Il buon compatriotto
   Atto, Scena
1 1, 5 | con done no me ne voggio intrigar.~ISAB. E adesso ha in casa 2 2, 2 | done mi no me ne voggio intrigar.~MUSES. La me fazza sto 3 2, 7 | camera)~COST. Certo! Anderò a intrigar una camera per un tocco La buona madre Atto, Scena
4 3, 13 | adesso mo el ne vien a intrigar. La fazza cussì, siora Barbara. La casa nova Atto, Scena
5 2, 3 | la mia sorte s'abbia da intrigar in sta sorta de pettegolezzi? 6 3, 1 | sussurro. No me ne doverìa più intrigar; ma dall'altra banda me La figlia obbediente Atto, Scena
7 1, 11| siora Beatrice sempre qua a intrigar). (da sé)~OTT. L’aspettare La fondazione di Venezia Azione
8 3 | l'ò provà,~~Né me voggio intrigar in novità.~~ ~~Che bel gusto Le morbinose Atto, Scena
9 3, 3 | malignazo me xe vegnù a intrigar). (Da sé, e parte.)~~~  ~ ~ Il raggiratore Atto, Scena
10 1, 2| Sior Dottor, no ve stè a intrigar in tel me mestier, che mi I rusteghi Atto, Scena
11 2, 7 | gnanca mi no me ne voggio intrigar.~LUCIETTA Vardè; le me mette Sior Todero brontolon Atto, Scena
12 3, 1 | TOD. Eh! cossa me vienli a intrigar i bisi? Sentì, vegnì qua.~ La putta onorata Atto, Scena
13 2, 20| barca de del rio, per no intrigar la riva. Desmonto a la fondamenta,
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License