1-500 | 501-971
                   grassetto = Testo principale
                       grigio = Testo di commento
L'adulatore
    Atto, Scena
1 1, 8 | arresti il buffone e fagli dar delle bastonate.~BRIGH. 2 1, 14 | veramente mi ama, non mi vuol dar gelosia.~SIG. Con permissione. ( 3 1, 18 | innocente, il più platonico che dar si possa.~ELV. Siccome adulate 4 2, 7 | Fermatevi. Gli si potrebbe dar la metà.~ASP. Questo poi 5 3, 12 | cinquanta zecchini no i lo pol dar.~CON. Che dite, signora 6 3, 14 | rispetto al Sovrano, e nel dar i diritti alla Curia? Sapete L'amante Cabala Atto, Scena
7 1, 4 | zavatta~~Piuttosto ghe vôi dar.~~ ~~~~~~FILIB.~~~~(Ecco 8 1, 4 | parlar roman,~~Ghe voggio dar sul muso~~Un pugno venezian.~~ ~~~~~~ 9 2, 2 | CAT.~~~~Tutto te voggio dar quel che ti vol.~~Tiò, caro, 10 2, 3 | dìsela?~~Quanto ghe vorla dar?~~~ ~~~~~LILLA~~~~Sedici 11 3, 4 | ingannar, e tutti sanno~~Dar il nome d’industria al loro L'amante di sé medesimo Atto, Scena
12 2, 6 | della pietà,~~No me posso dar pase, che el tratta in sta 13 4, 3 | Quello che a un cavaliere può dar riputazione,~~È il poter 14 5, 1 | ALB.~~~~Amigo, v'ho da dar una nova bellissima.~~~~~~ L'amante militare Atto, Scena
15 Pre | tempo il più calamitoso che dar si possa; in tempo di guerra 16 1, 8 | Chiamè Corallina, e feve dar man.~ROS. Oh cielo!~ALON. 17 1, 16 | stata fossi una frasca, dar retta a quelli che m’insidiavano?~ 18 2, 8 | io d’ingannarvi. Vado a dar l’ultimo addio alla mia 19 2, 10 | Manco mal, che nol me fa dar delle bastonade.~SANC. Chi 20 3, 16 | che a un militar no la vôi dar.~SANC. Orsù, nipote, l’ora L'amore artigiano Atto, Scena
21 1, 17 | uno spiantato~~Non la vo' dar.~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~ ~~~~~~ 22 2, 6 | GIAN.~~~~Gioia mia,~~Non mi dar gelosia.~~~~~~ROS.~~~~Non 23 2, 7 | mani. Abbi pietà:~~Non mi dar gelosia, per carità.~~ ~~ Amore in caricatura Atto, Scena
24 2, 10 | amore~~Quel che più le sa dar d'amore un segno,~~Io superare 25 2, 12 | buona grazia, non le vo' dar.~~Cavalierino, troppo cortese,~~ 26 3, 2 | fuggo, m'involo~~Per non vi dar più noia.~~Vado al paese 27 3, 5 | stravaganti,~~Che ogni cosa si può dar.~~~~~~MONS.~~~~(Do principio).~~~~~~ L'amore paterno Atto, Scena
28 1, 2 | Scapino? Ho paura... Ma no vôi dar da conosser la mia zelosia).~ 29 1, 5 | non è virtù che basti per dar credito ad una donna. Sono 30 1, 8 | volta, son capace mi de dar el ton meggio de una spinetta, 31 2, 1 | abilità sufficiente per dar nel genio alla signora Camilla.~ 32 2, 1 | mia roba.~SCAP. Non mi so dar pace a vedere che una giovine 33 3, 4 | della stima soltanto, può dar loro il modo di essere collocate. Gli amanti timidi Atto, Scena
34 Aut | impiegate le mie fatiche per dar piacere al Pubblico, che 35 1, 3 | dirò... non faccio per dar contro al mio padrone; ma 36 1, 5 | Arlecchino)~ ARL. St'omo me fa dar in bestia, signor. L'ha 37 1, 5 | ARL. Per mi, ghe voleva dar un teston, ma adesso no 38 1, 6 | tutto, e voglio pregarla di dar ella il ritratto alla sua 39 1, 15 | il torto. Mi son lasciato dar ad intendere... Che Carlotto 40 2, 9 | ritratto che ghe voleva dar? Se no la l'ha visto, l' 41 3, 1 | pensar, perché le xe cosse da dar volta al cervello.~  ~  ~  ~ 42 3, 4 | della lettera... (gli vuol dar la lettera)~ ARL. No, feme 43 3, 4 | Chi sa? Se poderave anche dar. Son curiosissimo de saver... 44 3, 5 | troppo, e ch'el me podeva dar la mia lettera... Ma no; 45 3, 7 | vecchio del diavolo! Se pol dar? Tanta fadiga che ho fatto, Gli amori di Zelinda e Lindoro Atto, Scena
46 1, 2 | come voi siete, non può dar retta ad un uomo vile, che 47 1, 2 | Andiamo per ora, per non dar sospetto. Io per di qua, 48 3, 1 | mio Lindoro, non vi vo' dar questa pena. Ma ho da perdere Arcifanfano re dei matti Atto, Scena
49 Mut | capriccioso destinato per dar il nome alla reale Città.~ ~ 50 1, 1 | e se qualcuno~~Mi vorrà dar una guardata storta,~~Fracasserò, 51 1, 1 | pregar l'Arcifanfano signore~~Dar gloria al mio valore,~~Acciò 52 1, 1 | non vonno i genitori miei~~Dar per marito a me quel ch' 53 2, 9 | Il Re de' Pazzi, per dar divertimento ai nuovi Sudditi, 54 3, 6 | modo mio;~~A Semplicina mia dar lo vogl'io.~~Eccola che Aristide Atto, Scena
55 0, 5 | punto~~Al suo core servir, dar pace al mio.~~ ~~Son vassallo, L'avaro Atto, Scena
56 1, 8 | vostro animo. Voi negate di dar la nuora a chi vi chiede 57 1, 9 | volete.~CAV. Non vi vo' dar quest'incomodo. Ci rivedremo.~ 58 1, 15 | ritirandosi un poco per dar luogo a Don Fernando) Parlatele Le avventure della villeggiatura Atto, Scena
