Il raggiratore
   Atto, Scena
1 1, 1| sono da voi. (a Cappalunga)~CAPP. Ma io non ho tempo da perdere, 2 1, 1| Cappalunga, dandogli li denari)~CAPP. E per me niente?~CON. Ci 3 1, 1| io sarò generoso con voi.~CAPP. Vado subito. (Questi è 4 1, 8| Cappalunga e detti.~ ~CAPP. Con permissione di vossignoria 5 1, 8| nessuno de’ miei servitori?~CAPP. Perdoni; non ho trovato 6 1, 8| gettato via il mio danaro.~CAPP. Non se n’intendono questi 7 1, 8| Tacete col vostro Salviano.~CAPP. Signor don Eraclio, ho 8 1, 8| cosa avete da farmi vedere?~CAPP. Due quadri di Raffaello.~ 9 1, 8| di quel celebre Veronese?~CAPP. Non signore, non sono di 10 1, 8| quello. Lasciatemeli vedere.~CAPP. Ora subito. (s’accosta 11 1, 8| veggiamo questi due quadri.~CAPP. Eccoli, signore: questi 12 1, 8| non sa niente). (da sé)~CAPP. Ha mai veduto i più belli? ( 13 1, 8| di Raffaello da Pesaro.~CAPP. D’Urbino, vuol dire.~ERAC. 14 1, 8| due quadri di Raffaello?~CAPP. Non dica quanto vagliono, 15 1, 8| possono aver per poco, dunque?~CAPP. Ma è stata un po’ maliziata, 16 1, 8| d’Urbino? (a Cappalunga)~CAPP. Ella mi ha domandato dieci 17 1, 8| tanto, per tre zecchini.~CAPP. Di Raffaello d’Urbino?~ 18 1, 8| mano sia. Ma non è cattivo.~CAPP. Perdoni. I quadri non si 19 1, 9| valutare per quel che vagliono.~CAPP. Per otto zecchini l’uno 20 1, 9| ora vengo. (a Cappalunga)~CAPP. Sì signore. (Mi sono portato 21 1, 9| Aspettatemi dallo speziale).~CAPP. (Sì signore). (parte)~ ~ ~ ~
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License