1-500 | 501-518
La birba
    Atto, Scena
1 1, 1| cartello, e partono.~ ~ ~~~ORAZ.~~~~Piano, piano, signori,~~ 2 1, 2| Siete voi, fratel mio?~~~~~~ORAZ.~~~~Sì, sorella, son io.~~~~~~ 3 1, 2| In camiscia? perché?~~~~~~ORAZ.~~~~La mia disgrazia~~Mi 4 1, 2| CECC.~~~~Come?~~~~~~ORAZ.~~~~Di casa~~Per i debiti 5 1, 2| non saprei che farvi.~~~~~~ORAZ.~~~~In questo stato~~Non 6 1, 2| Me ne dispiace.~~~~~~ORAZ.~~~~Soccorretemi dunque.~~~~~~ 7 1, 2| Andate in pace.~~~~~~ORAZ.~~~~Come? Sorella ingrata,~~ 8 1, 2| riduceste in niente.~~~~~~ORAZ.~~~~(Ella ha ragion, ma 9 1, 2| Che vorreste voi mai?~~~~~~ORAZ.~~~~Orsù, Cecchina, ho pazientato 10 1, 2| ne fuggo in fretta).~~~~~~ORAZ.~~~~Ma una gondola giunge.~~ 11 1, 3| pur .~~~~~~ ~~~~ ~~~~~~ORAZ.~~~~(Sempre da cavalieri 12 1, 3| Stamattina a disnar.~~~~~~ORAZ.~~~~(Venga, venga, che avrà 13 1, 3| Seu deventà mato?~~~~~~ORAZ.~~~~Io già pazzo non son, 14 1, 3| Come sarave a dir?~~~~~~ORAZ.~~~~Guardate in alto,~~Quel 15 1, 3| dise: Casa d'affittar.~~~~~~ORAZ.~~~~Ridete?~~Or sappiate 16 1, 3| Come songio ridotta?~~~~~~ORAZ.~~~~Le vostre pompe e gale...~~~~~~ 17 1, 3| ziogo maledetto...~~~~~~ORAZ.~~~~Il vostro praticar gran 18 1, 3| questa e quella...~~~~~~ORAZ.~~~~Vostro poco cervello...~~~~~~ 19 1, 3| Vostro poco giudizio...~~~~~~ORAZ.~~~~ È stata la cagion...~~~~~~ 20 1, 3| Xe sta el motivo...~~~~~~ORAZ.~~LIND.~~~~} a due~~~~Del 21 1, 3| nostro precipizio.~~~~~~ORAZ.~~~~Cosa mai si può far? 22 1, 3| bizzarra e presta.~~~~~~ORAZ.~~~~Mia sorella Cecchina, 23 1, 3| per mi.~~~~~~ ~~~~ ~~~~~~ORAZ.~~~~Anch'io penso di farne 24 1, 3| resposta anca prometto.~~~~~~ORAZ.~~~~Chi chi chi vuo vuo 25 1, 3| qua un'altra birba.~~~~~~ORAZ.~~~~Preprestosto mamangiagia 26 1, 3| tartaggia insolente!~~ ~~~~~~ORAZ.~~~~Tutto il giorno la lavora, 27 1, 3| De vogarme sul remo.~~~~~~ORAZ.~~~~Che che dite?~~~~~~LIND.~~~~ 28 1, 3| desfè el mio treppo.~~~~~~ORAZ.~~~~La piapiazza è cocomune.~~~~~~ 29 1, 3| ma el posto è mio.~~~~~~ORAZ.~~~~Poposso posteteteggiar 30 1, 3| no dopererò le man.~~~~~~ORAZ.~~~~Non fa fate la matta,~~ 31 1, 4| m'ha levà la zente.~~~~~~ORAZ.~~~~Ella è una bubugiarda.~~~~~~ 32 1, 4| Me parì du birbant.~~~~~~ORAZ.~~~~Didite bene:~~Cocolei 33 1, 4| Asiniè.~~~~~~ ~~~~ ~~~~~~ORAZ.~~~~(Oh quanto agli occhi 34 1, 4| Come sarave a dir?~~~~~~ORAZ.~~~~Che cocalona!~~~~~~CECC.~~~~ 35 1, 4| birbar sarò perfetta).~~~~~~ORAZ.~~~~Anchichichch'io mi contento.~~( 36 1, 4| allegria.~~~~~~ ~~~~ ~~~~~~ORAZ.~~~~Ma l'ora si fa tarda~~ 37 1, 4| Come? No tartaggiè?~~~~~~ORAZ.~~~~Oibò, pensate!~~È questa 38 1, 4| semo tutti d'una lega.~~~~~~ORAZ.~~~~Io sono Orazio, cavalier 39 1, 4| CECC.~~~~Orazio voi!~~~~~~ORAZ.~~~~Cecchina tu?~~~~~~CECC.~~ 40 1, 4| Cecchina tu?~~~~~~CECC.~~ORAZ.~~~~} a due~~~~Che vedo!~~~~~~ 41 1, 4| a due~~~~Che vedo!~~~~~~ORAZ.~~~~Ma come in questi panni,~~ 42 1, 4| Deliberai fuggir.~~~~~~ORAZ.~~~~Or che far pensi?~~~~~~ 43 1, 4| sua poco cervello.~~~~~~ORAZ.~~~~E voi siete Lindora?~~~~~~ 44 1, 4| cara la mia zogia.~~~~~~ORAZ.~~~~Volete star con me?~~~~~~ 45 1, 4| che ti m'ha fatto.~~~~~~ORAZ.~~~~No, no, no, non son 46 1, 4| Mi viverò cantando.~~~~~~ORAZ.~~~~Io pure tartagliando.~~~~~~ 47 1, 4| mondo goderò.~~~~~~LIND.~~ORAZ. ~~CECC. ~~~~} a tre~~~~ 48 1, 4| star gnanca a vardar.~~~~~~ORAZ. ~~CECC. ~~~~} a due~~~~ 49 1, 4| terra per le macchie?~~~~~~ORAZ.~~~~Chichichi vuol vevedere~~ 50 1, 4| i cacacani?~~~~~~LIND.~~ORAZ. ~~CECC. ~~~~} a tre~~~~ 51 2, 2| Orazio e detta.~ ~ ~~~ORAZ.~~~~Fate la caretate~~A 52 2, 2| Chi fa la carità?~~~~~~ORAZ.~~~~(In questo stato~~Costei 53 2, 2| dimezzar la preda.)~~~~~~ORAZ.~~~~Bella figliuola mia, 54 2, 2| Veneziana, sior sì.~~~~~~ORAZ.~~~~(Com'è cortese!)~~Sei 55 2, 2| So una povera putta.~~~~~~ORAZ.~~~~Perché no te marite?~~~~~~ 56 2, 2| desgrazia no ghe vedo.~~~~~~ORAZ.~~~~Se che no ce vide,~~ 57 2, 2| vu no seu stroppià?~~~~~~ORAZ.~~~~Siente, fegliola,~~No 58 2, 2| Oh cossa séntio mai!~~~~~~ORAZ.~~~~E per narrarti il tutto,~~ 59 2, 2| donca una birba?~~~~~~ORAZ.~~~~In questo modo~~Cento 60 2, 2| Ma fingo come voi.~~~~~~ORAZ.~~~~Ciel, ti ringrazio!~~ 61 2, 2| vi vedo benissimo.~~~~~~ORAZ.~~~~Volete esser mia sposa?~~~~~~ 62 2, 2| son contenta. Ma...~~~~~~ORAZ.~~~~Che ma?~~~~~~CECC.~~~~ 63 2, 2| vestito da birbante...~~~~~~ORAZ.~~~~Eh, mi vedrete poi bello 64 2, 2| vestiam da cortigiani.~~~~~~ORAZ.