Un curioso accidente
    Atto, Scena
1 1, 3 | vai? Povero me! Guascogna.~GIANN. Avete voi bisogno di nulla?~ 2 1, 3 | bisogno del mio servitore.~GIANN. Se manca il vostro, ve 3 1, 3 | per terminare il baule.~GIANN. E v'inquietate a tal segno 4 1, 3 | Non mi affliggete di più.~GIANN. S'io sapessi da che provenga 5 1, 3 | necessità ch'io vel dica.~GIANN. Partite dunque per me?~ 6 1, 3 | sollecitare la mia partenza.~GIANN. Cotanto odiosa sono divenuta 7 1, 3 | occhi vostri più dolcemente.~GIANN. Ah! se ciò fosse vero, 8 1, 3 | speranze dell'amor mio.~GIANN. Io non credo voi di sì 9 1, 3 | il comandate, io resto.~GIANN. No, non fia mai che un 10 1, 3 | cuor mi dice ch'io resti.~GIANN. Obbeditelo senza tema e 11 1, 3 | cambiamento mio di pensiere?~GIANN. Egli era della vostra partenza 12 1, 3 | che voi l'abbiate per me?~GIANN. La nostra condotta non 13 1, 3 | merito della figliuola?~GIANN. Un uomo del carattere di 14 1, 3 | acconsentire alle nostre nozze?~GIANN. Questo è quello ch'io vo' 15 1, 3 | di migliorar condizione.~GIANN. Possono combinarsi col 16 1, 3 | la morte di vostro padre?~GIANN. Il ciel la tenga lontana; 17 1, 3 | casa sua fin ch'ei vive?~GIANN. No, caro tenente, stateci 18 1, 3 | favorevole e più gradita.~GIANN. Di una sola cosa vorrei 19 1, 3 | mi potete voi comandare?~GIANN. Compatite un difetto mio, 20 1, 3 | una simile trascuratezza?~GIANN. Vi dirò: madamigella Costanza 21 1, 3 | perché voi viviate contenta.~GIANN. Ma regolatevi in modo che 22 1, 3 | esciamo un giorno d'affanni.~GIANN. Convien soffrire per meritarsi 23 1, 3 | l'ordinazion della posta.~GIANN. Erano già ordinati i cavalli?~ 24 1, 3 | cavalli?~COTT. Sì certamente.~GIANN. Ingrato!~COTT. Compatitemi...~ 25 1, 3 | Ingrato!~COTT. Compatitemi...~GIANN. Andate subito, prima che 26 1, 4 | poi Monsieur Filiberto~ ~GIANN. Non avrei mai creduto avermi 27 1, 4 | fate qui in queste camere?~GIANN. Signore, la curiosità mi 28 1, 4 | di che siete voi curiosa?~GIANN. Di vedere un padrone da 29 1, 4 | voi quando egli si parta?~GIANN. Volea partirsi stamane; 30 1, 4 | un poco più penetrante.~GIANN. Finora i medici non gli 31 1, 4 | sono dai medici conosciute.~GIANN. Qualunque colpo, benché 32 1, 4 | colpiscono per di dentro.~GIANN. Senza ferir la pelle?~FIL. 33 1, 4 | pelle?~FIL. Sicuramente.~GIANN. Per dove passanofatti 34 1, 4 | per i meati del corpo.~GIANN. Intendete voi delle impressioni 35 1, 4 | parlare di quelle del fuoco.~GIANN. In verità, signore, non 36 1, 4 | piacere che non mi capiste.~GIANN. Mi credete voi maliziosa?~ 37 1, 4 | non conoscerlo per onestà.~GIANN. (Meschina di me! questo 38 1, 4 | siete divenuta un po' rossa.~GIANN. Signore, voi dite cose 39 1, 4 | io lo giudico innamorato.~GIANN. Può essere che la cosa 40 1, 4 | consigliasse a partire.~GIANN. (Pare che egli sappia ogni 41 1, 4 | due contrarie passioni?~GIANN. (Starei quasi per maledire 42 1, 4 | quella di mia figliuola.~GIANN. Oh! sì, che or mi fate 43 1, 4 | quella di saper fingere.~GIANN. Signore, avete mai potuto 44 1, 4 | e per questo ne dubito.~GIANN. Che abbiate fissato dentro 45 1, 4 | qui sia nato il suo male.~GIANN. Vi sono delle bellezze 46 1, 4 | trarmi fuor di sospetto.~GIANN. Veramente io avea promesso 47 1, 4 | eccettuarsi da simili promissioni.~GIANN. Sì certo, allor specialmente 48 1, 4 | sospettar di lei con fatica).~GIANN. (Trovo il ripiego mio indispensabile). 49 1, 4 | figliuola di monsieur Riccardo.~GIANN. Sì, quella appunto.~FIL. 50 1, 4 | corrisponde la giovane?~GIANN. Colla maggior tenerezza 51 1, 4 | onesto fine de' loro amori?~GIANN. Io credo che il padre della 52 1, 4 | danari male acquistati.~GIANN. Per quel ch'io sento, se 53 1, 4 | figlia.~FIL. No certamente.~GIANN. Ma essendo un negoziante 54 1, 4 | sapete, non mi converrebbe.~GIANN. Pensava anche io nello 55 1, 4 | monsieur de la Cotterie.~GIANN. In qual maniera, signore?~ 56 1, 4 | accordargli la sua figliuola.~GIANN. Non vi consiglio poi inoltrarvi 57 1, 4 | che cosa dice il tenente.~GIANN. Sì, sentitelo. (È necessario 58 1, 4 | volesse partir per ora.~GIANN. So per altro che egli aveva 59 1, 4 | Mandiamo tosto a vedere.~GIANN. Anderò io, signore. (Non 60 1, 9 | Madamigella Giannina e detti.~ ~GIANN. Che sono, signori miei, 61 1, 9 | ingratitudine che non mi conviene.