59 1, 10 | bell'abito. Ma non le vo' dar piacere, non le vo' dir 60 2, 1 | vo studiando anch'io di dar la colpa a mio padre. Da 61 2, 7 | ch'io mi sforzi per non mi dar a conoscere).~ 62 2, 10 | ho altro desiderio che di dar piacere a lei, ma mi pare 63 3, 2 | presto e sì facilmente a dar parola a Leonardo, ed a 64 3, 9 | poco di buono, non si può dar la colpa alle persone savie 65 3, 10 | TITA: Di quello che si può dar da bere ai feriti.~BELTRAME: 66 3, 11 | cogli occhi miei, mi fa dar nelle smanie). (Da sé, osservando L'avventuriere onorato Atto, Scena
67 1, 8 | soffrire di vedersi lungamente dar da mangiare a ufo, e spezialmente 68 1, 10 | donnAurora mi ha voluto dar dieci doppie.~AUR. Sì, ma 69 2, 9 | signor maestro viene spesso a dar le lezioni alla mia padrona). ( 70 2, 10 | un incognito che non sa dar conto di sé. Molti lo credono 71 2, 21 | averla passata netta senza dar nulla al bargello, che se 72 2, 21 | voglio differire un momento a dar questa giustificazione ad 73 3, 10 | mia presenza vi abbia a dar soggezione. Non voglio che L'avvocato veneziano Atto, Scena
74 Ded | ricompensando i suoi Cittadini, che dar gloria a se stessa ed animare 75 Pre | onoratissima mia professione dar procurassi quel risalto, 76 1, 9 | son preso de vegnirghe a dar el presente incomodo, animà 77 1, 9 | mi contento. Mi avete da dar parola di venire).~ALB. ( 78 3, 2 | giustissima cossa credendo dar qualche risalto al nostro I bagni di Abano Atto, Scena
79 1, 2 | bagni?~~~~~~PIR.~~~~Per dar gusto al padrone,~~Anch' 80 2, 2 | Io vuò con questi fiori~~Dar un poco di pena ai loro La bancarotta, o sia il mercante fallito Atto, Scena
81 Ded | ossequioso e divoto che dar si possa, e quanto ora ho 82 1, 1 | la me permette, gh'ho da dar una polizza.~SILV. Date 83 1, 1 | Aretusi. D.D. A chi devo dar io?~BRIGH. La leza in fondi, 84 1, 2 | finzer l'omo da ben, e vol dar da intender de far el mal 85 1, 6 | Quando l'è cussì, per no dar incomodo a sto signor, volterò 86 2, 1 | ch'esse conversino, per dar un esempio di bontà sociabile; 87 2, 4 | fatto per ela. Se poderave dar che sior conte avesse suppià 88 2, 6 | zecchini che la m'ha da dar, la xe discreta, ghe basterà. 89 2, 13 | al più, gli si potrebbero dar tre filippi.~AUR. Se lo 90 3, 1 | pezo dei altri. Ghe voggio dar una tastadina). (da sé)~ 91 3, 1 | e per gratitudine ve vôi dar anca mi un avertimento da 92 3, 7 | zecchini.~PANT. La se li fazza dar da sior Silvio.~CLAR. Vergogna! 93 3, 11 | risorsa, si è stabilito di dar moglie al signor Leandro, 94 3, 14 | PANT. Leandro, te voggio dar un avvertimento. Manda via Le baruffe chiozzotte Atto, Scena
95 1, 5 | sti bazariotti, no i vuòl dar gnente; i vuòl tutto per 96 2, 1 | manazzà? Per còssa te voléveli dar? ~OF. Per gnente. ~ISI. 97 2, 12 | Per còssa mo ghe voléveli dar a Toffolo Marmottina?~CHE. 98 2, 13 | che nissùn ghe volesse dar?~ORS. no posso saver 99 2, 13 | sto zuramento nol se pól dar. Ve digo, che zuré, che 100 2, 16 | Comandadore.~ ~ISI. Bisogna dar in impazienze per forza. ~ 101 3, 5 | ustinà de Marmottina vòggia dar la pase; e senza la pase 102 3, 18 | ISI. Chi è che te vuol dar?~TOF Titta-Nane. ~TIT. No La bottega da caffè Atto, Scena
103 1, 3 | Lustrissimo, sior sì. (Ghe voggio dar~~Per ste so cargadure~~Tutte 104 1, 3 | ZAN.~~~~Come ghe l'oi da dar?~~~ ~~~~~NARC.~~~~La ghel 105 1, 3 | DOR.~~~~Dica, che mi vuol dar? (placida)~~~ ~~~~~ZAN.~~~~ 106 1, 3 | NARC.~~~~El ghe voleva dar un bel anello.~~~ ~~~~~DOR.~~~~ 107 3, 3 | Bravo, vien qua che te vôi dar un baso.~~~~~~NARC.~~~~Grazie La bottega del caffè Atto, Scena
108 1, 5 | quando non è in caso di dar soggezione.~DON MARZIO Bravo; 109 1, 6 | importa a me? Io non vado a dar di naso a nessuno. ~DON 110 1, 8 | PANDOLFO Bene: che cosa vuol dar di regalo?~EUGENIO Fate 111 1, 15 | da sé) (Eccolo qui; vuol dar di naso per tutto). (a Placida) 112 2, 1 | sappia; non glieli voglio dar tutti, perché se gli ha 113 2, 7 | EUGENIO Vedete cosa vuol dire dar la roba a credenza? Non 114 2, 7 | ma io non glieli voleva dar tutti subito, acciò non 115 2, 20 | aiuto?~EUGENIO Vuoi venire a dar da bere?~TRAPPOLA Darò da 116 2, 20 | Dove andate?~TRAPPOLA A dar da bere ai miei padroni.~ Il bugiardo Atto, Scena
117 1, 1 | ne liberi. Anzi, per non dar sospetto di ciò, vo per 118 1, 6 | FLOR. Oh, non glieli voglio dar io. Caro Brighella, ascoltami 119 1, 8 | sera, mi venne in mente di dar loro un magnifico divertimento, 120 2, 1 | dirottamente; né si poteva dar pace.~FLOR. Povera innocente! 121 2, 11 | Andè in cusina, e fèvene dar.~ARL. Sì ben, galantomo. 122 2, 14 | dottor Balanzoni voglia dar per moglie la signora Rosaura 123 3, 2 | bisogna che cerca de farghe dar qualche sodisfazion. Furbazzo! 124 3, 5 | l'appunto.~PAN. Ve voggio dar una consolazion; el vostro 125 3, 5 | Rosaura licenziada, e per dar una sodisfazion al Dottor, 126 3, 5 | Napoli o di Roma?~PAN. Se pol dar. Sentimo la lettera.~LEL. Il buon compatriotto Atto, Scena
