 2, 17 | ricordate~~L'impegno di Giannin colla fanciulla?~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~~~ 60 3, 3 | Voi vincete, voi piagate~~Colla grazia e la beltà. (parte)~~~  ~ ~ ~ 61 3, 6 | Vizio maladetto! (si colla mano sulla bocca)~~ ~~Ci 62 3, 10 | vestito - ben guarnito~~Colla coda - a tutta moda,~~E 63 3, 10 | nostro seno~~Consoli almeno~~Colla bramata ~~Felicità. (partono)~~~  ~ ~ ~ Amore in caricatura Atto, Scena
64 2, 13 | sulla strada,~~Quanti siete, colla spada~~Io vi vo' sperimentar.~~~~ ~~~~~~ L'amore paterno Atto, Scena
65 Ded | suo merito mi consola, e colla sua protezione mi onora. 66 1, 3 | lasserò qua col to prossimo, e colla to compassion.~CAM. No, 67 1, 7 | ARL. Se no la vol andar colla diligenza, l'anderà col 68 1, 10 | pellegrini, e andar per el mondo colla vettura delle so gambe. 69 2, 1 | qui metteremo il tavolino colla spinetta, e qui all'intorno 70 2, 1 | disgusta per così poco.~SCAP. (Colla spinetta) Ecco la spinetta.~ 71 2, 5 | che sta facendo, verrà qui colla signorina Angelica sua sorella.~ 72 3, 1 | conduce, e non parlano che colla voce di colui che li fa 73 3, 1 | colle mie gambe, e penso colla mia testa, e no ghe ne vôi 74 3, 4 | Camilla)~CAM. (Anche questi colla sua flemma è particolare).~ Gli amanti timidi Atto, Scena
75 1, 1 | anca un pochetto l'amor colla patroncina de casa; e mi 76 1, 5 | li darò. (El l'ha vinta colla so maledetta flemma). (da 77 1, 8 | anderà, ed io resterò qui colla pena di non vederlo, e col 78 3, 5 | pozzo. (agitando la mano colla quale tiene il ritratto, 79 3, 6 | giuro a Bacco Baccone! ( colla sua mano sotto la mano di 80 3, Ult | cui l'amore ha combattuto colla timidezza, soffrite la dilazione Gli amori di Zelinda e Lindoro Atto, Scena
81 1, 2 | bisogna che ci conteniamo colla maggior cautela, perché 82 1, 4 | costui alla casa amoreggiando colla cameriera, e il pregiudizio 83 1, 5 | cavar la castagna dal fuoco colla mano altrui. Che vada Lindoro 84 1, 5 | mantenerla?~FAB. Coll'abilità e colla condotta che avete, non 85 1, 13 | bei ragionamenti che tiene colla cameriera.)~ROB. Sapete 86 2, 18 | Scena Diciottesima. Lindoro colla sottocoppa con una tazza 87 2, 20 | BAR. (a Zelinda) E voi colla vostra delicatezza...~ZEL. 88 3, 8 | pensa da uomo onesto, e colla più rigorosa delicatezza. 89 3, 8 | casa con me, ma posso bene colla roba mia, col mio danaro 90 3, 8 | onestà. Vi amerò sempre colla sola pena di non vedervi, 91 3, 8 | sola pena di non vedervi, e colla dolce speranza che possiamo 92 3, 12 | tutto il mondo mi manca, colla mia mano, sì colla mia mano 93 3, 12 | manca, colla mia mano, sì colla mia mano medesima, vendicherò L’apatista Atto, Scena
94 1, 2 | padre a qual motivo venir colla signora?~~~~~~PAOLINO:~~~~ 95 2, 1 | mi dica il core,~~Ch'egli colla Contessa faccia un poco 96 2, 7 | odo la legge espressa;~~Colla ragion principio a consigliar 97 3, 3 | CONTE:~~~~Parlaste colla figlia?~~~~~~GIACINTO:~~~~ 98 3, 3 | Come mai?~~~~~~GIACINTO:~~~~Colla spada.~~~~~~CONTE:~~~~Io 99 3, 8 | il signor Giacinto entra colla sua gente~~E trova il signor 100 4, 1 | armi.~~Resistere non voglio colla difesa audace;~~Con umile 101 4, 1 | Entrate vittorioso, e colla gente armata.~~Vi supplica, 102 4, 10 | DECIMA~ ~Fabrizio travestito, colla spada in mano, e detti.~ ~ ~~~ 103 4, 10 | Con voi me ne consolo, e colla dama istessa.~~~~~~FABRIZIO:~~~~ 104 4, 10 | sostenetelo col sangue e colla spada.~~~~~~CAVALIERE:~~~~( 105 4, 10 | vi accostate. (Ponendosi colla spada in difesa.)~~~~~~GIACINTO:~~~~ 106 5, 1 | cuor ch'è disperato.~~Finor colla speranza tenni l'ardire 107 5, 1 | appresso;~~Ma sperai superarmi colla ragion per guida,~~E vi 108 5, 3 | Coi baffi sul mostaccio e colla spada in mano?~~~~~~CAVALIERE:~~~~ 109 5, 4 | CAVALIERE:~~~~Voi colla vostra figlia da me con 110 5, 4 | pretenda essere amata,~~Colla mia indifferenza l'ingiuria L'arcadia in Brenta Opera, Atto, Scena
111 ARC, Let | intitolata l'Arcadia in Brenta, colla respettiva similitudine 112 ARC, 2, 10| mandao.~~~~~~CON.~~~~Anderò colla mia bella.~~~~~~FABR.~~~~ Aristide Atto, Scena
113 0, Arg | Arsinoe, fatti prigionieri colla padrona, s'innamorino fra L'avaro Atto, Scena