~~~~E poi dopo faremo i 65 2, 3| vender?~~~~~~ ~~~~ ~~~~~~ORAZ.~~~~È questi un strazzaruolo:~~ 66 2, 3| vender?~~~~~~ ~~~~ ~~~~~~ORAZ.~~~~Caro amico...~~~~~~LIND.~~~~ 67 2, 3| Che mi no gh'ò monea.~~~~~~ORAZ.~~~~Io già la carità non 68 2, 3| mi no vendo strazze.~~~~~~ORAZ.~~~~Ed io straccie non compro.~~ 69 2, 3| Dove gh'aveu i bezzi?~~~~~~ORAZ.~~~~Questi qui sono scudi.~~~~~~ 70 2, 3| dago a bon marcao.~~~~~~ORAZ.~~~~Questo saria a proposito.~~ 71 2, 3| ducati in tutto.~~~~~~CECC.~~ORAZ.~~~~a due~~~~Uh uh uh uh!~~~~~~ 72 2, 3| alle cosse del dover.~~~~~~ORAZ.~~~~Vi do cinquanta scudi.~~~~~~ 73 2, 3| roba, e deme i bezzi.~~~~~~ORAZ.~~~~In questa~~Borsa sono, 74 2, 3| dir se i xe giusti.~~~~~~ORAZ.~~~~Andiamo all'osteria~~ 75 2, Ult| e detta ritirata.~ ~ ~~~ORAZ.~~~~Cara Cecchina mia, giacché 76 2, Ult| Sentì che petulante!)~~~~~~ORAZ.~~~~Eh non temete,~~Alla 77 2, Ult| Che razze maledette!)~~~~~~ORAZ.~~~~Ce la farem tra noi, 78 2, Ult| la vôi far bella).~~~~~~ORAZ.~~~~Orsù, montiamo in banco:~~ 79 2, Ult| Quanto rider io voglio!~~~~~~ORAZ.~~~~Andiamo al banco;~~Se 80 2, Ult| canta)~~~~~~ ~~~~ ~~~~~~ORAZ.~~~~Adess'adesso canteremo 81 2, Ult| de sì.~~~~~~ ~~~~ ~~~~~~ORAZ.~~~~E chi è quel temerario~~ 82 2, Ult| pigliar qualche veleno.~~~~~~ORAZ.~~~~Briccone, ad un mio 83 2, Ult| Oimè, siamo scoperti!)~~~~~~ORAZ.~~~~È un mendace costui, 84 2, Ult| mi son to muggier.~~~~~~ORAZ.~~CECC.~~~~}a due~~~~Oh 85 2, Ult| vôi maccar el muso.~~~~~~ORAZ.~~~~Presto, presto, fermate.~~~~~~ 86 2, Ult| LIND.~~~~Vien avanti.~~~~~~ORAZ.~~~~Vi fate svergognar dagli 87 2, Ult| ancora fratel mio.~~~~~~ORAZ.~~~~Tutte due ragione avete.~~ 88 2, Ult| tu resti voglio qui.~~~~~~ORAZ.~~LIND.~~CECC.~~~~}a tre~~~~ 89 2, Ult| vogliamo~~~~} mai finir?~~~~~~ORAZ.~~~~Meglio è dunque, donne 90 2, Ult| non voglio~~~~} star.~~~~~~ORAZ.~~~~Dunque addio.~~Lasciatemi 91 2, Ult| non voglio~~~~} star.~~~~~~ORAZ.~~~~O aggiustatela fra voi,~~ 92 2, Ult| Ancor io vuò comandar.~~~~~~ORAZ.~~~~Faremo così,~~Un giorno 93 2, Ult| due~~~~Sì, sì.~~~~ ~~~~~~ORAZ.~~~~Cara consorte...~~~~~~ 94 2, Ult| pace nel sen.~~~~ ~~~~~~ORAZ.~~~~Andiamo.~~~~~~CECC.~~~~ Lo scozzese Atto, Scena
95 1, 3 | consimili più d'una volta.~ORAZ. Umilissimo servidore di 96 1, 3 | del conte de' Trappani?~ORAZ. Per obbedirla.~GIU. Orazio, 97 1, 3 | Orazio, non è egli vero?~ORAZ. Per obbedirla.~GIU. Di 98 1, 3 | GIU. Di che paese siete?~ORAZ. Romano, per obbedirla.~ 99 1, 3 | fa il conte de' Trappani?~ORAZ. Per obbedirla.~GIU. Non 100 1, 3 | altro, che per obbedirla?~ORAZ. Perdoni.~GIU. In che cosa 101 1, 3 | vorreste voi impiegarvi?~ORAZ. Per cameriere.~GIU. Avete 102 1, 3 | GIU. Avete più servito?~ORAZ. Per obbedirla.~GIU. Che 103 1, 3 | GIU. Che cosa sapete fare?~ORAZ. Un poco di tutto, per obbedirla.~ 104 1, 3 | seccatura dell'obbedirla.~ORAZ. Perdoni.~GIU. Sì, perdoni. 105 1, 3 | Sapete voi assettare il capo?~ORAZ. Per obbedirla.~GIU. Sapete 106 1, 3 | Sapete preparare una tavola?~ORAZ. Servirla.~GIU. Spendere?~ 107 1, 3 | Servirla.~GIU. Spendere?~ORAZ. Per obbedirla.~GIU. (Costui 108 1, 3 | E dove avete servito?~ORAZ. Ho servito a Roma, ed ho 109 1, 3 | nessuno una simile caricatura.~ORAZ. Perdoni.~GIU. Come siete 110 1, 3 | GIU. Come siete venuto?~ORAZ. A piedi, per obbedirla.~ 111 1, 3 | obbedirla.~GIU. Sarete stanco.~ORAZ. Servirla.~GIU. Trattenetevi 112 1, 3 | Trattenetevi qui per oggi.~ORAZ. Per obbedirla. (si ritira 113 1, 4 | pronto. (accenna Orazio)~ORAZ. (Fa una profonda riverenza)~ 114 1, 5 | nome avete? (ad Orazio)~ORAZ. Orazio, per obbedirla.~ 115 1, 5 | obbedirla.~PROP. La patria?~ORAZ. Romano, per obbedirla.~ 116 1, 5 | PROP. Volete impiegarvi?~ORAZ. Per obbedirla.~PROP. Avete 117 1, 5 | più servito? (ad Orazio)~ORAZ. Per obbedirla.~PROP. E 118 1, 5 | PROP. E chi avete servito?~ORAZ. Ho servito il conte degli 119 1, 5 | estrema premura... (pensa)~ORAZ. Ho servito...~PROP. Tacete. ( 120 1, 5 | avete servito? (ad Orazio)~ORAZ. A Roma, per obbedirla.~ 121 1, 5 | avete servito? (ad Orazio)~ORAZ. Ho servito...~PROP. Avete 122 1, 5 | sapete fare? (ad Orazio)~ORAZ. Un poco di tutto, per obbedirla.~ 123 1, 6 | Aspettatemi. (a Fabrizio)~ORAZ. Signore... (a don Properzio)~ 124 1, 6 | l'aspettassi). (partendo)~ORAZ. Signore... (a Fabrizio)~ 125 1, 6 | FABR. Che cosa volete?~ORAZ. Mi raccomando a lei.