127 1, 7 | sior cavalier?~ISAB. Di dar a lui la mano di sposa, 128 1, 7 | la mia cara zoggia: no me dar sto dolor, no me dar sta 129 1, 7 | me dar sto dolor, no me dar sta mortificazion. No me 130 3, 4 | ghe xe tanti che se fa dar dei titoli che no ghe vien, Chi la fa l'aspetta Atto, Scena
131 1, 1(2) | Dar via, vendere~ 132 1, 3 | Divertimose pur.~LISS. Ma per non dar sospetto a sior Raimondo, 133 1, 5 | la ve vol ben, e ghe volè dar le buccole?~BORT. Giersera 134 1, 5 | buccole no ghe le stè a dar.~BORT. Tolè, dèghele vu...~ 135 1, 7 | Son galantomo, no gh'ho da dar gnente a nissun, ma del 136 2, 1 | LISS. Andarò anca mi a dar un'occhiada in cusina, perché 137 2, 5 | che gh'ha sto canevo da dar via, i gh'ha bisogno de 138 2, 8 | servirla. (si esibisce di dar la mano a Cattina)~CATT. 139 2, 10 | so gnente, che no v'ho da dar gnente, e che andè a bon 140 2, 10 | a dir che mi no v'ho da dar gnente.~OSTE Co l'è cussì, 141 3, 3 | ricever, e nol gh'ha podesto dar da disnar. (affannata)~CATT. 142 3, 10 | a poco a poco, per non dar nell'occhio, accostandosi Amor contadino Atto, Scena
143 1, 6 | GHI.~~~~Lo dico~~Perché dar si potrebbe~~Che chiedesse 144 1, 6 | dirai~~Se di meglio si può dar.~~Ama pur la pecorella,~~ 145 1, 7 | CIA.~~~~A me non ne vuoi dar?~~~~~~LENA~~~~No.~~~~~~CIA.~~~~ 146 2, 7 | adular. Da noi non s'usa~~Dar col labbro il buon giorno, 147 3, 9 | mia cara,~~Perché neghi di darbel conforto~~A Ciappo La burla retrocessa nel contraccambio Atto, Scena
148 1, 1 | volentieri, ma non mi parlate di dar da mangiare a nessuno, perché 149 1, 1 | siete risolto di non voler dar da pranzo a nessuno, non 150 1, 3 | AGAP. Che? Ricusate voi di dar qualche volta da pranzo 151 3, 3 | padre, s'egli non le volesse dar la seconda vita; e potete 152 4, 2 | il signor Pandolfo, per dar da mangiare a della canaglia.~ 153 4, 3 | Risparmia un paolo, per non dar a me una picciola soddisfazione, 154 4, 5 | contenta.~GOTT. Perché vi ho da dar trenta paoli, se io non 155 5, 2 | bella! in casa sua chi ha da dar pranzo, se non è dato da 156 5, 6 | assolutamente non voglio in casa mia dar da cena a chi si beffa di La buona madre Atto, Scena
157 Ded | complimento. Andar agl'inviti, o dar da pranzo in casa. Andar 158 Aut | scandaloso, onde ho pensato di dar al Pubblico l'esempio della 159 1, 1 | sior Rocco me la volesse dar in credenza, sconterave 160 1, 1 | sotto, se gh'ha sempre da dar; e no i xe mai contenti 161 1, 4 | ironia)~NICOL. No me volè dar sto ducato?~MARG. No ve 162 1, 4 | ducato?~MARG. No ve vôi dar gnente. (in collera)~NICOL. 163 1, 5 | e chi te imbocca. Se pol dar, che giandussa67! el se 164 1, 7 | Per adesso no ghe voggio dar sto travaggio86). (parte)~ ~ ~ ~ 165 2, 1 | GIAC. Cara ela, la me fassa dar altri do ponti. La varda, 166 2, 2 | no posso tor al puto, per dar a la puta. Ma gh'ho speranza 167 2, 6 | sempre indrio205.~BARB. I vol dar via le caìe206, se i pol.~ 168 2, 6 | AGN. Quanto gh'avémio da dar?~ROC. Le fazza el conto. 169 2, 6 | dottora.~ROC. Co la me vol dar el me giusto, me vien quindese 170 2, 9 | ho desmentegà de farmene dar da sior Rocco. Adesso, adesso, 171 3, 1 | Perché quel che li aveva da dar, nol giera gnancora vegnù, 172 3, 5 | LUN. E anca vu poderessi dar una man. (a Lodovica)~LOD. 173 3, 8 | feme un servizio, andème a dar do ponti in te la mia traversa. ( 174 3, 12 | questa xe la maniera de dar la vita a una povera madre, La buona figliuola maritata Atto, Scena
175 1, 17 | PAOL.~~~ ~ ~~~~TAG.~~~~Dar la mano.~~~~ ~~~~~~MARC.~~~~ 176 1, 17 | Tagliaferro)~~~~ ~~~~~~TAG.~~~~Dar Marianna.~~~~ ~~~~~~MARC.~~~~ 177 1, 17 | Che di più non si può dar)~~~~~~PAOL.~~~ ~ ~~~~TAG.~~~~ 178 1, 17 | Contentissima.~~~~ ~~~~~~TAG.~~~~Dar parola? (al Marchese, prendendolo 179 2, 21 | affetto~~Che un bacino le vo' dar. (bacia Sandrina)~~~~ ~~~~~~ La fiera di Sinigaglia Atto, Scena
180 1, 6 | servizio.~~Cosa vorriano dar per ipoteca?~~~~~~GRI.~~~~ 181 1, 12 | CON.~~~~Quanto vi devo dar? (piano a Giacinta)~~~~~~ 182 2, 4 | Assassini, malandrini...~~(Dar danari, oh questo no). ( 183 3, 6 | PROS.~~~~(Dar la man mi converrà). (da La buona famiglia Atto, Scena
184 1, 15 | tutti i difetti cred'io, che dar si possono in una donna, 185 2, 1 | io. Ho fatto male?~FABR. Dar fuori cento scudi, senza 186 2, 1 | avete fatto malissimo. E poi dar cento scudi, acciò sieno 187 2, 15 | è possibile che mi possa dar pace). (s'accosta allo studio)~ 188 3, 14 | buona vecchiaia? Il non dar retta a questi appetiti; 189 3, 14 | di lui moglie vi dovesse dar ombra; e voi per questa 190 3, 15 | altro? Quello che voi solo dar mi potete; e nell'età in La buona figliuola Atto, Scena
