1-500 | 501-531
L'adulatore
    Atto, Scena
1 2, 2| BRIGH. Cossa volela che diga i mi camerada?~SIG. Non L'amante Cabala Atto, Scena
2 1, 6| Veneziano.~~~~~~CAT.~~~~La diga, mio patron,~~M’ala forsi 3 1, 7| CAT.~~~~Eh, lassé che la diga.~~Mandémola in malora.~~~~~ ~~~ 4 2, 3| varda mo sto drappo,~~La diga sel ghe piase. El xe de 5 3, 3| Toni.~~Ghò paura...) La diga,~~Se poderia saver come 6 3, 3| parla, ma no so cossa la diga).~~~ ~~~~~LILLA~~~~(È sottoscritto: 7 3, Ult| grazia, caro sior,~~La me diga el so nome.~~~ ~~~~~LILLA~~~~ L'amante di sé medesimo Atto, Scena
8 1, 1| ALB.~~~~Voleu che ve la diga? Vedo, cognosso adesso,~~ 9 3, 4| fantasia,~~Che el cuor ve diga tutto: oh che malinconia!~~ 10 4, 5| domanda,~~Vorla che se ghe diga, cossa che la comanda?~~~~~~ 11 5, 1| carezza.~~Lassè che ve lo diga, ve amè con tenerezza;~~ L'amante militare Atto, Scena
12 2, 3| rovina tutta la casa: ma la diga, no diseveli che i doveva L'amore paterno Atto, Scena
13 1, 6 | della so bella virtù. La diga, signora, intendela ben 14 2, 11 | donca?~PETR. Oh!~PANT. La diga el so sentimento.~PETR. 15 3, 1 | approvato. Andiamo.~ARL. Le diga, le senta, le se ferma. Gli amanti timidi Atto, Scena
16 1, 6 | città?~ ARL. E la vol che lo diga a Camilla? (sospirando)~ 17 3, Ult | che Camilla parla che la diga chi xe sta persona, chi L'avvocato veneziano Atto, Scena
18 1, 3 | dire.~ALB. Eh via, la me lo diga; za mi ghe prometto recever 19 1, 10 | ALB. Con permission. (La diga). (si alza dal suo posto, 20 2, 1 | faceste un piacere.~ALB. La diga pur su. Se se poderà farlo, 21 3, 6 | desgrazia. Cara ella, no la ghe diga gnente. La me fazza sto 22 3, 10 | della vostra virtù.~ALB. La diga d’un avvocato onorato.~FLOR. La bancarotta, o sia il mercante fallito Atto, Scena
23 1, 2| BRIGH. Vustu che te la diga? Ti disi mal de sto mistier 24 1, 3| Pol esser che Brighella diga la verità. Ma se el cognosse 25 1, 6| è troppo cortese! La ghe diga che nol se incomoda, che 26 3, 3| me xe capità!) (da sé) La diga, gh'ala morosi?~GRAZ. Gnor 27 3, 5| PANT. Via donca, che la diga qualcossa de bello.~GRAZ. Le baruffe chiozzotte Atto, Scena
28 1, 9 | avéu paura? Che Lucietta ve diga roba?~TIT. Còssa fàla Lucietta? 29 2, 3 | Siora no: vói che ela me'l diga, e che la confessa, e che 30 2, 8 | rileveremo la verità. ~VIC. La diga, lustrissimo; no la se poderave 31 2, 12 | Andé, putta, andé, che no i diga.... se me capì! (suona il 32 2, 13 | siora Meggiòtto~ORS. El diga: gh'àlo nissùn soranome, 33 2, 14 | El vostro nome. ~LIB. La diga un poco più forte. ~ISI. 34 3, 9 | a Isidoro, piano) (La diga, lustrissimo?)~ISI. (a Checca, 35 3, 22 | de le volte quel che se diga!~ISI. (a Beppo) Sentìu? 36 3, ul | parlare? Voléu che ve lo diga? Andé al diavolo quanti La bottega da caffè Atto, Scena
37 1, 3| Patrona siora maschera, la diga,~~Comandela caffè? Eh via, 38 3, 3| perdona.~~~~~~NARC.~~~~Via, la diga, patrona,~~Qualcossa ancora Il bugiardo Atto, Scena
39 1, 1 | se m'intendè,~No vol che diga più~ ~Peno la notte e 'l Il buon compatriotto Atto, Scena
40 1, 5 | se l'al cognosse, la me diga chi el xe.~ISAB. Io conosco 41 1, 5 | mel prediceva).~COST. La diga, cara ela, xelo un signor 42 1, 5 | ch'io sono qui?)~COST. La diga; l'ala cognossù a Livorno?~ 43 2, 13 | Ghe l'ho ditto ch'el me diga chi el xe, e nol lo vol 44 3, 4 | importa gnente che i ghe lo diga.~TRACC. (Segue a soggetto)~ ~ ~ ~ 45 3, 13 | No m'aveu ditto vu, che diga che son vostro mario?~LEAN. Chi la fa l'aspetta Atto, Scena
46 1, 1 | avè dito. Bisogna mo che diga anca mi.~LISS. La varda 47 1, 3 | strapazzar.~CEC. Vorla che ghe diga, che la me par un bel matto.~ 48 1, 3 | ZAN. Ghe lo dirò, ma no i diga gnente a nissun.~CEC. No 49 1, 3 | bolognese. Se el cognosso? La diga: anca sì che la xe la siora 50 1, 4 | femo.~CEC. Cossa voleu che diga sior Gasparo e siora Tonina?~ 51 1, 5 | regalae?~CEC. Voleu che ve la diga? In sti potacchi mi no ghe 52 1, 7 | Riosa)~RIO. Oh siora sì. La diga, sior patron.~GASP. Cossa 53 1, 7 | che fazza? Voleu che ghe diga de no?~TON. E mi sola in 54 1, 9 | el m'ha ditto che no ve diga gnente, perché nol vol metterve 55 1, 9 | parlar. Cossa voleu che diga sior Raimondo...~GASP. Co ' 56 1, 9 | LISS. Cossa voleu che diga la so putta, che gh'ha tanta 57 1, 9 | el m'ha ditto che no ve diga gnente; no stè andar adesso 58 1, 12 | caro, e el me loderà. Ch'el diga quel che el vol Lissandro, 59 2, 2 | miga, vedi. An vui ch'i diga che la mi fiola...~LISS. 60 2, 2 | Raimondo, cossa vorla mai che diga sior Gasparo e siora Tonina? 