~FABR. 126 1, 6 | per obbedirla. (parte)~ORAZ. Maledettissimo, per estirparla. ( 127 2, 12 | fare, vi darò il salario.~ORAZ. Come comanda Vostra Signoria 128 2, 12 | darà l'animo di cucinare?~ORAZ. Per obbedirla.~PROP. E 129 2, 12 | di preparare la tavola?~ORAZ. Per obbedirla.~PROP. E 130 2, 12 | ricevere qualche imbasciata?~ORAZ. Per obbedirla.~PROP. (Se 131 2, 12 | per arrosto. Avete capito?~ORAZ. Per obbedirla.~PROP. Andate.~ 132 2, 12 | obbedirla.~PROP. Andate.~ORAZ. Perdoni. E per me, che 133 2, 12 | Alla servitù do danari.~ORAZ. Perdoni. Favorisca qualche 134 2, 12 | Siete senza un baiocco?~ORAZ. Per obbedirla.~PROP. Io 135 2, 12 | non ho provata l'abilità.~ORAZ. Pazienza.~PROP. Andate 136 2, 12 | per la sera. Avete capito?~ORAZ. Per obbedirla.~PROP. Andate, 137 2, 12 | Andate, e portatevi bene.~ORAZ. (Oh! sì, che ho ritrovata 138 2, 13 | sofistica al maggior segno.~ORAZ. (Col grembiale da cuoco 139 2, 13 | Signore.~PROP. Cosa volete?~ORAZ. Un'imbasciata.~PROP. E 140 2, 13 | ricevere le imbasciate?~ORAZ. Come vuole ch'io faccia?~ 141 2, 13 | io faccia?~PROP. E chi è?~ORAZ. Non so niente. Ho sentito 142 2, 13 | PROP. Vi hanno veduto?~ORAZ. Non signore.~PROP. Presto, 143 2, 13 | date qui quel pollastro.~ORAZ. Per obbedirla. ( il pollastro 144 2, 13 | Cavatevi quel grembiale.~ORAZ. Subito.~PROP. Non lo strapazzate.~ 145 2, 13 | PROP. Non lo strapazzate.~ORAZ. Perdoni.~PROP. Andate a 146 2, 13 | PROP. Andate a veder chi è.~ORAZ. Per obbedirla. (parte e 147 2, 13 | qualche cosa di meglio.~ORAZ. È il signor don Alessandro.~ 148 2, 13 | il signor don Alessandro?~ORAZ. Domanda della padrona.~ 149 2, 13 | Che vada dalla padrona.~ORAZ. (In atto di partire)~PROP. 150 2, 13 | ditegli che venga da me.~ORAZ. Per obbedirla. (va per 151 2, 13 | incontro col pollastro in mano?~ORAZ. Perdoni. (Si cucinerà questa 152 2, 15 | cazzaruola in mano, e detti.~ ~ORAZ. Comandi.~PROP. Che maniera 153 2, 15 | PROP. Che maniera è questa?~ORAZ. Perdoni.~PROP. Non chiamo 154 2, 15 | lo staffiere, il lacché.~ORAZ. E dove sono?~PROP. Cercateli 155 2, 15 | capito? Subito alla padrona.~ORAZ. Ho capito, per obbedirla. 156 2, 17 | DICIASSETTESIMA~ ~Orazio e detti.~ ~ORAZ. Perdoni. Dice la dama, 157 2, 17 | sia maladetto. (ad Orazio)~ORAZ. Io?~PROP. Sì, tu.~ORAZ. 158 2, 17 | ORAZ. Io?~PROP. Sì, tu.~ORAZ. Perdoni.~PROP. Va, corri. 159 2, 17 | Fatti render quel pollastro.~ORAZ. Per servirla.~PROP. Va 160 2, 17 | servirla.~PROP. Va al diavolo.~ORAZ. Per obbedirla. (parte)~ L'impostore Atto, Scena
161 1, 1| essere intesi dai soldati.~ ~ORAZ. Bravo, signor sargente. ( 162 1, 1| anch'egli con ironia)~ORAZ. In confidenza. A questi 163 1, 1| vussioria ghe daga da magnar.~ORAZ. Anche il bevere non è poco. 164 1, 1| dolce, che la consola.~ORAZ. Eh, barzellette! pensa 165 1, 1| so mi cossa che i vorria.~ORAZ. Che cosa vorrebbono?~BRIGH. 166 1, 1| BRIGH. I vorria la so paga.~ORAZ. La darei loro ben volentieri, 167 1, 1| difficoltà.~BRIGH. Che vol dir?~ORAZ. Che non ho denari.~BRIGH. 168 1, 1| sta vostra bella condotta.~ORAZ. Caro Brighella, non lo 169 1, 1| tutti do dell'istessa taia.~ORAZ. Tu sai ch'io sono fuggito 170 1, 1| voster pader domile scudi.~ORAZ. Questi sono già andati, 171 1, 1| fatto desertar anca mi.~ORAZ. Abbiamo dimostrato il nostro 172 1, 1| BRIGH. El nostro valor?~ORAZ. Ti par poco saltar dalle 173 1, 1| rischiar de romperse el collo.~ORAZ. Basta, siamo qui in questa 174 1, 1| cossa far mo de ste reclute?~ORAZ. Povero sciocco! negozio, 175 1, 1| guadagno. ~BRIGH. Ma come? ~ORAZ. Se andiamo a offrir costoro 176 1, 1| mercanzia de carne umana.~ORAZ. Oh bella! È una carità 177 1, 1| nu no i ne costa gnente.~ORAZ. Tanto meglio per noi. Questo 178 1, 1| El se chiama piuttosto...~ORAZ. Si chiama, che bisogna 179 1, 1| modo de magnar anca nu.~ORAZ. A me non ne manca, caro 180 1, 1| voglio.~BRIGH. Ma, e mi?~ORAZ. E tu mangerai coi soldati.~ 181 1, 1| soldati.~BRIGH. Dove? Quando?~ORAZ. Il buon uomo che sei! Qui, 182 1, 1| un pochetto me paesan.~ORAZ. Non ti l'animo di persuaderlo 183 1, 1| gente?~BRIGH. Senza denari?~ORAZ. Senza denari.~BRIGH. Con 184 1, 1| BRIGH. Con che pretesto?~ORAZ. Sulla parola del capitano.~ 185 1, 1| capitano.~BRIGH. E poi?~ORAZ. E poi ci penso io.~BRIGH. 186 1, 1| io.~BRIGH. Sior Orazio...~ORAZ. Che c'è?~BRIGH. Avemo saltà 187 1, 1| fasse saltar da tre legni.~ORAZ. Eh! sciocco! Si pagherà.