1-500 | 501-1000 | 1001-1500 | 1501-1566
                   grassetto = Testo principale
                        grigio = Testo di commento
L'avvocato veneziano
     Atto, Scena
1 Per | sua nipote;~Conte Ottavio;~Lelio amico d’Alberto;~Beatrice 2 Per | Comandador;~Un Servitor di Lelio;~Due Sollecitatori, che 3 1, 1 | dell’avvocato in casa di Lelio, con tavolino, scritture,~ 4 1, 1 | guardando libri e scritture; poi Lelio~ ~ALB. Me par impossibile 5 1, 1 | S’alza) Ve dirò, sior Lelio, le cause de conseguenza 6 1, 3 | per relazione dell’amico Lelio. Oimè, in qual confusione 7 1, 3 | xe un bel ritratto. Sior Lelio lo gh’aveva, l’ho visto, 8 1, 8 | Signora, è qui il signor Lelio col signore avvocato veneziano.~ 9 1, 9 | vestito con abito di gala, Lelio e detti. S’incontrano, si 10 1, 9 | incomodo, animà dal sior Lelio, che m’ha assicurà della 11 1, 9 | gentilezza.~BEAT. Il signor Lelio mi ha fatto un onor singolare, 12 1, 9 | Alberto vicino a Beatrice, Lelio vicino ad Alberto; dall’ 13 1, 9 | no ghe vegniva) (piano a Lelio)~LEL. (Miratela con quell’ 14 1, 9 | Chi elo quel signor?) (a Lelio)~LEL. (È il conte Ottavio, 15 1, 9 | conduceva).~BEAT. Signor Lelio, come sta la signora Flaminia 16 1, 9 | ALB. (La m’ha coppà). (a Lelio, e siede)~BEAT. Domani dunque 17 1, 9 | paese xelo quel sior?) (a Lelio)~LEL. (Credo sia romagnolo). ( 18 1, 9 | che la comanda. Ma sa sior Lelio che a do ore bisogna che 19 1, 9 | sé)~CON. L’avvocato con Lelio.~ALB. (El parla con un imperio, 20 1, 9 | Rosaura e qua io. il signor Lelio.~CON. E qua io? (vicino 21 1, 9 | filippo; metta, metta, signor Lelio.~LEL. Due, a tre lire.~CON. 22 1, 9 | tira le cinque lire di Lelio)~BEAT. Questa volta tirate 23 2, 4 | voglio ritrovare l’amico Lelio. Vo’ fargli la confidenza... 24 2, 4 | la confidenza... Ma no, Lelio difenderà un avvocato da 25 2, 4 | propostomi, e chi sa che Lelio non sia d’accordo? Anch’ 26 2, 5 | Camera d’Alberto in casa di Lelio, con tavolino e scritture.~ ~ 27 2, 5 | ella mi comanda.~ALB. Sior Lelio, vostro patron, ghe xelo?~ 28 2, 12 | SCENA DODICESIMA~ ~Lelio e detti.~ ~FLOR. (Ah! sì, 29 2, 13 | TREDICESIMA~ ~Alberto e Lelio~ ~LEL. Amico, ora che siamo 30 3, 1 | resta indietro. Florindo e Lelio~ ~FLOR. Questi nostri avversari 31 3, 1 | prende il suo posto) Sior Lelio, comodeve dove che volè.~ 32 3, 2 | potea dir di più. (parte con Lelio)~GIUD. (Detta sottovoce 33 3, 3 | Sollecitatore. Florindo, Lelio ed il Sollecitatore di Alberto, 34 3, 3 | FLOR. L’abbiamo vinta. (a Lelio)~LEL. Mi rallegro con voi.~ 35 3, 3 | ritrovare il signor Alberto. (a Lelio)~LEL. Amico, si è meritata 36 3, 10 | SCENA DECIMA~ ~Lelio, Florindo e detti.~ ~LEL. 37 3, 11 | sior compare, e de sior Lelio, ghe dago la man.~ROS. Ed Il bugiardo Atto, Scena
38 0, aut | lettere a Pantalone e a Lelio dirette accrescono l'imbarazzo 39 0, per | mercante veneziano, Padre di~LELIO, il bugiardo.~ARLECCHINO, 40 1, 1 | canta la canzonetta, escono Lelio ed Arlecchino dalla Locanda, 41 1, 2 | Scena Seconda. Lelio e Arlecchino, Rosaura e 42 1, 3 | e detti~ ~ARL. (cercando Lelio) Dov'el andà? ~LEL. (piano 43 1, 3 | alcuno impegnata.~ARL. (a Lelio, piano) (Do piazze vacanti! 44 1, 4 | Scena Quarta. Lelio ed Arlecchino~ ~ARL. (a 45 1, 4 | ed Arlecchino~ ~ARL. (a Lelio ridendo) Signor napolitano, 46 1, 8 | Scena Ottava. Ottavio, poi Lelio~ ~OTT. Senz'altro è innamorato, 47 1, 8 | vedo! Amico Ottavio!~OTT. Lelio mio dilettissimo.~LEL. Voi 48 1, 8 | con ironia) Bravo, signor Lelio, che faceste di bello? ~ 49 1, 10 | Scena Decima. Lelio ed Arlecchino~ ~ARL. Sior 50 1, 12 | si maraviglia)~ROS. (a Lelio) Voi me li regalate? ~LEL. 51 1, 12 | Giovane la scatola)~GIOV. (a Lelio) Comanda altro?~LEL. No, 52 1, 12 | maraviglio. Farò io.~GIOV. (a Lelio) Grazie infinite. Son qui 53 1, 13 | Scena Tredicesima. Lelio, Rosaura, Colombina e Arlecchino~ ~ 54 1, 14 | Scena Quattordicesima. Lelio ed Arlecchino, poi Colombina~ ~ 55 1, 14 | mio amico. (starnuta verso Lelio)~COL. Evviva.~ARL. Obbligatissimo. ( 56 1, 14 | Obbligatissimo. (piano a Lelio) (Sior padron, ho starnudado.)~ 57 1, 14 | vieni meco).~ARL. (piano a Lelio) (Ve prego, confermè anca 58 1, 14 | ch'è tabacco. (piano a Lelio) (Gnanca per servizio?)~ 59 1, 15 | Scena Quindicesima. Lelio ed Arlecchino~ ~LEL. Non 60 1, 16 | abbiamo concluso fra il signor Lelio, vostro figlio, e Rosaura, 61 1, 18 | Scena Diciottesima. Lelio ed un Vetturino, dalla locanda, 62 1, 18 | in Napoli un certo sior Lelio Bisognosi?