61 2, 4 | sé, ridendo)~CEC. La ghe diga quanto che xe che la xe 62 3, 1 | responde?~RIO. Oh vorla che ghe diga...~TON. La diga mo...~RIO. 63 3, 1 | che ghe diga...~TON. La diga mo...~RIO. La me daga la 64 3, 2 | levo l'incomodo, ma... la diga...~TON. Mi no me n'impazzo, 65 3, 3 | Mio mario xe innocente! La diga, la diga: chi ghe giera? 66 3, 3 | xe innocente! La diga, la diga: chi ghe giera? Come èla 67 3, 3 | due per mano) Che la me diga... Che la me conta... Oe 68 3, 10 | Raimondo passeggia)~LISS. La diga, siora Cecilia, xela una 69 3, 11 | atto di partire)~RIO. Oh el diga, faroggio anca mi una furlana? ( 70 Ult | no i sa cossa che i se diga. E mi son qua per domandarghela 71 Ult | a ballar, permetteme che diga quattro parole a chi se La buona madre Atto, Scena
72 1, 2 | e no vôi che nissun me diga: sior mezza camisa24.~BARB. 73 1, 4 | MARG. Basta che el ghe diga in cossa che l'ha da spender.~ 74 1, 4 | merito.~NICOL. Sì, che i diga quel che i vol, la xe una 75 1, 8 | no le sa quel che le se diga. La m'aveva fatto vegnir 76 1, 8 | qualche bon incontro.~BARB. La diga, sior'Agnese, gh'ala fattor 77 1, 8 | mi sior Nicoletto. La ghe diga che el me vegna a trovar.~ 78 1, 8 | compare Ventura.~AGN. La diga, cara siora Barbara, la 79 1, 8 | piaserà. Basta che ghe lo diga mi, la ghe piaserà. E po 80 1, 9 | fai senza che el se ghe diga? Senza caffè mi no posso 81 1, 9 | parte)~DAN. Sì, sì, che la diga, che la gh'ha bon dir. La 82 2, 1 | Agnese. Cossa volèu che la diga? Che la xe vegnua qua a 83 2, 1 | Giacomina?~GIAC. Cossa vorla che diga? (si asciuga gli occhi piangendo)~ 84 2, 1 | innamorà in quel puto.~AGN. La diga, vorla che mandémo a véder 85 2, 1 | serve? no la se vergogna, la diga.~BARB. Via, parlè, che ve 86 2, 1 | chiama Spìsima, e che la ghe diga che el vaga da sior Rocco 87 2, 1 | Rocco marzer, e che el ghe diga che el porta qua de l'indiana 88 2, 4 | vu?~NICOL. Cara ela, la diga de sì.~AGN. (El gh'ha la 89 2, 6 | pol.~ROC. Mi lasso che le diga. Ma de sta sorte de indiane 90 2, 8 | che aspetto zente. Oe, la diga, se vien sior Rocco, vorla 91 2, 10 | ma fe presto.~MARG. La diga, ala savesto dei do fazzoletti?~ 92 2, 11 | curte le gambe).~BARB. La diga, caro sior compare, gh'ala 93 2, 12 | No, siora comare, no la diga cussì; no bisogna mai desperarse.~ 94 2, 12 | invenzion. E no la vol che diga? E no la vol che me despiera?~ 95 2, 13 | quel che fazza, né quel che diga. Son fora de mi. Prego el 96 2, 16 | MARG. Oh, cossa vorlo che diga la zente?~LUN. Son da maridar 97 3, 1 | DAN. Via, no la ghe diga ste cosse.~NICOL. Mi panchiana? 98 3, 1 | Cossa vorla che fazza? La diga.~LOD. Oh, mi no vôi gnente, 99 3, 1 | NICOL. Cossa vorla che diga? No sala?~DAN. Oe, sta a 100 3, 1 | NICOL. Cossa volèu che la diga?~LOD. No la ve comanda miga.~ 101 3, 2 | menada per lengua, che se diga l'ha fatto l'amor col tal, 102 3, 3 | occhiali) Volèu che ve la diga, che la xe un tocco che 103 3, 5 | frattanto si parla)~LOD. El diga, cossa gh'alo nome?~LUN. 104 3, 5 | omo gustoso!~DAN. Che el diga, caro elo, per cossa xelo 105 3, 5 | una proposizion.~LOD. La diga. Son dona, sala, che si 106 3, 12 | altra cossa bisogna che ghe diga, acciò che no la ghe ariva 107 3, 14 | dìsela?~AGN. Cossa volèu che diga?~MARG. Chi se l'averave 108 Ult | maridada, e acciò che no se diga de mi, perché me preme la La buona moglie Atto, Scena
109 1, 5 | BETT. Cossa vustu ch’el diga? El xe desperà. Ti sa che 110 1, 8 | troverà dei compagni. Ma la me diga, cara ela, dove mai vorla 111 1, 8 | vivere nobilmente.~BRIGH. La diga, cara ela, sala zogar a 112 1, 10 | soffrir). (da sé) Ma la diga, lustrisimo, cossa vorla 113 1, 18 | bave. M’ha parso che la diga che xe qua siora Cate.~BETT. 114 1, 20 | cervelo, che bisogna che ve lo diga. Un bel rimedio che m’insegnè. 115 1, 21 | Bettina sola.~ ~BETT. Che i diga quel che i vol, no m’importa. 116 2, 5 | Giove, deme grazia ch’el diga la verità!~ ~ ~ ~ 117 2, 13 | CAT. Cossa vorla che ghe diga? La sorte va drio a chi 118 2, 13 | che mi piacete.~CAT. La diga, lustrissimo, me paghela 119 2, 18 | dei fatti vostri?~BETT. La diga, lustrissima, quanto xe 120 2, 22 | dirà la zente?~BETT. Che i diga quel che i vol. Se ti vien Il cavalier di buon gusto Atto, Scena
121 1, 7 | gusto.~PANT. Vorla che ghe diga, che me piase assae sto La cameriera brillante Atto, Scena
122 1, 5 | PANT. Vorla che ghe la diga in bon lenguazo, da bon 123 1, 5 | anca, co la vol che ghel diga, gh'ho do putte da maridar...~ 124 2, 2 | a Pantalone)~PANT. La diga. (Vôi véder de cavarme colle 125 2, 7 | Me dala licenza che ghe diga una barzelletta, Eccellenza?~ Il campiello Atto, Scena
