Il bugiardo
   Atto, Scena
1 3, 5 | da intender de esser napolitan, Don Asdrubale de Castel Il buon compatriotto Atto, Scena
2 1, 1 | Bergamo un certo sior Ridolfo napolitan; el m'ha piasso, gh'ho fatto 3 1, 5 | certo, la dise ben. Ma el napolitan nol xe miga Italia, nevvero?~ 4 1, 5 | ghe xe giusto adesso un napolitan. Perché, ghe dirò, m'ho 5 1, 5 | napolitano?~COST. Siora sì, un napolitan. Ma se la vedesse, un signorazzo Il frappatore Atto, Scena
6 1, 2| bergamasca, maridada in t’un napolitan?~COL. Mi ha parlato di La donna di testa debole Atto, Scena
7 2, 2 | mezzan? Fin che me lo diga un napolitan, pazenzia; ma che me lo Torquato Tasso Atto, Scena
8 3, 8 | generà in Napoli, el xe napolitan.~~Fermeve, a chi lo dise, 9 3, 8 | alla fameggia el nome.~~Napolitan Torquato? Chi è che lo prova, 10 5, 15 | de Sorriento, se el sia napolitan.~~Intanto no ve lasso, vegno
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License