~LEL. L'ho conosciuto 63 1, 19 | Bellissima! Non è qui il signor Lelio a voi presente?~LEL. (Questi 64 1, 19 | fatta bella.)~PAN. (verso Lelio) Come? Sior conte d'Ancora? ~ 65 1, 19 | Tiò un baso, el mio caro Lelio, ma varda ben, gnanca da 66 2, 7 | mentitore.~OTT. Sappiate che Lelio Bisognosi...~ROS. Avete 67 2, 9 | assicura non esser vero che Lelio sia stato introdotto in 68 2, 9 | mi pento d'aver parlato. Lelio è l'impostore, Lelio è il 69 2, 9 | parlato. Lelio è l'impostore, Lelio è il bugiardo, ed io, acciecato 70 2, 9 | tempo di riflettere che Lelio è un giovinastro, venuto 71 2, 9 | DOTT. E chi è costui?~OTT. Lelio Bisognosi.~DOTT. Il figlio 72 2, 10 | Scena Decima. Lelio ed Arlecchino~ ~Camera in 73 2, 11 | Vago a trovar el cogo. (a Lelio) Sior padron, una parola.~ 74 2, 11 | LEL. Cosa vuoi?~ARL. (a Lelio piano) (Ho paura che nol 75 2, 12 | Dodicesima. Pantalone e Lelio~ ~PAN. L'è curioso quel 76 2, 13 | Scena Tredicesima. Lelio solo~ ~Che fatica terribile 77 2, 16 | Scena Sedicesima. Lelio e detta~ ~LEL. Ecco la mia 78 2, 17 | Rosaura, non sentito da Lelio) Andate dentro!~ROS. Sentite 79 2, 18 | Ottavio e detti~ ~OTT. (a Lelio) Di voi andava in traccia. 80 2, 18 | Che marchese! Questi è Lelio, figlio del signor Pantalone.~ 81 2, 18 | Mi conviene obbedirvi. (a Lelio) Ad altro tempo ci rivedremo.~ 82 2, 19 | Scena Diciannovesima. Lelio, poi Arlecchino~ ~LEL. Maledettissimo 83 2, 21 | Scena Ventunesima. Lelio solo~ ~Non può passare per 84 2, 21 | questi versi:~ ~Qui giace Lelio, per voler del Fato,~Che 85 3, 3 | La me favorissa. Un tal Lelio Bisognosi chi xelo?~PAN. 86 3, 4 | lettere per costì al signor Lelio di Lei figliuolo, e non 87 3, 4 | sia indisposto. Il signor Lelio, due giorni prima di partir 88 3, 4 | un prodigio che il signor Lelio torni alla patria libero 89 3, 4 | protestandomi sono. Cossa sentio? Lelio no maridà? Queste 90 3, 4 | ghe vedo rason. Ma perché Lelio contarme sta filastrocca? 91 3, 5 | Scena Quinta. Lelio e detto~ ~LEL. Signor padre, 92 3, 5 | xele queste? ( le fedi a Lelio)~LEL. Oh me felice! Queste 93 3, 5 | bruno non si usa più.~PAN. Lelio, no vorria che ti me contassi 94 3, 5 | Carissimo sposo. (guardando Lelio) Carissimo sposo?~LEL. Quella 95 3, 5 | Padron Colendiss.~Il Sign. Lelio BisognosiVenezia.~LEL. 96 3, 5 | essere a Venezia qualche Lelio Bisognosi di Napoli o di 97 3, 5 | abbandonata.~PAN. Bisogna che sto Lelio Bisognosi sia un poco de 98 3, 6 | colui?~ROS. Chi mai?~DOTT. Lelio, figlio di Pantalone.~ROS. 99 3, 6 | orecchio ad un forestiere. Lelio Bisognosi, che con nome 100 3, 8 | Signor padrone, il signor Lelio Bisognosi, quondam marchese, 101 3, 9 | Scena Nona. Lelio, Ottavio ed il Dottore~ ~ 102 3, 9 | DOTT. Bugiardaccio!~OTT. (a Lelio) Domani la discorreremo 103 3, 9 | capace di mentire.~OTT. (a Lelio) Quando cesserete d'imposturare?~ 104 3, 9 | staccarmi da lei.~OTT. Signor Lelio, voi le infilzate sempre 105 3, 10 | Scena Decima. Lelio, Ottavio; poi il Dottore 106 3, 10 | della Romana.)~OTT. Signor Lelio, voi siete fortunato nelle 107 3, 10 | Rosaura) Ecco qua il signor Lelio. Egli si esibisce di essere 108 3, 11 | me.~DOTT. Bravo, signor Lelio! Due mesi e più che siete 109 3, 12 | DOTT. Che dice il signor Lelio?~LEL. Ah, ah, rido come 110 3, 12 | io conseguir lo potessi! Lelio è un bugiardo, non lo sposerei 111 3, 13 | Arlecchino e detti~ ~ARL. (a Lelio) Sior padron, salveve.~LEL. 112 3, 13 | mi, cossstà?~ARL. (a Lelio) No gh'è più tempo de dir 113 3, 14 | nulla del vostro. (offre a Lelio la scatola con i pizzi)~ La buona moglie Atto, Scena
114 Let | personaggi, supponiamo Ottavio e Lelio, troverebbe che i finti 115 Per | marchesa Beatrice, sua moglie.~Lelio, scoperto figlio di messer 116 1, 3 | Quel malignazo de quel sior Lelio.~BETT. Sì ben, giusto elo, 117 1, 12 | Pasqualin, e l’altro el xe quel Lelio, fio de missier Menego Cainello.~ 118 1, 12 | piuttosto semplice, ma quel Lelio è accorto, non lo lascierà 119 1, 12 | pari nostri.~BEAT. Sì, ma Lelio si prende troppa confidenza.~ 120 1, 13 | La marchesa Beatrice, poi Lelio e Pasqualino~ ~BEAT. Non 121 1, 13 | casa a giustarla, ma sior Lelio m’ha desconsegià. El m’ha 122 1, 13 | n’è uno. Faremo da noi. Lelio, Pasqualino, tirate avanti 123 1, 13 | No no, è meglio che vada Lelio. Noi faremo intanto due 124 1, 14 | Pasqualino~ ~PASQUAL. Sior Lelio me va metendo suso che bastona 125 1, 16 | el ponto che ho cognossù Lelio. Mi no saveva che cossa 126 1, 16 | no butava via un bezzo. Lelio xe stà causa che ho strapazzà 127 1, 16 | mia mugier, e per causa de Lelio ho speso, ho spanto, e deboto 128 1, 19 | la niova, che in vece de Lelio, Pasqualin giera mio fio! 129 1, 19 | per i costumi indegni de Lelio, e giera tanto inamorà de 130 2, 1 | con piatti, vino, ecc.