126 1, 12 | prenderlo)~DONNA CATTE La diga, sior foresto.~CAVALIERE 127 2, 1 | No sento ben quel, che la diga).~ORSOLA Digo cusì, sorela, 128 2, 1 | frasche, che sta qua~Le me diga massera~Dela comunità.~ORSOLA 129 2, 2 | giera.~Lassé pur, che i me diga vecchia matta;~Se me marido, 130 2, 7 | LUCIETTA Voleu, che ve la diga, che son stuffa?~ORSOLA 131 2, 10 | per la pace.~ANZOLETTO La diga, mio patron,~Su quela putta 132 2, 10 | grande mormorio?~ORSOLA La diga, sior, che i lassa star 133 2, 11 | gusto.~GASPARINA Che el diga quel che el vol zto mio 134 2, 11 | quell'aria!~GASPARINA La diga, m'àlo vizto~A caminar?~ 135 3, 2 | tutto.~DONNA CATTE Che ghel diga? (ad Anzoletto)~ANZOLETTO 136 3, 8 | piè.~DONNA CATTE Che ghel diga?~ANZOLETTO Diséghelo.~DONNA 137 4, 7 | toccaste a me.~GASPARINA La diga: èlo zelenza?~CAVALIERE 138 4, 7 | loco.~GASPARINA Che i me diga luztrizzima poco.~CAVALIERE 139 5, 1 | facchini)~GASPARINA Ma, la diga.~Z'ha d'andar via cuzzì?~ La casa nova Atto, Scena
140 1, 1 | el ordene, che se ghe diga che nol ghe , e no so 141 1, 2 | recever. Cossa voleu, che diga la zente?~Sgualdo: Mi no 142 1, 7 | fenìe, m'aspetto che la ghe diga ben mio.~Fabrizio: Per quel 143 1, 9 | amor. E no occorre, che i diga: tolemola de mezza età; 144 1, 10 | Lucietta: Cossa vorla che, diga? La serva? La vede ben, 145 1, 10 | Cara fia, se volè che i ve diga, che cameriera, ste cosse 146 1, 10 | ho gusto, che la gente me diga se fazzo ben o se fazzo 147 1, 10 | Lucietta: Cossa vorla che ghe diga?~Cecilia: Vedela, sior Conte, 148 1, 12 | Lucietta: No la vol, che diga... che se no la se vol incomodar...~ 149 1, 14 | voggia dir?~Cecilia: La diga, cara ela, chi la conza 150 1, 14 | Cecilia: Me maraveggio che la diga ste stramberie.~Conte: ( 151 2, 3 | assae trovar una serva, che diga ben de la so patrona. Tutte, 152 2, 5 | maledissa sta casa, e che diga roba de quel strambo de 153 2, 7 | n'ho voggia. ~Rosina: La diga, siora Meneghina, gh'hala 154 2, 9 | poverette nu.)~Checca: La diga, siora Cecilia, lo cognossela 155 2, 10 | mio fradelo.~Checca: La diga, cara siora Meneghina; sior 156 2, 10 | metta al ponto... La ghe diga, che son desperada... no 157 3, 2 | novità; ma no vòi che la diga che vegno a far dei pettegolezzi.~ 158 3, 3 | zorni. Aspetta, che mi te diga nezza, temeraria, sporca, 159 3, 3 | povera putta?~Cristofolo: La diga, cara siora Checca. Parlemose 160 3, 3 | el la troverà.~Checca: El diga, caro elo. Se el gh'avesse 161 3, 3 | e superfluo che ghe diga sì, no.~Checca: El 162 3, 3 | sì, no.~Checca: El diga, caro elo. E so nezza ghe 163 3, 6 | Orsù, no voggio, che i diga che fazzo fallir mio marìo; 164 3, 9 | dirò, lustrissimo; ma no la diga gnente, che ghe l'abbia 165 3, 9 | mi; ma, cara ela, no la diga gnente. ~Anzoletto: Via, 166 3, 12 | pien; e se me sfogo, no la diga, che ghe perdo el respetto 167 3, 12 | se comoda, e che el ghe diga tutto quelo che el vòl. ( 168 3, 13 | La parla pur, signora, la diga, che po dirò anca mi (Lassa 169 3, 13 | anca mi (Lassa pur che la diga, me voggio dar una sfogada La castalda Atto, Scena
170 2, 9 | le parole studiae: la me diga el so sentimento chiaro, 171 2, 9 | discorso, vorla che ghe diga mi do parole?~LEL. Le ascolterò 172 2, 13 | PANT. Cossa voleu che ve diga? Anca a mi me par da stranio, 173 3, 6 | La parla, cara ela, la diga con libertà.~BEAT. Voi siete 174 3, 7 | Beatrice.~PANT. Volè mo che diga in fazza della zente...~ Il contrattempo Atto, Scena
175 2, 18| affare curioso.~PANT. La diga pur, che l'ascolto.~FLOR. 176 3, 1| parla schietto, che el me diga la verità, e vederò de assisterlo, 177 3, 3| PANT. Oh, voleu che ve la diga? Vedo che un pezzo de 178 3, 17| tornerà). (da sé) E cussì la diga, sior.~LEL. Avete saputo La donna di garbo Atto, Scena
179 1, 1| Permetteme anca che ve diga che ve voggio ben, e che 180 1, 13| veneziani.~MOM. Voleu che ve diga, che me in tel genio?~ 181 3, 1| fradello? Cossa vorla ch'el diga? Ieri sera appena el l'ha La donna vendicativa Atto, Scena
182 2, 2| signora Rosaura.~ARL. Volì che diga una busìa?~COR. È una bugia La donna volubile Atto, Scena
183 2 | PANT. Cossa voleu che ve diga? Gh’ho una passion, una 184 3 | Animo, cossa vorla che ghe diga?~ROS. Digli... non so.~BRIGH. Le donne curiose Atto, Scena
185 2, 18| sto negozio). (da sé) La diga patron, chi aspettela?~COR. Le donne gelose Atto, Scena