~GIANN. Possibile che egli sia 62 1, 9 | minaccia di allontanarsi.~GIANN. Mi maraviglio che il signor 63 1, 9 | Giannina, ironicamente)~GIANN. Dovete restare in grazia 64 1, 9 | sentire io? (a Giannina)~GIANN. Compatitemi. L'amica mi 65 1, 9 | dirà tutto, da lei a me).~GIANN. (Un mio ripiego ha fatto 66 1, 9 | madamigella Costanza è partita?~GIANN. Non signore. Mi aspetta 67 1, 9 | Ma non vorrei, signore...~GIANN. Andate, andate. Sentite. ( 68 1, 10 | avete detto? (a Giannina)~GIANN. Che vada, che la sua cara 69 1, 10 | FIL. E la prima volta?~GIANN. Che madamigella Costanza 70 1, 10 | potevate dir ch'io sentissi?~GIANN. Qualche volta le cose che 71 1, 10 | impressione.~FIL. Non dite male.~GIANN. Con licenza, signore.~FIL. 72 1, 10 | signore.~FIL. Dove andate?~GIANN. Ad incoraggire quel pusillanimo.~ 73 1, 10 | fatelo. Ve lo raccomando.~GIANN. Non dubitate, ch'è bene 74 2, 2 | e detta che si alza.~ ~GIANN. Accomodatevi, madamigella. 75 2, 2 | senza vostro incomodo.~GIANN. Sentite, signor tenente? 76 2, 2 | qui non può distaccarsi.~GIANN. Troppo gentile, madamigella. ( 77 2, 2 | giustizia che meritate.~GIANN. Non disputiamo del nostro 78 2, 2 | giudice di miglior valore.~GIANN. Per verità, non può esser 79 2, 2 | la sua padrona di casa.~GIANN. Oh! in Francia le prime 80 2, 2 | distingue più chi più merita.~GIANN. E per questo fa maggiore 81 2, 2 | Con licenza, madamigella.~GIANN. Volete andarvene così presto?~ 82 2, 2 | e anticipar non è male.~GIANN. È ancor di buon'ora. Vostra 83 2, 2 | signor tenente? (a Giannina)~GIANN. Mi sollecita, perché io 84 2, 2 | piacere di tormentarmi).~GIANN. Che dite, amica, non son 85 2, 2 | della vostra leale amicizia.~GIANN. Confessate anche voi l' 86 2, 2 | che mi recate. (ironico)~GIANN. Sentite? È consolatissimo. ( 87 2, 2 | compiaccia di assicurarmene.~GIANN. Questo è quello ch'io meditava. 88 2, 2 | bastano per quel ch'io chiedo.~GIANN. Via, signor tenente, vi 89 2, 2 | mi l'animo veramente.~GIANN. No, amica, non è possibile 90 2, 2 | egli me ne dica una sola.~GIANN. E che vorreste ch'ei vi 91 2, 2 | COST. Se veramente mi ama.~GIANN. Compatite, madamigella. 92 2, 2 | permetterete ch'io parta.~GIANN. Cara amica, compatite le 93 2, 3 | Perché non vi accomodate?~GIANN. Costanza sta per partire.~ 94 2, 3 | sì presto? (a Costanza)~GIANN. Ha la zia che l'aspetta.~ 95 2, 3 | parete agitato? (a Cotterie)~GIANN. L'eccesso della consolazione. ( 96 2, 3 | a madamigella Costanza)~GIANN. Non ci può restare, signore. ( 97 2, 3 | Filiberto)~FIL. E perché?~GIANN. Perché ha promesso ad una 98 2, 3 | buon rivederci fra poco.~GIANN. Servitevi pure. (E se più 99 2, 3 | una parola. (la chiama)~GIANN. Che mi comandate? (si accosta 100 2, 3 | parole). (piano a Giannina)~GIANN. (Oh! se ne hanno dette 101 2, 3 | sentite?) (piano a Giannina)~GIANN. (Hanno però parlato modestamente). ( 102 2, 3 | madamigella...) (piano a Costanza)~GIANN. (Tossisce forte)~COTT. ( 103 2, 3 | forte, che tutti sentono)~GIANN. Quante volte volete ch' 104 2, 4 | cotesto modo. (a Giannina)~GIANN. Ma, caro signor padre, 105 2, 4 | parlo bene?~COTT. Benissimo.~GIANN. Signor Benissimo, non tocca 106 2, 4 | voi maritare? (a Giannina)~GIANN. Se potessi sperare di ritrovar 107 2, 4 | migliori partiti d'Olanda.~GIANN. Lo stesso può dire il padre 108 2, 4 | Non ne vo' sentire di più.~GIANN. Ma io non dico...~FIL. 109 2, 5 | il passo che avete fatto!~GIANN. Chi mai potea prevedere, 110 2, 5 | improvviso allontanamento.~GIANN. Questa viltà non me l'aspettava.~ 111 2, 5 | di madamigella Costanza?~GIANN. Fatelo, se avete cuore 112 2, 5 | si manifesti l'inganno?~GIANN. Sarebbe un'azione indegna 113 2, 5 | Suggerite voi qualche cosa.~GIANN. Quello ch'io posso dirvi, 114 2, 11 | diecimila delle mie ragioni.~GIANN. Signore, è egli vero quel 115 2, 11 | E che cosa vi ha detto?~GIANN. L'avete voi consigliato 116 2, 11 | fatto egli la confidenza?~GIANN. Sì, signore.~FIL. (Quest' 117 2, 11 | Quest'imprudenza mi spiace).~GIANN. E gli avete dato cinquecento 118 2, 11 | pento quasi d'averlo fatto).~GIANN. Chi tace, conferma; è la 119 2, 11 | Che vorreste dire per ciò?~GIANN. Niente, signore; mi basta 120 2, 11 | padre.~FIL. Dove andate?~GIANN. A consolarmi.~FIL. Di che?