1-500 | 501-598
L'amante Cabala
    Atto, Scena
1 1, 4| Quella tarizadora temeraria,~~Vôi tornar al balcon per chiappar 2 1, 4| una zavatta~~Piuttosto ghe vôi dar.~~ ~~~~~~FILIB.~~~~( 3 1, 6| E po anca sel so, nol vôi saver.~~La xe una vardabasso~~ 4 1, 6| Ricco, ma ricco... Orsù, no vôi dir gnente.~~~~~~FILIB.~~~~( 5 1, 6| Chi , dove che stè;~~Vôi véder che negozio che gh’ 6 2, 2| un putto de giudizio; ma vôi véder~~Anca sel xe fedel). 7 2, 2| occasion più bella,~~No me vôi maridar: vôi star donzella.~~~~~~ 8 2, 2| bella,~~No me vôi maridar: vôi star donzella.~~~~~~FILIB.~~~~( 9 2, 2| nol me varda adosso!)~~No vôi Pelestrinotti,~~Perché ghe 10 2, 2| occasion a Chiozza,~~Ma no vôi bazzilar co pescaori,~~Perché 11 2, 2| fazza~~Saltar la renegà;~~Vôi che ’l me tratta ben, che 12 2, 2| varda storto.~~ ~~Mi no vôi de quei che va~~A criando: 13 2, 2| sodisfarme;~~Un bel putto vôi trovarme.~~E se in cao del 14 2, 2| fia,~~Tanto el ben che ghe vôi, mi ghe vorria.~~~~~~CAT.~~~~( 15 2, 2| No, no, xe vero,~~Ve vôi tutto el mio ben; ma certo, 16 2, 2| del resto.~~Varda, se te vôi ben,~~Varda se ti è el mio 17 2, 3| per amor del cielo,~~No la vôi disgustar, perché la spende.~~~ ~~~~~ 18 3, 3| salutarla).~~~ ~~~~~CAT.~~~~(Vôi farghe un repeton per minchionarla).~~ L'amante di sé medesimo Atto, Scena
19 5, 2| questa nezza?~~~~~~ALB.~~~~Vôi dir vostra nipote.~~Parlo L'amante militare Atto, Scena
20 1, 4| feriranno...~PANT. A so danno. Vôi saver come che la xe.~ROS. 21 1, 14| testa.~ARL. La testa? No vôi alter soldado.~COR. Caro 22 1, 14| Perder Corallina? Oh, no vôi alter. Sior caporal, una 23 1, 14| el voster felippo, e no vôi alter da vu.~CAP. Come! 24 1, 14| pazzo?~ARL. Ve digh che no vôi alter.~CAP. Siete rimesso, 25 3, 16| dito che a un militar no la vôi dar.~SANC. Orsù, nipote, L'amore paterno Atto, Scena
26 1, 2 | Scapino? Ho paura... Ma no vôi dar da conosser la mia zelosia).~ 27 1, 3 | Avanti che se sposemo, vôi la casa libera e desbarazzada. 28 1, 3 | digo e te protesto, che no vôi altro da ti, che strazzerò 29 2, 2 | Se ho da esser to marido, vôi poder comandar.~CAM. Ti 30 3, 1 | colla mia testa, e no ghe ne vôi più saver de Camilla. E 31 3, 1 | ARL. Bravissimo, no ghe ne vôi più saver.~CEL. Quand'è 32 3, 2 | vegnir in sta casa, mi no vôi nissun. Ti sa el mio temperamento, 33 3, 2 | mio temperamento, mi no vôi nissun. Pantalon; do fiole, 34 3, 2 | casa sta zente, mi no ghe vôi più vegnir.~CAM. Ma possibile 35 3, 2 | ARL. Vien zente. No vôi sentir altre istorie. Pénseghe Gli amanti timidi Atto, Scena
36 2, 8 | e el mio precepizio. Lo vôi far in polvere, lo voggio 37 2, 8 | No, sior patron, no lo vôi più toccar.~ ROB. Dammelo, 38 3, 1 | impussibile... Orsù, no ghe vôi più pensar, perché le xe L'avvocato veneziano Atto, Scena
39 1, 9 | mondo. Se posso, domattina vôi devertirme una mezz’oretta). ( 40 3, 6 | sconda per un pochetto; vôi sentir come che la pensa 41 3, 10 | povera signora Rosaura, e no vôi che se creda che abbia sacrificà 42 3, 11 | laborioso del matrimonio. Mi ghe vôi ben, sempre ghe ne vorrò; La bancarotta, o sia il mercante fallito Atto, Scena
43 2, 5| giusto per farghe despetto vôi andar, vôi seguitar l'amicizia 44 2, 5| farghe despetto vôi andar, vôi seguitar l'amicizia e lo 45 2, 6| l'ho più da far, e no lo vôi più far; ma son in impegno 46 2, 11| almeno un zecchino.~PANT. No vôi che ghe remettè del vostro 47 3, 1| sé) Caro Truffaldin, te vôi confidar un'altra cossa. 48 3, 1| avisarme, e per gratitudine ve vôi dar anca mi un avertimento 49 3, 16| che li fa far. Co se dise vôi far del ben, in tempo che La birba Atto, Scena
50 1, 3| nol gh'ò.~~Ma se posso mel vôi far,~~Gh'ò un bon terno, 51 1, 3| Gh'ò un bon terno, el vôi zogar,~~Trenta soldi rischierò.~~~~~~ ~~~~ ~~~~~~ ~~~~ 52 1, 3| za stuffa morbada,~~Nol vôi più sopportar. Oe galantomo,~~ 53 1, 3| LIND.~~~~E mi digo che vôi che andè lontan,~~Perché 54 1, 4| Orsù via scomenzemo,~~Vôi che tutta la zente a nu 55 2, 3| LIND.~~~~A pian, che vôi che femo un sol contratto.~~ 56 2, 3| LIND.~~~~Poche parole~~Vôi che femo tra nu:~~Cento 57 2, 4| E in desparte ascoltar vôi quel che i dise.~~Orazio 58 2, Ult| Adess'adesso ghe la vôi far bella).~~~~~~ORAZ.~~~~ 59 2, Ult| pur, che za t'aspetto.~~Te vôi maccar el muso.~~~~~~ORAZ.~~~~ 60 2, Ult| tutte due.~~~~~~LIND.~~~~Mi vôi esser la patrona.~~~~~~CECC.~~~~ La bottega da caffè Atto, Scena
