La bottega da caffè
   Atto, Scena
1 1, 2| suspirerà:~~Nol vardè, che l’è spiantà.~~Se qualcun ve vien arente,~~ La casa nova Atto, Scena
2 2, 10 | sporco? A mi spuzzetta? A mi spiantà, miserabile, incivil? Sporca 3 3, ul | Anzoletto) (Donca nol quel spiantà che disevi?)~Anzoletto: ( La castalda Atto, Scena
4 1, 1 | ma mi servo un maledetto spiantà, povero e superbo.~COR. La madre amorosa Atto, Scena
5 3, 9 | scoverto in fazza de tutti per spiantà, per rovinà, per fallìo.~ I pettegolezzi delle donne Atto, Scena
6 1, 2 | compare spilorza, novizzo spiantà, lustrissima de favetta. ( La serva amorosa Atto, Scena
7 1, 9 | Brighella: Certo che a quel spiantà nol ghe la daria.~Corallina: L'uomo di mondo Atto, Scena
8 1, 13| Lucindo l'è un fiol de fameia: spiantà, senza un soldo, che no 9 1, 13| far.~TRUFF. (L'è qua quel spiantà de Lucindo, ma no ghel voio 10 2, 9| ballarina no se degna de un spiantà de la so sorte, e chi vol
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License