~ 121 2, 11 | consolarmi.~FIL. Di che?~GIANN. Delle nozze di monsieur 122 2, 11 | saranno ancora eseguite.~GIANN. Si spera che succederanno 123 2, 11 | parlar di ciò con nessuno.~GIANN. Non vi è pericolo. Si sapranno 124 3, Ult | Monsieur de la Cotterie~ ~GIANN. Ah caro padre!~FIL. Ah 125 3, Ult | Ah ingratissima figlia!~GIANN. Perdonatemi, per carità. ( 126 3, Ult | meriti ch'io ti perdoni.~GIANN. È giustissimo il vostro 127 3, Ult | perdonasse).~FIL. Alzati.~GIANN. Non mi alzerò senza il 128 3, Ult | darmi un sì gran dolore?~GIANN. Ah signore, il vostro consiglio...~ 129 3, Ult | questa condizion ti perdono.~GIANN. Oh amorosissimo genitore! ( 130 3, Ult | poco il suo pentimento).~GIANN. Deh, signore, sieno le 131 3, Ult | mi parlare di tuo marito.~GIANN. O accettatelo nel cuor 132 3, Ult | così parli a tuo padre?~GIANN. La fede coniugale mi obbliga 133 3, Ult | a nessuno. (a Giannina)~GIANN. No, per amor del cielo, 134 3, Ult | meritare ch'io vi perdoni?~GIANN. Per amor del cielo, non 135 3, Ult | a Giannina, con sdegno)~GIANN. Non ho fatto che partecipare 136 3, Ult | che il cielo vi benedica.~GIANN. Oh consolazione perfetta!~ 137 3, Ult | che nessuno lo sappia.~GIANN. Di questo tuo matrimonio La diavolessa Atto, Scena
138 1, 1| state a tormentar.~~~~~~GIANN.~~~~Ah, Dorina, per pietà,~~ 139 1, 1| danno: voglio andar.~~~~~~GIANN.~~~~Mi volete abbandonar?~~ ~~~~~~ 140 1, 1| me voglio andar via.~~~~~~GIANN.~~~~Mi vuole abbandonar 141 1, 1| necessario che ci separiamo.~~~~~~GIANN.~~~~Ch'è l'istesso che dir 142 1, 1| cagion son nell'intrico.~~~~~~GIANN.~~~~Ma la voglio sposar...~~~~~~ 143 1, 1| Giannin, che dite voi?~~~~~~GIANN.~~~~Io dico... che... vorrei...~~~~~~ 144 1, 1| FALCO~~~~Sposarla?~~~~~~GIANN.~~~~Sì, signore.~~~~~~FALCO~~~~ 145 1, 1| FALCO~~~~E poi?~~~~~~GIANN.~~~~E poi,~~Quando morrà 146 1, 1| Lasciate fare a me.~~~~~~GIANN.~~~~Falco, vi prego.~~~~~~ 147 1, 1| Caro Falco gentil.~~~~~~GIANN.~~~~Falco garbato.~~~~~~ 148 1, 1| obbligherete assai.~~~~~~GIANN.~~~~Vi sarò grato.~~~~~~ 149 1, 1| man scudi e dobloni.~~~~~~GIANN.~~~~Ma io non ne so niente.~~~~~~ 150 1, 1| È cosa giusta.~~~~~~GIANN.~~~~Voi farete il comparto.~~~~~~ 151 1, 1| forza all'impostura.~~~~~~GIANN.~~~~Intanto ci darete~~Da 152 1, 1| garbato! (a Falco)~~~~~~GIANN.~~~~Ma non tanta carità. ( 153 1, 1| in verità. (a Falco)~~~~~~GIANN.~~~~Ma non tanta carità. ( 154 1, 1| ridere mi fa. (parte)~~~~~~GIANN.~~~~Ho a soffrir questo 155 1, 1| non si confà. (parte)~~~~~~GIANN.~~~~La signora dice bene,~~ 156 1, 7| Serva di don Poppone.~~~~~~GIANN.~~~~Riverisco.~~~~~~POPP.~~~~ 157 1, 7| Contessa a me?)~~~~~~GIANN.~~~~(Che? non son io Giannino?)~~~~~~ 158 1, 7| il cavalier garbato.~~~~~~GIANN.~~~~Ci conoscete voi?~~~~~~ 159 1, 7| ed i sublimi onori.~~~~~~GIANN.~~~~(Falco ci ha posti in 160 1, 7| una stanza avranno.~~~~~~GIANN.~~~~Questo non è gran mal.~~~~~~ 161 1, 7| accennando Giannino)~~~~~~GIANN.~~~~Io fuori, signor sì:~~ 162 1, 7| amor vicino a lei.~~~~~~GIANN.~~~~Anch'io davver son del 163 1, 7| Libertà, libertà.~~~~~~GIANN.~~~~Basta... per ora~~Taccio... 164 1, 7| così. (a Giannino)~~~~~~GIANN.~~~~Sentite? (a don Poppone)~~~~~~ 165 1, 8| ciaschedun la libertà.~~~~~~GIANN.~~~~Ma signor, favorite.~~ 166 1, 8| informato d'ogni cosa.~~~~~~GIANN.~~~~(Oh gran Falco briccone!)~~ 167 1, 8| tesori in casa mia?~~~~~~GIANN.~~~~Quel che mi manda da 168 1, 8| terrò dalla cantina).~~~~~~GIANN.~~~~Dunque voi non volete~~ 169 1, 15| porte.~~Eccolo qui.~~~~~~GIANN.~~~~Saprebbe~~Dirmi vossignoria~~ 170 1, 15| richiamar la mando diviato.~~~~~~GIANN.~~~~Non importa, signor; 171 1, 15| la nazion spagnuola!~~~~~~GIANN.~~~~Io spagnuolo non sono.~~~~~~ 172 1, 15| POPP.~~~~No? di dove?~~~~~~GIANN.~~~~Son fiorentino.~~~~~~ 173 1, 15| male).~~E la sua dama?~~~~~~GIANN.~~~~E la mia dama... è nata~~ 174 1, 15| è nata in Palermo?~~~~~~GIANN.~~~~Oibò. Perché?~~~~~~POPP.~~~~( 175 1, 15| Non la capisco).~~~~~~GIANN.~~~~(Qualche imbroglio c' 176 1, 15| questo nostro stato?~~~~~~GIANN.~~~~Siam venuti a comprare 177 1, 15| Detto non ha così.~~~~~~GIANN.~~~~Che vi disse la dama?~~~~~~ 178 1, 16| avesse contradetto).~~~~~~GIANN.~~~~(Qualche imbroglio m' 179 1, 16| piano a Giannino)~~~~~~GIANN.~~~~È vero, è vero, io son 180 1, 16| oriondo di Spagna.