114 1, 8 | me, ma per lei, né posso, colla speranza di essere suo marito, 115 1, 15 | e inclinerebbe ad unirsi colla persona che egli ama; però 116 1, ul | non è dovere che si rovini colla restituzion di una dote. Le avventure della villeggiatura Atto, Scena
117 0, aut | ora col ritardo ed ora colla sollecitazione al fine; 118 1, 3 | Fa l'amore da disperato colla signora Rosina.~BRIGIDA: 119 1, 3 | signora Rosina.~BRIGIDA: Colla nipote della signora Costanza?~ 120 1, 4 | accompagnato in calesso colla cameriera di casa; con questo 121 1, 7 | dire del signor Ferdinando colla sua vecchia, se ne potrebbono 122 2, 8 | mettete a tavolino col tale e colla tale, che non mi ci voglio 123 3, 1 | nemmeno.~BRIGIDA: E parlava colla mia padrona?~PAOLINO: Sì, 124 3, 1 | PAOLINO: Sì, qualche volta colla bocca, e qualche volta col 125 3, ul | accidente, coll'occasione e colla sua diletta villeggiatura. L'avventuriere onorato Atto, Scena
126 Pre | che tale Commedia rendesi colla stampa comune, e in vari 127 2, 1 | dottrina non la scambierei colla sua). (da sé, e parte)~FIL. ( 128 2, 12 | GUGL. Eccomi, signora, colla risposta... (a donna Livia)~ 129 2, 14 | cuor di soffrirlo vicino, colla rivale dinanzi agli occhi? 130 2, 15 | SCENA QUINDICESIMA~ ~Strada colla casa di donna Livia.~Il 131 2, 16 | detto loro redde rationem. E colla ragione dell’uti possidetis 132 2, 16 | persuade, e può darsi che colla sua direzione si possa repristinare 133 3, 1 | ben conosciuto.~LIV. Voi colla vostra venuta avete fatto 134 3, 5 | e si piantò un negozio colla ragione in mio nome. Parea 135 3, 5 | peggio, esposto col nome e colla persona ai creditori della 136 3, 9 | avrebbe premura di parlare colla signora Eleonora.~LIV. Venga 137 3, 11 | difficile l’abbandonarlo. Ora colla sua vista mi si accresce 138 3, 20 | avermi o coll’autorità, o colla soverchieria: e qui davanti 139 3, 20 | a causa dell’impegno mio colla giovane Napoletana. Questa 140 3, 21 | questa borsa. Con questi, e colla scorta di due buoni amici L'avvocato veneziano Atto, Scena
141 1, 1 | della natura, e la veemenza colla qual el parla, serve per 142 1, 1 | son segondo. Che el vegna colla so scrittura d’allegazion, 143 1, 3 | signor Florindo, s’ha maridà colla nobile signora Ortensia 144 1, 3 | ALB. Giusto per questo, colla sopravenienza dei fioli, 145 1, 3 | confidarmelo, a svelarmi colla vostra bella sincerità quest’ 146 1, 7 | sentirlo discorrere, mi fermai colla serva a chiedere al medico, 147 1, 9 | Se giuochiamo a tresette, colla signora Rosaura non ci voglio 148 1, 9 | quello? Credete di giuocar colla serva?~ALB. Quaranta o cinquanta 149 1, 10 | farle, bisogna consigliarsi colla prudenza, per prevedere 150 2, 1 | con promessa di matrimonio colla signora Rosaura.~ALB. Lo 151 2, 2 | destinata per voi a combattere colla voce e non colla spada.~ 152 2, 2 | combattere colla voce e non colla spada.~ALB. Son bon per 153 2, 2 | Se m’avè visto coraggioso colla spada alla man, me vederè 154 2, 4 | fosse vero che Alberto fosse colla mia avversaria contro di 155 2, 5 | la vien fursi a tentarme colla speranza de trionfar della 156 2, 5 | se la crede de orbarme colla so bellezza. So per altro 157 2, 7 | defender chi gh’ha torto, colla speranza de far valer i 158 2, 7 | antipatia che avreste avuta colla cliente.~ALB. Se me fusse 159 2, 8 | ROS. Dunque mi amate?~ALB. Colla maggior tenerezza del cuor.~ 160 2, 15 | Signor no; è uscita di casa colla mia padrona. Non sono ancora 161 2, 18 | oggi lasciatemi a pranzo colla signora Beatrice.~DOTT. 162 3, 2 | scrittura d’allegazione. Alberto colla sua penna da lapis va facendo 163 3, 2 | avrà potuto beneficare colla sua donazione la povera 164 3, 2 | puliti del mondo. Responderò colla lezze alla man, colla lezze 165 3, 2 | Responderò colla lezze alla man, colla lezze del nostro Statuto, 166 3, 11 | le fameggie se conserva colla prudenza; i divertimenti I bagni di Abano Atto, Scena