61 2, 1| mestier:~~Basta, certo la vôi per mia muggier.~~E se... 62 2, 2| Tutta la mia legittima~~Vôi donar a custia.~~~~~~NARC.~~~~( 63 2, 2| ZAN.~~~~Venezia. Oh vôi sentir se ghe xe suso~~El 64 2, 6| furbo assae de lori.~~Ma no vôi buttar via stora preziosa).~~ 65 2, 7| ziogo~~Xe per mi reservada;~~Vôi star con libertà, la vôi 66 2, 7| Vôi star con libertà, la vôi serrada.~~~ ~~~~~NARC.~~~~( 67 2, 7| calcagni.~~~ ~~~~~NARC.~~~~(Vôi seguitarme~~A devertir).~~~ ~~~~~ 68 3, 1| consorte.~~~~~~NARC.~~~~Vôi giusto che se amemo~~Come 69 3, 1| zente in bottega;~~Lassè che vôi vardar. (guarda)~~~~~~DOR.~~~~ 70 3, 1| giusto el sior Zanetto.~~Ghe vôi far una burla,~~Che nol 71 3, 3| Bravo, vien qua che te vôi dar un baso.~~~~~~NARC.~~~~ 72 3, 5| qua; sentémose un tantin.~~Vôi contarghe un bel caso.~~~~~~ 73 3, 5| Màndeme do garzoni,~~Che li vôi doperar. Presto la servo.~~ 74 3, 5| qualche ladro.~~Presto, ch’el vôi coppar.~~~~~~ZAN.~~~~Ah 75 3, Ult| patron.~~~ ~~~~~ZAN.~~~~Vôi parlarte, ma in scondon.~~~ ~~~~~ 76 3, Ult| saverè.~~~ ~~~~~ZAN.~~~~Vôi l’anello e sie zecchini,~~ 77 3, Ult| l’anello e sie zecchini,~~Vôi la scatola e i manini,~~ 78 3, Ult| NARC.~~~~~~ZAN.~~~~Siora, vôi la roba mia.~~~ ~~~~~NARC.~~~~ Il bugiardo Atto, Scena
79 2, 12 | onde, in poche parole, vôi maridarte.~LEL. A questo Il buon compatriotto Atto, Scena
80 1, 1 | xe fatto, e se posso, ghe vôi remediar. Vegnì a Venezia Chi la fa l'aspetta Atto, Scena
81 1, 3 | sta confidenza.~LISS. No vôi miga che andemo a disnar 82 1, 3 | ZAN. Ma in mascara no ghe vôi vegnir.~CEC. No? Per cossa?~ 83 1, 4 | Sì, anca da galantomo che vôi che la femo.~CEC. Cossa 84 1, 5 | partire)~CEC. Vegnì qua, ve vôi domandar un conseggio.~BORT. 85 1, 5 | n'ha rotto una al festin. Vôi provar de darghele, e se 86 1, 7 | ho da far a casa mia, e vôi vegnir co me par e piase.~ 87 1, 7 | capace de vegnir via; vôi esser seguro de trovarve 88 1, 11 | Se me riesse... a Rialto vôi che ghe demo la battarella)42 ( 89 2, 4 | Grazie. (si ritira) Mi no vôi basar la massèra. (da sé)~ 90 2, 6 | cossa?~LUC. Figureve se mi vôi disnar sentada a tola coi 91 2, 9 | assai)~GASP. E per questo vôi che domattina andè a domandarghe 92 3, 4 | che no ghe vago, che no me vôi ispiritar.~GASP. Via, via, 93 3, 6 | porta averta. (Se posso, me vôi divertir con sto cortesan). ( 94 Ult | ballemo, divertimose, e no ghe vôi106 più pensar.~TON. Oe putti, La buona madre Atto, Scena
95 1, 2 | manegotti22.~NICOL. Mi no vôi manegotti, mi no vôi camisette23.~ 96 1, 2 | no vôi manegotti, mi no vôi camisette23.~BARB. Dìsela 97 1, 2 | dasseno, patron?~NICOL. Mi no vôi portar camisette, e no vôi 98 1, 2 | vôi portar camisette, e no vôi che nissun me diga: sior 99 1, 4 | sto ducato?~MARG. No ve vôi dar gnente. (in collera)~ 100 1, 9 | de quele, da resto... no vôi dir gnente. Se parlo, me 101 2, 9 | sior Rocco. Adesso, adesso, vôi mandar da elo, e vôi che 102 2, 9 | adesso, vôi mandar da elo, e vôi che sora sto marcà el me 103 2, 17 | salta241, la me dise che vôi metter mal.~BARB. Cara Margarita, 104 3, 1 | La diga.~LOD. Oh, mi no vôi gnente, vedè. Né mi, né 105 3, 3 | qualcossa el te daga.~DAN. Ghe vôi far lite. Co nol me tol 106 3, 3 | lite. Co nol me tol mi, no vôi che el toga altre seguro.~ 107 3, 4 | se séntela?~DAN. Perché vôi vegnir granda.~LUN. Ih ih, 108 3, 6 | da vostra fia, che ghe vôi parlar.~LOD. Sior sì, andémo.~ 109 3, 7 | le xe!~GIAC. Mo se no lo vôi saver.~MARG. La gh'averave 110 3, 12 | ghe l'ho da dir, che no vôi che un zorno la me possa La buona moglie Atto, Scena
111 1, 1 | de vegnir granda. Me lo vôi trovar anca mi, varè, un 112 1, 3 | BETT. Tiolemolo suso; za vôi ch’el magna la papa.~CAT. 113 1, 5 | Cara la mia colona, che te vôi tanto ben, le mie vissere. ( 114 1, 5 | so ben.~CAT. Anca mi ghe vôi ben a mio mario, ma no fazzo 115 2, 5 | come sopra)~PANT. A mi no vôi che ti domandi perdon, perché 116 2, 13 | biscottini.~CAT. Eh, no vôi buzzolai, no; porteme un 117 2, 18 | quel can, quel bogia; me vôi refar, se credesse che i 118 2, 18 | reputazion?~PASQUAL. No vôi sentir altro. (va per andar 119 2, 24 | Bettina sola.~ ~BEAT. No me vôi far nasar, da resto ghe 120 2, 25 | la roba in cassa, che no vôi che nissun la veda.~PANT. 121 2, 26 | megio da puta; e pur ghe vôi tanto ben al mio Pasqualin, 122 3, 6 | siora no. (Oh, se ghe ne vôi dar. La m’ha impromesso 123 3, 14 | parte)~PASQUAL. Presto, no vôi perder tempo. Vago da mia 124 3, 20 | xe l’anema mia? Che ghe vôi tanto ben? El cielo me l’ 125 3, 21 | inocente creatura, che ghe vôi tanto ben.~PASQUAL. Sior Il cavalier di buon gusto Atto, Scena