~ 188 1, 1| pagherà.~BRIGH. Se pagherà?~ORAZ. O si pagherà, o non si 189 1, 1| in contrario: o sì, o no.~ORAZ. Dov'è il tuo spirito? Dov' 190 1, 1| cosse come le va fatte.~ORAZ. Animo, fatti onore.~BRIGH. 191 1, 1| a véder come che se fa. ~ORAZ. Chiamalo; portati bene, 192 1, 1| Pantalon dei Bisognosi?~ORAZ. Sì, egli stesso per l'appunto.~ 193 1, 1| venezian, me par assae.~ORAZ. Semplice? Se ho le mie 194 1, 1| man da imitar i caratteri!~ORAZ. Zitto.~BRIGH. Non parlo.~ 195 1, 1| Zitto.~BRIGH. Non parlo.~ORAZ. Portati bene; tutti gli 196 1, 1| per metà.~BRIGH. Tutti?~ORAZ. Sì, tutti: fuori d'una 197 1, 1| sola.~BRIGH. Chi l'è mo?~ORAZ. La figliuola del signor 198 1, 1| consorte.~BRIGH. Anca de più?~ORAZ. Sicuramente. Non è piacevole 199 1, 6| SESTA~ ~Orazio e detti.~ ~ORAZ. Servitor umilissimo di 200 1, 6| RID. Amico, come state? ~ORAZ. Ai comandi del signor capitan 201 1, 6| capitano del reggimento. ~ORAZ. Voi meritate assai più. 202 1, 6| Favorisca, signor capitano. ~ORAZ. Che mi comanda il signor 203 1, 6| auditore? ~DOTT. In erba. ~ORAZ. Eh, in erba! L'erba è finita; 204 1, 6| Queste patenti vengono? ~ORAZ. È venuto altro che patenti! ~ 205 1, 6| eh, signor colonnello? ~ORAZ. Denari a sacchi. ~DOTT. 206 1, 6| un poco. L'oro consola. ~ORAZ. Eccoli qui. (mostrando 207 1, 6| del signor colonnello. ~ORAZ. Ehi, tremila. (mostrando 208 1, 6| dirgli signor colonnello. ~ORAZ. Tremila zecchini, signor 209 1, 6| auditore. ~DOTT. Pagabili?... ~ORAZ. A vista. ~DOTT. Da chi? 210 1, 6| A vista. ~DOTT. Da chi? ORAZ. Da Salamone Rocca. Lo conosce?~ 211 1, 6| traente della cambiale?~ORAZ. Marzio Pagliarini.~DOTT. 212 1, 6| Si potrebbe vedere?...~ORAZ. La firma forse?~RID. Via, 213 1, 6| Mettereste in dubbio la verità?~ORAZ. No; ho piacere ch'egli 214 1, 6| della ragione Pagliarini.~ORAZ. (Eh, io non fallo. Quando 215 1, 6| soddisfatto? (al Dottore)~ORAZ. Caro amico, il signor Dottore 216 1, 6| altre cambiali? (ad Orazio)~ORAZ. Sì, ne ho altre due. Una 217 1, 6| Piccola? Di che somma?~ORAZ. Eh! una freddura. Di cento 218 1, 6| Perché non se la fa pagare?~ORAZ. Me l'hanno mandata non 219 1, 6| accettare per il buon ordine.~ORAZ. In verità, non me ne curo.~ 220 1, 6| questa piccola cambiale?~ORAZ. Eccola qui; ma vi replico, 221 1, 6| Sopra di me è la cambiale?~ORAZ. Vi dico che non me n'importa.~ 222 1, 6| il debito a questa somma.~ORAZ. Basta, intendetevela con 223 1, 6| dovrò dare, glielo darò.~ORAZ. Fate una cosa, signor auditore. 224 1, 6| fare gl'interessi miei.~ORAZ. Signore, favoritemi di 225 1, 6| all'amico... (gliela )~ORAZ. Aspettate, vi farò vedere 226 1, 6| cosa intende di voler fare?~ORAZ. Perdonate. (scrive sulla 227 1, 6| maladetta! Mi fa una rabbia!~ORAZ. Ecco fatto, signor auditore. 228 1, 6| fatto sopra la ricevuta?~ORAZ. Sì, signore, così si tratta 229 1, 6| somma non la devo pagare!~ORAZ. Faccia conto d'averla pagata. 230 1, 7| Mio fratello è un pazzo.~ORAZ. No, amico: egli è un onestissimo 231 1, 7| io sono stato il primo...~ORAZ. Sì, egli è vero, e vedrete 232 1, 7| le avete già conferite?~ORAZ. Il tenente colonnello è 233 1, 7| vedere...~RID. Via, vediamo.~ORAZ. La persona che mi ha impegnato, 234 1, 7| somma per una tal piazza?~ORAZ. Già sapete che da voi non 235 1, 7| facile. Si renderanno subito.~ORAZ. L'avete voi questa somma?~ 236 1, 7| somma?~RID. Mio fratello.~ORAZ. Potete dirglielo.~RID. 237 1, 7| RID. Glielo dico subito.~ORAZ. Credete che li darà?~RID. 238 1, 7| RID. Li darà senz'altro.~ORAZ. In confidenza, lo ha egli 239 1, 7| verso di voi sarà eterna.~ORAZ. Vi raccomando di maneggiare 240 1, 7| Sarà vostra senz'altro.~ORAZ. Ha una difficoltà per la 241 1, 7| dote.~RID. In che consiste?~ORAZ. Vorrebbe che io gliel'assicurassi.~ 242 1, 10| DECIMA~ ~Orazio e detti.~ ~ORAZ. Oh, signor Pantalone... ~ 243 1, 10| matto de quel che 'l xe. ~ORAZ. Signore, compatitemi; io 244 1, 10| cosse che no xe per ello.~ORAZ. Mi meraviglio, signore; 245 1, 10| l'ho io.~PANT. Séntela?~ORAZ. Non ne parliamo più. Signore, 246 1, 10| mille abiti sarà terminadi.~ORAZ. Benissimo. E la cambiale 247 1, 10| vorla pagar el vestiario?~ORAZ. Quando sarà terminato.~ 248 1, 10| Poderessimo far un ziro.~ORAZ. No, signore; le cose vanno 249 1, 10| averavela da far sto ziro.~ORAZ. Se il vestiario fosse finito...~ 250 1, 10| andar a dar un'occhiada.~ORAZ. Ma intanto voi potreste...