191 1, 2 | vendere;~~Ma di più non so dar, più non pretendere.~~~~~~ 192 3, 5 | traditore,~~Ma... si potrebbe dar. Son di buon core.~~ ~~Son La buona moglie Atto, Scena
193 1, 8 | BRIGH. Che nol ghe vol dar gnente.~OTT. E il fornaio 194 1, 8 | ghe n’ha, no i ghe ne vol dar.~OTT. Va , digli che gli 195 1, 8 | BRIGH. Moda niova! farse dar dei bezzi dal mario per 196 1, 9 | senza denari non mi vogliono dar niente; la terza, perché 197 1, 14 | de far pase co ela, e de dar un baso al mio putelo, che 198 2, 5 | Ve cognosso che me volè dar. (come sopra)~PANT. No, 199 2, 5 | mugier. No vedo l’ora de dar un baso al mio caro fio.~ 200 2, 11 | èla sta cossa? Come se pol dar una iniquità de sta natura? 201 2, 23 | LEL. E non vi vergognate a dar in simili debolezze? Far 202 3, 6 | andemo, Momola, vieme a dar da bever. (parte)~BETT. 203 3, 6 | bever. (parte)~BETT. No ghe dar gnente. (a Momola)~MOM. 204 3, 6 | siora no. (Oh, se ghe ne vôi dar. La m’ha impromesso de maridarme). ( 205 3, 9 | vien l’ocasion, piutosto dar che tior suso.~(Viene il 206 3, 10 | ARL. Sior sì, vu n’avè da dar da magnar, da bever, da 207 3, 10 | Menego)~MEN. E mi no ve vogio dar gnanca l’aqua da lavarve 208 3, 10 | LEL. Se non me ne volete dar per amore, me ne darete 209 3, 10 | LEL. Alle corte. Mi volete dar dei denari, sì o no? (a 210 3, 10 | a le curte. No ve vogio dar gnente.~LEL. Siete un cane, 211 3, 13 | a pietà de mi, per farme dar sepoltura. Che spasemo che 212 3, 14 | che lu xe stà el primo a dar. Farò che i se presenta, Il cavalier di buon gusto Atto, Scena
213 Pre | Principierò sin da ora a dar quella lode che gli si conviene 214 Pre | mistro de casa, vegnì a dar i ordeni in cusina, perché 215 1, 12 | lusinga.~OTT. (Ora le vuò dar gusto). (da sé) Ma cara 216 2, 1 | comanda, anderò a farmela dar.~OTT. Sì, andate, ma fate 217 2, 7 | mi perdoni. Non voglio dar gelosia alla marchesina. 218 3, 6 | sposa.~OTT. Orsù, vi vodar a tutti questo sì gran piacere. Buovo d'Antona Atto, Scena
219 1, 4 | anch'io:~~Cosa vi posso dar?~~~~~~BUO.~~~~Via, buona 220 1, 6 | E vado innanzi per non dar sospetto.~~ ~~Venite, o 221 2, 14 | BUO.~~~~Ciò si può dar, ma non l'ho detto ancora. ( Il burbero benefico Atto, Scena
222 1, 6 | scordate.~Geronte: (comincia a dar in impazienza) No.~Martuccia: 223 2, 1 | amici. ~Dorval: E non volete dar nulla a vostro nipote?~Geronte: 224 2, 14 | Geronte: (lo minaccia, e lo fa dar addietro) Ahi ribaldo! ( Il cavaliere giocondo Atto, Scena
225 2, 7 | signor, la malagrazia:~~Di dar la cioccolata quando ci 226 4, 5 | dite voi,~~Non ci voglion dar nulla.~~~~~~CAV.~~~~Cenerete La calamita de' cuori Atto, Scena
227 1, 4 | Procuro con giudizio~~Di dar nel genio a chi trattar 228 1, 10 | Quante in Levante ne suol dar la peste.~~ ~~Tagliar braccia? 229 3, 2 | Al cimento verrà. Per dar piacere~~All'idol mio diletto,~~ 230 3, 2 | All'idol mio diletto,~~Dar in premio prometto~~Al guerrier La cameriera brillante Atto, Scena
231 1, 2 | cose che a lei non possono dar piacere. Se gliele dicessi, 232 1, 8 | spenderà sie zecchini a dar da disnar. El tol barca 233 1, 8 | livrea al barcariol, per dar da intender che l'è barca 234 1, 8 | sie soldi che el m'ha da dar a mi, el magna ello, e mi, 235 2, 2 | po, che no ghe la voggio dar.~OTT. Eh, ride il signor 236 2, 9 | patron, che el me voleva dar una doppia, e sul più bello 237 2, 19 | Quell'insolente non vuol dar altro, se non è pagato.~ Il campiello Atto, Scena
238 1, 12 | ANZOLETTO Chi ha d'aver, ha da dar.~DONNA CATTE Zitto; vegnì 239 3, 11 | magnada de risi, che vòi dar! (entra in locanda)~DONNA 240 4, 3 | forse il nome mio.~FABRIZIO Dar si potrebbe.~CAVALIERE Io 241 4, 4 | presto. (col bicchiere si fa dar da bevere)~ANZOLETTO Via 242 4, 4 | Presto, presto a mi. (si fa dar da bere)~«Senza mario mi 243 5, 7 | GNESE De diana el ghe vol dar~Avanti gnanca, che la sia 244 5, 8 | d'averla,~No te la vogio dar.~ANZOLETTO No me n'importa.~ 245 5, 16 | quanti siete.~LUCIETTA I vol dar a mia mare.~DONNA PASQUA 246 5, 18 | Questo mio zerman~Podemo dar la man,~Quando che se contenta 247 5, 19 | Ignorantizzima,~Me poderezzi dar de la luztrizzima.~Vado La cantarina Parte
248 1 | saputo che Marchese~~A madama dar più bello.~~~~~~MAD.~~~~ 249 1 | tremando)~~~~~~MAR.~~~~Vorrei dar... ma dar non posso,~~Portar 250 1 | MAR.~~~~Vorrei dar... ma dar non posso,~~Portar altro 251 2 | vu doman pardon.~~Dar un prove d'amore~~A madama 252 2 | dell'anello,~~Le voglio dar un regalin più bello.~~Oh Il conte Caramella Opera, Atto, Scena