186 1, 1| sguazzi9.~GIU. La me lo diga a mi, che la cognosso dall’ 187 1, 1| se la sa qualcossa, la me diga, la me fa servizio. Bisogna 188 1, 1| volesto!~TON. Cara ela, la diga.~ ~ ~ ~ 189 1, 2| sappia, siora, ma no la diga gnente, sala?~TON. Oh, no 190 1, 3| Patrona, siora Tonina. La diga: chi ala abuo per compare?~ 191 1, 3| siora Tonina.~GIU. Oe, la diga, cossa ghalo donà el compare?~ 192 1, 5| CHIAR. Co volè che ve la diga, ve la dirò. Sior Baseggio 193 1, 6| brigo, ma mi lasso che i diga, e i fatti mii no li conto 194 1, 6| vegna arente, e che el me diga: Oe, Lugrezia, t’ho el 195 1, 6| No gh’è bisogno che ve diga de cossa.~BOL. Mo ghe xe 196 1, 11| caverà subito, acciò che i diga che nol xe soo. Ghe ziogo 197 1, 15| E po, cossa voleu che ve diga? El xe stà visto andar zoso 198 2, 9| disela?~TON. Cossa vorla che diga?~GIU. Ah povere muggier! ( 199 2, 16| Siora Lugrezia, no la me diga carogna.~LUG. Animo, andeve 200 2, 19| che parla.~LUG. Via, la diga.~TON. Mio mario vienlo mai 201 2, 28| GIU. (Cossa voleu che ve diga? Mia cugnada xe vecchia 202 2, 30| Oe mascara?)~TOD. (La diga, cara ela. Quello xe el 203 3, 12| vede, pol esser che i ne diga qualcossa.~TON. E se i va 204 3, 17| Siori, èli contenti che ghe diga una cossa? (a Todero e a I due gemelli veneziani Atto, Scena
205 1, 13| t’una maniera, che tutti diga ben de Venezia, più della 206 2, 3| Dottor gh’è pericolo ch’el me diga gnente, sel me vede in casa?~ 207 2, 10| Perché gh’ho paura che la diga cussì a tutti.~ROS. Come 208 2, 15| no so gnente cossa che el diga, mi no l’intendo, ma gh’ 209 3, 11| mezzano.~ZAN. Come vorla che diga sto sproposito? No avemio 210 3, 18| negozio). (da sé)~BRIGH. La me diga, cara ella, e la perdona Il genio buono e il genio cattivo Atto, Scena
211 1, 2 | sicura). (da sé)~ARL. La diga, caro sior; crédela mo ela 212 1, 2 | devertir. (a Corallina) La diga, sior barbon, e ela la gh' 213 1, 4 | Arlecchino!~ARL. Chi credémio che diga la verità?~COR. Non so. 214 2, 4 | cantuzzando sotto voce)~ARL. La diga, èlo un musico quel signor? ( 215 2, 5 | no la sa quel che la se diga.~CRAY. La maniera vostra 216 3, 4 | stà, parlemo de altro. La diga... el so reverito nome se 217 3, 4 | all'inglese senza che ghel diga nissun). (da sé) Vado a 218 4, 4 | xe ben giusto che la me diga chi la xe, come che la se L'erede fortunata Atto, Scena
219 1, 14| volta.~ARL. Bisogna che ghel diga adesso.~TRAST. Ma perché 220 3, 2| compatissime, ma bisogna che ghel diga. Son un omo de parola; quando 221 3, 2| bacco! No ti vuol che ghe diga niente?~FIAMM. Provati!~ Il feudatario Atto, Scena
222 2, 9| mondo). (da sé)~ARL. Ma la diga, Zelenza. Èla una finezza 223 2, 11| pur la me permetta che ghe diga, col vede le donne, el par 224 2, 12| Vien siora Rosaura; la ghe diga qualcossa. Sentimo se ela 225 2, 16| la me permetta che ghe diga, e la supplico de ascoltarme. La figlia obbediente Atto, Scena
226 2, 6| FLOR. Niente.~PANT. La diga, cossa farala?~FLOR. Niente, 227 2, 6| Parleremo meglio.~PANT. La diga.~FLOR. Parleremo meglio. ( 228 2, 17| m’ha dito a mi, la ghe lo diga a Rosaura.~BEAT. Caro signor 229 2, 17| no gh’ha giudizio. La ghe diga ella a mia fia, che bel 230 2, 17| signora Rosaura!~PANT. La ghe diga le parole. (a Beatrice)~ 231 3, 5| fia sia contenta, che la diga la verità. (parte)~BEAT. 232 3, 8| BRIGH. Cossa voleu che diga, cara fia? Sior conte l’ 233 3, 15| Ma! Cossa vorla che ghe diga? I m’averà portà via el La finta ammalata Atto, Scena
234 2, 8| Via mo, cara ella, la diga).~ONES. (Datele marito).~ Il frappatore Atto, Scena
235 1, 2| donne! la me dis’a mi che no diga gnente a nissun, e po l’ 236 1, 10| reverisso; gh’ho gusto che le me diga: serva sua, serva divota, 237 2, 6| viaggiare). (da sé)~TON. La diga, xela la verità che qua 238 2, 6| sicuro.~TON. No la ghe diga gnente, che avemo parlà. 239 2, 7| la reverisso. (No la ghe diga gnente). (piano a Beatrice)~ 240 2, 12| ancora?~TON. Vorla che ghe diga un sonetto?~ROS. Lo sentirò 241 3, 5| fideicommisso.~TON. La diga, sior Florindo, no la gh’ 242 3, 5| Bravo; cussì me piase. La diga, patrona, cossa fala? Stala Il giuocatore Atto, Scena
243 1, 1| benissimo; e la me permetta che diga, che so anca che la i ha 244 1, 10| e quando la vol che ghe diga la verità, ghe la dirò, 245 1, 13| Voggia el cielo che el diga la verità. Se el lo farà 246 2, 15| BRIGH. Cossa vólela che diga quei signori?~FLOR. Andate 247 3, 1| sventurata Rosaura?~BRIGH. La diga, comandela che fazza vegnir 248 3, 1| non risponde)~BRIGH. La diga, com’ela andada?~FLOR. Datemi 249 3, 4| tante ammirazioni?~PANT. La diga, sior conte, da chi ala 250 3, 4| sarà stada robada. O la diga chi è stà che ghe l’ha vendua, 251 3, 4| cattive, voggio che la me diga la verità. (parte)~ ~ ~ ~ 252 3, 5| chieder perdono.~BRIGH. La diga, ala perso tutti i zecchini?~ 253 3, 14| cielo la benediga. Ma la diga, cara ella, la pioggia l’ 254 3, 19| man, se pol sperar ch’el diga dasseno de no zogar più). ( Il gondoliere veneziano ossia gli sdegni amorosi Parte, Scena