~ 251 1, 10| potreste...~PANT. Torno subito.~ORAZ. Perché avrei bisogno...~ 252 1, 11| UNDICESIMA~ ~Orazio e Flaminio.~ ~ORAZ. (Basta, in ogni caso, vengano 253 1, 11| andare alla guerra). (da sé) ~ORAZ. (La difficoltà consiste 254 1, 11| FLAM. Signor capitano. ~ORAZ. Che c'è, signor Flaminio? ~ 255 1, 11| Voglio andare alla guerra. ~ORAZ. Il signor padre non vuole. ~ 256 1, 11| non vuol lui, voglio io. ~ORAZ. Ma io non posso, se egli 257 1, 11| Non mi fate piangere. ~ORAZ. No, povero ragazzo, non 258 1, 11| E porterò la bandiera. ~ORAZ. E vi farete onore. ~FLAM. 259 1, 11| onore. ~FLAM. E la spada? ~ORAZ. Anche la spada. ~FLAM. 260 1, 11| FLAM. E lo schioppo? ~ORAZ. Anche lo schioppo. ~FLAM. 261 1, 11| di portar lo schioppo? ~ORAZ. Chi porta la bandiera, 262 1, 11| Io porterò la bandiera. ~ORAZ. Farete tutto quel che volete. 263 1, 11| insegnerete a tirar di spada. ~ORAZ. V'insegnerò ogni cosa. 264 1, 11| anche sette, anche cento. ~ORAZ. Avrei bisogno di dir una 265 1, 11| perché non gliela dite? ~ORAZ. Vostro signor padre, vostro 266 1, 11| farò parlar io con lei. ~ORAZ. Ma bisognerebbe farlo che 267 1, 11| sarà nessuno, vi avviserò. ~ORAZ. Via, da bravo. ~FLAM. Ma 268 1, 11| sorella ci ha da essere? ~ORAZ. Se ho da parlare con lei!~ 269 1, 11| Volete venire adesso? ~ORAZ. Ora ci sarà il signor Pantalone. ~ 270 1, 11| Pantalone. ~FLAM. Proviamo. ORAZ. Proviamo. ~FLAM. Vi farò 271 1, 11| come gioco la bandiera. ~ORAZ. Benissimo; verrò col pretesto 272 1, 11| due mani, e con una mano. ~ORAZ. E con una mano! ~FLAM. 273 1, 11| FLAM. Bandiera bianca. ~ORAZ. Segno di pace. ~FLAM. E 274 1, 11| poi anderemo alla guerra. ~ORAZ. E poi anderemo alla guerra.~ ~ ~ 275 1, 12| Andiamo, signor capitano. ~ORAZ. Perdonatemi; ora non vi 276 1, 12| Andiamo a giocar la bandiera. ~ORAZ. Un'altra volta, signore. ~ 277 1, 12| vuol parlare a Costanza? ~ORAZ. (Eh, caro signore, il vostro 278 1, 13| TREDICESIMA~ ~Ottavio ed Orazio.~ ~ORAZ. (Questo sciocco mi ha quasi 279 1, 13| che gli creda). (da sé)~ORAZ. È un peccato che in una 280 1, 13| disgrazia per tutti noi.~ORAZ. Si può sentir di peggio? 281 1, 13| si parlafacilmente.~ORAZ. Lo so, signore, e voi sarete 282 1, 13| nuovo, non è vero, signore?~ORAZ. Verissimo; ed il vostro 283 1, 13| qual sistema lo regolate?~ORAZ. L'esercizio militare ognuno 284 1, 13| fanno nella stessa maniera.~ORAZ. È verissimo. (Non vorrei 285 1, 13| francese, o alla prussiana?~ORAZ. Alla prussiana: esercizio 286 1, 13| e l'esercizio prussiano?~ORAZ. Oh, molta differenza, molta.~ 287 1, 13| molta differenza, molta.~ORAZ. Ma pure?~ORAZ. Perdonate. 288 1, 13| differenza, molta.~ORAZ. Ma pure?~ORAZ. Perdonate. Troppo lunga 289 1, 13| prussiana si fa un movimento?~ORAZ. Un movimento! Questo non 290 1, 13| prussiana si presentan l'armi?~ORAZ. (Diavolo!) (da sé) Bisogna 291 1, 13| fa egli la presentazione?~ORAZ. Oh, oh, la presentazione! 292 1, 13| ne sappiate meno di me.~ORAZ. Verrò a scuola da voi, 293 1, 13| Sarei capace di darvela.~ORAZ. Capace di dare lezione 294 1, 13| formisi il centro vuoto.~ORAZ. Sì, bravo; il centro vuoto.~ 295 1, 13| carrè, come va comandato?~ORAZ. Orsù, giacché vedo che 296 1, 13| quello ch'io vi domando.~ORAZ. Ecco qui un mio sargente. 297 1, 14| QUATTORDICESIMA~ ~Brighella e detti.~ ~ORAZ. Che c'è di nuovo, sargente?~ 298 1, 14| BRIGH. Nove reclute, signor.~ORAZ. Andiamole a vedere.~OTT. 299 1, 14| così vi levate d'impegno.~ORAZ. Prima di parlare, pensate 300 1, 14| pronto a darvi soddisfazione.~ORAZ. No, amico, vi compatisco, 301 2, 1| che ora non c'è nessuno.~ORAZ. Lo so che vostro padre 302 2, 1| pericolo che venga qui.~ORAZ. Bravissimo. E se ritorna 303 2, 1| casa, lo sapremo anche noi.~ORAZ. E se mi trova qui, che 304 2, 1| posso sapere che cosa dirà.~ORAZ. Bisognerebbe spicciarsi 305 2, 1| or ora verrà qui da voi.~ORAZ. Ha mostrato piacere, quando 306 2, 1| so, da soldato onorato.~ORAZ. Che gesti ha fatto, quando 307 2, 1| guardarsi nello specchio.~ORAZ. (Si vede che costei ha 308 2, 1| come gioco la bandiera.~ORAZ. No, caro amico, ciò si 309 2, 1| sento venir qualcheduno.~ORAZ. Che sia vostra sorella?~ 310 2, 1| tàcchete delle scarpette.~ORAZ. Eccola per l'appunto. È 311 2, 1| pregare. (verso la scena)~ORAZ. Torna indietro? Perché? ( 312 2, 2| Oh! siete già ritornato?