253 CAR, 2, 2| Sposa, sposa, io ti comando~~Dar la mano al Marchesino;~~ 254 CAR, 2, 4| aspetta.~~~~~~CAR.~~~~Se dar piacere al diavolo vi preme,~~ La casa nova Atto, Scena
255 1, 1 | bravo, sior Onofrio fenì de dar i chiari scuri a quei sfrisi. 256 1, 1 | stevimo el vien via, e l'ha da dar ancora un anno de fitto; 257 1, 1 | casa. Qualche volta, se pòl dar, cusì de sbrisson, co vago 258 1, 2 | Andè in cusina, andè a dar una man al cuogo, se el 259 1, 4 | ho desmentegà de farmene dar dal fattor, par che no se 260 1, 4 | par che no se ghe voggia dar quel che el vol. Caro sior 261 1, 7 | Fabrizio: Quanto le volete dar di dote?~Anzoletto: Adesso 262 1, 7 | Anzoletto: Adesso no ghe posso dar gnente.~Fabrizio: E se questo 263 1, 15 | biancheria da tola; e ancuo ho da dar da disnar, e no so come 264 2, 1 | che so fradelo no ghe pol dar gnente de dota.~Rosina: 265 2, 7 | qualchevolta se poderìa dar, che quella vista no ghe 266 2, 9 | piase.~Cecilia: E la ghe vòl dar sto boccon d'incomodo? Sto 267 2, 11 | me varda, nissun me vòl dar bezzi, nissun me vòl far 268 2, 13 | spasso de mi; el farà per dar in tel genio alla so novizza. 269 2, 13 | salario, che la m'ha da dar e ghe leverò l'incomodo. 270 3, 2 | sette mesi, che el m'ha da dar. Cosse grande, lustrissima, 271 3, 3 | ho di amici, se poderave dar, che ghe podesse giovar.~ 272 3, 4 | Checca: Mi no so, se se possa dar al mondo un caso più doloroso 273 3, 6 | no se più in istado de dar da disnar, pochi se incomoda 274 3, 10 | in questo no ghe posso dar torto. ~Meneghina: Ih, ih, 275 3, 13 | pur che la diga, me voggio dar una sfogada come che va.)~ 276 3, 13 | senta mio marìo. La se fazza dar parola da elo. Co 'l marìo La cascina Atto, Scena
277 MUT | tavola apparecchiata per dar la merenda ai Pastori.~Campagna 278 1, 4 | soli,~~E di più ancora,~~Se dar sì può.~~Fronte serena~~ 279 2, 7 | tavola apparecchiata per dar la merenda ai Pastori.~ ~ 280 2, 15 | nostre nozze~~Ci dovrebbero dar letizia tanta,~~Non si vede La castalda Atto, Scena
281 Ded | aumento della sua gloria. Per dar un’idea di cotesto illustre 282 Ded | suoi primi anni. Convien dar lode anche in questo alla 283 Pre | a solo fine condotta di dar piacere a chi legge, senza 284 1, 1 | cantina. Ai miei amici voglio dar di quel buono.~ARL. Mah, 285 1, 8 | chi va e chi vien, s’ha da dar la cioccolata?~COR. Caro 286 2, 10 | perché no ghe l’oggio da dar?~ROS. (Non so se Florindo 287 3, 1 | pensiate.~FRA. Ma io non mi so dar pace.~COR. Ve la darete 288 3, 2 | Vado e torno. (Ora voglio dar gusto a questi due affamati). ( 289 3, 6 | dirò... se poderave anca dar...~BEAT. Basta, se mi potessi 290 3, 7 | cossa voleu?~COR. Non voglio dar loro soggezione. Con sua 291 3, 7 | è vero che io non voglio dar dispiacere a nessuno, ma Il cavaliere di spirito Opera, Atto, Scena
292 SPI, 2, 1| Darvi dei pugni in viso? Dar la testa nel muro?~~Stracciar 293 SPI, 3, 2| si rammenta.~~Ma se nel dar la mano a piangere è sforzata~~ 294 SPI, 4, 3| mio rivale mi riesce di dar morte,~~Sarò di donna Florida 295 SPI, 4, 9| FLA.~~~~Pazzo fui nel dar fede a femmina spietata.~~~~~~ Il conte Chicchera Atto, Scena
296 2, 12 | giubilar.~~Sì, la mano vi vuò dar;~~E ancor io saprò cantar ~~ 297 2, 12 | MAD.~~~~La manina per mi dar. (al Conte)~~~~~~FABR.~~~~ 298 3, 5 | No, la man non ti vuò dar.~~Sì, mio caro, a te la La contessina Atto, Scena
299 1, 2 | persone in scena.~~Ciò si può dar pur troppo, ed io son quello~~ 300 2, 3 | Ma ch'è mai questo~~Che dar mi vuoi?~~~~~~GAZZ.~~~~Un 301 2, 7 | sì ch'io son contento~~Di dar la contessina al marchesino,~~ Il contrattempo Atto, Scena
302 Pre | le derisioni.~Io voglio dar a me medesimo questo vanto 303 1, 9 | sé)~LEL. Tenete. (le vuol dar il zecchino)~COR. Che fa 304 1, 13 | dito. Va dalla donna, fatte dar da marenda.~ROS. E dei quattro 305 1, 14 | OTT. (Lo capisco. Mi vuol dar la prova come si fa coi 306 2, 8 | Pare a lei ch'io le volessi dar della pecora? È agnello, 307 2, 17 | PANT. Cossa ve volevelo dar?~ROS. Non andate in collera.~ 308 3, 1 | della so protezion, se pol dar che ghe tocca una fortuna, 309 3, 3 | de quel poco che ve pol dar casa mia...~OTT. Sì, signore, 310 3, 10 | Quelle pietanze che mi potete dar voi, non me le può dare La conversazione Atto, Scena
311 1, 14 | settima maggior.~~Un picchetto dar vogl'io.~~~ ~~~~~FAB.~~~~( Un curioso accidente Atto, Scena
312 Ded | modestia, alla quale suol dar un titolo più familiare 313 1, 4 | che col tacere gli posso dar del rammarico.~FIL. Via 314 1, 8 | consolazione vi facesse dar nei deliri. Poc'anzi mi Il cavaliere e la dama Atto, Scena