167 1, 3 | Lisetta mia?~~~~~~LIS.~~~~L'ho colla mia padrona.~~Non si contenta 168 1, 11 | confonde nel mio core~~La virtù colla viltà;~~Vo celando in sen 169 1, 13 | trasfigurato in un vecchio colla barba lunga)~~ ~~~ ~~~~~ 170 2, 3 | RICC.~~~~Rendimi conto~~Colla spada, fellon, de' torti 171 3, Ult | LUC.~~~~Io me ne vado colla sposa mia.~~~ ~~~~~PIR.~~~~ 172 3, Ult | mare andiamo via.~~(Batte colla verga in terra, e sparisce La bancarotta, o sia il mercante fallito Atto, Scena
173 Ded | legandosi in matrimonio colla Nobilissima Dama la Signora 174 1, 12 | tutte le ore...~AUR. E voi colla continua pratica de malviventi...~ 175 2, 1 | tornà in stato de farme onor colla mia Smeraldina. Se trovo 176 2, 2 | aiuterà il negozio a risorgere colla pratica e coll'attenzione. 177 2, 5 | prego dunque consolarmi colla vostra presenza, assicurandovi 178 2, 5 | ch'io sono e sarò sempre colla più sincera amicizia~Vostra 179 2, 7 | la bottega sola. Continua colla solita sua negligenza. Almeno 180 2, 7 | me si dice non l'avrete? Colla mia dote si è assicurata 181 2, 7 | roba della bottega.~LEAN. Colla vostra dote e coll'eredità 182 2, 12 | e detti.~ ~SERV. Son qui colla risposta.~CLAR. Dov'è la 183 3, 14 | che non saranno due ore, colla barca di Padova.~PANT. L' 184 3, 16 | Ecco la mano.~VITT. Eccovi colla mia la mia fede.~PANT. Son 185 3, 16 | quello che abbiate fatto colla vostra vita passata; poiché Bertoldo, Bertoldino e Cacasenno Atto, Scena
186 Pre | fingesi che il re Alboino colla regina Ipsicratea, sua consorte, 187 2, 8 | Avrò paggi, avrò lacchè,~~Colla coda avrò il mantò,~~E se La bottega del caffè Atto, Scena
188 1, 2 | giuochetti, e poi si termina colla bassetta. No, no, caffè, 189 1, 8 | Conte si è addormentato colla testa sul tavolino. Intanto 190 1, 11 | un uomo di questa fatta. Colla saponata sul viso.~EUGENIO 191 1, 11 | le obbligazioni ch'io ho colla buona memoria del suo signor 192 1, 16 | miei?~DON MARZIO Bravo, colla pellegrina!~EUGENIO Non 193 1, 18 | Scena Diciottesima. Trappola colla scatola degli orecchini 194 2, 7 | conto.~EUGENIO Ora il farò colla penna. Cento e venti braccia, 195 2, 20 | Don Marzio, ed il Conte colla ballerina, che pranzano 196 2, 23 | scala, Leandro vuol seguirla colla spada, Eugenio lo trattiene) ~ 197 2, 23 | assistita da Ridolfo) ~LEANDRO (colla spada alla mano contro Eugenio) 198 2, 23 | pentirete. (incalza Eugenio colla spada) EUGENIO Non ho paura 199 3, 22 | mio marito teneva pratica colla ballerina, e colla pellegrina; 200 3, 22 | pratica colla ballerina, e colla pellegrina; e me le ha dipinte 201 3, 23 | ha levata la riputazione colla sua lingua a due donne onorate.~ Il bugiardo Atto, Scena
202 0, aut | valoroso Pietro Cornelio, colla più bella ingenuità del 203 1, 6 | notte, senza farsi merito colla morosa!~FLOR. Bastami che 204 1, 8 | ragione.)~LEL. Ma non terminò colla serenata il divertimento 205 1, 9 | derivano queste?~LEL. Sia detto colla dovuta modestia, da qualche 206 1, 14 | procura ch'ella cooperi colla sua padrona per me.~ARL. 207 2, 12 | figliuoli devono star essi colla moglie, ed è giusto che 208 2, 13 | far la pazzia di legarmi colla catena del matrimonio, altre 209 2, 16 | avendo coraggio di farlo colla mia voce, prendo l'espediente 210 2, 19 | Sior padron, cossa feu colla spada alla man?~LEL. Fui 211 2, 20 | immagino che l'averì ammazzà colla spada d'una spiritosa invenzion. ( 212 3, 1 | Ala parlà? S'ala dichiarà colla siora Rosaura?~FLOR. Non 213 3, 5 | sia quella siora Rosaura, colla qual ti ha parlà e ti 214 3, 6 | poco giudizio, la facilità colla quale hai dato orecchio 215 3, 7 | onore, non intendo trattar colla figlia senza l'intelligenza 216 3, 9 | che il signor Pantalone, colla lusinga dei cinquanta mila 217 3, 11 | colei una trista femmina, colla quale mi sono ritrovato 218 3, 11 | ho fatta, e la sincerità colla quale mi son fatto a voi 219 3, 14 | villanamente trattato.~COL. (colla scatola con i pizzi) Eccola. ( Il buon compatriotto Atto, Scena
220 1, 3 | intenzione d'accompagnarmi colla figlia di certo signor Pantalone 221 1, 7 | con giubilo)~ISAB. Dicolo colla maggior sincerità e colla 222 1, 7 | colla maggior sincerità e colla maggior tenerezza del mondo.~ 223 2, 1 | ch'io abbia alcun impegno colla signora Isabella?~COST. 224 2, 14 | parerebbe che voi m'amaste colla maggior tenerezza del mondo.~ 225 2, 16 | che faccia il suo dovere colla sposa)~LEAN. Signora, la 226 3, 1 | prendeste in isposa?~LEAN. Colla maggiore facilità del mondo. 227 3, 16 | suoi umilissimi complimenti colla signora Isabella de' Bisognosi, 228 3, 16 | Isabella de' Bisognosi, colla signora Rosina Argentini 229 3, 16 | signora Rosina Argentini e colla signora Costanza Toffolotti...~ Chi la fa l'aspetta Atto, Scena