~~~~~~GIANN.~~~~Orionda è la contessa 181 1, 16| DOR.~~~~Io son...~~~~~~GIANN.~~~~Di Macerata.~~~~~~DOR.~~~~ 182 1, 16| è del suolo ispano.~~~~~~GIANN.~~~~Ma per educazion sono 183 1, 16| DOR.~~~~Si sa...~~~~~~GIANN.~~~~Già l'ho svelato...~~~~~~ 184 1, 16| Per conoscenze...~~~~~~GIANN.~~~~E per il marchesato.~~~~~~ 185 1, 16| Titolo rispettoso...~~~~~~GIANN.~~~~Che vogliamo comprare...~~~~~~ 186 1, 16| Oh, signor sì.~~~~~~GIANN.~~~~Non è vero, contessa?~~~~~~ 187 1, 16| forte a Giannino)~~~~~~GIANN.~~~~Sì, è verissimo.~~(Per 188 1, 16| mi pregio d'onorar.~~~~~~GIANN.~~~~Obbligato per i termini;~~ 189 1, 16| lo voglio disgustar.~~~~~~GIANN.~~~~Di grazie carico~~Non 190 1, 16| parola. (a Giannino)~~~~~~GIANN.~~~~Con licenza. (a don 191 1, 16| piano a Giannino)~~~~~~GIANN.~~~~Dice benissimo,~~Non 192 1, 16| piano a Dorina)~~~~~~GIANN.~~~~Favorisca. (a don Poppone)~~~~~~ 193 1, 16| POPP.~~~~Mi comandi.~~~~~~GIANN.~~~~Cosa dice?~~~~~~POPP.~~~~ 194 1, 16| Dalla dama lo saprà.~~~~~~GIANN.~~~~Faccia grazia. (a Dorina)~~~~~~ 195 1, 16| vuole? (a Giannino)~~~~~~GIANN.~~~~Cos'ha detto?~~~~~~DOR.~~~~ 196 1, 16| DOR.~~~~Non si sa.~~~~~~GIANN.~~~~Questa è poca civiltà. ( 197 1, 16| mio... (a Giannino)~~~~~~GIANN.~~~~Mi maraviglio.~~~~~~ 198 1, 16| DOR.~~~~Cos'è stato?~~~~~~GIANN.~~~~Son chi sono.~~~~~~POPP.~~~~ 199 1, 16| vorrei... (a Giannino)~~~~~~GIANN.~~~~Troppa licenza.~~~~~~ 200 1, 16| siete. (a Giannino)~~~~~~GIANN.~~~~È un'insolenza.~~~~~~ 201 1, 16| badate. (a don Poppone)~~~~~~GIANN.~~~~Son marito.~~~~~~POPP.~~~~ 202 2, 6| che fa per amicizia.~~~~~~GIANN.~~~~E quando si conclude?~~ 203 2, 6| per voi, uno per me.~~~~~~GIANN.~~~~Pigliam quel che si 204 2, 7| della sua presenza.~~~~~~GIANN.~~~~Ma se vuol tornar via, 205 2, 7| Con un po' di denaro.~~~~~~GIANN.~~~~E per che fare?~~~~~~ 206 2, 7| Una femmina forse?~~~~~~GIANN.~~~~E un uomo ancora?~~~~~~ 207 2, 7| DOR.~~~~(Buono!)~~~~~~GIANN.~~~~(Buono davvero!)~~~~~~ 208 2, 7| quest'anello avrà?~~~~~~GIANN.~~~~Si può sapere a chi 209 2, 7| sarebbe il caso mio.~~~~~~GIANN.~~~~Mi degnerei di quella 210 2, 7| Se volete provar...~~~~~~GIANN.~~~~Su via, provate.~~~~~~ 211 2, 9| POPP.~~~~Gente vile.~~~~~~GIANN.~~~~Non san la civiltà.~~~~~~ 212 2, 9| nato ben, gradisce.~~~~~~GIANN.~~~~Se un amico offerisce,~~ 213 2, 9| borsa?... (a Giannino)~~~~~~GIANN.~~~~Obbligatissimo. (prende 214 2, 9| son grata, signore.~~~~~~GIANN.~~~~Io son degnevole.~~ ~~ 215 2, 13| a due~~~~Oro, oro.~~~~~~GIANN.~~~~~~FALCO~~~~Ai spirti 216 2, 13| Cavate, battete.~~~ ~~~~~GIANN.~~~~Monete, monete. (battendo 217 2, 13| Cavate il tesoro.~~~ ~~~~~GIANN.~~~~Dell'oro, dell'oro. ( 218 2, 13| Non posso durar.~~~ ~~~~~GIANN.~~~~Dell'oro per me. (come 219 2, 13| compito~~Per ora sarà.~~~~~~GIANN.~~~~~~DOR.~~~~~~POPP.~~~~ 220 2, 13| dov'è il tesoro?~~~ ~~~~~GIANN.~~~~} a tre~~~~Vedetelo 221 3, 5| dovrete alla giustizia.~~~~~~GIANN.~~~~Io non so che vi dite.~~~~~~ 222 3, 5| dall'uscio di cantina.~~~~~~GIANN.~~~~Abbiateci pietà, cara 223 3, 6| Dorina e Giannino~ ~ ~~~GIANN.~~~~Me la vedo imbrogliata.~~~~~~ 224 3, 6| cagion son rovinata.~~~~~~GIANN.~~~~Per me?~~~~~~DOR.~~~~ 225 3, 6| pochissimo giudizio.~~~~~~GIANN.~~~~Qua venir non volea...~~~~~~ 226 3, 6| non sarei venuta.~~~~~~GIANN.~~~~L'ho fatto per amor.~~~~~~ 227 3, 6| Rimediarci convien.~~~~~~GIANN.~~~~Come?~~~~~~DOR.~~~~Fuggire~~ 228 3, 6| si può da disperati~~~~~~GIANN.~~~~Fuggirem tutti due.~~~~~~ 229 3, 6| DOR.~~~~Ma separati.~~~~~~GIANN.~~~~Separati perché?~~~~~~ 230 3, 6| ho seco voi passato.~~~~~~GIANN.~~~~Misero, disgraziato!~~~~~~ 231 3, 6| Oh povera Dorina!~~~~~~GIANN.~~~~Sono in disperazion!~~~~~~ 232 3, 7| FALCO~~~~Siete qui?~~~~~~GIANN.~~~~Siamo qui precipitati.~~~~~~ 233 3, 7| Buone nuove vi reco.~~~~~~GIANN.~~~~Se vi trovano,~~Le nuove 234 3, 7| leggete. (a Giannino)~~~~~~GIANN.~~~~E chi lo scrive? (prendendo 235 3, 7| Giannino, è ver?~~~~~~GIANN.~~~~Dorina mia, è verissimo.~~~~~~ 236 3, 7| passare in altro loco?~~~~~~GIANN.~~~~Lasciatemi per or piangere 237 3, 8| bene, il mio Giannino.~~~~~~GIANN.~~~~Povero padre: è morto 238 3, 8| nostre anderan bene.~~~~~~GIANN.~~~~Non mi posso dar pace. ( 239 3, 8| stroppiato,~~E doveva morir.~~~~~~GIANN.~~~~Mio padre è andato. ( 240 3, 8| fare lo stesso.