126 2, 3 | descapità, perché no me vôi recordar le campagne della 127 2, 3 | dopo tornerò da ella, e ghe vôi contar quanto ho navegà La cameriera brillante Atto, Scena
128 1, 4 | delle altre volte: mi no vôi seccature. Vegno in campagna 129 1, 4 | gòder la mia libertà, no vôi visite, no vôi complimenti, 130 1, 4 | libertà, no vôi visite, no vôi complimenti, no vôi nissun.~ 131 1, 4 | no vôi complimenti, no vôi nissun.~ARG. Mi avete pur 132 1, 5 | ne cognosso, e no ghe ne vôi cognosser.~OTT. Io sono 133 1, 5 | mia, la me compatissa, no vôi suggizion.~OTT. Ma se io 134 1, 8 | dretto! Basta, se posso, vôi rischiar de vadagnar sta 135 1, 8 | el magna ello, e mi, se vôi viver, bisogna che m'inzegna 136 1, 8 | Basta dir che mi, co ghe vôi cavar qualcossa, me metto 137 2, 2 | Pantalone)~PANT. La diga. (Vôi véder de cavarme colle bone: 138 2, 4 | padrone, sappiate...~PANT. No vôi saver gnente.~ARG. No, ascoltatemi.~ 139 2, 4 | Ve digo, che no ghe ne vôi saver...~ARG. Ed io voglio 140 2, 4 | La xe una vipera, ma ghe vôi ben). (da sé)~OTT. (Costei 141 2, 4 | Pantalone.~PANT. Son stufo; no vôi sentir altro.~ARG. Avete 142 2, 4 | Che volete da me?~PANT. No vôi che ti vaghi via.~ARG. Volete 143 2, 8 | Donca alla mia tola no vôi nissun.~OTT. Nessuno? (ripone 144 2, 24 | e chi vuol le mie putte, vôi che el vaga per la strada 145 2, 24 | Sibben che so vecchio, la vôi sposar. Putte, destrigheve 146 2, 24 | destrigheve vualtre, che me vôi destrigar anca mi: e fe La castalda Atto, Scena
147 1, 14 | dire, signore?~PANT. Sì, me vôi maridar. (parte)~COR. Oh 148 2, 13 | andare.~PANT. Sior no, no vôi darve gnente, no vôi che 149 2, 13 | no vôi darve gnente, no vôi che andè in nissun liogo; 150 3, 7 | fia... no me abbandonè; ve vôi ben... sarè mia...~BEAT. 151 3, 7 | Dunque...~PANT. Donca la vôi sposar.~BEAT. Signora Corallina, La contessina Atto, Scena
152 2, 5| GAZZ.~~~~Se catteremo.~~Vôi su la schena scavezzarte Il contrattempo Atto, Scena
153 1, 11| maritare?~PANT. Sior no, no la vôi maridar. La vol andarse 154 1, 11| che la ghe vaga, e no ghe vôi più pensar.~FLOR. Basta; 155 3, 3| matto, e de vu no ghe ne vôi più saver.~OTT. Ah signor 156 3, 3| Cossa voleu che fazza? No vôi per causa vostra aver dei 157 3, 14| vien qua, desgraziada. Te vôi parlar a quattro occhi.~ La donna di garbo Atto, Scena
158 1, 11| l'è seguro de vadagnar, vôi zogarli anca mi. Se el prenditor 159 3, 2| con to bona grazia, no vôi far gnente.~BRIGH. Perché La donna volubile Atto, Scena
160 1 | matto. Co t’ho maridà ti, vôi maridar quell’altra, e po 161 1 | mettere a servire?~PANT. Ve vôi metter a servir un marìo.~ 162 1 | grande.~PANT. Oh via, no vôi sentir altro.~DIA. Basta, 163 1 | lamentava, la m’ha dito se vôi un zecchin, che la me lo 164 2 | bella cossa! Se posso, ghe vôi magnar quel pochetto che 165 3 | pettegole me vol ben. Mi no vôi più servir; me vôi maridar; 166 3 | Mi no vôi più servir; me vôi maridar; ma vôi una che 167 3 | servir; me vôi maridar; ma vôi una che me voggia ben. V’ 168 3 | Una de vualtre do; ma no vôi dir quala.~COL. Ditelo, 169 3 | libero da sti do intrighi, me vôi maridar anca mi.~FLOR. Servitor Le donne curiose Atto, Scena
170 2, 18| ne vada). (da sé)~PANT. (Vôi véder cossa xe sto negozio). ( 171 2, 18| Farò come comandate.~PANT. (Vôi ben véder dove va a finir 172 2, 18| Amicizia.~PANT. Colle donne no vôi amicizia.~COR. Sono scoperta. 173 2, 18| fogo a tutto; no ghe ne vôi più saver. (entra in casa, Le donne gelose Atto, Scena
174 1, 5| desgrazià! Se lo trovo, ghe ne vôi dir tante32, quante se ghe 175 1, 6| sta cinquina?~LUG. Mi no vôi zogar altro che tre lire.~ 176 1, 8| mi, co fazzo l’amor, no vôi mezzetini57! Fazzo da mia 177 1, 12| noletti de abiti, intendemose: vôi andar all’opera, vôi andar 178 1, 12| intendemose: vôi andar all’opera, vôi andar alla commedia, e no 179 1, 14| mare no me strapazza, e no vôi che la me strapazza gnanca 180 1, 17| GIU. Andè vu, sior; no vôi magnar tanto tossego86. ( 181 2, 7| TOD. Cospetto del diavolo, vôi véder se me posso refar.~ 182 2, 7| impresta altri diese ducati, vôi tentar de refarme. Su sta 183 2, 13| saveva?~GIU. Ah desgraziada! Vôi chiamarlo.~TON. No, cara 184 2, 15| fatto la mia zornada, no vôi vadagnar altro. Vôi andar 185 2, 15| no vôi vadagnar altro. Vôi andar a véder se siora Lugrezia 186 2, 16| sta siora Lugrezia.~ARL. Vôi mo dir...~LUG. O destrigheve, 187 2, 17| licenziar co voggio. Oh, vôi andar un pochetto da siora 188 2, 21| far mal a nissun; ma no vôi che nissun me zappa137 sui 189 2, 24| bravo, e po tornè qua.~ARL. Vôi rischiar la mia fortuna. ( 190 2, 32| Co la xe mia muggier, no vôi che la la pratica certo). ( 191 2, 33| no. S’ala sodisfà ela? Me vôi sodisfar anca mi).~BOL. ( 192 3, 8| sposarla?~BAS. Seguro che la vôi sposar; gh’ho promesso.~ 193 3, 10| mezzo per cento.~LUG. No vôi che ghe demo gnanca un bezzo. 194 3, 10| parte)~TOD. Aliegri! (Ma vôi la mia scatola). (da sé, 195 3, 12| fia, lassa far a mi, che vôi che el te paga un per de I due gemelli veneziani Atto, Scena