230 1, 7 | fatto a mio modo.~RIO. (Colla veste ed il zendale della 231 1, 7 | quel pochetto che gh'ho colla mia pase, e colla mia cara 232 1, 7 | gh'ho colla mia pase, e colla mia cara muggier.~TON. Sì 233 1, 13 | Apre la porta pian piano colla chiave, ed entra) Ghe n' 234 1, 14 | Per esempio, cento risi colla quagietta?45~LISS. Sì ben.~ 235 2, 1 | d'osteria.~ ~LISS. (Apre colla chiave la porta solita della 236 2, 7 | gnanca mi de vu, sior. (colla bocca piena)~CEC. Oe, la 237 2, 9 | volta, e ancuo anderò mi colla donna.~GASP. Caveve zo79, 238 3, 6 | de sta porta. (si mette colla schiena alla porta)~LISS. 239 3, 8 | Diavolo maledetto!~RAIM. (Colla penna da scrivere in mano) ( 240 3, 12 | Raimondo, lo posso dir. El xe colla massèra de siora Cecilia.~ 241 3, 13 | Riosa~ ~ZAN. (Senza volto, e colla bautta sotto la gola, correndo Amor contadino Atto, Scena
242 1, 5 | albergo di Timone.~ ~Lena colla rocca, scacciando alcuni 243 1, 5 | bastonate. (minacciandoli colla rocca, essi partono)~~Li 244 1, 14 | di me? (venendo dal foco colla mestola in mano)~~~~~~CIA.~~~~ La burla retrocessa nel contraccambio Atto, Scena
245 2, 1 | Agapito solo. (Apre la porta colla chiave, ed entra pian piano, 246 2, 5 | vossignoria si trattenerà colla figlia.~ROB. Bravo, bravissimo. 247 3, 2 | subito sarò qui di ritorno colla risposta. (bevendo)~ROB. ( 248 3, 3 | io. (Costanza si accosta colla sedia a Roberto; Roberto 249 5, 6 | signor Pandolfo, e fa l'amore colla signora Costanza, e in casa La buona madre Atto, Scena
250 Aut | potuto col Padre di Famiglia, colla Putta onorata, colla Buona 251 Aut | Famiglia, colla Putta onorata, colla Buona Famiglia, e con altre 252 1, 10 | vegnù a bonora? (toccandosi colla mano un nastro, che finge 253 1, 10 | Ah! (le tira una stoccata colla mano)~DAN. Cossa falo?~NICOL. 254 2, 14 | anca mi. (vuol accostarsi colla sedia, e la doglia l'incomoda) La buona figliuola maritata Atto, Scena
255 1, 11 | sermone,~~Che io le risponderò colla canzone:~~ ~~O donne, donne ( 256 1, 17 | MARC.~~~~Sì, verrò colla spada,~~Nel cortile, in 257 2, 18 | quando soffia v' v' v'? (colla bocca fa come il vento)~~~~~~ 258 3, 5 | alfin pacificato~~Siate colla padrona,~~Ch'è per voi sì La fiera di Sinigaglia Atto, Scena
259 1, 4 | un bravo sensale.~~Potria colla sua testa~~Provvedere con 260 2, 9 | che ho comperate,~~E che colla mia marca ho già marcate. ( 261 3, 5 | coraggio;~~Tutto accomoderò.~~Colla nuova felice io tornerò.~~~~~~ La buona famiglia Atto, Scena
262 Ded | Sposo, fin ch'egli visse, e colla sua prudenza, e coll'ammirabile 263 1, 7 | la mia quiete; mi diverto colla mia famiglia, e non pratico 264 1, 13 | figliuoli, dovrebbono vivere colla maggior quiete del mondo.~ 265 1, 16 | Ci sono. Anzi la padrona colla signor'Angiola sono passate 266 1, 16 | si suol dire, il desinar colla cena.~LIS. Zitto, che la 267 2, 1 | certi impegni coll'animo e colla persona.~FABR. Basta, pensiamo 268 2, 1 | a buon fine.~COST. Ed io colla migliore intenzione di questo 269 2, 7 | mamma mia bella,~Qualche colla ciambella.~FRANC. Sia lo 270 2, 11 | un pocolino. (s'accosta colla sedia)~FABR. (S'alza) Se 271 3, 7 | Ella me l'ha confessato ora colla sua bocca. Manco male che 272 3, 8 | moglie...~NAR. Ed ella, colla sua bontà, chi l'assicura 273 3, 16 | raggiunse, e sono qui tutt'e due colla miglior pace di questo mondo.~ 274 3, 17 | mia.~ANG. E io sarò cheta colla mia porzione.~ANS. Sia ringraziato 275 3, 18 | andiamoci a reficiare più colla quiete d'animo che col cibo. La buona figliuola Atto, Scena
276 1, 1 | vedere, in sul mattino,~~Colla rosa il gelsomino~~In bellezza 277 1, 7 | l'onor nel nostro seno~~Colla vita ha da durare. (parte)~~ ~~~  ~ ~ ~ 278 2, 8 | ritornando)~~Vuol parlar colla fanciulla...~~Ma non voglio 279 2, 10 | È una donna furente,~~E colla tua bontà non farai niente.~~~~~~ 280 2, 15 | bello, in questo loco,~~Colla ragazza si diverte un poco. ( 281 2, 15 | SAN.~~~~} a due~~~~Colla sua bella...~~~~~~PAOL.~~~~~~ La buona moglie Atto, Scena