~~ ~~~~~~GIANN.~~~~O povero mio padre,~~ 241 3, 8| bel bello accostando)~~~~~~GIANN.~~~~Oh povero mio padre!~~~~~~ 242 3, 8| Oh povera mia madre!~~~~~~GIANN.~~~~Che tanto buono fu.~~~~~~ 243 3, 8| Vuol tanto bene a me.~~~~~~GIANN.~~~~È morto il poverino.~~~~~~ 244 3, 8| non la vedo, oimè.~~~~~~GIANN.~~~~È morto mio padre. ( 245 3, 8| Non lo so, non lo so.~~~~~~GIANN.~~~~Dorina, mia cara. (con 246 3, 8| mostrando di scacciarlo)~~~~~~GIANN.~~~~Ed io piangerò.~~~~~~ 247 3, 8| caro. (con tenerezza)~~~~~~GIANN.~~~~È morto mio padre. ( 248 3, 8| Mi puoi consolar.~~~~~~GIANN.~~~~Tu sarai la mia mammina.~~~~~~ 249 3, 8| sarai mio papà bello.~~~~~~GIANN.~~~~Crudelaccia, malandrina.~~~~~~ 250 3, Ult| Restituite~~L'oro a chi va.~~~~~~GIANN.~~~~~~ ~~~~(Vengono due 251 3, Ult| offeso,~~Per carità.~~~~~~GIANN.~~~~~~FALCO~~~~~~POPP.~~~~ 252 3, Ult| si toccano la mano)~~~~~~GIANN.~~~~~~POPP.~~~~Voglio sposarmi 253 3, Ult| voi s'appressa.~~~ ~~~~~GIANN.~~~~E con la diavolessa~~ Il feudatario Atto, Scena
254 2, 2| in caricatura, e detti.~ ~GIANN. Son qui per obbedire Vostra 255 2, 2| FLOR. Come avete nome?~GIANN. Giannina, per obbedire 256 2, 2| Siete bella, siete graziosa.~GIANN. Per obbedire Vostra Eccellenza.~ 257 2, 2| occhi, una bella bocca.~GIANN. Per obbedire Vostra Eccellenza.~ 258 2, 3| principali signore di Montefosco?~GIANN. Mio padre è il deputato 259 2, 3| che?~FLOR. Del mio cuore.~GIANN. E a me, signore?~OLIV. 260 2, 3| fonte. E voi? (a Giannina)~GIANN. Quando uscite di casa, 261 2, 3| trattiamoci con confidenza.~GIANN. Oh! Eccellenza...~FLOR. 262 2, 3| Bravissima. Senza soggezione.~GIANN. Benedetto! Mi sentiva crepare.~ 263 2, 3| bene, e non voglio altro.~GIANN. Oh! come è carino.~OLIV. 264 2, 3| FLOR. Non dirà niente.~GIANN. Sarà buona come lui?~OLIV. 265 2, 4| inchinarsi, all'uso loro)~GIANN. Benevenuta.~OLIV. Me ne 266 2, 4| Benevenuta.~OLIV. Me ne rallegro.~GIANN. Sta bene?~BEAT. Olà, che 267 2, 5| sostenuta del figlio). (da sé)~GIANN. (Perché siamo donne; se 268 2, 5| obbedire Vostra Eccellenza.~GIANN. Ai comandi di Vostra Eccellenza.~ 269 2, 5| obbedire Vostra Eccellenza.~GIANN. Ai comandi di Vostra Eccellenza.~ 270 2, 5| Sono qui i vostri mariti?~GIANN. Io sono la moglie del semplicista, 271 2, 5| Eccellenza sì. (con vanità)~GIANN. (Che cosa vuol dir del 272 2, 5| deputati della Comunità?~GIANN. Eccellenza sì; mio padre 273 2, 5| obbedire Vostra Eccellenza.~GIANN. Ai comandi di Vostra Eccellenza.~ 274 2, 5| Servitore che parte, poi torna)~GIANN. (Che cosa ha detto?) (a 275 2, 5| Ghitta)~GHI. (La cioccolata).~GIANN. (Per che fare?)~GHI. (Ignorante! 276 2, 5| ha detto?) (a Giannina)~GIANN. (Ci vuol dar da bere).~ 277 2, 5| Io non ne ho cognizione.~GIANN. Che volete voi che Sua 278 2, 5| ne una alla Marchesa)~GIANN. (Che cosa è questa?) (a 279 2, 5| Ghitta)~GHI. (Cioccolata).~GIANN. (Così nera? Ehi! cioccolata 280 2, 5| Giannina, e ne va bevendo)~GIANN. (Scotta, non la voglio). ( 281 2, 5| Olivetta)~OLIV. (Nemmen io).~GIANN. Chi è di ? (chiama il 282 2, 5| chiamare Rosaura). (a Giannina)~GIANN. (Stiamo al nostro posto).~ 283 2, 5| Siamo del basso rango).~GIANN. (Se vien Rosaura, non vi 284 2, 6| il posto in cui eravate?~GIANN. (Rispondete voi). (a Ghitta)~ 285 2, 6| più vicina a riverirla.~GIANN. (Brava). (verso Olivetta)~ 286 2, 6| non lo facciamo per lei.~GIANN. Non ridiamo di lei, Eccellenza.~ 287 2, 6| grazie all'Eccellenza Vostra.~GIANN. (Andiamo via). (a Ghitta 288 2, 6| Vostra Eccellenza. (parte)~GIANN. Serva di Vostra Eccellenza. ( Il geloso avaro Atto, Scena
289 3, 10 | DECIMA~ ~Giannino e detti.~ ~GIANN. Presto, signor padrone~ 290 3, 10 | DOTT. Che vi è di nuovo?~GIANN. Mi manda il notaro Malazzucchi... 291 3, 10 | conosco; che vuole da me?~GIANN. Presto, non vi è tempo 292 3, 10 | dimmi che vi è di nuovo.~GIANN. M'ha detto ch'io cerchi 293 3, 10 | ho trovato.~DOTT. E bene?~GIANN. Mi lasci prendere un poco 294 3, 10 | qualche cosa di premura.~GIANN. M'ha detto che avvisi vossignoria 295 3, 10 | subito, subito.~DOTT. Subito?~GIANN. Che in questa casa... La 296 3, 10 | averà paura.~DOTT. Di chi?~GIANN. Il signor notaro Malazzucchi 297 3, 10 | una bella scena. (parte)~GIANN. Capperi! la cosa preme. I mercatanti Atto, Scena
