L'adulatore
   Atto, Scena
1 3, 1| dee me muen4! O voggio mi giustà pe e feste sto siò segretajo. Le baruffe chiozzotte Atto, Scena
2 3, 2 | travaggiare, che la còssa sarà giustà. ~CHE. E po gh'avèmo per 3 3, 5 | qua paron Vicenzo. No giustà tutto, paron Vicenzo?~VIC. 4 3, 5 | paron Vicenzo?~VIC. No giustà gnente. ~ORS. Come, no 5 3, 5 | gnente. ~ORS. Come, no giustà gnente?~VIC. No ghcaso 6 3, 5 | credé gnente. ~LUC. No giustà gnente. ~PAS. No ve fidé La casa nova Atto, Scena
7 3, ul | e del mio caro barba, giustà tutto. ~Meneghina: E mi, Il contrattempo Atto, Scena
8 3, 1| BRIGH. Niente, signor, avemo giustà ogni cossa. Ho messo de 9 3, 6| signor Lelio?~BRIGH. Tutto è giustà.~BEAT. Mi dispiace assaissimo 10 3, 17| anca dito, che tutto giera giustà.~LEL. Io veramente ho donato La donna volubile Atto, Scena
11 1 | amici, e tra lu e mi s’avemo giustà. Florindo sarà to marìo.~ L'impostore Atto, Scena
12 2, 11| figura che el conto sia giustà, e la me ne daga ottanta.~ 13 3, 2| cento paoli. El conto l'ha giustà el sior colonnello. El doppio, Il tutore Atto, Scena
14 3, 20| dota. Finalmente tutto xe giustà, tutto xe fenio. Lelio, Il servitore di due padroni Atto, Scena
15 1, 21 | infinitamente. (Fia mia, ti t'ha giustà molto presto) (a Clarice).~ 16 3, ul | verissimo. ~PANTALONE Tutto giustà, tutto fenio. ~TRUFFALDINO L'uomo di mondo Atto, Scena
17 3, 14| Non occorr'altro. Tutto xe giustà. Se sior Dottor se contenta, I puntigli domestici Atto, Scena
18 2, 6| metterla a segno, e tutto giera giustà. Vardè cossa fa la collera, 19 2, 12| ma spero che tutto sarà giustà). (da sé)~FLOR. Come abbiamo 20 2, 13| accomodate?~PANT. Tutto xe giustà.~OTT. Signor Pantalone, 21 3, 18| lite? che andar via? Xe giustà tutto; xe fenìo tutto. Pase, La putta onorata Atto, Scena
22 1, 15| ARL. Védelo? Adesso xe giustà tuto. Ghala con mia cugnada
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License