~ ~Lelio, Pasqualino, Arlecchino, 131 2, 1 | Grazie.~MALAC. E a mi, sior Lelio, me donela gnente!~LEL. 132 2, 1 | A lu ghe n’indormo. (a Lelio)~LEL. Ed io v’ho in tasca.~ 133 2, 3 | che gh’ho la testa calda. (Lelio e i compagni partono, dando 134 2, 5 | quelo del to povero pare. Lelio, fio d’un barcariol; Arlechin 135 2, 8 | SCENA OTTAVA~ ~Lelio e detto.~ ~LEL. Pasqualino, 136 2, 9 | Cameriere, incontrandosi con Lelio che parte, parla verso la 137 2, 10 | in compagnia del signor Lelio e degli altri suoi camerata.~ 138 2, 10 | PANT. Come! l’è andà con Lelio?~CAM. Sì, signore, con lui.~ 139 2, 11 | che quel desgrazià de quel Lelio l’ha tornà a precipitar! 140 2, 23 | SCENA VENTITREESIMA~ ~Lelio e detti.~ ~LEL. Bravi! Me 141 2, 23 | PASQUAL. (Oh magari)! (piano a Lelio)~LEL. (V’è un forestiero 142 2, 23 | a Bettina)~BETT. Sior Lelio, sior Lelio, el vol far 143 2, 23 | BETT. Sior Lelio, sior Lelio, el vol far poco bon fin.~ 144 2, 24 | merita sto desgrazià de Lelio. Basta dir che de do pari 145 3, 2 | MEN. Quel desgrazià de Lelio l’ha fato zoso.~NANE Chi? 146 3, 10 | SCENA DECIMA~ ~Lelio e Pasqualino, Arlecchino 147 3, 10 | qua sto cagadonao. (verso Lelio)~LEL. Si può? Si può? (cerca 148 3, 10 | mi me la bato. (accenna Lelio)~LEL. Che signor padre garbato! 149 3, 10 | recognosser per fio? (a Lelio)~LEL. Non senti?~ARL. Vegnì 150 3, 10 | senti?~ARL. Vegnì con mi. (a Lelio)~LEL. Dove mi vuoi condurre?~ 151 3, 10 | fuggono. Siegue zuffa tra Lelio e Nane e Tita; Menego vorrebbe 152 3, 10 | una stilettata in petto a Lelio, il quale barcollando va 153 3, 13 | PASQUAL. Come! Cossa sentio! Lelio xe morto? Povero Lelio! 154 3, 13 | Lelio xe morto? Povero Lelio! Cussì miseramente l’ha 155 3, 13 | testa ai pie. La vita de Lelio xe stada quela che m’ha 156 3, 13 | prevaricar. La morte de Lelio xe quela che me fa iluminar, 157 3, 13 | iluminar, e se la vita de Lelio xe stada causa del mio precipizio, 158 3, 13 | precipizio, la morte de Lelio sia motivo del mio pentimento. 159 3, 13 | me levava su la matina? Lelio xe stà causa de la mia rovina, 160 3, 14 | Ah, Pasqualin! El povero Lelio xe restà su la bota. El 161 3, 14 | perde el respeto a so pare; Lelio m’ha perso el respeto a 162 3, 14 | cielo l’ha fato morir; donca Lelio giera mio fio.~PASQUAL. ( 163 3, 14 | ma de cuor. Ma del povero Lelio cossa sarà? Nissun lo farà 164 3, 14 | libererà.~PASQUAL. E intanto Lelio xe morto.~MEN. No me lo 165 3, 17 | Cossa xe stà?~PASQUAL. Lelio xe stà mazzà.~BETT. Poverazzo! 166 3, 20 | Betina, aveu savesto de Lelio, che xe stà mazzà?~BETT. Il cavalier di buon gusto Atto, Scena
167 Per | contessa Beatrice;~Il conte LELIO amico del conte Ottavio;~ 168 2, 2 | Illustrissimo, è il conte Lelio.~OTT. Ditegli che è arrivato 169 2, 8 | conte Ottavio.~ ~Il conte Lelio, il dottore e il cameriere~ ~ 170 2, 10 | Dice bene il signor conte Lelio. La cioccolata del signor 171 2, 11 | Eleonora). (da sé)~OTT. Signor Lelio, vi ringrazio infinitamente 172 2, 11 | vi piacerà moltissimo. (a Lelio)~LEL. Di che razza è?~OTT. 173 3, 2 | Eleonora, Florindo, Clarice, Lelio,~Beatrice, Pantalone, Dottore 174 3, 2 | mai). (da sé)~OTT. Signor Lelio, e voi non dite nulla?~LEL. 175 3, 3 | non posso disertare. Conte Lelio, servite voi la baronessa.~ 176 3, 6 | Eleonora, Florindo, Clarice, Lelio e Beatrice,~Dottore e Pantalone.~ ~ 177 3, 6 | voglio parlare. Il signor Lelio è stato il primo a dire La castalda Atto, Scena
178 Per | OTTAVIO povero e superbo;~LELIO ricco ignorante;~CORALLINA 179 1, 7 | tutti.~FRA. Anche del signor Lelio, del signor Florindo?~COR. 180 1, 11 | dell’illustrissimo sior Lelio, a bever la cioccolata da 181 1, 11 | fià. Siora Beatrice e sior Lelio i vien da mi a bever la 182 1, 12 | compagnia.~PANT. E sior Lelio che xe con ela, lo cognosseu?~ 183 1, 13 | altra.~PANT. Sì, el sior Lelio.~COR. Un’altra.~PANT. Che 184 1, 14 | Siora Beatrice co sior Lelio, o sior Florindo?~FRA. Né 185 1, 14 | Beatrice.~COR. E il signor Lelio come vi soddisfa?~ROS. Niente 186 2, 1 | villeggiatura.~ROS. Il signor Lelio, vorreste dire.~BEAT. Sì, 187 2, 1 | che viene?~BEAT. Il signor Lelio.~ROS. Andiamo per un’altra 188 2, 2 | SCENA SECONDA~ ~Lelio e dette.