298 1, 17| madamigella, studiate sempre.~GIANN. Leggo assai volentieri.~ 299 1, 17| BEAT. Che libro è quello?~GIANN. La Spettatrice.~BEAT. Che 300 1, 17| Una donna che aspetta?~GIANN. Oh, perdonatemi, non vorrei 301 1, 17| Che vuol dire criterio?~GIANN. Vuol dire discernimento 302 1, 17| Criterio sarà parola olandese.~GIANN. No, amica, è parola di 303 1, 17| mai sentita in vita mia.~GIANN. Vi compatisco, vostro padre 304 1, 17| nell'ago e nel ricamo.~GIANN. Povere donne! Ci tradiscono 305 1, 17| meglio di mio fratello.~GIANN. Il signor Giacinto ha sortito 306 1, 17| quali sono questi doni?~GIANN. Quelli che cogli occhi 307 1, 17| che ne siete innamorata?~GIANN. Forse ne sarei innamorata, 308 1, 17| in lui vi dispiacciono?~GIANN. Quelle che da una mala 309 1, 17| ha sempre bene educato.~GIANN. Mentre il padre lo educava 310 1, 17| BEAT. Eccolo ch'egli viene.~GIANN. Peccato! Un giovine di 311 1, 18| Padronissima, le sono servidoretto.~GIANN. Padronissima e servidoretto! 312 1, 18| giudizio). (piano a Giacinto)~GIANN. Spiegatevi: mi credete 313 1, 18| giorno coi libri in mano...~GIANN. È peggio assai veder un 314 1, 18| parla con una gran libertà.~GIANN. Parlo come mi avete insegnato 315 1, 18| degni d'imparare da me.~GIANN. Da' cattivi maestri s'impara 316 1, 18| disprezza, mi piacere.~GIANN. Né voi mi dispiacereste, 317 1, 18| tal matrimonio). (da sé)~GIANN. Sapete voi che cosa sia 318 1, 18| ma mi pare di saperlo.~GIANN. Come lo sapete?~GIAC. Perché 319 1, 18| il tempo della vita mia.~GIANN. Voi non sapete nulla. Amore 320 1, 18| amore nasce dalla volontà.~GIANN. Prima di amare, bisogna 321 1, 18| corrisponde, merita sempre.~GIANN. Questo è l'amor delle bestie.~ 322 1, 18| corte. Se mi vuole, son qui.~GIANN. Non so che fare di voi. 323 2, 12| Madamigella Giannina e Beatrice~ ~GIANN. Così è, amica, voglio provarmi.~ 324 2, 12| Farete un'opera portentosa.~GIANN. Credo che nel signor Giacinto 325 2, 12| disordinata per sua cagione.~GIANN. Non è egli in casa?~BEAT. 326 2, 12| e qualche volta sospira.~GIANN. (Chi sa che io non abbia 327 2, 12| zio vuol egli ammogliarsi?~GIANN. Credo che lo farà, quand' 328 2, 12| avesse della bontà per me.~GIANN. Sì, è vero, ha della stima 329 2, 12| Basta... non dico altro.~GIANN. V'intendo; e credetemi, 330 2, 12| fratello. (con allegria)~GIANN. Fatelo con buona grazia.~ 331 2, 13| Madamigella Giannina sola.~ ~GIANN. Eppure è vero. Lo provo 332 2, 14| È ella che mi domanda?~GIANN. Chi v'ha detto che siete 333 2, 14| domandato?~GIAC. Mia sorella.~GIANN. Vostra sorella è bizzarra 334 2, 14| qui, che cosa mi comanda?~GIANN. Non volete sedere?~GIAC. 335 2, 14| tanto sto anche in piedi.~GIANN. Se non volete seder voi, 336 2, 14| GIAC. Si accomodi pure.~GIANN. Ora tirerò innanzi una 337 2, 14| sedia.~GIAC. Si accomodi.~GIANN. (Questa sua inciviltà me 338 2, 14| divertirei un pochetto). (da sé)~GIANN. Signor Giacinto, non mi 339 2, 14| io. (porta egli la sedia)~GIANN. Siete poco avvezzo a trattar 340 2, 14| Soggezione non ne ho voluto mai.~GIANN. Avete fatto un gran torto 341 2, 14| medesimo.~GIAC. Perché?~GIANN. Il vostro merito non doveva 342 2, 14| che meriti qualche cosa?~GIANN. Sì, lo credo con fondamento.~ 343 2, 14| grazie, signora, grazie.~GIANN. Le vostre amabili qualità 344 2, 14| dieci della vostra sorta.~GIANN. Questo libro del mondo 345 2, 14| quando mi vien data la burla.~GIANN. Credete dunque ch'io vi 346 2, 14| vi burli?~GIAC. E come!~GIANN. Ditemi: vi guardate mai 347 2, 14| volta, quando mi pettino.~GIANN. Lo specchio vi dirà che 348 2, 14| non sono di me scontento.~GIANN. Gli occhi vostri vi parranno 349 2, 14| sento, che sieno passabili.~GIANN. Che dite della vostra fronte?~ 350 2, 14| mia aria non è da villano.~GIANN. Signor Giacinto, begli 351 2, 14| Signora... mi fa arrossire.~GIANN. Vi burlo, eh?~GIAC. Non 352 2, 14| GIAC. Non so che dire...~GIANN. Vi ha insegnato bene il 353 2, 14| che alle volte si falla.~GIANN. Sapete che cosa vi ha insegnato 354 2, 14| GIAC. Che cosa dunque?~GIANN. A trattar male colle persone 355 2, 14| GIAC. Perché, signora?~GIANN. Parvi una civiltà, una 356 2, 14| Perché non si accomoda?~GIANN. I miei libri, che non sono 357 2, 14| converrà che sieda ancor io.~GIANN. Così fareste, se aveste 358 2, 14| male, vi rimedio subito.