Chi la fa l'aspetta
   Atto, Scena
1 1, 7 | Son omo, son maridà, e no tendo a ste frascherie.~TON. Ne La cameriera brillante Atto, Scena
2 2, 23 | quei anemali, che mi no tendo a altri che a mio marìo. ( Il campiello Atto, Scena
3 1, 4 | che zon ztuffa.~E ze ghe tendo a lu farò la muffa. (parte)~ ~ ~ Le donne gelose Atto, Scena
4 1, 2| son amiga; del resto mi tendo ai fatti mii, no ghe penso 5 2, 19| fala tanto in casa?~TON. Tendo ai fatti mii. (sostenuta)~ Una delle ultime sere di carnovale Atto, Scena
6 1, 2 | dia! ai mii interessi ghe tendo; e son quel, che son a forza L'impostore Atto, Scena
7 1, 3| BRIGH. A mi no m'importa; no tendo a ste cosse. Semo quasi I morbinosi Atto, Scena
8 2, 1| Mi bado ai fati mii, no tendo a ste fazende,~~E po gh' 9 4, 3| muggier.~~~~~~GIA.~~~~Ghe tendo a le so ore.~~~~~~BET.~~~~ I puntigli domestici Atto, Scena
10 2, 2| Oh, mi maraviglio. Io non tendo a queste cose; ho preso La putta onorata Atto, Scena
11 3, 30| porta. Fazza chi toca. Mi tendo a la mia barca. Ognun dal
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License