196 2, 1| Retiremose in disparte: ghe vôi far una burla: vôi veder 197 2, 1| ghe vôi far una burla: vôi veder se el me cognosse.~ 198 2, 1| semo amici: andemo, che me vôi tor un poco de spasso.~FACC. 199 2, 6| morettino grazioso!~ARL. Vôi domandar a sta ragazza, 200 2, 11| TON. No, vecchio65, no vôi altro. Ma perché no crediè 201 3, 10| el butta via la so roba. Vôi seguitarlo per curiosità. ( 202 3, 17| xe quel servitor in casa, vôi saver la verità. Scoverzirò 203 3, 23| Coss’è sto negozio? No vôi bever altro. (mette il bicchiere Il genio buono e il genio cattivo Atto, Scena
204 1, 2 | Aspetta. Gh'ho chiappà gusto. Vôi devertirme co sto sior barbon.~ 205 1, 3 | che la xe la prima, e no vôi che ti consumi i bezzi in 206 1, 3 | bezzi in minchionerie, e vôi pensar a magnar, e damme 207 1, 4 | cascar in acqua? morir? No vôi altro. Ve ringrazio dell' 208 2, 7 | geloso. (Ghe patisso, ma vôi far onor alla patria). ( 209 3, 2 | chioccolata, destrìghete, e non vôi spettar altro. La chioccolata 210 4, 6 | fazza de mi un tamburo, vôi morir, ma no vôi parlar.~ 211 4, 6 | tamburo, vôi morir, ma no vôi parlar.~ALÌ S'arresti quel L'erede fortunata Atto, Scena
212 1, 14| me preme de vederla e ghe vôi parlar.~TRAST. Le parlerai 213 1, 14| gran cosa?~ARL. L’è che vôi dirghe quando la se destriga 214 1, 14| parlerò io.~ARL. Mo sior no; vôi far mi.~TRAST. Vieni, che 215 3, 2| e poi parleremo.~ARL. No vôi che ti dighi, parleremo. 216 3, 2| che ti dighi, parleremo. Vôi che ti dighi, faremo.~FIAMM. La figlia obbediente Atto, Scena
217 1, 8| Questo l’è generoso. Me vôi buttar. (parte)~PANT. Se 218 1, 9| a sto sior conte ghe ne vôi cuccar de quei pochi dei 219 2, 7| fatto? Un’unica fia, che ghe vôi tanto ben, la sagrifico 220 2, 8| che el vegna qua, che ghe vôi parlar.~CAM. Glielo dirò; 221 2, 8| no ghe disi chi sia. Ghe vôi far un’improvvisata.~CAM. 222 2, 8| No ved l’ora de véderlo. Vôi retirarm un tantin, per 223 2, 9| Mo che bella cossa! Me vôi maridar anca mi.~BRIGH. 224 2, 20| numero de mia fia. Se posso, vôi cuccar7 anca la corniola). ( 225 3, 5| qualche sproposito.~PANT. Vôi saver se la finze, o se 226 3, 5| che no la intende. Non ghe vôi più pensar; l’ora se va 227 3, 14| prova. Povero Brighella, vôi sentir come che la xe. Rosaura, 228 3, 16| vustu dir per questo?~ARL. Vôi dir, che quando cresse la 229 3, 19| così da galantomo.~BRIGH. Vôi andar a sentir... (volendo La finta ammalata Atto, Scena
230 1, 14| ghe va alla testa. Presto, vôi chiamar i miedeghi, vôi 231 1, 14| vôi chiamar i miedeghi, vôi far consulto. Vegnirà el 232 1, 14| chiamerò qualcun altro, vôi far consulto. Povera la 233 2, 9| mai. Se la se contenta, vôi che femo un pochetto de 234 2, 9| vaga la casa e i coppi5, ma vôi sentir l’opinion de altri 235 2, 9| Orsù, se la me licenza, vôi sentir l’opinion dei altri. 236 2, 9| gnente, no sarà gnente. Ma vôi sentir.~ONES. Troverete 237 3, 5| n’ho buttà via tanti, no vôi vardar spesa: chiamerò sto 238 3, 9| altro. Senza miedego no vôi che la staga. Se vien i La fondazione di Venezia Azione
239 1 | far le nozze; avanti sera~~Vôi che siè maridai.~~~~~~DOR.~~~~ 240 3 | cosse da matti da ligar.~~Vôi tender al mio pesce;~~El 241 7 | Basta, mi no l'intendo,~~No vôi deventar matto;~~Quel che Il frappatore Atto, Scena
242 2, 7| camera, sempre el me cria. Vôi tornar a Venezia.~OTT. ( 243 3, 1| vedeu, qua semo al ponto. Me vôi maridar.~FABR.~ Fintanto 244 3, 2| e con pulizia. Da vu no vôi altro, perché un frappador, 245 3, 4| xe gnanca un specchio. Me vôi vardar in tel mio specchietto. ( 246 3, 5| son amigo de tutti. Ghe vôi ben, ghe vorrò sempre ben, Il giuocatore Atto, Scena