315 1, 1 | tutti poveri, né mi possono dar sollievo. I parenti di mio 316 2, 11 | suggezione, perché non ho da dar niente a nessuno. Io non 317 3, 1 | io lo confesso. Non dovea dar pascolo alle pazzie di due 318 3, 5 | Ha venduto un abito per dar venti scudi al signor Anselmo, 319 3, 7 | par che sia gran piacere dar motivo al mondo di mormorare.~ La dama prudente Atto, Scena
320 1, 5 | che la mia condotta possa dar motivo di mormorazioni.~ 321 1, 12 | abbia sì poca convenienza di dar loro un sì grande incomodo.~ 322 1, 14 | appartamento, ch’io intanto vo a dar qualche ordine alla famiglia. ( 323 3, 10 | signora donna Eularia, per dar il buon viaggio alla signora De gustibus non est disputandum Atto, Scena
324 1, 2 | gelosa, e non lo sono:~~Dar altrui gelosia mi diletto.~~ 325 1, 4 | ho piacere anche a lui di dar tormento.~~Eccolo, è allegro 326 1, 12 | Che vi manca non poco a dar in tavola,~~E affamata son 327 3, 4 | Dice che a tutti~~Vuol dar soddisfazione:~~Contenta 328 3, Ult | affetto~~Maggior non si può dar.~~~~~~LIS.~~~~~~RAM.~~~~ La diavolessa Atto, Scena
329 1, 1 | casa:~~Andrete soli per non dar sospetto,~~E vi dirò quello 330 1, 1 | io vengo a drittura~~Per dar credito e forza all'impostura.~~~~~~ 331 2, 4 | POPP.~~~~Cosa gli potrei dar?~~~~~~FALCO~~~~Potreste 332 3, 8 | GIANN.~~~~Non mi posso dar pace. (come sopra)~~~~~~ La donna di garbo Atto, Scena
333 Ded | Benefattore, incominciava a dar saggi di sua virtù, e del 334 Pre | l'ho pubblicata.~Ma per dar piacere a' critici Censori 335 1, 7 | importa, si può facilmente dar loro ad intendere lucciole 336 1, 7 | esigere rispetto, non conviene dar confidenza. No, no, signora, 337 2, 4 | BEAT. Io non vi voglio dar niente.~OTT. Non mi fate 338 2, 9 | a voi in atto di dovervi dar incomodo: incolpate di ciò 339 3, 1 | visite. La vaga almanco per dar gusto a so sior padre.~OTT. 340 3, 2 | appetito.~BRIGH. Orsù, bisogna dar una man portar i taolini, 341 3, 7 | esser troppo serio. Io, per dar principio, dirò un sonetto.~ 342 3, 7 | azione?~LEL. Son pronto a dar gloria al mio nome.~ROS. La donna di governo Atto, Scena
343 1, 2 | ad un tesoro saprebbero dar fine.~Altro non hanno in 344 2, 4 | sarà una zitella,~Perché di dar procura marito a una sorella?~ 345 3, 5 | s'ella si riscalda, può dar qualche sospetto.~Per altro, 346 4, 5 | sogliono fare,~Un soldo a dar principio, tre soldi a terminare.~ 347 4, 7 | promette lo zio di detta sposa~Dar diecimila scudi, e più qualch' Lo scozzese Atto, Scena
348 1, 2 | trattenga. Non cesserò mai di dar lode a chi ha suggerito 349 1, 4 | mio scrivere le dovesse dar dispiacere.~PROP. La troppa 350 3, 9 | In sostanza, non volete dar niente?)~RID. (Farò il mio La donna sola Atto, Scena
351 Ded | l'universale. Una prova dar si può alle Commedie, leggendole 352 2, 7 | fico.~~~~~~BER.~~~~Fatevi dar un libro di , dal cameriere.~~~~~~ 353 2, 7 | PIP.~~~~Ed io devo dar loco?~~~~~~BER.~~~~Fate 354 4, 15 | Che arriverei parlando a dar fin negli eccessi.~~Megli' 355 5, 5 | ho brama.~~~~~~FIL.~~~~Di dar fine agli arcani cosa mi Le donne di buon umore Atto, Scena
356 1, 7 | Che volete? Io faccio per dar piacere alla mia figliuola.~ 357 2, 10 | COST. No? Non vi volete dar da conoscere? Compatitemi, 358 3, 13 | matrimonio. Chi è che ha da dar la dote?~SILV. Chiamatelo, 359 3, 13 | subito, in questo momento, di dar la mano a Pasquina.~DOROT. La donna vendicativa Atto, Scena
360 Ded | bastantemente non saprei dar lodi ai personali fregi 361 Pre | verità dall'altra, deggio dar lode alla di lui onestà 362 Pre | fare) poco a me costava dar un'altra Commedia, ed obbligo 363 Pre | essere stato l'impegno mio di dar otto Commedie e due Opere 364 1, 10 | so che fare. Non vorrei dar tempo a Corallina, non vorrei 365 2, 7 | pronto in questo momento a dar la mano a Rosaura. Se volessi 366 2, 8 | e son qui prontissimo a dar la mano...~COR. Piano, piano, 367 2, 8 | signor Florindo non può dar la mano di sposo ad alcuna 368 3, 1 | abbia avuto l'ardire di dar un dispiaceregrande La donna volubile Atto, Scena
369 Pre | nel primo mio Manifesto di dar terminata l’edizione di 370 Pre | Edizione: aveva quello di dar otto Commedie nuove alla 371 Pre | sentomi mosso a farlo per dar gloria all’animo pio e generoso 372 1 | da dirmi?~PANT. T’ho da dar una bona nova.~ROS. E in 373 1 | Mi mo, vedistu, te voggio dar un’altra sorte de marìo.~ 374 1 | padron, nol me n’ha volsudo dar. Corallina ha sentido che 375 1 | voggio, ora no voggio; la fa dar volta al cervello). (da 376 1 | fare di voi?~DIA. Mi vuol dar marito.~ANS. Oh bella! marito 377 2 | cuore, o tenetevi quello che dar mi volete.~BRIGH. No so 378 2 | Corallina non avesse il vizio di dar dei pugni dormendo, mi vorrei 379 3 | de conversazion, e se pol dar che me resolva anca mi.~ Le donne curiose Atto, Scena