~ORAZ. (Ecco il motivo per cui 313 2, 2| mia sorella? (ad Orazio)~ORAZ. Io? Nulla, signore. La 314 2, 2| FLAM. Voleva che venisse...~ORAZ. (Gli fa de' cenni, perché 315 2, 2| FLAM. L'ho chiamata...~ORAZ. (Come sopra)~FLAM. L'ho 316 2, 2| coprirlo, componendosi)~ORAZ. (Vorrei uscirne a bene, 317 2, 2| accostavasi mia sorella.~ORAZ. Io posso dirvi soltanto 318 2, 2| OTT. Chi la deve pagare?~ORAZ. Il signor Pantalone.~OTT. ( 319 2, 2| che la faceste venire?~ORAZ. Signore, io non so nulla, 320 2, 2| castigherà. ( Orazio)~ORAZ. Mi maraviglio di voi. ( 321 2, 2| nessuno avesse saputo niente,~ORAZ. Signore, vostro fratello 322 2, 2| signor capitano. (a Flaminio)~ORAZ. (Sono sempre più in impegno. 323 2, 3| TERZA~ ~Orazio ed Ottavio.~ ~ORAZ. (Misero me! Se n'esco con 324 2, 3| questa vostra condotta.~ORAZ. Torno a ripetervi, che 325 2, 3| dell'inclinazione per voi?~ORAZ. Sì, signore: ho qualche 326 2, 3| dite poco, signor capitano.~ORAZ. Ho fatto dire assai più 327 2, 3| gli avete voi fatto dire?~ORAZ. Che desidero la di lui 328 2, 3| ne avete voi riportata?~ORAZ. Favorevole più ch'io non 329 2, 3| mi ha ancor detto nulla.~ORAZ. Non crederà necessario 330 2, 3| necessario d'illuminarlo.~ORAZ. Di che, signore?~OTT. Di 331 2, 3| sagrificare una figlia.~ORAZ. L'esser mio gli è noto 332 2, 3| OTT. Con qual fondamento?~ORAZ. Con quello delle mie lettere 333 2, 3| spiriti in questo mondo.~ORAZ. Che vorreste voi dire?~ 334 2, 3| e di bravure d'ingegno.~ORAZ. Come! Mi taccereste voi 335 2, 3| giustificar l'esser vostro.~ORAZ. Come parrebbe a voi che 336 2, 3| qual paese siete, signore?~ORAZ. Sono di questo mondo.~OTT. 337 2, 3| onesti e d'impostori indegni.~ORAZ. In quale di queste due 338 2, 3| faccia la mia sentenza.~ORAZ. La maniera vostra di rispondere 339 2, 3| una manifesta impostura.~ORAZ. Se non foss'io in casa 340 2, 3| Usciamo in questo momento.~ORAZ. Uscirò anche troppo presto 341 2, 3| adesso questa differenza.~ORAZ. Di qui non esco, senza 342 2, 3| alla guardia della spada)~ORAZ. Perdereste il rispetto 343 2, 3| dirvi, che siete un vile.~ORAZ. Ed io posso rispondervi, 344 2, 4| permettetemi ch'io vi dica...~ORAZ. Alle corte, signor Pantalone, 345 2, 4| casa.~OTT. (Freme da sé)~ORAZ. Non voglio altri abiti: 346 2, 4| vol? Che novità xe questa?~ORAZ. Non voglio aver altro che 347 2, 4| Cossa vorressistu dir?~ORAZ. Meno ciarle, signore, ecco 348 2, 4| esaminatela bene. (a Pantalone)~ORAZ. Udite la sfacciataggine 349 2, 4| cognosso, e la devo pagar.~ORAZ. Pagatela dunque, signore...~ 350 2, 4| s'averà da dar, pagherà.~ORAZ. Vi dico che non voglio 351 2, 4| da mantegnir la parola.~ORAZ. L'insolenze del figlio 352 2, 4| la mia ruvina). (da sé)~ORAZ. Voi meritate che facciasi 353 2, 5| el parla pulito!) (da sé)~ORAZ. (Questo ragazzaccio vuol 354 2, 5| che no me podevi trovar?~ORAZ. Io non sapeva che foste 355 2, 5| ordine. Doman la lo gh'averà.~ORAZ. Basta, son un uomo d'onore, 356 2, 5| patto.~PANT. Con che patto?~ORAZ. Che ponghiate freno agl' 357 2, 5| comprometter della so ubbidienza.~ORAZ. Perché poi, in caso diverso, 358 2, 5| no la daga da sospettar.~ORAZ. De' galantuomini così facilmente 359 2, 5| che ghe xe delle putte...~ORAZ. A proposito di questa vostra 360 2, 5| invigilar un pochetto de più.~ORAZ. Mi è stato fatto sperare, 361 2, 5| dove che l'abbia d'andar...~ORAZ. Quando voi l'appoggiate 362 2, 5| cossa che la dise anca ella.~ORAZ. È giusto. Sentiamola. Fatela 363 2, 5| farò mi a quattr'occhi.~ORAZ. Intanto, supponendo ch' 364 2, 5| dise anca i so fradelli.~ORAZ. Ho inteso; voi cercate 365 2, 5| dota. La vorla senza dota?~ORAZ. Non è onor vostro offrire 366 2, 5| che la ghe sia sicurada.~ORAZ. Non basta per sua assicurazione 367 2, 5| la dota va sotto terra.~ORAZ. Siete troppo sofisfico, 368 2, 5| un galantomo mio amigo...~ORAZ. Ora poi, con questo confronto 369 2, 5| te la sicurtà della dota.~ORAZ. Bene; a questa si provvederà.~ 370 2, 5| PANT. E allora ghe la darò.~ORAZ. Bravo, galantuomo; siete 371 2, 5| considerarla come mio zenero.~ORAZ. Mi volete bene?~PANT. Benon, 372 2, 5| PANT. Benon, benonazzo.~ORAZ. Fatemi un piacere.~PANT. 373 2, 5| piacere.~PANT. Comandè, caro.~ORAZ. Lasciatemi dir due parole 374 2, 5| Caro fio, xe ancora presto.~ORAZ. Caro suocero, caro padre, 375 2, 5| véder... bisogna sentir...~ORAZ. Servitor devotissimo. ( 376 2, 5| partire)~PANT. Dove andeu?~ORAZ. A battermi col primo che 377 2, 5| incontro.