~ ~LEL. Madama, 189 2, 2 | vostra umilissima serva. (a Lelio, inchinandosi)~LEL. Dite 190 2, 2 | Sì, è la cameriera. (a Lelio)~LEL. Me ne rallegro infinitamente. 191 2, 2 | vostro spirito). (piano a Lelio)~LEL. Corallina mia, se 192 2, 2 | incantata del vostro merito). (a Lelio)~LEL. Ah, se voi saprete 193 2, 3 | SCENA TERZA~ ~Beatrice e Lelio~ ~LEL. Parte ruvidamente 194 2, 4 | SCENA QUARTA~ ~Lelio solo.~ ~LEL. È un gran destino 195 2, 5 | il nome.~BEAT. Il signor Lelio è mirabile nel ritrovare 196 2, 5 | cognome sono anagrammatici: Lelio Capretini: Il mio core a 197 2, 5 | È anche poeta il signor Lelio.~LEL. Per obbedirla.~COR. 198 2, 5 | Seguitate.~COR. Povero signor Lelio!~LEL. La spina è al petto.~ 199 2, 6 | meco vi è questo pazzo di Lelio; non mi conviene lasciarlo 200 2, 9 | SCENA NONA~ ~Pantalone e Lelio~ ~PANT. Caro sior Lelio, 201 2, 9 | Lelio~ ~PANT. Caro sior Lelio, la prego de lassar le cerimonie 202 2, 9 | Parlemose schietto. Sior Lelio, burleu o diseu da senno?~ 203 2, 9 | PANT. Alle curte, sior Lelio. Mia nezza no gh’ha altro 204 2, 9 | dell’animo mio.~PANT. Sior Lelio, fazzo stima del vostro 205 2, 11 | Promessa a chi?~PANT. A sior Lelio.~ROS. Al signor Lelio? ( 206 2, 11 | sior Lelio.~ROS. Al signor Lelio? (a Pantalone, con sorpresa)~ 207 2, 11 | PANT. Ho parlà de sior Lelio. Non alo anca parlà con 208 2, 12 | PANT. Vegno subito. Ma sior Lelio m’ha dito... (a Rosaura)~ 209 2, 12 | PANT. Patron caro.~FLOR. (Lelio non me la rapirà certamente). ( 210 2, 13 | PANT. Me l’ha dito sior Lelio.~COR. Dunque il signor Lelio 211 2, 13 | Lelio.~COR. Dunque il signor Lelio fa il mezzano alla signora 212 2, 13 | fazza la mezzana a sior Lelio.~COR. Perché si sposi con 213 2, 13 | Con chi?~PANT. Co sior Lelio.~COR. Rosaura è contenta?~ 214 2, 13 | Rosaura è contenta?~PANT. Sior Lelio dise de sì.~COR. Ed io vi 215 3, 5 | maritarmi con quello sguaiato di Lelio; nega di volermi dare a 216 3, 8 | SCENA OTTAVA~ ~Lelio e detti.~ ~LEL. Signore, 217 3, 8 | patrona. Ala sentìo, sior Lelio? Questa no la xe mia nezza, 218 3, 8 | comunque.~BEAT. Caro signor Lelio, la vuol per sé il signor 219 3, 9 | Questa xe mia nezza. (a Lelio)~LEL. Corallina?~PANT. No 220 3, 9 | Non s’incomodi, signor Lelio, che alla signora Rosaura 221 3, 10 | ella si marita col signor Lelio. (a Beatrice)~LEL. Io non Il contrattempo Atto, Scena
222 Per | FLORINDO amante di Rosaura.~LELIO pretendente di Beatrice.~ 223 1, 9 | SCENA NONA~ ~Lelio e la suddetta.~ ~LEL. Corallina, 224 1, 9 | Serva umilissima, signor Lelio.~LEL. Dov'è la vostra padrona?~ 225 1, 9 | fortuna.~COR. Caro signor Lelio, come si potrebbe fare a 226 1, 9 | lui no, ma per il signor Lelio sì.~LEL. (Costei mi vorrebbe 227 1, 10 | SCENA DECIMA~ ~Lelio solo.~ ~LEL. Non è niente 228 2, 3 | picchiato?~COR. Il signor Lelio.~BEAT. A quest'ora?~COR. 229 2, 3 | voi.~BEAT. Sì, il signor Lelio ha della bontà per me, e 230 2, 3 | che a proposito del signor Lelio.~BEAT. Parla liberamente. 231 2, 3 | un cuor libero. Il signor Lelio è un giovane che non mi 232 2, 4 | casa, ho trovato l'amico Lelio che voleva farvi una visita. 233 2, 4 | discaccia. Dov'è il signor Lelio?~OTT. È in sala, che non 234 2, 4 | abbia introdotto il signor Lelio per tuo malanno). (da sé, 235 2, 6 | SCENA SESTA~ ~Lelio ed i suddetti.~ ~LEL. Scusate, 236 2, 7 | Beatrice)~BEAT. Favorite. (a Lelio)~LEL. (Vuol prendere l'ultimo 237 2, 7 | zuppa) Avete saputo, signor Lelio, che io sono impiegato nel 238 2, 8 | SCENA OTTAVA~ ~Ottavio, Lelio, Beatrice; poi il servitore 239 2, 8 | bicchier di vino prelibato. (a Lelio)~BEAT. Parrà, signor Ottavio, 240 2, 8 | per questo; sentirete. (a Lelio)~BEAT. (Mi fa venire i rossori 241 2, 8 | SERV. (Porta da bere a Lelio e ad Ottavio)~OTT. Questo 242 2, 9 | SCENA NONA~ ~Ottavio e Lelio~ ~OTT. Avete sentito? (a 243 2, 9 | OTT. Avete sentito? (a Lelio)~LEL. In fatti, la pungete 244 2, 10 | Corallina e detti.~ ~COR. Signor Lelio.~LEL. Che c'è, Corallina?~ 245 2, 10 | accomodarla. (vuol andar con Lelio)~COR. Vuole il signor Lelio, 246 2, 10 | Lelio)~COR. Vuole il signor Lelio, non vuole voi. (ad Ottavio)~ 247 2, 15 | QUINDICESIMA~ ~Ottavio, Lelio, Brighella e caffettiere~ ~ 248 2, 15 | andiamo. Sto a vedere che Lelio mi tradisca.~BRIGH. Ho paura 249 2, 15 | va ben.~OTT. Quegli... è Lelio.~BRIGH. Sior sì, l'è lu.~ 250 3, 1 | Ma come sarala co sior Lelio? El dise che el l'ha ferìo. 