282 1, 11 | Orazio?~OTT. Pulcinella colla testa di legno.~BEAT. Ma 283 2, 2 | CAM. Vi è un certo vecchio colla veste nera e la barba lunga, 284 2, 13 | vincono o colle monete, o colla servitù. Bettina è stata 285 3, 1 | forcola35.~MEN. (Arriva colla sua gondola vicino a quella 286 3, 1(42) | Indurita come stucco, colla manteca.~ 287 3, 4 | NANE Chiò. (fa un versaccio colla bocca)~MEN. Via! (. .)~ 288 3, 9 | suso.~(Viene il Cantiniere colla boccia di vino e tre bicchieri)~ Il cavalier di buon gusto Atto, Scena
289 Ded | o bastantemente non so colla penna delineare. Diranno 290 Ded | felicissime Nozze di V. E. colla nobilissima Dama la Signora 291 Ded | Eccomi a’ piedi dell’E. V., colla scorta alla Verità, ad offerirle, 292 Pre | dispensare. Confrontala colla Scena I dell’Atto Terzo, 293 Pre | te digo altro se no che colla fedeltà e col bon tratto 294 1, 5 | tratta mal, ma chi è ingrato colla povera servitù, no se pol 295 1, 7 | converso sempre volentieri, ma colla moglie mi annoierei in capo 296 1, 7 | come il gatto fa all’amore colla bragiuola, che sta cocendosi 297 1, 9 | sia fatta a dovere, prima colla marchesina, e poi a donna 298 1, 11 | Sentite: se non mi rispondete colla bocca, capisco da’ vostri 299 1, 12 | sola? (al Cameriere)~CAM. È colla marchesina sua nipote.~OTT. 300 1, 13 | siede)~ELEON. Siamo state colla marchesina mia nipote a 301 1, 13 | assicurar la dote della sposa colla vostra. Io mi obbligo ed 302 3, 2 | CLAR. Io non ho confidenza colla marchesina.~OTT. La contessa 303 3, 6 | contratto delle nostre nozze.~ ~Colla presente Scrittura ecc.~ 304 3, 6 | Verrà con mia cognata e colla baronessa Clarice.~CLAR. Buovo d'Antona Atto, Scena
305 1, 1 | in giardino.~ ~Menichina colla rocca filando, Cecchina 306 2, 13 | io vivo sono,~~Lo vedran colla prova.~~~  ~ ~ ~ 307 3, 6 | vuò farmi anch'io valer.~~Colla spada ticche, tocche,~~Collo Il cavaliere giocondo Atto, Scena
308 Ded | nulla posso contribuire colla vulgar Musa in sì felice 309 Ded | Secolo, e di architettare colla fantasia inventrice sui 310 Ded | e col vostro talento e colla vostra ammirabile vivacità 311 3, 4 | dall'impostura;~~Che il ver colla menzogna di colorir procura.~~ 312 3, 11 | servitore.~~~~~~NAR.~~~~(Viene colla tovaglia e il resto per 313 4, 4 | Volete che si sazino colla minestra sola.~~~~~~CAV.~~~~ 314 4, 9 | si è presto accomodato.~~Colla buona maniera fu il giovane 315 4, 11 | solo col corpo; non son qui colla mente).~~~~~~MARC.~~~~(Siete 316 5, 12 | giungerà fra poco;~~Sol colla moglie mia, non vado in La calamita de' cuori Atto, Scena
317 1, 12 | m'onora.~~Avanzi il piede colla gamba ancora.~~~~~~GIAC.~~~~ La cameriera brillante Atto, Scena
318 1, 4 | PANT. In che maniera?~ARG. Colla bocca no certo.~PANT. Ma 319 1, 4 | Me voleu ben, cara?~ARG. (Colla mano dritta si tocca il 320 1, 4 | Ve lo digo colle man, colla bocca, col cuor e colle 321 1, 5 | ad accompagnare a Treviso colla mia carrozza e col mio equipaggio 322 1, 8 | paura che el ghe veda assae colla coa dell'occhio; el me par 323 2, 4 | zecchini.~PANT. Bù! (imita colla bocca uno sparo) Varda la 324 2, 21 | da sé, e parte)~OTT. Colla gente rustica non ci so 325 2, 22 | disnar.~TRACC. E mi magnerò colla mia Momoletta.~ARG. Vago, 326 2, 24 | VENTIQUATTRESIMA~ ~Argentina colla veste e la berretta da Pantalone, 327 3, 13 | Sono pronta a porgervi colla mia destra...~PANT. Adasio, Il campiello Atto, Scena
328 1, 1 | bala. (getta il sacchetto colla palla)~ZORZETTO El sessanta.~ 329 2, 1 | Prima. Donna Pasqua di casa colla scopa, poi Orsola~ ~DONNA 330 3, 5 | Catte portano il tavolino colla sémola)~LUCIETTA Semo qua, 331 3, 6 | far mi. (fa alcuni mucchi colla sémola)~ORSOLA Eh, che no 332 4, 5 | GASPARINA Zon qua. (di casa, colla tabacchiera in mano)~FABRIZIO La cantarina Parte
333 1 | foco.~~~~~~MAD.~~~~Scherza colla sua serva,~~Scherza il signor 334 1 | ritrova.~~(Viene il Paggio colla cioccolata)~~~~~~LOR.~~~~ Il conte Caramella Opera, Atto, Scena