~GIANN. (Gran giro mi convien fare, 359 2, 14| GIAC. Ecco qui la sedia.~GIANN. Sedete.~GIAC. Mi maraviglio. 360 2, 14| maraviglio. Tocca a lei.~GIANN. Effetto di vostra gentilezza. ( 361 2, 14| Obbligo della mia servitù.~GIANN. Oh signor Giacinto, questi 362 2, 14| cose che imparo da lei.~GIANN. Dunque confessate che sinora 363 2, 14| lezioni.~GIAC. Sarà così.~GIANN. (Va cedendo: spero bene). ( 364 2, 14| che cosa ha da comandarmi?~GIANN. Deggio parlarvi per commissione 365 2, 14| vuol da me mia sorella?~GIANN. Ella è innamorata.~GIAC. 366 2, 14| Ho piacere. S'accomodi.~GIANN. Ma l'amante, per dirla, 367 2, 14| GIAC. Con chi fa all'amore?~GIANN. Vi dirò: il di lei genio 368 2, 14| suo.~GIAC. Che vuol dire?~GIANN. Un giovine nato civile, 369 2, 14| Oh, fa male mia sorella.~GIANN. Accordate anche voi, che 370 2, 14| GIAC. Non v'ha dubbio.~GIANN. Sappiate di più, che codesto 371 2, 14| Peggio. Starebbe fresca!~GIANN. Ah! che dite? Un giuocatore 372 2, 14| Basta. Tiriamo innanzi.~GIANN. Oh, che poca considerazione 373 2, 14| Voglio che mi senta...~GIANN. Fermatevi: non tanto caldo. 374 2, 14| questo miserabile uomo?~GIANN. Il signor Giacinto.~GIAC. 375 2, 14| signor Giacinto.~GIAC. Io?~GIANN. Sì, voi. Guardatevi in 376 2, 14| è la sorella che m'ama.~GIANN. Andate, che non so che 377 2, 14| indegno della vostra bontà?~GIANN. Non avete studiato altro 378 2, 14| di fare de' nuovi studi.~GIANN. Sareste voi disposto a 379 2, 14| imparerei in poco tempo.~GIANN. Come sta il vostro cuore?~ 380 2, 14| regolare con somma facilità.~GIANN. Vi annoiano i miei discorsi?~ 381 2, 14| Anzi mi danno piacere.~GIANN. Sedete.~GIAC. Volentieri. ( 382 2, 14| GIAC. Volentieri. (siedono)~GIANN. Ascoltatemi.~GIAC. Son 383 2, 14| Son qui. (s'accosta bene)~GIANN. Non vi accostate tanto. 384 2, 14| sostenute dalle azioni.~GIANN. Questa è una lezione del 385 2, 14| ascolterò, come volete.~GIANN. Vo' darvi la prima lezione, 386 2, 14| ascolto con tutto il cuore.~GIANN. Caro signor Giacinto...~ 387 2, 14| principia bene). (da sé)~GIANN. L'uomo che non conosce 388 2, 15| Monsieur Rainmere e detti.~ ~GIANN. Mio zio... (alzandosi)~ 389 2, 15| camera. (a madamigella)~GIANN. Signore.~GIAC. È piena 390 2, 15| madamigella con autorità)~GIANN. Vado, signore. (fa una 391 2, 15| RAIN. Bene obbligato.~GIANN. (Anche mio zio ha poco 392 3, 1| Poi Madamigella Giannina~ ~GIANN. Signor zio, mi è permesso?~ 393 3, 1| con un sacchetto in mano)~GIANN. Vorrei, se mi permettete, 394 3, 1| il sacchetto nel baule)~GIANN. Partir da Venezia così 395 3, 1| al burò per un sacchetto)~GIANN. Avete parlato col signor 396 3, 1| il sacchetto nel baule)~GIANN. Vorrebbe la convenienza, 397 3, 1| Andate nella vostra camera.~GIANN. Ma... signore...~RAIN. 398 3, 1| della mia. (torna al burò)~GIANN. Mentre vi parlo, le robe 399 3, 1| un sacchetto nel baule)~GIANN. Vorrei soltanto che vi 400 3, 1| si ferma ad ascoltarla)~GIANN. Bramerei sapere, prima 401 3, 1| RAIN. Mi hanno insultato.~GIANN. Ma chi v'ha insultato? 402 3, 1| RAIN. No, il suo figliuolo.~GIANN. Qual colpa ha il padre 403 3, 1| ingiurie senza risentimento.~GIANN. Finalmente il signor Giacinto 404 3, 1| pazzo. (voltandosi a lei)~GIANN. Le pazzie della gioventù 405 3, 1| provvedessi. (va al burò)~GIANN. Se amore si può dire pazzia, 406 3, 1| sacchetto verso il baule)~GIANN. Eppure voi mi dovreste 407 3, 1| voltandosi col sacchetto in mano)~GIANN. Signore, vi dimando perdono.~ 408 3, 1| RAIN. Perché? Parlate.~GIANN. Perché con tutta la vostra 409 3, 1| amate anche voi.~RAIN. Io?~GIANN. Sì, signore, perdonatemi. 410 3, 1| Come potete voi dirlo?~GIANN. Amore non si può tenere 411 3, 1| ami madamigella Beatrice?~GIANN. Lo credo con fondamento.~ 412 3, 1| amata. (va verso il burò)~GIANN. Ed io...~RAIN. E voi amereste 413 3, 1| voltandosi, poi va al burò)~GIANN. L'amore mio sarà sempre 414 3, 1| voltandosi, stando al burò)~GIANN. Perché io amo con costanza 415 3, 1| prende il sacchetto)~GIANN. Ma la mortifica e la fa 416 3, 1| sacchetto in mano si ferma)~GIANN. Sì, fa compassione.~RAIN. 417 3, 1| compassione.~RAIN. Perché piange?~GIANN. Per quella ragion istessa, 418 3, 1| incammina verso il baule)~GIANN. Io non so che si pianga 419 3, 1| con tuono compassionevole)~GIANN. Sì; per voi.