255 1, 2| inzegno,~~Za che volè che diga,~~No gh'oi forsi rason de Lugrezia romana in Costantinopoli Atto, Scena
256 1, 2| quella.~~~~~~MIRM.~~~~La diga, caro sior, mo quala xela?~~~~~~ 257 1, 5| un cavalier, e ch'el me diga:~~Maestae, me raccomando~~ La donna di testa debole Atto, Scena
258 1, 14 | Quante volte voleu che ve lo diga?~ELV. Già una minima libertà 259 2, 2 | mi mezzan? Fin che me lo diga un napolitan, pazenzia; 260 2, 2 | pazenzia; ma che me lo diga un bergamasco, no la posso 261 2, 13 | éla, al patron no la ghe diga gnente.~VIO. Vattene tosto Una delle ultime sere di carnovale Atto, Scena
262 1, 1 | dir. Pol esser anca, che la diga la verità.~ZAMARIA Oh! via, 263 1, 1 | aliegro.(parte)~BALDISSERA La diga. Balerémio anca nu un per 264 1, 1 | el fa voggia).~COSMO La diga, sior patron: me dàla licenza, 265 1, 3 | sior santolo!~DOMENICA La diga, sior'Elenetta: cossa fa 266 1, 3 | Mi? De diana! che la 'l diga ela, se ghe voggio ben.~ 267 1, 7 | fusse nato).~BASTIAN La diga: quanto , che no la vede 268 1, 9 | Me raccomando a ele; le diga do parolete, cussì senza 269 1, 13 | comandarme?~DOMENICA La diga: cossa intendévelo de dir 270 1, 13 | dirò, co la vol, che ghe diga la verità: ne stà dito, 271 1, 14 | no la fazza scene. No la diga gnente, che ghe l'abia dito 272 1, 15 | comàndela? (a Marta)~MARTA Ch'el diga: ghe n'àlo comprà assae 273 1, 15 | el viazo?~POLONIA Che 'l diga, sior Anzoleto...~ANZOLETTO 274 1, 15 | ch'el parla.~MARTA Che 'l diga pur.~POLONIA (Podeva pur 275 2, 2 | fenisse mai. Vorli, che diga mi?~ZAMARIA Sì, la diga 276 2, 2 | diga mi?~ZAMARIA Sì, la diga ela.~MARTA Zoghemo a la 277 2, 2 | ch'el tasa).~POLONIA La diga, siora Domenica. M'imagino, 278 2, 4 | gh'ho una paura, che 'l diga de no mio padre, che tremo).( 279 2, 6 | Prego el Cielo, che nol me diga de no. Quella povera putta 280 2, 7 | lu. No so, perché la lo diga; no so, che man, che la 281 3, 5 | Permettème madama, che ve diga con pienissima libertà, 282 3, 11 | gnanca?~BASTIAN Lassè che i diga, sior Zamaria; co capita 283 3, 11 | Momolo)~MOMOLO Vorle, che ghe diga, patrone? che sto vegnir 284 3, 13 | Cielo ve benedissa, e ve lo diga de cuor.~MARTA Via, no parlemo 285 3, 13 | l'andar via no serve, che diga gnente: ha dito tanto che L'impostore Atto, Scena
286 3, 10| rimorso.~PANT. Voleu che ve la diga, che sta cossa me fa sospettar La famiglia dell’antiquario Atto, Scena
287 2, 9 | scritto ora.~BRIGHELLA La diga, sior padron, conóscela 288 2, 18 | riverisco. ~PANTALONE (La ghe diga qualcossa. Fémo pulito) ( 289 2, 20 | PANTALONE Voleu che ve la diga? Sé una chebba de matti. Il geloso avaro Atto, Scena
290 1, 1 | granda, ma la me permetta che diga. El mal mazor l'è questo, Le femmine puntigliose Atto, Scena
291 1, 3 | la me permetta che ghe diga, se la seguiterà el bon 292 1, 3 | Quando la crede che mi ghe diga la verità, e che la sia 293 3, 5 | posso tegnir, bisogna che diga quel che sento, e la me La madre amorosa Atto, Scena
294 1, 1 | putta tegna duro, e che la diga de no.~AUR. Spero ch'ella 295 2, 4 | che la trova? che ghe lo diga?~OTT. Sì, cercala tu, la Le massere Atto, Scena
296 2, 3 | parona me par che la ghe diga:~~Dove estu stà, baron? 297 2, 3 | ghe penso: no i vol che diga gnente.~~~  ~ ~ 298 2, 4 | DOROTEA:~~~~Poverazza! la diga, s'ala mo struppià i dei?~~~~~~ 299 2, 7 | COSTANZA:~~~~Lassè che el mondo diga. No ve tolè sto affanno.~~~~~~ 300 2, 9 | ela compatisso l'amor.~~La diga, sior paron, in maschera 301 3, 2 | compare. E no volè che diga.~~Voggio andar in sto ponto 302 3, 2 | se fa?~~No la parla? La diga: cussì sola? perché?~~Vorla 303 3, 3 | ANZOLETTO:~~~~La diga. Favorissela? eh via, che 304 3, 6 | el tasa.~~E po, basta che diga de volerlo lassar;~~Subito, 305 3, 6 | Biasio?~~~~~~GNESE:~~~~Che el diga quel ch'el vol.~~Za el xe 306 3, 6 | nissun ne sente. No so se diga mal.~~Basta, se devertimo; 307 4, 3 | COSTANZA:~~~~La me diga mo el nome?~~~~~~DOROTEA:~~~~ 308 4, 3 | mi.~~~~~~DOROTEA:~~~~La diga, cara ela, chi gh'avevela 309 4, 3 | bocca:~~E no vôi che i me diga, e no vôi che i me tocca;~~ 310 4, 3 | servir, basta che la mel diga.~~~~~~DOROTEA:~~~~Cara siora 311 5, 6 | se tratta de assae. La me diga, patron,~~Senza scaldarse Le morbinose Atto, Scena