335 CAR, 2, 10| E ben, che dite? (esce colla barba)~~Si crederà?~~~ ~~~~~ 336 CAR, 3, 2| Trema dell’ira mia,~~Va colla tua follia~~Gli stolti ad 337 CAR, 3, 9| questa?~~~ ~~~~~MAR.~~~~Colla spada alla mano!~~~ ~~~~~ La casa nova Atto, Scena
338 1, 5 | disno qua ancuo.~Fabrizio: Colla sposa?~Anzoletto: Colla 339 1, 5 | Colla sposa?~Anzoletto: Colla sposa.~Fabrizio: Farete 340 2, 5 | Nol sarà miga in collera colla nezza.~Checca: Caro zerman, 341 3, 2 | tutti sti debiti?~Lucietta: Colla boria, col malgoverno, per 342 3, 5 | baserò i piè, me butterò colla bocca per terra. (parte)~ 343 3, 13 | se senta pur. (Si ritira colla sua sedia)~Cecilia: Perchè 344 3, 13 | colle lagreme ai occhi, e colla più perfetta sincerità.~ La cascina Atto, Scena
345 1, 1 | PIPPO~~~~A parlar colla Lena io non ci vo.~~~~~~ 346 1, 1 | lei.~~Fa quel che farò io colla mia Cecca.~~Esse son da 347 1, 1 | CECCA~~~~Sì, ci spassiamo~~Colla compagna mia.~~~~~~PIPPO~~~~ 348 2, 2 | mortificata)~~~~~~PIPPO~~~~Così colla padrona non si parla. (alla 349 2, 10 | Consolati, sta lieto.~~Tu colla Lena, ed io colla mia Cecca,~~ 350 2, 10 | lieto.~~Tu colla Lena, ed io colla mia Cecca,~~Staremo dolcemente 351 2, 10 | Su due tavole sedremo~~Colla Lena e Cecca mia.~~Taratàpete, 352 3, 1 | CECCA~~~~E vieni qui colla chitarra appresso?~~~~~~ La castalda Atto, Scena
353 Ded | e so altresì che vanno colla di lei autorevole approvazione 354 Ded | tostamente puniti: gli uni colla miseria, gli altri con il 355 1, 3 | moltissimo a far la generosa colla roba del mio padrone). ( 356 1, 5 | SCENA QUINTA~ ~Corallina colla cioccolata, ed il suddetto.~ ~ 357 1, 5 | preziosa.~OTT. Non ha che far colla mia.~COR. La sua avrà più 358 1, 7 | voi a ingrassarmi.~COR. Colla biada del padrone ingrasseremo 359 1, 7 | dipendere, e facendomi merito colla roba sua.~FRA. E del vostro 360 1, 10 | solita vegnirghe ogni anno colla bona memoria de Stefanello 361 2, 5 | BEAT. Vi accordereste voi colla signora Rosaura?~LEL. Così 362 2, 5 | delle spine si guariscono colla rosa, come le morsicature 363 2, 7 | montar in collera davvero, colla sua impertinenza. Ma già 364 2, 9 | Parlerò con mia nezza.~LEL. Colla cinosura de miei pensieri.~ 365 3, 3 | panza no l’ha gnente da far colla vostra.~OTT. Il servitore 366 3, 10 | si penta d’avere onorato colla sua mano la sua Castalda.~ ~ Il cavaliere di spirito Opera, Atto, Scena
367 SPI, Ded | suo Teatro, le ha animate colla sua direzione, le ha abbellite 368 SPI, Pre | medesima, che delude l'inganno colla semplicità. So che questa 369 SPI, 1, 7| amica.~~~~~~FLO.~~~~E voi colla consorte qual essere vorreste?~~~~~~ 370 SPI, 2, 1| vincono talora coi pugni e colla forza,~~E quando han superato 371 SPI, 2, 1| polledro impari,~~La donna colla sferza si domina del pari.~~ 372 SPI, 2, 3| mi affretto.~~Escite, e colla spada provatemi ch'è infida.~~~~~~ 373 SPI, 2, 3| pagherete il fio col sangue e colla morte. (parte)~~~  ~ ~ ~ 374 SPI, 2, 4| nuovi amori assorto,~~E colla sua scoperta mi vendico 375 SPI, 3, 1| orribile l'aspetto.~~Vorrei colla virtude far forza, e superarmi;~~ 376 SPI, 3, 8| aspetto giungere a me dinante~~Colla pupilla infranta, orribile 377 SPI, 4, 3| comoda occasione~~M'indusse colla dama a far conversazione.~~ 378 SPI, 4, 3| nobile soldato,~~Insultar colla spada un uom ch'è disarmato!~~~~~~ 379 SPI, 4, 3| voi, sì, lo prometto. Non colla donna ingrata.~~~~~~CON.~~~~ 380 SPI, 4, 4| Claudio sciagurato,~~Vorrei colla mia spada trargli dal seno 381 SPI, 4, 5| scellerato! (vuol assalirlo colla spada)~~~~~~CLA.~~~~A me? ( 382 SPI, 4, 7| volendo seguitar don Claudio colla spada in mano)~~~~~~FLO.~~~~ 383 SPI, 5, 5| Tal non mi trattereste colla mia spada al fianco.~~~~~~ Il conte Chicchera Atto, Scena
384 2, 4 | domanda è onesta;~~Quando colla padrona~~Divertirsi procura 385 2, 4 | procura il padron mio,~~Colla fantesca mi diverto anch’ 386 2, 4 | più si fa così:~~Il padron colla padrona,~~Colla serva il 387 2, 4 | Il padron colla padrona,~~Colla serva il servitor.~~Ma succede 388 3, 7 | Scherzar, parlar d’amori~~Fin colla mia fantesca;~~E poi colla 389 3, 7 | colla mia fantesca;~~E poi colla tedesca...~~~~~~CON.~~~~ Il contrattempo Atto, Scena