251 3, 1 | de impegno che l'è. Sior Lelio se contenta de una piccola 252 3, 6 | prima.~BEAT. E il signor Lelio?~BRIGH. Tutto è giustà.~ 253 3, 8 | Niente, signora. Il signor Lelio è col braccio al collo.~ 254 3, 15 | Signore, è qui il signor Lelio che vorrebbe riverirla.~ 255 3, 17 | SCENA DICIASSETTESIMA~ ~Lelio e detti.~ ~LEL. Signore, 256 3, 19 | DICIANNOVESIMA~ ~Rosaura, Pantalone e Lelio~ ~ROS. Non torna mai. Signore, 257 3, 19 | Signore, siete sposo voi? (a Lelio)~PANT. Zitta . (a Rosaura)~ 258 3, 20 | A miglior tempo, signor Lelio. (sostenuta)~PANT. Oh che 259 3, 23 | muggier. Vedeu, siori? (a Lelio e a Beatrice) Per questo 260 3, 23 | BEATR. Andiamo, signor Lelio. (gli la mano) E voi, La donna di garbo Atto, Scena
261 Per | Arlecchino Servo del dottore~Lelio cittadino~Momolo veneziano, 262 1, 7 | nol so.~ROS. È il signor Lelio.~BEAT. Quell'affettato?~ 263 1, 8 | SCENA OTTAVA~ ~Rosaura e poi Lelio~ ~ROS. Che bella cosa è 264 1, 8 | Ma che fa questo signor Lelio, che non viene avanti? Chi 265 2, 1 | SCENA PRIMA~ ~Beatrice e Lelio~ ~LEL. Ah, signora, voi 266 2, 1 | ella è così. Il cuor di Lelio, che riguardò sinora tutti 267 2, 1 | mio metallo.~BEAT. Signor Lelio, volete che ci divertiamo?~ 268 2, 2 | può fare di più. Il signor Lelio ha la beltà nel volto, la 269 2, 2 | che più aggrada al signor Lelio.~LEL. Piace a me ciò che 270 2, 3 | SCENA TERZA~ ~Beatrice e Lelio, poi servi che portano tavolino 271 2, 4 | BEAT. Con sua licenza. (a Lelio) Che cosa comanda il mio 272 2, 4 | vostre speranze. Signor Lelio, perdoni, sono da lei.~LEL. 273 2, 4 | non ha un baiocco. Signor Lelio, la servo.~LEL. Mi confonde 274 2, 5 | SCENA QUINTA~ ~Beatrice, Lelio, poi Diana~ ~BEAT. (Mi fa 275 2, 7 | ch'io vinceva al signor Lelio?~LEL. Pazienza! Un'altra 276 2, 7 | padrone: (non vi movete). (a Lelio)~DOTT. Oh, che bella conversazione! 277 2, 8 | SCENA OTTAVA~ ~Beatrice, Lelio, Diana, Dottore~ ~DOTT. 278 2, 9 | dignum honore non esse. (a Lelio)~LEL. Ha studiato! È un 279 2, 10 | DECIMA~ ~Florindo, Beatrice, Lelio, Diana e Isabella.~ ~ISAB. ( 280 2, 10 | perché non servite madama? (a Lelio)~LEL. Temo di essere soverchiamente 281 3, 6 | Beatrice, Ottavio, Diana, Lelio, Isabella, Dottore, Momolo~ ~ 282 3, 6 | Ubbidisco. (siede presso Lelio)~DOTT. Ed io starò qui presso 283 3, 6 | chiuso dalle sedie; fa cader Lelio, e parte)~FLOR. (Come mai 284 3, 7 | Lasciate fare a me. Signor Lelio, degnatevi d'ascoltarmi.~ 285 3, 7 | sé)~BEAT. Su via, signor Lelio, date saggio della vostra 286 3, 7 | vincite.~DOTT. Animo, signor Lelio, dica di sì: si faranno 287 3, 7 | io vi darò il modo. (a Lelio)~LEL. Obbligatissimo, non 288 3, 7 | sincera e leale. Al signor Lelio, che l'affettazione è ridicola, La donna vendicativa Atto, Scena
289 Per | giovane, amante di Rosaura.~LELIO collerico.~TRAPPOLA servitore 290 Per | collerico.~TRAPPOLA servitore di Lelio.~~ 291 1, 11 | COR. Conoscete il signor Lelio Taglioni?~OTT. Sì, lo conosco: 292 1, 11 | mariterò.~COR. Datela al signor Lelio.~OTT. Gliela darò.~COR. 293 1, 11 | Il servitore del signor Lelio.~OTT. Che cosa vuole?~COR. 294 1, 12 | SCENA DODICESIMA~ ~Lelio e detti.~ ~LEL. Buon giorno 295 1, 12 | da sé)~COR. Il signor Lelio domanda la signora Rosaura 296 1, 12 | consorte: non è vero? (a Lelio)~LEL. Questo è quel che 297 1, 12 | Egli ve la promette. (a Lelio)~LEL. E la dote sarà di 298 1, 12 | questa faccenda. Signor Lelio, non perché si diffidi di 299 1, 12 | ad Ottavio) Il signor Lelio è ricco, e la dote non può 300 1, 12 | Sentite? Ve la darà. (a Lelio)~LEL. La dote sarà in denari?~ 301 2, 1 | egli?~COR. Un certo signor Lelio...~ROS. Lo conosco. Il cielo 302 2, 3 | Maritatela subito col signor Lelio.~OTT. Lelio è una bestia; 303 2, 3 | subito col signor Lelio.~OTT. Lelio è una bestia; con lui non 304 2, 7 | Ho promesso di darla a Lelio. Voglio mantenere la mia 305 2, 7 | con Corallina, ed ella con Lelio... Eh, che importa a Corallina 306 2, 9 | dare la figlia al signor Lelio. M'avete data la facoltà 307 2, 9 | farò io adesso col signor Lelio, dopo avergli data la parola 308 2, 10 | Presto, vadasi a ricercar di Lelio. Corallina merita di essere 309 2, 10 | merita di esser punita. E se Lelio ora non la volesse più? 310 2, 11 | SCENA UNDICESIMA~ ~Lelio ed il suddetto.~ ~LEL. ( 311 2, 11 | Eccolo qui). (da sé, verso Lelio)~LEL. (Quando lo vedo, mi 312 2, 11 | sangue). (da sé)~OTT. Signor Lelio, vi riverisco.~LEL. Schiavo 313 2, 12 | Ottavio freme) Via, signor Lelio, calmate le vostre collere. 