~PANT. Per che rason?~ORAZ. Per la disperazione in 378 2, 5| sbudella a drettura). (da sé)~ORAZ. E bene, che risolvete?~ 379 2, 5| pochetto... sento zente.~ORAZ. Che qui non venga nessuno. 380 2, 5| l'oggio da mandar via?~ORAZ. No, che vengano. Son buoni 381 2, 6| PANT. Ghe son servitor.~ORAZ. Con tutto il cuore. (abbracciando 382 2, 6| dirò, patron... (a Ridolfo)~ORAZ. Sì, amico, me la darà. ( 383 2, 6| PANT. Circa la dota...~ORAZ. Per la dote non vi è che 384 2, 6| xe la solita difficoltà.~ORAZ. Una freddura che non val 385 2, 6| mi son più che contento.~ORAZ. Il signor Dottore non vorrà 386 2, 6| va rovinando me ancora.~ORAZ. Io non intendo che per 387 2, 6| zecchini non li ho accettati.~ORAZ. Non resta per questo ch' 388 2, 6| medesina per forza). (da sé)~ORAZ. Lasciate, signore; non 389 2, 6| non mi dice più auditore?~ORAZ. Capisco che siete stanco 390 2, 6| DOTT. (Manco male). (da sé)~ORAZ. Bravo, signor Pantalone; 391 2, 6| Un'altra nuova). (da sé)~ORAZ. Basta, in ogni forma; non 392 2, 6| sentir di peggio?) (da sé)~ORAZ. Orsù, non voglio col mostrarmi 393 2, 6| dir qualcossa alla putta.~ORAZ. Ma fatela una volta venire. 394 2, 7| Sior colonnello, séntela?~ORAZ. Vi fa apprensione un fanatico?~ 395 2, 7| qualche cosa di grande.~ORAZ. Lo farò arrestare da' miei 396 2, 7| ritirare quest'insolente.~ORAZ. Andate innanzi, amico, 397 2, 7| così poco. (ironicamente)~ORAZ. Signor Pantalone, vostro 398 2, 8| Andiamo, signor colonnello.~ORAZ. Precedetemi, che vi seguo.~ 399 2, 8| andar solo, per carità.~ORAZ. Vado subito in di lui soccorso. ( 400 2, 8| per di qua mio fratello.~ORAZ. Voi non sapete le regole 401 2, 10| Orazio e Brighella.~ ~ORAZ. Vieni qui, Brighella, raccontami. 402 2, 10| desmetter, succedeva del mal.~ORAZ. Brighella mio, le cose 403 2, 10| è quella de mudar paese.~ORAZ. Sì, così ho pensato ancor 404 2, 10| sior Salamon i ala avudi?~ORAZ. No, non li ho avuti, e 405 2, 10| come s'ha fatto la cambial.~ORAZ. Non siamo più in tempo. 406 2, 10| partire.~BRIGH. Che son?~ORAZ. Il vestiario del signor 407 2, 10| che l'amor ve minchiona.~ORAZ. Oltre l'amore, vi è l'interesse. 408 2, 10| Basta; bisogna far presto.~ORAZ. Fra oggi e domani. Tu intanto 409 2, 10| imbrogietto adesso da comodar.~ORAZ. Che cosa c'è?~BRIGH. L' 410 2, 10| che el vorave esser pagà.~ORAZ. Fallo venire avanti.~BRIGH. 411 2, 10| BRIGH. Avì da pagarlo?~ORAZ. Non importa, fallo venire.~ 412 2, 10| tanto el vol esser pagà.~ORAZ. Fallo venire, ti dico, 413 2, 11| Orazio, poi Arlecchino.~ ~ORAZ. Queste per me sono piccole 414 2, 11| reverenza a vussustrissima.~ORAZ. Buon giorno, galantuomo. 415 2, 11| gente?~ARL. Per servirla.~ORAZ. Appunto desiderava vedervi. 416 2, 11| ARL. Lustrissimo sior no.~ORAZ. Bene, farò che lo siate. 417 2, 11| ARL. Lustrissimo sior sì.~ORAZ. Lasciatelo a me vedere.~ 418 2, 11| perché son poveromo, signor.~ORAZ. O povero, o ricco che siate, 419 2, 11| grazia de deventar caporal.~ORAZ. Poveruomo, siete un poco 420 2, 11| quello che m'ha da pagar.~ORAZ. Sì, io vi devo pagare, 421 2, 11| vederà un conto da galantomo.~ORAZ. Trenta boccali di vino, 422 2, 11| un quattrin d'avantazo.~ORAZ. È poco, caro amico, è pochissimo; 423 2, 11| se pol regolar). (da sé)~ORAZ. Siete di ciò contento?~ 424 2, 11| signor, sia ben fatto.~ORAZ. Non l'avete già a male 425 2, 11| so po gnente pontiglioso.~ORAZ. Pane, paoli due. Oh bellissima! 426 2, 11| solito dei soldadi, signor.~ORAZ. Eh, fateli pagare costoro. « 427 2, 11| paga el doppio). (da sé)~ORAZ. Due capponi, otto paoli. 428 2, 11| no credeva mo adesso...~ORAZ. Tenete, andate a regolare 429 2, 11| e la me ne daga ottanta.~ORAZ. No, non posso farlo. Devo 430 2, 11| darme qualche cossa a conto?~ORAZ. Volentieri: che cosa vorreste 431 2, 11| conto... sessanta paoli.~ORAZ. È poco. Non avete da dar 432 2, 11| tutto quello che la comanda.~ORAZ. Eccovi cento paoli a conto. ( 433 2, 11| quattrini subito). (da sé)~ORAZ. Diavolo! Mi sono scordato 434 2, 11| scordato la borsa.~ARL. Oimè!~ORAZ. Niente, niente. Brighella. ( 435 2, 12| BRIGH. Illustrissimo.~ORAZ. Date a questo galantuomo 436 2, 12| Ahi! che dolori!) (da sé)~ORAZ. Ma questo galantuomo ha 437 2, 12| pagato.~BRIGH. El se pagherà.~ORAZ. Subito voglio che sia pagato.~ 438 2, 12| ordine, che el sia pagà.~ORAZ. Avete il calamaro?~BRIGH. 439 2, 12| quel ordene chi me pagherà?