247 1, 3| i me darave la vita. Me vôi provar. Ma no vorave che 248 1, 3| in sogno el me veda? Me vôi tornar a provar. (torna 249 1, 13| sta retirada come va. La vôi tor colle bone e po a casa 250 3, 4| lo trovè, diseghe che ghe vôi parlar.~BRIGH. La servo 251 3, 4| ella, che da lu. Subito vôi andar da Rosaura, e prima Il gondoliere veneziano ossia gli sdegni amorosi Parte, Scena
252 1, 2| Co un pistolese mi lo vôi sbasir.~~~~~~BETT.~~~~Che 253 1, 2| frittada, né sguazzetto,~~Ma vôi cavarme el cuor che gh'ò 254 1, 2| i vizi.~~All'ostaria no vôi che ti ghe vaghi,~~Che no 255 1, 2| vardi più nissuna donna.~~Vôi che ti lassi el ziogo de 256 1, 2| Con tutto sto caldo~~Te vôi soddisfar.~~~~~~BETT.~~~~ 257 2, 2| col brenton;~~Ma una prova vôi far, se la me riesse).~~ 258 2, 2| Nol sarà mai:~~Piuttosto vôi lassar de star al mondo;~~ Lugrezia romana in Costantinopoli Atto, Scena
259 1, 4| se saverò far da regina.~~Vôi sentarme un pochetto. Oh 260 3, 7| Quando la xe cussì, vôi onorarte. (gli uno schiaffo)~~~~~~ 261 3, 7| Un po' de spasso mi me vôi cavar).~~Senti, se ti me 262 3, 8| anch'io.~~~ ~~~~~MIRM.~~~~Mi vôi esser la prima; co sto stilo...~~ La donna di testa debole Atto, Scena
263 1, 14 | far nasar per el mondo. Vôi piuttosto sopportar mi fin 264 2, 12 | capisso. Bravo! se lo trovo, vôi che femo pase, che bevemo 265 3, 1 | che la vegna qua, che ghe vôi parlar.~CECC. Io, signore, 266 3, 2 | nipote.~PANT. In sta casa no vôi che el ghe vegna più.~ ~ ~ ~ L'impostore Atto, Scena
267 1, 3| non ho tempo da perder; no vôi firme, no conoss capitani; 268 1, 3| BRIGH. (Ti gh'ha rason de no vôi far strepito, perché no Il geloso avaro Atto, Scena
269 2, 11 | TRACC. Sior sì. (Ghe ne vôi magnar, se ghe fusse la Le femmine puntigliose Atto, Scena
270 3, 6 | vostri bezzi, che mi no vôi altri fastidi. A revederse. ( La madre amorosa Atto, Scena
271 1, 14 | ela scampa da un'altra. Vôi retirarme un pochetto, e 272 2, 5 | Questa l'è la patrona. No vôi strepiti. (parte)~ERM. Anderò 273 2, 9 | e mi, prima de accettar, vôi sentir cossa che la dise.~ I malcontenti Atto, Scena
274 3, 9 | cosa da far crepare:~No vôi perder più temp; a Londra 275 3, 9 | perder più temp; a Londra vôi andà,~A quel ch'el patrù Le massere Atto, Scena
276 1, 1 | dorme, e le me fa subiar;~Vôi batter alla porta, vôi farle 277 1, 1 | Vôi batter alla porta, vôi farle desmissiar. (Batte 278 1, 1 | Cossa mai vol custìa? Vôi aspettarla qua.~~Spero che 279 1, 1 | Dalla porta de casa no me vôi slontanar.~~~~~~MOMOLO:~~~~ 280 1, 4 | che mai nol me strapazza.~~Vôi che el sappia l'affronto 281 1, 6 | Me scondo, me retiro.~~No vôi che la me veda. Fazzo in 282 1, 8 | più.~~~~~~ANZOLETTO:~~~~Vôi che se la godemo.~~~~~~ZANETTA:~~~~ 283 1, 9 | ben, ho visto tutto: no vôi esser burlada.~~~~~~ANZOLETTO:~~~~ 284 1, 9 | aspetto.~~~~~~ROSEGA:~~~~Vôi che se la godemo. Oh che 285 1, 10 | qualchedun'altra ancora;~~Vôi unir ste massere; vôi devertirme 286 1, 10 | Vôi unir ste massere; vôi devertirme un'ora.~~Ma Gnese 287 1, 10 | I me vegnirà drio; no vôi che i sappia gnente.~~Tutti 288 1, 11 | canal ghe xe cascà l'anelo.~~Vôi mo dir... compatime se disesse 289 1, 11 | lassa far a mi; per mi za no vôi gnente.~~~~~~RAIMONDO:~~~~ 290 2, 1 | DOROTEA:~~~~No lo vôi praticar.~~No vôi che so 291 2, 1 | No lo vôi praticar.~~No vôi che so muggier s'abbia da 292 2, 1 | nol staga a vegnir; no lo vôi praticar.~~Se sa cossa che 293 2, 2 | de carneval,~~Remetter vôi, se posso, tutto el mio 294 2, 2 | DOROTEA:~~~~Contèli; vôi saver quanti pani che i 295 2, 2 | so cossa dir; no ghe ne vôi robar.~~La pasta xe sul 296 2, 2 | mancherave poco... No me vôi far nasar...) (Da sé.)~~ 297 2, 2 | a desfar el pan. (Ghe lo vôi strapazzar). (Da sé, e parte.)~~~~~~ 298 2, 3 | DOROTEA:~~~~(Brava, la vôi scavar). Diseme, Meneghina,~~ 299 2, 4 | DOROTEA:~~~~(No la vôi sopportar) (Da sé.)~~~~~~ 300 2, 5 | disna, cena, marenda,~~Ma no vôi che se dona, ma no vôi che 301 2, 5 | no vôi che se dona, ma no vôi che se venda.~~~~~~MENEGHINA:~~~~ 302 2, 5 | cussì custìe. Basta, la vôi provar.~~Se no la riuscirà, 303 2, 5 | Quando in casa mia; no vôi che ghe ne .~~Se ve porterè 304 2, 6 | MENEGHINA:~~~~Son stufa. Vôi vegnir via de .~~~~~~ZANETTA:~~~~ 305 2, 8 | xe stà dito... Basta, no vôi parlar.~~~~~~ROSEGA:~~~~ 306 2, 8 | morirò, creperò,~~Ma ve vôi troppo ben, cussì no soffrirò.~~ 307 3, 1 | ZULIAN:~~~~Mi no me ne vôi sconder.~~~~~~BIASIO:~~~~ 308 3, 1 | xeli?~~~~~~ZULIAN:~~~~Mi no vôi far sti conti. Stago ben, 309 3, 2 | vegna via con mi; da ela no vôi gnente.~~Con civiltà me 310 3, 2 | BIASIO:~~~~(No ghe la vôi lassar).