380 1, 1 | nelle quali sono forzato a dar io.~OTT. No, amico. Non 381 1, 10 | tanti galantuomini, per dar a lei una sì ridicola soddisfazione?~ 382 2, 4 | ROS. Il signor padre sa dar dei buoni consigli.~BEAT. Le donne gelose Atto, Scena
383 1, 7 | TOD. Mo a chi lo vorressi dar?~LUG. Gh’ho un mio nevodo, 384 1, 10 | quella che me saverà meggio dar in tel genio.~ ~ ~ ~ 385 1, 11 | par a ela che ghe possa dar?~LUG. Mi de ste cosse no 386 1, 17 | sleppe. Subito se parla de dar. Deme, mazzeme, leveme da 387 2, 5 | vegnir da mi; se podeva dar benissimo che la lo vedesse. 388 2, 9 | de che100, i manazza de dar.~CHIAR. Mo via, se le se 389 2, 29 | BAS. (Ma aspettè; per no dar in te l’occhio, mi spazzizerò, 390 2, 31 | véder. (parte)~LUG. Se pol dar? Le gh’ha razon che semo 391 3, 2 | diana! sempre el ghe vol dar? Mo che cuor ghalo!~BOL. 392 3, 8 | per cossa no me l’ala da dar?~LUG. Vedè ben, caro vu, 393 3, 8 | dirà quella donna. Se pol dar benissimo, che per causa 394 3, 9(208)| riceve da uno che pretende di dar molto.~ I due gemelli veneziani Atto, Scena
395 Pre | il quale non abbia voluto dar saggi del proprio ingegno 396 Pre | differenti l’uno dall’altro, e dar loro nomi distinti. L’impresa 397 1, 13 | amor. So pare no me la vol dar, perché el gh’ha in testa 398 1, 13 | vedendo che no i me la voleva dar, l’ho consegiada a scampar. 399 1, 13 | trattegnù a Venezia per no dar sospetto. Un certo siorazzo19 400 2, 7 | questa la saria capaze de dar soddisfazion anca al settimo.~ 401 2, 10 | prontissimo.~ROS. Mi volete dar la mano?~TON. La man, i 402 3, 17 | vallae de Bergamo? Se poderia dar; e chi sa che nol sia a 403 3, 17 | el dubbio. Chi sa? Se pol dar. Oh la sarave bella! Me 404 3, 19 | accidenti del mondo! Se pol dar? Mio fradello xe in Verona 405 3, 22 | speranza. Il Dottore la vuol dar per forza a quel veneziano. 406 3, 22 | tutto.~PANC. Parto per non dar ombra di me; mentre, se Il genio buono e il genio cattivo Atto, Scena
407 3, 4 | chioccolata. Cossa oio da dar?~BET. Uno scellino, signore.~ L'erede fortunata Atto, Scena
408 Pre | nulla più desiderano che dar piacere all’universale, 409 Pre | terminare un’impresa per dar principio ad un’altra. Le 410 1, 2 | la sua parte dalla mia, e dar a Rosaura la porzione di 411 2, 2 | PANC. (L’amore le ha fatto dar la volta al cervello). ( 412 2, 4 | banda l’inquietudine, e dar gloria all’amore.~OTT. Io 413 2, 16 | volta, signore, bisogna dar mano ai superlativi davvero, Il feudatario Atto, Scena
414 1, 1 | sulle spalle, e mi faceva dar da bere nel bicchiere col 415 1, 6 | cosa. Qualunque stato che dar mi possano, non varrà mai 416 2, 5 | Giannina)~GIANN. (Ci vuol dar da bere).~OLIV. (Ho sete, 417 2, 7 | Io resto attonita, come dar si possa in costoro tanta 418 3, 12 | se vol distrigar. I vol dar el possesso del feudo al Il filosofo di campagna Atto, Scena
419 3, 9 | LESB.~~~~Qual dote dar vi possa~~Voi l'intendeste La figlia obbediente Atto, Scena
420 1, 5 | beni de fortuna, nol ve pol dar quella sorte che meritè, 421 1, 5 | sorte che meritè, nol ve pol dar quel stato che el ve desidera. 422 2, 3 | consiglio. Ma chi è in oggi, che dar sappia i consigli con sincerità 423 2, 5 | L’ho sentito io stessa dar degl’impulsi al conte per 424 2, 7 | in pontiglio de no ghe la dar. Nassa quel che sa nasser; 425 3, 5 | se va avanzando. Vago a dar i mi ordeni, e sta sera 426 3, 6 | despiase solamente no poderghe dar del ti.~ ~ ~ ~ La finta ammalata Atto, Scena
427 2, 11 | morire, non si sappia a chi dar la colpa.~PANT. No i xe 428 3, 2 | Onesti l’abbandona, ha da dar nei deliri, ha da fare delle 429 3, 5 | costa poco, e se poderia dar che con poco la varisse; La fondazione di Venezia Azione
430 Pro | della Tragedia,~~Anzi che dar piacer, suo canto attedia. ~~ Il frappatore Atto, Scena
431 Ded | Questa mira che ho avuto nel dar le Opere mie alla scena, 432 2, 6 | che qua no se usa troppo a dar del lustrissimo?~BEAT. 433 2, 6 | Venezia. Me piase sentirme a dar del lustrissimo. Sentirme 434 2, 7 | ne domando, nol me ne vol dar. El xe un can, el xe un 435 2, 13 | Lasciatevi servire. (vuol dar la mano a Rosaura)~TON. 436 3, 5 | affatto.~TON. No l’anderave a dar una ziradina?~FLOR. Sto Il giuocatore Atto, Scena