314 3, 1 | padrone che vi desse il signor Lelio?~ROS. Io Lelio non lo voglio.~ 315 3, 1 | il signor Lelio?~ROS. Io Lelio non lo voglio.~COR. Questo 316 3, 2 | Ora farò salire il signor Lelio lo chiuderò in camera con 317 3, 2 | andasse presto. Il signor Lelio mi aspetta.~ ~ ~ ~ 318 3, 3 | se ne andasse. Il signor Lelio mi aspetta). (da sé)~OTT. 319 3, 4 | Arlecchino)~ARL. (El sior Lelio). (piano a Corallina)~COR. ( 320 3, 4 | che io parli col signor Lelio). (andando parla da sé)~ 321 3, 5 | costei. Con Florindo no; con Lelio nemmeno. Che cosa ho a fare 322 3, 8 | Con chi?~COR. Col signor Lelio.~OTT. Puh! con quella bestia? ( 323 3, 8 | presto torniamo dal signor Lelio; e giacché l'amica è all' 324 3, 10 | SCENA DECIMA~ ~Corallina e Lelio~ ~COR. Venite con me, signor 325 3, 10 | COR. Venite con me, signor Lelio; fate quel che vi ho detto, 326 3, 11 | sapete voi dove sia? (a Lelio)~LEL. Non è costì la signora 327 3, 11 | Sì, signore; è qui. (a Lelio)~LEL. Giuro al cielo!~FLOR. 328 3, 11 | padron mio?~COR. Entrate. (a Lelio, non veduta da Florindo)~ 329 3, 17 | vengo qui; trovo il signor Lelio...~OTT. Anche Lelio? Anche 330 3, 17 | signor Lelio...~OTT. Anche Lelio? Anche quella collerica 331 3, 17 | Contro di chi?~COR. Il signor Lelio, partendo, partì arrabbiato, 332 3, 19 | Tornate subito dal signor Lelio vostro padrone, assicuratelo 333 3, 19 | dovevo poi condurvi il signor Lelio medesimo? Voi che siete 334 3, 19 | Andate subito dal signor Lelio, perché se il tempo passa... 335 3, 19 | socchiusa per il signor Lelio. (s'avvia)~TRAPP. (Costei 336 3, 21 | punto a stabilire col signor Lelio il contratto delle vostre 337 3, 21 | quivi sarò io. Se verrà Lelio, entrerà , e passerà per 338 3, 22 | E Corallina con lui. E Lelio con mia figlia. Oh che macchine! 339 3, 24 | Vorrei che venisse il signor Lelio. Se non viene, di due cose 340 3, 27 | SCENA VENTISETTESIMA~ ~Lelio e Trappola per la porta 341 3, 27 | moriremo nessuno. (entra con Lelio per la porta della scala)~ 342 3, 28 | VENTOTTESIMA~ ~Corallina, Lelio e Trappola all'oscuro.~ ~ 343 3, 29 | Signore, venite qui. (a Lelio, e lo prende per mano) Eccola. ( 344 3, 29 | per mano) Eccola. (fa che Lelio prenda per un braccio Florindo)~ 345 3, 32 | darvi nelle mani del signor Lelio, togliervi per sempre a 346 3, 32 | OTT. Avete ragione... (a Lelio)~COR. Tutto per causa mia! 347 3, 32 | quella bestia. (accennando Lelio)~LEL. Sì, le perdono ancor La donna volubile Atto, Scena
348 Per | figliuolo;~BEATRICE;~ELEONORA;~LELIO;~ANSELMO mercante ricco 349 1 | cosa per parte del signor Lelio.~ROS. Non voglio sentir 350 1 | voglio sentir parlare di Lelio.~COL. Mi diceste pure ieri, 351 1 | tante belle parole al signor Lelio, e oggi non lo volete sentir 352 1 | pagherà. Sa che il signor Lelio ha della stima per me, ed 353 1 | finta! Che cuor doppio! Ma Lelio non avrà più da me una finezza. 354 1 | ve la passate col signor Lelio?~ROS. Oh, non me lo state 355 1 | ora tanto male del signor Lelio, se l’altro giorno era il 356 1 | rabbia a quello sguaiato di Lelio.~COL. È qui la signora Eleonora.~ 357 1 | cara Eleonora, il signor Lelio viene da voi?~ELEON. Oh, 358 1 | verità). (da sé)~ROS. Dunque Lelio è poca cosa di buono, e 359 1 | un’amica fedele.~ELEON. Lelio aveva promesso d’amarvi?~ 360 1 | non dica ch’io tratto con Lelio). (da sé, parte)~ ~ ~ ~SCENA 361 1 | sproposito, lo farei con Lelio... Ma egli voleva andar 362 1 | Anselmo) (È qui il signor Lelio, che desidera parlarvi; 363 2 | SECONDO~ ~ ~ ~SCENA PRIMA~ ~Lelio e Rosaura.~ ~LEL. Cara signora 364 2 | Ritiratevi, che non vi veda. (Lelio parte)~ ~ ~ ~SCENA SECONDA~ ~ 365 2 | Contentissimo. Basta che giustè sior Lelio, che persuadè mia fia, e 366 2 | pregato di darmi il signor Lelio, e voi con bontà, dopo qualche 367 2 | PANT. E per causa de sior Lelio ho licenzià sior Florindo, 368 2 | licenziare anche il signor Lelio.~PANT. Bon! Per cossa?~ROS. 369 2 | promesso de sposar el sior Lelio?~ROS. Se un uomo si cambia, 370 2 | anch’io mancare al signor Lelio.~PANT. E ti ghaveressi 371 2 | sior Dottor, per causa de Lelio? Rosaura, deventistu matta? 372 2 | Ti ha da esser muggier de Lelio. Sta volta no te riuscirà 373 2 | Florindo ho sciolto tutto. Co Lelio semo in parola, e la parola 374 2 | omo. Stassera vegnirà sior Lelio: daghe la man, e no me far 375 2 | che t’ho . Sposa el sior Lelio, e fenimo una volta de farse 376 2 | vol ben. Sposerastu sior Lelio?~ROS. Lo sposerò.