~~~~~~ROSEGA:~~~~( 311 3, 2 | ROSEGA:~~~~Sì ben, vôi contentarve. (Si smaschera.)~~~~~~ 312 3, 6 | al paron.~~Ma perché ve vôi ben, perché m'avè invidà~~ 313 3, 7 | detti.~ ~ ~~~ZANETTA:~~~~(Vôi ben véder se el trovo). ( 314 3, 7 | compagnia.~~~~~~GNESE:~~~~Mi no vôi altre donne.~~~~~~ZANETTA:~~~~ 315 4, 1 | Meggio è che vaga via. No vôi far mormorar). (Da sé.)~~~~~~ 316 4, 3 | con tanto de bocca:~~E no vôi che i me diga, e no vôi 317 4, 3 | vôi che i me diga, e no vôi che i me tocca;~~So una 318 4, 3 | sì e ste cosse... Za la vôi mandar via.~~~~~~COSTANZA:~~~~ 319 4, 3 | Costanza.)~~~~~~COSTANZA:~~~~No vôi altro.~~~~~~SERVITORE:~~~~ 320 4, 5 | andemo.~~~~~~MOMOLO:~~~~Vôi vegnir anca mi.~~~~~~ANZOLETTO:~~~~ 321 4, 5 | che ti xe.~~~~~~MOMOLO:~~~~Vôi magnar i mi bezzi.~~~~~~ 322 4, 6 | de qua.~~~~~~MOMOLO:~~~~Vôi bever el caffè.~~Ho speso 323 4, 7 | ROSEGA:~~~~Gnente... Vôi che femo cussì.~~~~~~ZANETTA:~~~~ 324 5, 1 | Meneghina.~~~~~~MENEGHINA:~~~~No vôi qualche desgrazia.~~No ghe 325 5, 1 | qualche desgrazia.~~No ghe ne vôi saver.~~~~~~ROSEGA:~~~~Tasi 326 5, 1 | gringola. Che salti che vôi far!~~~~~~ZANETTA:~~~~E 327 5, 1 | spese,~~E po sta primavera vôi tornar al paese.~~~~~~GNESE:~~~~ 328 5, 6 | Se no i me l'anello, vôi che femo una lite.~~~  ~ ~ Monsieur Petition Parte, Scena
329 1, 2| Con vu, siora pettegola,~~Vôi far le mie vendette:~~Con 330 1, 2| torni più in sta casa,~~Vôi mazzarte,~~Sbudellarte. ( 331 1, 2| Se ti parli più con lu,~~Vôi coparte, (a Graziosa)~~Vôi 332 1, 2| Vôi coparte, (a Graziosa)~~Vôi squartarte.~~~~ ~~~~~~ ~~~~ 333 1, 2| parli,~~Se più ti la vardi,~~Vôi farte cussì...~~~~ ~~~~~~ ~~~~ 334 2, 4| dei colla muggier,~~Mi no vôi far cussì con mio mario.~~~~ ~~~~~~ ~~~~ Le morbinose Atto, Scena
335 1, 2 | Tonina me vol ben, ghe vôi ben anca mi.~~Per questo, 336 1, 4 | Marinetta la xe una cara mata.~~Vôi che se la godemo.~~~~~~TONINA:~~~~ 337 1, 5 | Ca de diana, che no vôi sti musoni.~~~~~~TONINA:~~~~( 338 1, 6 | do. Pontémoseli al sen.~~Vôi che femo la scena, come 339 1, 7 | Lassème far a mi, che me vôi devertir). (Parte.)~~~  ~ ~ ~ 340 1, 8 | Donne morbinose~~Se i la fa, vôi che andemo, e se i ne tocca 341 1, 9 | cossa.~~~~~~BETTINA:~~~~Vôi scambiar sto aneletto.~~~~~~ 342 1, 9 | ha Bortoletto.~~Ma no vôi che el se sappia, fin che 343 1, 11 | amia?~~~~~~SILVESTRA:~~~~Vôi vegnir anca mi.~~~~~~FELICE:~~~~ 344 1, 11 | Se andè in maschera vu, vôi vegnir anca mi.~~~~~~FELICE:~~~~( 345 1, 11 | va mia nezza, a casa no vôi star.~~~~~~FELICE:~~~~Cossa 346 1, 11 | canton colle vecchie no vôi che se me metta.~~~~~~FELICE:~~~~( 347 1, 11 | FELICE:~~~~(Mi no la vôi seguro). (Piano a Marinetta.)~~~~~~ 348 1, 12 | inmascherarme.~~Figurève, se a casa vôi star a indormenzarme?~~Xe 349 2, 2 | FELICE:~~~~Se el so, nol vôi saver.~~~~~~FERDINANDO:~~~~ 350 2, 3 | Andemo a travestirse.~~No vôi che el ne cognossa, se el 351 2, 5 | SILVESTRA:~~~~No ghe vôi far un torto, cognosso el 352 2, 5 | Cossa vorla che i diga? Vôi far quel che me par.~~Nissun 353 3, 1 | scampar?~~~~~~ZANETTO:~~~~Vôi cercar mia muggier. No so 354 3, 1 | fio caro, fazzo quel che vôi mi.~~Sior Luca xe el patron 355 3, 2 | mia.~~~~~~TONINA:~~~~No vôi miga... lo fazzo perché 356 3, 2 | Sior sì, per devertirme vôi metterlo in saor). (Da sé, 357 3, 2 | un’altra posata.) Son qua vôi che magnémo do fette de 358 3, 3 | Quando che i altri magna, vôi magnar anca mi.~~Un piatto 359 3, 5 | anca più per Lucietta.~~Vôi farghe véder mi, chi son 360 4, 1 | Voggio fàrghela véder vôi farla desperar). (Parte.)~~~  ~ ~ 361 4, 2 | Voggio contarve tutto, vôi palesarve el cuor.~~~~~~ 362 4, 3 | Lassè pur che la vegna, vôi che se la godemo.~~~~~~MARINETTA:~~~~( 363 4, 4 | ste carogne in cusina.~~Vôi cazzar via la cuoga, vôi 364 4, 4 | Vôi cazzar via la cuoga, vôi cazzar via Tonina.~~Tutti 365 4, 4 | cazzar via Tonina.~~Tutti vôi cazzar via. Sempre la xe 366 4, 8 | sa.~~~~~~SILVESTRA:~~~~No vôi che el sappia gnente, andemo 367 4, 9 | SILVESTRA:~~~~Anca mi vôi ballar col mio bel novizetto.~~~~~~ 368 4, 11 | le me licenza, anca mi vôi ballar.~~~~~~MARINETTA:~~~~ 369 4, 11 | Pàrleme un poco a forte vôi provar se te sento.~~~~~~ 370 4, 11 | Cossa mo se pol far?~~No vôi gnanca per questo andarme 371 5, 1 | Co fazzo un fantolin, vôi che siè mia comare. (Parte.)~~~~~~ 372 5, 1 | ve parlo schietto.~~Ve vôi ben, lo confesso spero che 373 5, 3 | sentìa sta matta ma no ghe vôi badar.~~Se pol sentir de 374 5, 3 | SILVESTRA:~~~~La dise, che mi me vôi sposar. (S’aiuta coi cenni.)~~~~~~ 375 5, 3 | Finzè de no sentirme, perché vôi tor marìo?~~~~~~LUCA:~~~~ 376 5, 3 | me favorisse el mio dover vôi far.~~Siori, le Morbinose I morbinosi Atto, Scena