390 Pre | somministrandomi voi l'argomento colla vostra imprudenza! Ma se 391 1, 7 | pranzo le dirò tutto. Metti colla padrona delle buone parole 392 1, 16 | giorno a piangere il morto colla signora zia!~ROS. Se ne 393 1, 18 | casa mia, el fa le carte colla mia putta? Questa, oltre 394 2, 4 | scimunitella. Non sa niente. Giuoca colla bambola. Sono cose da crepar 395 2, 7 | con la zuppa, Corallina colla posata, e detti.~ ~COR. 396 2, 8 | prendete troppo la mano colla signora Beatrice.~OTT. Io? 397 2, 16 | impazzar. Perché no ve divertìu colla piavola?~ROS. La bambola 398 2, 21 | Col sior Ottavio?~ROS. Colla signora Flamminia, colla 399 2, 21 | Colla signora Flamminia, colla signora Luisa...~PANT. E 400 2, 21 | signora Luisa...~PANT. E colla signora Costanza?~FLOR. 401 3, 6 | verrà in casa mia se non colla condizione di conoscere 402 3, 10 | passi venuto.~OTT. Io vi amo colla maggior tenerezza del mondo.~ 403 3, 17 | che mi può comandare, ma colla condizione però, che Ottavio 404 3, 24 | raccomandà da vu, andar via colla testa rotta. Via, lengua La conversazione Atto, Scena
405 1, 1 | si affatica ogni ora,~~E colla cioccolata si ristora.~~~~~~ 406 1, 7 | brillando alla tedesca~~Colla fraila e la fantesca~~Vuò 407 2, 6 | Farò venire Puricinella~~Colla Simona Torototò.~~In gondoletta 408 2, 8 | Brutta faccia.~~~~~~a due~~~~Colla spada~~Sulla strada~~Ti 409 2, 9 | verità.~~(Viene il Lacchè colla cesta di galanterie)~~ ~~~ ~~~~~ 410 3, 1 | la destra.~~~~~~BER.~~~~E colla destra il core.~~~~~~MAD.~~~~ Un curioso accidente Atto, Scena
411 Aut | puro fatto, nella maniera colla quale mi venne esposto, 412 1, 4 | corrisponde la giovane?~GIANN. Colla maggior tenerezza di questo 413 2, 8 | onorate la sua famiglia colla nobiltà, egli accomoda gl' 414 2, 8 | accomoda gl'interessi vostri colla sua dote.~COTT. Ma! signore, 415 3, 1 | monsieur de la Cotterie colla mia padrona, ed ho sentito 416 3, 6 | andando via s'incontra colla figliuola)~ ~ ~ ~ Il cavaliere e la dama Atto, Scena
417 0, aut | dilettanti trovar le maschere colla varietà dei dialetti.~A 418 1, 1 | piccolo telaio e Colombina colla rocca sedendo, che dorme~ ~ 419 1, 1 | piccolo telaio~e COLOMBINA colla rocca sedendo, che dorme.~ ~ 420 1, 3 | senz'altro.~Donna Eleonora - Colla sentenza?~Dottore Buonatesta - 421 1, 3 | sentenza?~Dottore Buonatesta - Colla sentenza.~Donna Eleonora - 422 2, 4 | qualche soccorso, se non altro colla vendita di qualche cosa 423 2, 7 | eseguiti i vostri comandi colla presentazione del memoriale.~ 424 2, 14 | arrivano in questo punto colla carrozza.~Donna Eleonora - 425 2, 16 | Filiberto, fatevi servire colla mia carrozza, ch'io resterò 426 3, 2 | fuori di porta Capuana, ove colla spada mi dovrete render 427 3, 5 | Claudia - E come si diverte colla tua padrona?~Colombina - 428 3, 9 | amor vostro! Non accrescete colla vostra tenerezza la pena 429 3, 12 | violenze dell'amor mio frenai colla ragione l'affetto; ora che 430 3, ul | sicurezza del premio, e gode colla dilazione di meritarlo.~ La dama prudente Atto, Scena
431 1, 1 | Con chi gridava?~PAGG. Colla padrona.~COL. E ella che 432 1, 11 | con donna Eularia?~ROB. Io colla moglie non vado mai.~RODEG. 433 1, 13 | TREDICESIMA~ ~cameriere colla cioccolata, e detti.~ ~MAR. 434 2, 1 | state allegro; consolatemi colla vostra solita giovialità. 435 2, 8 | cosa ho da rimproverarvi: colla servitù non si scherza.~ 436 2, 14 | ecco mio marito.~ROB. Come! Colla spada alla mano?~EUL. Don 437 2, 14 | avete voi due fioretti?~ROB. Colla spada alla mano?~EUL. Badate 438 2, 15 | avere una botta segreta, colla quale impegnando l’inimico 439 2, 15 | colpi volevate voi provar colla spada? Tenete i fioretti, 440 2, 15 | Subito che li ho veduti colla spada alla mano, li ho presi 441 2, 19 | Oh bravo! Voi a tavolino colla moglie non ci dovete stare...~ 442 2, 19 | che il marito giuocasse colla moglie!~ROB. Signora donna 443 2, 19 | seder qui. (la sedia resta colla schiena a donna Eularia)~ 444 3, 3 | parli e di non trescare colla gioventù.~COL. Vi domando 445 3, 9 | di quelli che confidano colla moglie?~RODEG. Per dir la De gustibus non est disputandum Atto, Scena