~PANT. 377 2 | cambiata, e ora vuole il signor Lelio.~BEAT. Non può stare che 378 2 | padre a prender il signor Lelio.~BEAT. Oh che donna leggiera! 379 2 | procura vedere il signor Lelio, e digli che mi rallegro 380 2 | vostro sposo non è il signor Lelio?~ROS. Sì, il signor Lelio.~ 381 2 | Lelio?~ROS. Sì, il signor Lelio.~ELEON. Oh, quanto me ne 382 2 | che vi sposate col signor Lelio, e che di Florindo avete 383 2 | siccome ella sposerà il signor Lelio, così vi lascia il vostro 384 2 | pretensioni sopra Florindo, e Lelio non l’ho ancora sposato. ( 385 3 | Rosaura se marida col sior Lelio. Avemo parlà insieme za 386 3 | Rosaura xe impegnada co sior Lelio. La lo vol a tutti i patti. 387 3 | ho dito de sì. Col sior Lelio s’ha stabilio, e a momenti 388 3 | Florindo, piuttosto che Lelio; ma le donne le la vol a 389 3 | No astu dito che ti vol Lelio?~ROS. Ma ora non è venuto 390 3 | giudizio. Ti ha dito de voler Lelio, e ti lo sposerà, o per 391 3 | forza; e se no ti sposerà Lelio, no ti sposerà più nissun 392 3 | SCENA DECIMA~ ~Rosaura e Lelio.~ ~ROS. Canta, canta, io 393 3 | SCENA UNDICESIMA~ ~Lelio solo.~ ~LEL. Bella costanza 394 3 | Beatrice, Eleonora, Florindo, Lelio e detti.~ ~BEAT. Serva di 395 3 | sposarmi al mio caro signor Lelio.~LEL. Veramente confesso Le donne curiose Atto, Scena
396 Per | promesso sposo a Rosaura.~LELIO bolognese.~ELEONORA sua 397 1, 1 | Leandro giuocando a dama. Lelio a sedere.~ ~LEL. Amici, 398 1, 1 | parlate, non mi confondo. (a Lelio)~LEL. Che cosa dicevate 399 1, 2 | Amicizia.~LEAN. Amicizia. (Lelio, Ottavio, Florindo e Leandro 400 2, 1 | PRIMA~ ~Camera in casa di Lelio, con tavolino su cui evvi 401 2, 1 | giacché qui è il vestito che Lelio aveva attorno questa mattina, 402 2, 1 | maggiormente in sospetto. Se Lelio non mi dice che chiavi sono, 403 2, 1 | Padron colendissimo il Signor Lelio Scarcavalli. Sue riverite 404 2, 1 | il viglietto in tasca di Lelio, e ripone le chiavi nelle 405 2, 2 | SCENA SECONDA~ ~Lelio e detta.~ ~LEL. Il servitore 406 2, 19 | DICIANNOVESIMA~ ~Ottavio e Lelio~ ~LEL. Ho piacere d'avervi 407 2, 20 | regolatevi con prudenza. Amico Lelio, andiamo, e lasciamo in 408 2, 20 | perde come fate voi. (a Lelio)~LEL. E voi le lasciate 409 3, 2 | SECONDA~ ~Pantalone, Ottavio, Lelio e Florindo~ ~LEL. Ella è 410 3, 6 | Florindo beve.~ELEON. E Lelio?~ROS. Taglia un pollo.~ELEON. 411 3, 8 | OTTAVA~ ~Pantalone, Ottavio, Lelio, Florindo, Leandro, Flamminio, 412 3, 8 | prudenza, moderazione. (a Lelio)~PANT. Come xele qua ste I due gemelli veneziani Atto, Scena
413 Pre | Fiorentino, tra’ comici detto Lelio, la prima stampata in Venezia 414 Per | TONINO gemello spiritoso;~LELIO nipote del Dottore;~BEATRICE 415 1, 10 | voi stessa che un certo Lelio per viaggio vi ha di continuo 416 1, 10 | quel ganimede affettato di Lelio. Egli s’aggira sempre d’ 417 1, 11 | SCENA UNDICESIMA~ ~Lelio e detti.~ ~LEL. Bellissima 418 1, 11 | chi sono? Sono il marchese Lelio, signor di Monte Fresco, 419 1, 12 | DODICESIMA~ ~Florindo e Lelio che si battono, poi Tonino~ ~ 420 1, 12 | se sbassa la ponta. (a Lelio)~LEL. Voi come c’entrate?~ 421 1, 12 | vegnì a nu11. (sfida Lelio)~LEL. (Ci mancava costui). ( 422 1, 12 | battono; Tonino disarma Lelio)~LEL. Sorte ingrata! Eccomi 423 1, 15 | QUINDICESIMA~ ~Zanetto, poi Lelio~ ~Zanetto mesto e pensoso, 424 1, 16 | egli è un uom valoroso. (a Lelio)~ZAN. (Sto sior me cognosse 425 1, 16 | avete da cimentarvi. (a Lelio)~LEL. Eccomi, non temo né 426 1, 16 | Ecco atterrato il superbo. (Lelio cade)~LEL. Sorte crudele, 427 1, 16 | riconosci da me la vita. (a Lelio)~LEL. Voi siete degno di 428 1, 17 | quando mi difendeste contro Lelio la prima volta.~ZAN. No 429 2, 18 | SCENA DICIOTTESIMA~ ~Lelio e detti.~ ~FLOR. Se Tonino 430 2, 20 | SCENA VENTESIMA~ ~Florindo e Lelio~ ~FLOR. Non son Florindo, 431 2, 20 | Bell’eroismo del signor Lelio! Orsù, meglio è ch’io tenti 432 3, 7 | SCENA SETTIMA~ ~Lelio e detto.~ ~LEL. (Ecco qui 433 3, 26 | vostro nevodo?~DOTT. Un certo Lelio, figlio d’una sorella del 434 3, 27 | SCENA VENTISETTESIMA~ ~Lelio e detti.~ ~LEL. Alto, alto 435 3, 27 | disperato.~TON. Forti, sior Lelio, che al mal fatto no gh’ 436 3, 27 | mia, Rosaura sarà del sior Lelio. Ela contenta? (a Rosaura)~ L'erede fortunata Atto, Scena