312 1, 4 | vien.~~Mo via, che la ghe diga, che el ne vegna a cattar.~~ 313 1, 5 | FELICE:~~~~Eh, lassè che la diga.~~~~~~MARINETTA:~~~~Mandè 314 1, 7 | tornemo.~~~~~~BETTINA:~~~~La diga, siora mare, nu gh'anderémio?~~~~~~ 315 1, 8 | gnente).~~~~~~BETTINA:~~~~La diga, xela andada~~Gnancora alla 316 1, 8 | importa a mi, che i altri diga evviva?~~Mi, co no rido 317 1, 9 | quel ~~No voggio che se diga... Sioria, za me capì. ( 318 1, 11 | Stago ben, per servirla. La diga, dove vala? (A Marinetta.)~~~~~~ 319 2, 2 | nastro? Cara ella~~La me diga el perché.~~~~~~FERDINANDO:~~~~ 320 2, 3 | LUCIETTA:~~~~Via, la diga.~~~~~~FERDINANDO:~~~~Mi 321 2, 3 | Bettina.)~~~~~~BETTINA:~~~~La diga, sior foresto, ghe piase 322 2, 5 | SILVESTRA:~~~~La diga. (Lo chiama.)~~~~~~FERDINANDO:~~~~ 323 2, 5 | petto.~~~~~~SILVESTRA:~~~~La diga, sto viglietto princìpielo 324 2, 5 | SILVESTRA:~~~~Cossa vorla che i diga? Vôi far quel che me par.~~ 325 3, 1 | compassion.~~Vorla che ghe la diga?~~~~~~ZANETTO:~~~~Disè mo.~~~~~~ 326 3, 1 | capisse, senza che ghe lo diga.~~~~~~ZANETTO:~~~~Mi no 327 3, 1 | ZANETTO:~~~~Cossa voleu che i diga?~~~~~~TONINA:~~~~Mo un 328 3, 4 | grossa.~~~~~~BORTOLO:~~~~La diga mo.~~~~~~MARINETTA:~~~~Contèghe. ( 329 3, 5 | MARINETTA:~~~~Che el diga, caro sior, cossa gh'alo 330 4, 1 | Debotto è parecchià.~~La diga: sior Zanetto vegniralo 331 4, 6 | SILVESTRA:~~~~Oe, voleu che ve diga de quei che v'ha nanio?~~~~~~ 332 4, 7 | parola.~~~~~~BORTOLO:~~~~La diga mo. (Si accosta a Felice.)~~~~~~ 333 4, 7 | MARINETTA:~~~~La lassa che mi diga. A ella no convien.~~Sior' 334 4, 9 | tardi.~~~~~~ZANETTO:~~~~La diga, cara siora,~~Quando se 335 5, 2 | la fa.~~Se la va via, la diga, me lasserala qua?~~~~~~ 336 5, 3 | nata per accidente.~~La diga ghe despiase?~~~~~~SILVESTRA:~~~~ 337 5, 3 | LUCA:~~~~Cossa voleu che diga? So chi , me contento.~~~~~~ I morbinosi Atto, Scena
338 2, 1| gnente.~~~~~~TONI~~~~La diga. A mi la se confida.~~Son 339 2, 1| voressi dir?~~~~~~TONI~~~~La diga, cara siora,~~Ala cantà 340 2, 6| BRI.~~~~Voleu che ve la diga, che i gran morbinosi?~~~~~~ 341 2, 7| contento.~~~~~~FEL.~~~~La diga, cara ela. Chi xela? (a 342 2, 8| voggio andar.~~~~~~TON.~~~~La diga, sior mario,~~Chi xela sta 343 3, 2| femo i generosi;~~Vôi che i diga a Venezia che semo i morbinosi. ( 344 3, 5| imbroglio).~~~~~~TONI~~~~Che la diga, patron. (a Lelio)~~~~~~ 345 3, 5| sta polizza, ma che nol diga gnente.~~~~~~OTT.~~~~(Brigida 346 5, 1| prego a perdonar.~~Che el me diga de grazia. Come xelo sto La pelarina Parte, Scena
347 2, 4| VOLP.~~~~Oh bona!~~Diga chi vuol, mi son la Canacchiona.~~~~~~ 348 2, 4| i bezzi,~~E lassè che la diga.~~~~~~TASC.~~~~Io sarei I pettegolezzi delle donne Atto, Scena
349 1, 3 | vostro compare.~Beppo - La diga, sior Pantalon, co el compare 350 1, 6 | Catte - Cossa vustu che el diga? El lassa che i fazza.~Donna 351 1, 9 | bricconi.~Arlecchino - La diga: ela contenta, o non ela 352 1, 11 | pettegolezzi. Cara ella, no la diga gnente a nissun.~Beatrice - 353 2, 4 | nol m'ha miga dito che ghe diga el so nome.~Eleonora - Cosa 354 2, 4 | voglio altro.~Arlecchino - La diga: cognossela la siora Radice 355 2, 6 | vi saluto.~Checchina - La diga, cara ella, con che fondamento 356 2, 6 | da sé)~Checchina - La diga, la diga, come lo porla 357 2, 6 | Checchina - La diga, la diga, come lo porla dir?~Beatrice - 358 2, 13 | Checchina - Oh, vôi che la me diga... Ma se la xe morta che 359 2, 19 | Toni - Cossa voleu che ve diga?~Pantalone - Xela vostra 360 2, 21 | creda, me vergogno che i diga che son so zermana.~Salamina - ( 361 2, 21 | posso taser, bisogna che diga la verità.~Salamina - No, 362 3, 6 | no posso più. Mi che se diga che ho sposà la fia de un 363 3, 18 | Toni - No savè come? La diga ella, patron, come xelo Il poeta fanatico Atto, Scena
364 2, 10| la me permetta che ghe lo diga de cuor, ella xe una persona 365 2, 10| Se no la vol che ghe lo diga, pazienza.~BEAT. È un sonetto 366 3, 11| pur, la me permetta che el diga, le se trova in ella epilogade 367 3, 16| criticar.~Lasso che tutti diga e tutti fazza,~E procuro Componimenti poetici Parte
