Il bugiardo
   Atto, Scena
1 1, 12| scatola di pizzi, e detti~ ~GIOV. Questa mi par la casa del 2 1, 12| domandate, quel giovine?~GIOV. Perdoni, signora maschera, 3 1, 12| l'appunto: che ricercate?~GIOV. Ho della roba da consegnare 4 1, 12| Che roba è? Chi la manda?~GIOV. Questi sono quaranta braccia 5 1, 12| da chi mi viene mandata.~GIOV. Io ho l'ordine di lasciargliela 6 1, 12| la voglio assolutamente.~GIOV. È pagata: costa dieci zecchini.~ 7 1, 12| zecchini.~ROS. Ma chi la manda?~GIOV. Non lo so, da giovine onorato.~ 8 1, 12| testimonio della mia stima.~GIOV. Sente? Li ha comprati questo 9 1, 12| una cosa così triviale.~GIOV. Sappia, signora, che di 10 1, 12| dal Giovane la scatola)~GIOV. (a Lelio) Comanda altro?~ 11 1, 12| altro?~LEL. No, andate pure.~GIOV. Illustrissimo, mi dona la 12 1, 12| cortesia?~LEL. Ci rivedremo.~GIOV. (a Rosaura) Signora, l'ho 13 1, 12| Mi maraviglio. Farò io.~GIOV. (a Lelio) Grazie infinite. 14 1, 12| Andate, che ci rivedremo.~GIOV. (Ho inteso, non lo vedo
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License