377 1, 6| Povereta mai mi; no, no vôi disgustarlo.~~~~~~BET.~~~~ 378 2, 1| O voggio maridarme, o me vôi retirar.~~Aspeto sto sior 379 2, 1| gnente.~~~~~~TONI~~~~Mi no vôi vadagnar; ma se la resta 380 2, 1| Son zovene onorata; no vôi sti stomeghezzi.~~Se i me 381 2, 5| pur.~~~~~~GIA.~~~~Sentìu? vôi vegnir anca mi. (a Lelio)~~~  ~ ~ ~ 382 2, 8| sti bei visi,~~Ma adesso vôi andar a far l'amor coi risi. ( 383 2, 8| speso el mio ducato. No lo vôi butar via,~~No vôi per causa 384 2, 8| No lo vôi butar via,~~No vôi per causa vostra star in 385 2, 8| Quanto me par e piase vôi rider e burlar.~~Animo, 386 2, 8| viva.~~So sorela? baron; vôi véderla a fenir.~~Gh'ho 387 3, 2| me piase l'alegria,~~E me vôi devertir al par de chi se 388 3, 2| aspetè qua un tantin;~~Vôi che se devertimo, vôi che 389 3, 2| Vôi che se devertimo, vôi che femo un festin;~~Vôi 390 3, 2| vôi che femo un festin;~~Vôi co ste Zuecchine che femo 391 3, 2| Zuecchine che femo i generosi;~~Vôi che i diga a Venezia che 392 3, 2| Tonina, me togo boniman.~~Vôi balar, vôi saltar, magari 393 3, 2| togo boniman.~~Vôi balar, vôi saltar, magari fin doman. ( 394 3, 4| sarà fatto.~~~~~~BRI.~~~~Ma vôi saver avanti...~~~~~~OTT.~~~~ 395 4, 1| Toni xe assae sutilo: no lo vôi desgustar.~~Ma giusto co 396 4, 3| CAT.~~~~Se vegno, vôi balar.~~~~~~BET.~~~~E se 397 4, 5| a balar.~~~~~~TON.~~~~No vôi.~~~~~~OTT.~~~~Non c'è risposta.~~~~~~ 398 4, 5| Brava, muggier, andémo.~~Vôi che se devertimo, e voggio 399 4, 7| che altri s'incomoda, la vôi compagnar mi. (la prende 400 5, 6| Arecòrdete, Cate, che te vôi star darente,~~No te vôi 401 5, 6| vôi star darente,~~No te vôi sbandonar in mezzo a tanta I pettegolezzi delle donne Atto, Scena
402 1, 2 | siora? Che in casa mia no vôi dottorezzi; che se stada 403 1, 2 | Checca, vago via, sastu? Ma vôi che ti te recordi de Catte 404 1, 4 | tutte ste pettegole, e no le vôi praticar. (parte)~ ~ ~ 405 1, 5 | chiù?~Donna Catte - No, no vôi altro.~Merlino - Managgia 406 1, 6 | vago via. A revéderse. Vôi andar a véder, se Checca 407 1, 8 | per una etecettera?23 No vôi gnanca portarghe più sta 408 1, 11 | certo negozio... Basta, no vôi dir gnente.~Beatrice - Via, 409 1, 11 | no, cara lustrissima; no vôi che femo pettegolezzi. Cara 410 2, 1 | Oe, parleremo con comodo; vôi che me disè tutto.~Toffolo - 411 2, 2 | subito da siora Leonora, e vôi un poco sentir con che fondamento 412 2, 2 | Beppo - Cara Checca, ve vôi tanto ben. Ma cossa diria 413 2, 10 | quella sporca della sartora: vôi ben che la se desdiga. Adesso 414 2, 10 | posso più; ma in strada vôi usar prudenza.~ 415 2, 11 | Anzoletta - Bondì sioria. Mi no vôi pettegolezzi.~Checchina - 416 2, 11 | m'importa della vestina. Vôi parlar co mia zermana Catte. 417 2, 12 | gnente?~Checchina - Siora sì; vôi qualcossa.~Donna Catte - 418 2, 12 | Checchina - Sgualda? Adesso mo. Vôi sentir da dove xe vegnua 419 2, 13 | de certo.~Checchina - Oh, vôi saver chi ve l'ha dito; 420 2, 13 | e chi ve l'ha dito a vu, vôi che me lo mantegna anca 421 2, 13 | mia mare.~Checchina - Oh, vôi che la me diga... Ma se 422 2, 13 | cosse? Via diseme, parlè, vôi saver tutto.~Donna Sgualda - 423 2, 20 | volontà d'amorose?~Panduro - Vôi refarme del tempo perso. ( 424 2, 22 | Vago a tor el zendà, e vôi andar a contar a tutte le 425 2, 24 | Anzoletta - In verità, che vôi che ridemo.~Donna Catte - 426 3, 1 | la man.~Checchina - No ve vôi dar gnente.~Pantalone - 427 3, 1 | custodia della putta, e no vôi... Basta; Beppo, vegnì co 428 3, 1 | Orsù, stassera, se posso, vôi che ve destrighè.~Beppo - 429 3, 4 | come oio da far a sposarla? Vôi sentir come che la xe. Oe, 430 3, 8 | pare! Son desperada, no lo vôi veder, no lo vôi saludar). ( 431 3, 8 | no lo vôi veder, no lo vôi saludar). (parte)~Salamina - 432 3, ul | via, pettegole. No ve vôi praticar.~Donna Sgualda - Componimenti poetici Parte