~RAIN. (Senza 420 3, 1| disgrazie della sua casa.~GIANN. A me ha confidato il motivo 421 3, 1| che ella le versi per me?~GIANN. Certamente.~RAIN. Voi m' 422 3, 1| il sacchetto nel baule)~GIANN. Eccola. La vedete? (accenna 423 3, 1| Non mi pare che pianga.~GIANN. Ha gli occhi rossi. Il 424 3, 1| Osservate. Ella vi chiama.~GIANN. Mi permettete che io la 425 3, 1| voltandosi dall'altra parte)~GIANN. Mi fa cenno che vorrebbe 426 3, 1| spasso di me. (voltandosi)~GIANN. Perdonatemi: non ardirei 427 3, 1| volta, come per rossore)~GIANN. Desidererebbe parlar con 428 3, 1| parlar con voi.~RAIN. Con me?~GIANN. Sì, signore; se non volete 429 3, 1| va a chiudere il burò)~GIANN. (Chi sa! S'egli avesse 430 3, 7| Madamigella Giannina e detti.~ ~GIANN. Che è questo?~GIAC. Ah 431 3, 7| andate via per carità.~GIANN. Oh cielo! quello stile...~ 432 3, 7| vuol uccidere, signora.~GIANN. Come! un giovine della 433 3, 7| GIAC. Non mi tormentate.~GIANN. Datemi quello stile. (con 434 3, 7| autorità)~GIAC. Vi prego...~GIANN. Indiscreto, incivile! Voglio 435 3, 7| il ferro, e vuol partire)~GIANN. Fermatevi. (con autorità)~ 436 3, 8| Madamigella Giannina e Giacinto~ ~GIANN. Vergogna! La disperazione 437 3, 8| feriscono più di uno stile.~GIANN. Ascoltatemi.~GIAC. Son 438 3, 8| Non posso star in piedi.~GIANN. Posso sapere la causa della 439 3, 8| disperato. (s'alza furioso)~GIANN. Fermatevi. Aspettate ch' 440 3, 8| volete.~GIAC. Via, partite.~GIANN. Voglio prima parlare.~GIAC. 441 3, 8| parlare.~GIAC. Parlate.~GIANN. Sedete.~GIAC. Tutto quel 442 3, 8| quel che volete. (siede)~GIANN. Ascoltatemi.~GIAC. Son 443 3, 8| Ascoltatemi.~GIAC. Son qui.~GIANN. Appressatevi.~GIAC. Le 444 3, 8| L'avete detto voi stessa.~GIANN. Volesse il cielo, che s' 445 3, 8| parole.~GIAC. Avete finito?~GIANN. Non ho ancor principiato.~ 446 3, 8| principiato.~GIAC. Mi vien freddo.~GIANN. Ma caro signor Giacinto... ( 447 3, 8| mi vien caldo). (da sé)~GIANN. Questa vostra disperazione 448 3, 8| si getta a' di lei piedi)~GIANN. Alzatevi, che non ho finito 449 3, 8| mai potete dire di più?~GIANN. Ditemi prima qual impressione 450 3, 8| convinto, sono stordito.~GIANN. Chiederete perdono a vostro 451 3, 8| GIAC. Sì, altro non bramo.~GIANN. Parlate più di morire? ( 452 3, 8| dolcezza)~GIAC. No, cara.~GIANN. Cara mi dite?~GIAC. Sì. 453 3, 8| Sì. Se mi date la vita.~GIANN. Promettetemi di far buon 454 3, 8| Lo prometto, lo giuro.~GIANN. Così mi basta.~GIAC. Vi 455 3, 8| mi basta.~GIAC. Vi basta?~GIANN. Sì, mi basta così.~GIAC. 456 3, 8| E non mi chiedete altro?~GIANN. Che poss'io domandarvi 457 3, 8| Non mi domandate il cuore?~GIANN. Non conviene a me ricercarlo.~ 458 3, 8| darvelo: è tutto vostro.~GIANN. Non lo accetto per ora.~ 459 3, 8| accetto per ora.~GIAC. Perché?~GIANN. Sul punto che io vi fo 460 3, 13| Beatrice, monsieur Rainmere~ ~GIANN. Signor zio.~RAIN. Nipote... 461 3, 13| salutando gentilmente Beatrice)~GIANN. Sento che non partirete 462 3, 13| BEAT. Per me, signore?~GIANN. Cara amica, non ve l'ho 463 3, 13| RAIN. Io non parto per ora.~GIANN. Prima di partire potrebbe 464 3, 13| voi, se prendessi moglie?~GIANN. Signore, vi parlerò con 465 3, 13| a madamigella Giannina)~GIANN. Sì, l'amo assai.~RAIN. 466 3, 13| RAIN. Senza interesse?~GIANN. Che interesse posso avere 467 3, 13| ragion di suo fratello?~GIANN. Può anche darsi.~RAIN. 468 3, 14| Un uomo da bene!) (da sé)~GIANN. Signor Giacinto, mi rallegro 469 3, 14| non sono ancor contento.~GIANN. Che vi manca per contentarvi?~ 470 3, 14| contentarvi?~GIAC. Il meglio.~GIANN. Che vuol dire?~BEAT. Non 471 3, 14| capite? Gli manca una sposa.~GIANN. Che se la trovi.~GIAC. 472 3, 14| non vuole il mio cuore.~GIANN. Ci avete bene pensato?~ 473 3, 14| penso, più la desidero.~GIANN. Che dite, signor zio?~RAIN. 474 3, 14| coraggio di fidarvi di lui?~GIANN. Sì, mi fiderò, ma con una 475 3, 14| signora, questa condizione?~GIANN. Che venghiate a Livorno, 476 3, 14| questo momento, se occorre.~GIANN. Che dite, signor zio?~RAIN. 477 3, 14| lo rimanderò in Italia.~GIANN. E se sarà mio sposo?~RAIN. 478 3, 15| Davvero?~RAIN. Se vorrete...~GIANN. Oh verrà, verrà.~BEAT. 479 3, 16| assicurerò sopra i miei effetti.~GIANN. Le disposizioni di due
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License