~ORAZ. Il mio cassiere.~ARL. E 440 2, 12| E chi elo el so cassier?~ORAZ. Il signor dottor Polisseno; 441 2, 12| conoscete?~ARL. Lo conosso.~ORAZ. Bene, anderete da lui. 442 2, 12| accomodarse in qualche bottega?~ORAZ. Oibò; qui, qui, in piedi, 443 2, 12| cossa del mondo). (da sé)~ORAZ. (Ora lo faccio pagar, come 444 2, 12| invenzion?) (piano ad Orazio)~ORAZ. (Sì, bella e ridicola. 445 2, 12| torno in carrozza). (da sé)~ORAZ. (Questo viglietto converrebbe 446 2, 12| bisogno). (piano ad Orazio)~ORAZ. (Il sigillo l'ho io, dammi 447 2, 12| bisogno). (piano ad Orazio)~ORAZ. (Sigilla il viglietto) 448 2, 12| pagherà.~ARL. Cento paoli?~ORAZ. Cento paoli.~ARL. A conto?~ 449 2, 12| Cento paoli.~ARL. A conto?~ORAZ. A conto.~ARL. E sempre 450 2, 12| ho da metter el doppio?~ORAZ. Sempre il doppio.~ARL. 451 2, 12| doppio.~ARL. E pagà subito?~ORAZ. Subito pagato.~ARL. (No 452 2, 13| Orazio e Brighella.~ ~ORAZ. Che ti pare? L'ho io pagato 453 2, 13| contien quella lettera. ~ORAZ. Ti dirò; siccome i soldati 454 2, 14| di parlarvi. (ad Orazio)~ORAZ. Eccomi qui con voi.~RID. 455 2, 14| Vorrei che fossimo soli.~ORAZ. Ritiratevi. (a Brighella)~ 456 2, 15| vostra ritrovato mi sono?~ORAZ. Lo so, e nel momento ch' 457 2, 15| staffetta? Che novità ci sono?~ORAZ. Buonissime. Le patenti 458 2, 15| maggiore del reggimento?~ORAZ. Sì, tutte.~RID. E per chi 459 2, 15| per chi la disporrete voi?~ORAZ. Per il mio caro amico Ridolfo.~ 460 2, 15| Effetto della vostra bontà.~ORAZ. Che avevate voi da dirmi 461 2, 15| quell'insolente di Fabio.~ORAZ. Questo è quello che a me 462 2, 15| il modo sarebbe questo...~ORAZ. Colui che di viene, 463 2, 15| che pretende l'audace?~ORAZ. Non vi riscaldate subito, 464 2, 15| dirittura, alla militare.~ORAZ. No, sarebbe soverchieria 465 2, 16| in testa, e non risponde)~ORAZ. Padrone mio; vi riverisco 466 2, 16| di ragionare. (ad Orazio)~ORAZ. Eccomi qui, disposto ad 467 2, 16| conoscete voi? (ad Orazio)~ORAZ. Non ho l'onor di conoscervi.~ 468 2, 16| ardito, pretendente...~ORAZ. Zitto, quietatevi, signor 469 2, 16| Voi pretendete invano...~ORAZ. State zitto, vi prego. ( 470 2, 16| prevalervi della soverchieria.~ORAZ. Di ciò potete esser certo...~ 471 2, 16| parti del signor capitano...~ORAZ. Ma frenatevi, per carità. ( 472 2, 16| battersi il signor capitano.~ORAZ. Eleggete il luogo.~FAB. 473 2, 16| Eccolo. Questo è opportuno.~ORAZ. Bastavi a primo sangue?~ 474 2, 16| pone mano alla spada)~ORAZ. (Brighella non sarà lontano). ( 475 2, 16| Orazio, additando Ridolfo)~ORAZ. Egli è un uomo d'onore.~ 476 2, 16| dunque. (si pone in guardia)~ORAZ. Andiamo. (si battono qualche 477 2, 17| Lustrissimo. (ad Orazio) ~ORAZ. Permettetemi. (a Fabio, 478 2, 17| rimarco con vussustrissima. ~ORAZ. Traspiraste nulla di quel 479 2, 17| bandiere del reggimento?~ORAZ. Le bandiere? (si cava il 480 2, 17| esso lui il mio sdegno...~ORAZ. Battetevi con Ridolfo, 481 3, 4| Orazio e Brighella.~ ~ORAZ. Che c'è di nuovo? Hai tu 482 3, 4| marciar verso de sto paese.~ORAZ. Chi credi tu che possano 483 3, 4| cossa volì che sappia?~ORAZ. Sai di che nazione sieno? 484 3, 4| uniforme compagno al nostro.~ORAZ. Che fosse qualche partita 485 3, 4| pericolo. Semo zoso de stato.~ORAZ. Basta; in ogni forma non 486 3, 4| intorno se in te l'occhio.~ORAZ. Senti il tamburo. Sono 487 3, 4| BRIGH. Andemose a retirar.~ORAZ. Qui, nell'osteria.~BRIGH. 488 3, 4| da sta zente sarà visità.~ORAZ. Facciamo così; buttiamo 489 3, 4| Arlecchin no vien per adesso.~ORAZ. No, il signor auditore 490 3, 4| carica el sior auditor.~ORAZ. Principiata e finita. ( 491 3, 8| dell'osteria, e detti.~ ~ORAZ. (Ah scellerato! Brighella 492 3, 15| QUINDICESIMA~ ~Orazio e detti.~ ~ORAZ. (Misero me! Son perduto!) ( 493 3, 15| voi, signor colonnello.~ORAZ. Di che, signore?~RID. Dell' 494 3, 15| reggimento sarà completo.~ORAZ. Sì, è completo. (confusamente)~ 495 3, 15| che la zente è vestida.~ORAZ. Sì, è vestita... ma vestiario 496 3, 15| mi pare un poco confuso?~ORAZ. Vi pare poco imbarazzo 497 3, 15| Pantalone.~PANT. E i abiti?~ORAZ. Per gli abiti si parlerà. 498 3, 15| lettere dal corrispondente.~ORAZ. Che lettere? Mi maraviglio 499 3, 15| Fratello, abbiate giudizio. ~ORAZ. Animo, dico, fuori il denaro. ( 500 3, 16| Pantalone)~PANT. Son qua.~ORAZ. (Misero me!) (da sé) Sarà


Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License