437 1, 1 | vusustrissima.~FLOR. Oggi voglio dar da desinare in casino.~BRIGH. 438 1, 3 | s’alza diritto, per non dar ombra al padrone, e col 439 1, 13 | PANT. Cossa me vorressi dar da intender? Non ho visto 440 1, 17 | conteremo. Ecco il tre. Per dar i paroli son fatto a posta. 441 2, 1 | mi hanno vinto, bisogna dar bene da bere, acciò si scaldino 442 2, 7 | da sé)~ROS. Non mi so dar pace, come Florindo non 443 2, 20 | vorrei presso di questa gente dar sospetto. Fate una cosa, Il gondoliere veneziano ossia gli sdegni amorosi Parte, Scena
444 2, 1 | Pur troppo se pol dar che me succeda~~De trovar 445 2, 2 | amor.~~~~~~BETT.~~~~No me dar più sto tormento.~~~~~~BUL.~~~~ La guerra Atto, Scena
446 1, 1 | momento in momento chiamato a dar la muta alle batterie. Potete 447 1, 4 | sdegno)~ASP. Non vi voglio dar niente. (parte)~CIR. Maledettissima. 448 2, 1 | ecco qui, sono andato a dar l'assalto a un pollaio.~ 449 2, 3 | giusti?~LIS. E non mi volete dar niente per la paura che 450 2, 3 | paoli.~CON. Non vi voglio dar niente.~LIS. Guardate che 451 2, 3 | tre paolí, e non mi vuole dar niente. (piangendo)~CON. ( 452 2, 9 | immediatamente il campo per dar luogo all'erezion delle 453 3, 9 | alfiere dopo di me: perché dar a lui la gloria di ritrovarsi 454 3, 11 | Fabio. Soldati in atto di dar l'assalto alle mura. Soldati Lugrezia romana in Costantinopoli Atto, Scena
455 1, 2 | matta drio, onde la prego~~Dar licenza che possa~~Impenirme 456 3, 5 | imbriago...~~De to vin, che me dar, mi te n'in... stago.~~~~~~ 457 3, 7 | mustacchi.~~~~~~RUSC.~~~~Voler dar.~~Presto forfe trovar, voler La donna di testa debole Atto, Scena
458 0, pre | ossequiosi fogli, cioè per dar loro qualche pubblica testimonianza 459 0, aut | prima rappresentazione, e dar speranza al pubblico di 460 1, 1 | il signor Pantalone vuol dar marito alla signora donna 461 1, 1 | dire la barzelletta; saper dar la burla con grazia; stare 462 1, 13 | E allora principierò a dar orecchio a qualche altro 463 2, 12 | posso lassar. Ghe l'ho da dar propriamente in man.~ARG. 464 2, 13 | Eccola qua. Se la me vol dar la risposta, starò attendendola. ( 465 2, 13 | TRACC. Sia maledetto! se pol dar de pezo? Tanto strepito 466 3, 2 | pezzo de aseno, che ve~fa dar volta al cervello.~VIO. 467 3, 10 | che dire. Io non vi posso dar torto.~ROB. E voi, don Gismondo, Una delle ultime sere di carnovale Atto, Scena
468 0, aut | opera, basta, mi pare, per dar materia ad una Commedia, 469 0, aut | quegli, o quella, che dee dar le carte la prima volta, 470 0, aut | Meneghella, è il primo a dar le carte. Questi dunque 471 1, 2 | Negozio col mio; non ho da dar gnente a nissun. E po, cossa 472 1, 2 | DOMENICA Eh! a lori podemo dar del moscato.~ZAMARIA Siora 473 1, 7 | in cusina; son andada a dar un'occhiada. Perché, sàla? 474 1, 15 | spezieria; la procura de farse dar de quel de Moscovia. (a 475 2, 3 | Bastoni.~ALBA Quala òggio da dar?~BASTIAN Mo via. L'asso. ( 476 2, 3 | BASTIAN Mo via. L'asso. (le fa dar giù l'asso di bastoni)~ELENETTA 477 2, 4 | che a mi nol me la voggia dar?)~DOMENICA (Se 'l stasse 478 3, 7 | vegna de in cusina a dar un'occhiada, e ordenar cossa 479 3, 8 | tutto quel, che voler; e dar onda, e manganar, sea, lana, L'impostore Atto, Scena
480 1, 1 | chiama, che bisogna pensare a dar da mangiare a costoro.~BRIGH. 481 1, 3 | cantina: mi no ghe posso dar gnente.~BRIGH. Che chiave? 482 1, 3 | da vivandier, se avì da dar da magnar a sti soldadi 483 1, 4 | professione, che questa mi può dar da vivere; è vero che magramente 484 1, 10 | PANT. La me lassa andar a dar un'occhiada.~ORAZ. Ma intanto 485 2, 4 | una università, pretende dar legge al mondo, correggere 486 2, 4 | cambial, e chi s'averà da dar, pagherà.~ORAZ. Vi dico 487 2, 6 | PANT. Che no ghe posso dar la dota senza una sicurezza.~ 488 2, 7 | lui mancar di parola, per dar Costanza in isposa al signor 489 2, 10 | e che costù no ghe vol dar altro. (parte)~ ~ ~ 490 2, 11 | ORAZ. È poco. Non avete da dar da cena ai soldati? È poco. 491 3, 4 | esser un destaccamento per dar la muda a qualche presidio, 492 3, 6 | dire la sua intenzione, e dar la parola d'onore se sia La famiglia dell’antiquario Atto, Scena
493 0, aut | altrettanto sarebbe impossibile dar ad intendere agli Uditori 494 0, aut | immaginazione, ho voluto dar un esempio della costanza 495 1, 1 | otto, a chi sié; s'ha da dar a un mondo de botteghieri.~ 496 2, 3 | COLOMBINA Vado, per non dar sospetto. (Per uno zecchino 497 2, 9 | importa; m'impegno de farghe dar la roba, parte col denaro 498 3, 6 | quel vecchio matto. Se pól dar! Come che el se mette anca Il festino Atto, Scena
499 1, 3 | Saper per qual ragione dar vogliate una festa.~~Non 500 1, 4 | Quel nodo che dovrebbe dar alimento al foco,~~Farà


Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License