446 2, 12 | son malato.~~(Il Cerusico colla lancetta accenna dovergli La diavolessa Atto, Scena
447 1, 1 | questo dolore!~~~~~~DOR.~~~~Colla fame, mio signore,~~Gelosia 448 1, 2 | Lo staffiere non vien colla risposta?~~~~~~CON.~~~~Napoli 449 1, 4 | esperienza sopra il suolo~~Anche colla bacchetta di nocciuolo.~~~~~~ 450 1, 8 | sen vien per suo diporto~~Colla contessa sposa.~~L'amico 451 1, 9 | esibisco, - mi offerisco~~Colla nostra autorità...~~Oh, La donna di garbo Atto, Scena
452 1, 6 | SCENA SESTA~ ~Arlecchino colla cuffia e qualche altro ornamento 453 1, 13 | MOM. E l'impegno che gh'ho colla siora Diana?~ROS. Oh, oh, 454 2, 5 | concomitanza della vostra persona colla signora cognata mi obbliga 455 2, 6 | sempre tormentar gli uomini colla diffidenza; si stancano La donna di governo Atto, Scena
456 1, 1 | Per passeggiar la piazza colla signora al fianco.~Ed erano 457 1, 4 | restate pure in pace e carità~Colla governatrice che vi governerà. ( 458 2, 4 | inviperita~A mendicare il pane colla sorella unita.~FAB.~Valentina. ( 459 3, 1 | Stava cogli occhi bassi e colla bocca stretta,~E quando 460 3, 2 | facciamo. (caricandola)~Via, colla vostra flemma a carezzarla 461 3, 4 | sarà così perfido il zio colla nipote,~Che le vorrà negare 462 4, 4 | Spiegatevi; l'amate? Ditelo colla bocca. (ad Ippolito, che 463 4, 7 | saran pochi momenti.~Parlai colla ragazza; entrambi son contenti.~ 464 5, 1 | chiudervi con violenza?~Un zio colla nipote usar tal prepotenza?~ 465 5, 3 | Esser non può tiranno lo zio colla nipote;~Vi dovrà per giustizia 466 5, 10 | il giorno.~IPP.~Anch'io colla sposina un mi tratterrò.~ 467 5, 12 | La vendetta, schernita, colla vendetta ho resa,~E l'animo Lo scozzese Atto, Scena
468 Ded | quella umanissima cortesia, colla quale vi degnate di trattar 469 Aut | avarizia fa il chiaroscuro colla nobile liberalità. Il dialogo 470 1, 1 | FABR. Procurerò di farlo colla maggior attenzione.~GIU. 471 1, 2 | si figurassero di parlare colla persona a cui scrivono, 472 1, 4 | bontà di pagar le lettere colla sua mesata.~GIU. Ben volentieri: 473 1, 4 | supplisca al di lui salario colla mia mesata?~PROP. Non dico 474 1, 6 | signora.~PROP. Che c'entro io colla signora? Chi ha ordinato, 475 2, 6 | stesso. Faccio il mio dovere colla signora, e gli levo l'incomodo 476 2, 11 | quali mi trovo io. Son sola colla madre inferma, e con pochissimi 477 2, 11 | Raccontatemi. (si accosta colla sedia)~GIU. Vi dirò, prima 478 2, 11 | non volendo). (si ritira colla sedia)~GIU. E voi, che cosa 479 2, 12 | PROP. Voi non dovete entrar colla mia cucina. Alla servitù 480 2, 17 | per obbedirla.~ALESS. Volo colla mia rispettosa obbedienza. ( 481 3, 2 | amarmi, e non si nutre che colla speranza di possedermi.~ 482 3, 4 | parte di don Alessandro; e colla stessa occasione farò seguire 483 3, 13 | notaro.~GIU. Consolatevi colla signora donna Aurelia, che La donna sola Atto, Scena
484 Ded | procaccio, ma dividendolo colla mia diletta compagna, dolci 485 Ded | caricato di un grave peso colla Famiglia di mio Fratello; 486 Ded | collo specchio della Natura, colla osservazione dei costumi 487 Ded | dei costumi e del Mondo, e colla pratica del Teatro; ma coll' 488 Ded | poter essere cori Voi e colla Vostra degna Famiglia. Il 489 1, 6 | pettine in mano, l'altro colla guantiera.~~Chi fa da parrucchiere, 490 1, 9 | sedia, e si pone a sedere colla solita patetichezza, senza 491 2, 2 | che nobile son fatto,~~Che colla nobiltà gioco, converso 492 2, 4 | donna Berenice, parlando colla stessa~~Confidenza, con 493 3, 6 | SCENA SESTA~ ~Don Isidoro colla spada in una mano ed il 494 3, 6 | Tutte le cose, prese colla moderazione,~~Fanno del 495 3, 8 | BER.~~~~Siete qui colla solita proposizione ardita.~~ 496 3, 8 | parte)~~~~~~BER.~~~~Spero colla mia testa riunir gli amici Le donne di buon umore Atto, Scena
497 1, 3 | rimanere burlato.~COST. Sì sì, colla scorta vostra posso prendermi 498 1, 7 | la signora Dorotea; ed è colla figliuola.~FELIC. Già si 499 1, 11 | Costanza)~COST. Ora vado colla signora Felicita in un servizio; 500 1, 14 | celata. Oggi voi la vedrete colla maschera al viso, e avrà


Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License