368 SSac | el brusor e la vergogna.~Diga ognun quel che vol, mi son 369 Dia1 | m’intendè, ~No vuol che diga più.~Peno la notte e el 370 Dia1 | criticar. ~Lasso che tutti diga e tutti fazza,~E procuro 371 Dia1 | No i sa quel che i se diga o che i se fazza.~Manizar 372 Dia1 | ti xe un aloco. ~Che i diga quel che i vol, Piteri mio, ~ 373 Dia1 | deventar quel che la xe.~Diga chi vol, son persuaso assae ~ 374 Dia1 | scriva per forza, e pur che i diga. ~Flavia E quei, che per 375 Dia1 | Titta Voleu che ve la diga, che vago!~De che paese 376 Dia1 | Basterà solamente che ve diga~Che sta dama da tutti xe 377 Dia1 | lassemo andar, che no i me diga ~Che per tutto ghe ficco 378 Dia1 | fa che el piasa, e che se diga: in ello ~Gh’è un non so 379 Dia1 | La verità bisogna che la diga;~Anca a mi la m’ha piasso, 380 Dia1 | avanti?~ Cosa voleu che diga de un consorte ~ Pien de 381 Dia1 | che se sappia, e che se diga, ~ Per sti Sposi novelli 382 Dia1 | che me fazza, o quel che diga: ~Se perde i occhi, co se 383 Dia1 | ben chi ben me vol,~E no diga de no chi far lo pol.~Per 384 Dia1 | domandar sufragio, ~Perché i me diga, cossa vol costù? ~El doveva 385 TLiv | sgrafigna e tasta334; ~Una che diga: In verità i xe boni; ~Un’ 386 TLiv | podè diverse fie337, ~Che diga: Ho fato mi ste persegae: ~ 387 TLiv | Musa sia acettada,~E che la diga: Povero Goldoni,~El fa quello 388 TLiv | Caffè;~E mi lasso che i diga, e rido, e sento.~Mestre397 389 TLiv | dubbio che con mala grazia ~Diga de no a nissun per l’avegnir, ~ 390 TLiv | volesto che scriva, no me diga, ~In vece de lodarme, vilania.~ 391 TLiv | castità.~E perché no se diga che anca quele ~Le sia senza 392 TLiv | per bontà, per bon amor.~Diga chi vol, la xe la mia parona;~ 393 TLiv | chi sa ~Che per mi no la diga una Corona?~E dove che el Il prodigo Atto, Scena
394 1, 11| xele? Presto, che la le diga, che in sto momento ghe 395 1, 11| trovarlo, la lo quieta, la ghe diga da parte mia che, se l'ho 396 1, 12| principiemo a discorrer. La me diga la so intenzion.~CLAR. Prima 397 1, 13| Dottore.~MOM. Che la me diga quel che la me voleva dir.~ 398 2, 9| offerisso la man, no la me diga de no. Vôi far de tutto 399 3, 17| mal... ma cossa serve che diga, se za per mi no ghe xe 400 3, 18| steso.~MOM. Da brava, la lo diga sto sì, che me pol consolar.~ 401 3, 18| detto, è detto.~MOM. La lo diga, se la vol che el sia dito.~ Il raggiratore Atto, Scena
402 3, 3| è pericolo che nissun lo diga.~SPAS. Non diranno di me 403 3, 3| non ho mai sentìo che se diga furbo a un mamalucco co 404 3, 4| CON. (Ascoltami).~ARL. (La diga pur). El magna l’aggio colù. ( Il tutore Atto, Scena
405 1, 5| Basta, lassemo andar. Ma la diga, cara ela, cossa xe sto 406 1, 5| PANT. Oh, vorla che ghe la diga? Con ela no voggio più aver 407 1, 6| anca in so presenza. La diga, cara siora Rosaura...~COR. 408 3, 2| bastantemente...~PANT. No la diga altro, caro sior Florindo. 409 3, 8| figlio?~PANT. Cossa vorla che diga? Son mortificà, son confuso. 410 3, 16| pentito.~PANT. Che motivi? La diga.~FLOR. Ho dei riguardi a I rusteghi Atto, Scena
411 1, 1 | fin, che vivo.~LUCIETTA La diga, siora madre, me marideròggio?~ 412 1, 1 | crederave de sì.~LUCIETTA La diga, siora madre, e quando me 413 1, 1 | mio mario no vol che ve diga gnente.~LUCIETTA Cara éla, 414 1, 1 | gnente.~LUCIETTA Cara éla, la diga.~MARGARITA No dasseno, fia 415 1, 1 | sta frascona).~LUCIETTA La diga, siora madre.~MARGARITA 416 1, 1 | varda co spessego19 . La me diga qualcossa de sto novizzo.20 ~ 417 1, 2 | LUNARDO No voleu, che vel diga? Se sa. Vegnirà sior Canzian 418 1, 2 | Pàrlio ben? Ve par che diga la verità?~MARGARITA Mi 419 1, 6 | cria.~MARINA Lassé, che el diga. La sarave bela. Sé mio 420 1, 8 | sesti! cossa voleu, che el diga quel putto!~SIMON Lo savè 421 1, 9 | tuta sta zente? Oe! che el diga quel che el vol; mi no li 422 1, 9 | FELICE Sior Riccardo, la ghe diga qualcossa a mio mario, la 423 1, 9 | CANCIANO Cossa vorla, che diga? Mi son omo de poche parole; 424 2, 2 | lo fa, e la lassa che el diga. Ma per mi, poverazza, no 425 2, 3 | buffonarie; cossa voleu che diga quei galantomeni, che vien 426 2, 3 | gusto in verità, che el ghe diga roba28.~MARGARITA Come credeu, 427 2, 3 | ve vede, no voggio, che i diga, che la fia mata, e che 428 2, 3 | MARGARITA Cossa voleu, che i diga? ~LUNARDO Cospeto, e tacca 429 2, 6 | par impussibile, che no i diga gnente a la puta.~MARINA 430 2, 7 | cossa?~MARINA Che ghe lo diga? (a Margarita)~MARGARITA 431 2, 7 | a monte.68 ~LUCIETTA La diga: cossa gh'àlo nome? (a Marina)~ 432 2, 7 | che fa paura).~LUCIETTA La diga, siora Marina. Xèlo fio 433 2, 7 | Gh'ho tanto da caro. La diga: saràlo rustego co fa so 434 2, 9 | Ho paura de sì mi, che la diga la verità.~FELICE Ora la 435 2, 10 | mario, co voggio, che el diga de sì, basta, che lo varda; 436 2, 11 | LUCIETTA Cossa vorla, che diga? (mostrando di vergognarsi)~ 437 2, 12 | che no so gnanca cossa che diga.~LUNARDO Ah! povera inocente! 438 3, 1 | castigarle.~SIMON E che i diga pur, che semo rusteghi.~ 439 3, 1 | rusteghi.~CANCIANO E che i diga pur, che semo salvadeghi.~ 440 3, 1 | CANCIANO Cossa voleu, che diga? gh'avè rason. Poderessimo 441 3, 1 | e lassar, che la zente diga.9~CANCIANO E se le se revolta 442 3, 2 | lassé, patroni, che ve diga una cossa. No andè in colera, La serva amorosa Atto, Scena