433 SSac | Gh’ho diversi partii, ma vôi pensar. ~Una vecchia farla 434 SSac | Tizio, ~Con una brutta no me vôi taccar; ~Pretenderà una 435 SSac | vien? Questa è la vera, ~Vôi mandarle in malora tutte 436 Dia1 | da maridarme, ~Sposarmevôi con vu;~Ma, cara, femo presto.. ~ 437 Dia1 | chiappo suso e vago via, ~E no vôi seguitar la poesia.~Tonino. 438 Dia1 | De più poderia dir, ma no vôi seguitar,~Perché da vu mi 439 Dia1 | Che ve stimo dasseno, e ve vôi ben; ~Ma se voggio parlar 440 Dia1 | zo per la testa.~Donca ve vôi pregar de despensarme; ~ 441 Dia1 | a laorar per ella,~Certo vôi far de tutto de gradirla.~ 442 Dia1 | voleu menarne? ~Pasquetta Vôi che andemo ~A basarghe la 443 Dia1 | loto.~Mi de malinconie no vôi parlar,~Perché patisso delle 444 Dia1 | cortesia, ~Che descriver ve vôi la Compagnia.~El patron 445 Dia1 | El novizzo ho lassà, che vôi lodar; ~Ma siccome anca 446 Dia1 | fora con spirito,~Musa, vôi che cantemo; ~Ma no cantar 447 Dia1 | gotto al maga de sbrisson.~Vôi dirghe co sta lettera, che 448 Dia1 | la penna, e feve onor. ~Vôi che ve sfadighè per sta 449 Dia1 | Voggio farme servir da chi vôi mi.~Vôi che se scriva, e 450 Dia1 | farme servir da chi vôi mi.~Vôi che se scriva, e quel ch’ 451 Dia1 | orazion. ~Per Maria Serafina vôi pregar:~Deghe la vostra 452 TLiv | nissun me veda, ~E qualcossa vôi far de contrabando.~Sto 453 TLiv | campanela.~Zelenza mio paron, vôi terminar.~Quel che ho fato 454 TLiv | Digo: El desegno ve lo vôi dar mi.~Un’idea ve darò, 455 TLiv | circondada?~Da sta fonzion vôi che cavè el pensier. ~Qua 456 TLiv | mezà340,~E qualcossa de bon vôi che se fazza.~Penso, repenso, 457 TLiv | più fazzo fadiga,~Ma no vôi che per mi l’abbia rossor. ~ 458 TLiv | defende, e dal cataro.~E vôi che tra de nu sel cocolemo409~ 459 TLiv | alegramente,~Da Sanzuane410, vôi che se godemo; ~Basta che 460 TLiv | l’arme, ~Con cento dardi vôi ferir quel peto; ~Voggio 461 TLiv | A le lagreme soe sordo vôi farme,~E lo voggio in caena 462 TLiv | difesa; ~Ma, se posso, fenir vôi sta custion: ~Per remediar, 463 TLiv | No (responde al meschin), vôi per to pena ~Che ti te struzi 464 TLiv | desconissi el cuor, ~Te vôi tegnir senza pietà in caena. ~ 465 TLiv | man, fin che gh’ho ose, ~Vôi scriver e cantar perpetuamente ~ 466 TLiv | lo fazza volentiera.~No vôi che i possa dir: s’ha da 467 TLiv | pien; ~Senza farme pregar, vôi, da qua avanti, ~Prontamente 468 TLiv | che te prometo ~Che te vôi svergognar, che vôi refarme.~ 469 TLiv | Che te vôi svergognar, che vôi refarme.~Voggio tanto pregar 470 TLiv | Orsù, ho dito abastanza, e vôi fenir. ~Dona Maria Lugrezia, 471 TLiv | sempre più me intriga: ~Vôi lodar quela che se sposa 472 TLiv | che se sposa in Cielo, ~E vôi che l’altra no me sia nemiga.~ 473 TLiv | Voggio che abbiè da far, vôi che siè stuffo, ~Ma quattro 474 App | séntime, ben mio, ~No me vôi far nasar qua dai vicini, ~ Il prodigo Atto, Scena
475 1, 6| cuore.~TRUFF. Anca questa la vôi creder, perché se sa che 476 1, 6| sei zecchini?~TRUFF. No vôi miga spenderli tutti; vôi 477 1, 6| vôi miga spenderli tutti; vôi che ghe ne resta anca per 478 1, 7| comanda, e no conosso e no vôi conosser altri patroni che 479 1, 14| occasion. Ma aspettè, no vôi che partì scontento. Tolè 480 2, 1| note: osservi...~MOM. No vôi veder gnente. Fe vu, ve 481 2, 9| anca mi da mia posta, me vôi regolar, vôi tegnir a man, 482 2, 9| mia posta, me vôi regolar, vôi tegnir a man, no vôi buttar 483 2, 9| regolar, vôi tegnir a man, no vôi buttar via; ma co son in 484 2, 9| prudente, una donna de garbo; vôi coltivarla, cercar de darghe 485 2, 9| man, no la me diga de no. Vôi far de tutto per farme merito, 486 3, 22| festa da ballo.~MOM. No vôi balli, no vôi feste.~BEAT. 487 3, 22| ballo.~MOM. No vôi balli, no vôi feste.~BEAT. Via, per questa Il tutore Atto, Scena
488 1, 20| Ma son un omo d’onor, no vôi precipitar una putta per 489 1, 20| carriera, no solo no te vôi maridar, ma te scazzerò, 490 2, 8| che son un poltron che no vôi far gnente.~OTT. A me basta 491 2, 10| PANT. Co volè che parla, no vôi costù presente.~OTT. Va 492 2, 20| ho fatto soffrir. No te vôi più rimproverar, no te vôi 493 2, 20| vôi più rimproverar, no te vôi più dir gnente: el xe fià28 494 3, 9| Sì, sì, andate.~PANT. (Vôi andar a dir le parole a La serva amorosa Atto, Scena
495 2, 3 | dispiaceri?~Pantalone: No vôi dar motivo a siora Beatrice 496 3, 11 | cielo.~Arlecchino: Oh, no vôi che me vegna el gosso. Vôi 497 3, 11 | vôi che me vegna el gosso. Vôi gridar. Cora...~Corallina: Sior Todero brontolon Atto, Scena
498 1, 1 | MARC. Orsù a monte, che no vôi sentir a parlar de colori. 499 1, 3 | se el ghe tocca, dasseno vôi che la me benedissa.~MARC. 500 1, 3 | far a mi. Mi mo, védela, vôi che andemo alla bona. Mi


Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License