437 Pre | Beatrice sua figlia, moglie di~Lelio;~Rosaura figlia del fu Petronio 438 1, 2 | di casa quel ganimede di Lelio mio genero, e quella matta 439 1, 7 | SCENA SETTIMA~ ~Lelio e detta.~ ~LEL. Ma, cara 440 1, 9 | SCENA NONA~ ~Beatrice e Lelio~ ~BEAT. Che temerità! Signor 441 1, 17 | SCENA DICIASSETTESIMA~ ~Lelio e detta.~ ~LEL. Saldi, signora 442 1, 17 | cos’è stato?~ROS. Signor Lelio, lasciatemi, per pietà.~ ~ ~ ~ 443 1, 18 | signora Rosaura. Il signor Lelio vi sarà fedele, io pure 444 1, 18 | uffizi presso del signor Lelio a vostro favore. (con ironia)~ 445 1, 19 | DICIANNOVESIMA~ ~Beatrice e Lelio~ ~BEAT. Sentite l’impertinente? 446 1, 21 | rimedierò. Beatrice dice bene. Lelio fuor di casa. Ma stimo quella 447 2, 2 | incapricciata di quel pazzo di Lelio). (da sé)~ROS. (Ahimè! Questo 448 2, 2 | gira). (da sé) Dico che Lelio è mio genero.~ROS. Come 449 2, 2 | Come c’entra il signor Lelio in questo discorso?~PANC. 450 2, 2 | Io? Il ciel me ne liberi. Lelio ha per moglie Beatrice.~ 451 2, 2 | finora?~ROS. Voi parlaste di Lelio?~PANC. Sibbene, di quel 452 2, 15 | Aspettate, vedo il signor Lelio, lo chiamerò.~ROS. No, per 453 2, 15 | pazza, suo danno. Il signor Lelio vi può giovare. In casi 454 2, 15 | cosa alcuna. Eh, signor Lelio, favorisca.~ ~ ~ ~ 455 2, 16 | SCENA SEDICESIMA~ ~Lelio e dette.~ ~LEL. Che bramate, 456 2, 17 | BEAT. E per me, signor Lelio, non vi resta nulla?~LEL. 457 2, 18 | Chiamo in soccorso il signor Lelio vostro consorte; egli per 458 2, 19 | DICIANNOVESIMA~ ~Beatrice, poi Lelio~ ~BEAT. Questa volta dubito 459 3, 5 | SCENA QUINTA~ ~Rosaura, poi Lelio~ ~ROS. Oh me infelice! Il 460 3, 5 | dagli occhi?~ROS. Signor Lelio, avete voi fatto nulla per 461 3, 5 | gentile cognata.~ROS. Signor Lelio, non ci perdiamo in cose 462 3, 6 | SCENA SESTA~ ~Lelio, poi Beatrice~ ~LEL. È un 463 3, 8 | SCENA OTTAVA~ ~Lelio e detti.~ ~LEL. Trattenete 464 3, 10 | Pancrazio.~ ~Florindo e Lelio~ ~FLOR. Vi ringrazio, signor 465 3, 10 | FLOR. Vi ringrazio, signor Lelio, del buon ufficio che praticato 466 3, 13 | pronto a far la rinunzia. (a Lelio)~LEL. Bravissimo: evviva.~ 467 3, 16 | SCENA ULTIMA~ ~Lelio, Beatrice, Fiammetta, Arlecchino La finta ammalata Atto, Scena
468 Per | BEATRICE amica di Rosaura;~LELIO amante di Rosaura;~Il DOTTORE 469 1, 5 | SCENA QUINTA~ ~Lelio e detti.~ ~LEL. Signor dottore, 470 1, 6 | SCENA SESTA~ ~Lelio ed Agapito.~ ~LEL. Capperi! 471 2, 8 | fia mia, che un certo sior Lelio Ardenti t’ha fatto domandar; 472 2, 16 | la casa di Pantalone.~ ~Lelio solo.~ ~LEL. Muoio di voglia 473 3, 1 | impegno con certo signor Lelio, e poi perché, essendomi 474 3, 11 | SCENA UNDICESIMA~ ~Lelio e dette.~ ~LEL. Signore 475 3, 13 | detto? Si ricorda signor Lelio, quando gli ho detto che 476 3, 13 | è nessuno.~BUON. Signor Lelio, vada ella.~LEL. Tanto io 477 3, 17 | Rosaura, Beatrice, Pantalone, Lelio, Colombina, dottor Onesti, 478 3, 17 | Che cosa hanno detto? (a Lelio)~LEL. Siete sordo? (forte)~ Il giuocatore Atto, Scena
479 Per | BEATRICE amante di Florindo;~LELIO giuocatore;~AGAPITO altro 480 Per | Agapito;~Un SERVITORE di Lelio;~Un SERVITORE di Tiburzio.~ ~ 481 1, 16 | SCENA SEDICESIMA~ ~Lelio, Tiburzio e detto.~ ~LEL. 482 2, 13 | casino~ ~Florindo solo, poi Lelio, Tiburzio e servitore~ ~ 483 2, 16 | SEDICESIMA~ ~Florindo, poi Lelio e Tiburzio.~ ~FLOR. Voglio 484 2, 19 | servitore del casino, poi Lelio e Tiburzio.~ ~SERV. Illustrissimo, 485 2, 19 | denari con colui). (piano a Lelio)~FLOR. Tre, ho vinto.~SERV. 486 3, 2 | SECONDA~ ~Rosaura e detto, poi Lelio di dentro.~ ~ROS. Caro Florindo, 487 3, 4 | Pantalone e detto, poi Lelio e Tiburzio~ ~PANT. Missier 488 3, 4 | questa gioja?) (piano a Lelio)~LEL. (Chi sa! L’avrà avuta 489 3, 4 | perder la pioggia?) (piano a Lelio)~LEL. (Piuttosto perder 490 3, 14 | SCENA QUATTORDICESIMA~ ~Lelio e detto.~ ~LEL. Di lei appunto, 491 3, 14 | presentarmi mai più.~PANT. Sior Lelio, sto atto de giustizia che 492 3, 19 | da sé)~PANT. Un tal sior Lelio, che xe uno de quelli che Le femmine puntigliose Atto, Scena
493 0, per | Il conte OTTAVIO~Il conte LELIO~PANTALONE de' BISOGNOSI 494 1, 1 | Donna Rosaura - Il conte Lelio mi ha dato speranza, che 495 1, 1 | Don Florindo - Il conte Lelio, e molti altri cavalieri 496 1, 1 | Mi ha promesso il conte Lelio, che la contessa Beatrice 497 1, 1 | Donna Rosaura - Il conte Lelio maneggia l'affare: io gliel' 498 1, 1 | divisato donare al conte Lelio un orologio d'oro per gratitudine 499 1, 2 | camera: se viene il conte Lelio, mandatelo da me.~Don Florindo - 500 1, 4 | Lustrissima, el sior conte Lelio desidera de reverirla. (


Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License