443 2, 4 | sbrigo.~Pantalone: Via mo? la diga.~Lelio: La mia signora madre 444 2, 4 | dica?~Pantalone: La ghe diga quel che la vol.~Lelio: Il servitore di due padroni Atto, Scena
445 1, 17 | Florindo~ ~TRUFFALDINO La diga, la senta. Bon viazo. Non 446 2, 17 | che...~TRUFFALDINO Via, la diga. ~SMERALDINA Oh, anch'io 447 2, 17 | TRUFFALDINO Saviu mo cossa che la diga sta lettera? ~SMERALDINA 448 2, 17 | impegni. Se no so cossa che la diga, mi no ghe la porto. ~SMERALDINA 449 3, 9 | descoverza Pasqual. Piuttosto la diga che son stà mi, la me bastona 450 3, 10 | Beatrice). ~TRUFFALDINO La diga, sior patron, no ghPasqual; Sior Todero brontolon Atto, Scena
451 1, 3 | vegnua tanto fatta.~FORT. La diga, siora Marcolina, la vorla 452 1, 3 | Mo a pian: avanti che ghe diga chi el xe, la me diga se 453 1, 3 | ghe diga chi el xe, la me diga se la xe in stato de maridarla.~ 454 1, 3 | per cossa vorla che el diga de no voler?~FORT. La dota 455 1, 3 | MARC. Ghe parlerò. La me diga el putto chi el xe.~FORT. 456 1, 3 | abbia bon fin.~FORT. La diga, cara ela, cossa ghe darali 457 1, 3 | darali de dota?~MARC. La diga ela: cossa pretenderavelo?~ 458 1, 3 | vôi domandar; vôi che la diga ela tutto quello che la 459 1, 3 | bon reverirla.~MARC. La diga, la metterali all'ordine 460 1, 3 | sivanzar sulla dota.~FORT. La diga, cara ela, co la s'ha maridà 461 1, 4 | elo, e farò che elo ghe lo diga a so pare. Vegnì qua mo, 462 1, 4 | diseu?~PELL. Cossa voleu che diga? Sarà cussì, come che disè.~ 463 1, 4 | PELL. Cossa voleu che ghe diga?~MARC. Diseghe quel che 464 1, 7 | parlar con mi.~PELL. La diga, sior pare, poderávio almanco 465 1, 8 | chiamo subito.~FORT. La diga. Ho menà con mi una persona. 466 2, 2 | NICOL. Cossa vorlo che diga? Mi no saveria cossa dir.~ 467 2, 2 | TOD. Presto.~NICOL. El diga. Chi me vorlo dar?~TOD. 468 2, 7 | Vago. (Chi sa che nol me diga qualcossa?) (a Marcolina)~ 469 2, 8 | CEC. Siora sì, subito. La diga, siora patrona, ghe vorave 470 2, 8 | tutto; ma cara ela, no la diga gnente a nissun.~MARC. Mo 471 2, 10 | avè el foletto che ve lo diga, no podè saver.~MARC. Sior 472 2, 12 | man in ti cavei.~FORT. La diga: senza che buttemo via le 473 2, 13 | conta, la ghe conta, la ghe diga tutto a sior Meneghetto; 474 2, 13 | el me permetta che ghe diga una cossa che me afflize, 475 3, 2 | cosse da destrigar. La me diga in cossa che la posso servir.~ 476 3, 2 | per questo.~TOD. Ben: la diga donca quel che la vol.~MENEG. ( 477 3, 2 | permetterà donca, che mi ghe diga che el so.~TOD. La lo sa? ( 478 3, 2 | Per obbedirla.~TOD. La diga mo, chi el xe.~MENEG. Sì, 479 3, 2 | No xe necessario che ghe diga de più.~TOD. Vôi che me 480 3, 2 | MENEG. Perméttela che ghe diga, che no solo mi so quel 481 3, 2 | soffra con bontà che ghe diga, che un omo della so sorte, 482 3, 2 | trattegnir.~MENEG. Ma la me diga almanco...~TOD. Ghnissun 483 3, 4 | ha ditto, che gnancora no diga gnente a nissun.~CEC. (Per 484 3, 4 | scomenzo a aver paura che el diga la verità. Se fusse mi, 485 3, 5 | la voggia dar).~NICOL. Le diga, lo sale anca ele che son 486 3, 5 | NICOL. Cossa vorla che diga? Mi farò tutto quel che Torquato Tasso Atto, Scena
487 4, 4 | indiscreto!)~~~~~~TOM.~~~~La diga, se pol?...~~~~~~D.EL.~~~~ 488 4, 9 | sospetto.~~Lassè che tutti diga, e vegnì via con mi:~~No 489 5, 1 | fiocco.~ ~ ~~~TOM.~~~~La diga, caro sior, xe vero quel Il teatro comico Atto, Scena
490 1, 4 | no?~TONINO Voleu, che ve diga? Mi fazzo da Pantalon, e 491 1, 8 | GIANNI Caro signor, la me diga, in che linguaggio parla 492 3, 9 | altri, se contentela, che diga la mia scena, e che vaga L'uomo di mondo Atto, Scena
493 1, 10| del mistier anca mi. La me diga el nome.~SILV. Ho la lettera 494 1, 10| Che la se comoda pur. La diga, signora, xela più stada 495 1, 10| cosa è diversa.~MOM. La diga: so consorte xelo zeloso?~ 496 1, 14| sé).~SMER. Lassè che el diga, no ghe badè. Per grazia 497 1, 14| fortune.~SMER. Lassè che el diga. Vegnighe, che paron.~ 498 1, 15| sta sorte me contento. La diga, sior Momolo, gh'averavela 499 2, 3| cosa sola.~MOM. Via mo, la diga.~ELEON. Fate capitale di 500 2, 8| MOM. Siguro.~TRUFF. La diga, lustrissimo sior protettor,


Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License