L'adulatore
    Atto, Scena
1 2, 2 | tutto, e la zente ride. Ma za che la me dona tanta confidenza, 2 3, 1 | cotelin da o manego gianco; ma za che no ghe pozzo da’ una 3 3, 1 | STAFF. bolognese Per me za a l’ho dett. Stassira al 4 3, 1 | andamene.~BRIGH. No credo za che abbiè intenzion de far L'amante Cabala Atto, Scena
5 1, 4 | Catina e detto.~ ~ ~~~CAT.~~~~Za che più no ghe xe (torna 6 1, 6 | questo~~El so viso genial za m’à piasesto.~~Ma la me 7 1, 6 | Sì, sì, la ghà rason; ma za ghò ditto~~Che stago in 8 1, 6 | par,~~In maschera vegnir,~~Za che xe carneval,~~A véder 9 3, 1 | la dota.~~~~~~CAT.~~~~Eh za, la se ghintende.~~~~~~ 10 3, 1 | testimoni~~Ella ve darà i bezzi; za savè,~~L’è una donna suttila 11 3, 3 | Un strazzo de mario m’ò za trovà.~~~ ~~~~~LILLA~~~~( L'amante di sé medesimo Atto, Scena
12 3, 4 | ingannarmi.~~~~~~ALB.~~~~Mo za, vualtre donne gh'avè sta 13 4, 4 | diverso el natural.~~No digo za che i sforza le operazion 14 4, 5 | ALB.~~~~El giera qua za un poco. Comàndela che el 15 4, 5 | caso~~La porla confidar? Za la sappia che taso.~~~~~~ L'amore paterno Atto, Scena
16 2, 13 | sarà di me?)~PANT. (Eh, za la vedo, bisognerà po andar).~ Gli amanti timidi Atto, Scena
17 2, 6 | signor Roberto.~ ARL. (Oh! za, se gh'intende; no la xe 18 3, 3 | patron, lo pregheria... Ma za che no posso lezer la lettera, 19 3, 7 | Carlotto... Vedemo un poco, za che gh'ho un momento de L'arcadia in Brenta Opera, Atto, Scena
20 ARC, 1, 1| FABR.~~~~La carroz...za... (s'addormenta)~~~~~~FOR.~~~~ L'avvocato veneziano Atto, Scena
21 1, 3 | Eh via, la me lo diga; za mi ghe prometto recever 22 2, 11 | l’è nato in un tempo, che za giera impegnà, in un tempo 23 2, 11 | ALB. Ah! sior Florindo, za che gh’è tempo, remediemo 24 3, 6 | cussì. Son qua da ella, za che la gh’ha tanto amor 25 3, 10 | Acetto le vostre grazie; e za che el sior Florindo m’ha La bancarotta, o sia il mercante fallito Atto, Scena
26 1, 7 | despias per el me salari, ma za che tutto va a precepizio, 27 2, 1 | ghe porto da far un busto. Za, se vien sior Pantalon in 28 2, 6 | pochetto alla volta me userò. Za con siora Clarice no gh' 29 3, 1 | tre, quante che ti vuol. Za nissun saverà gnente; tasi 30 3, 1 | TRUFF. Lassè far a mi. Za el serra la bottega a bonora, 31 3, 1 | amigo; dimelo in segretezza; za con mi ti te pol confidar; 32 3, 13 | pol, de pagar i debiti, e za che el cielo t'ha la Le baruffe chiozzotte Atto, Scena
33 2, 11 | altre andé fore. ~PAS. Mo za, segùro; la zovenetta. ( La birba Atto, Scena
34 1, 3 | lustrissimo;~~No, no certissimo,~~Za son a casa,~~Resti pur .~~~~~~ ~~~~ ~~~~~~ 35 1, 3 | LIND.~~~~Inzegneve pur vu, za mi gh'ò in testa~~Una resoluzion 36 1, 3 | cipolla.~~ ~~~~~~LIND.~~~~Son za stuffa morbada,~~Nol vôi 37 1, 4 | mond ai spal del gonz.~~Za sem de quella razza,~~Che 38 1, 4 | saver con verità~~Chi ? Za semo tutti d'una lega.~~~~~~ 39 2, Ult | LIND.~~~~Vien pur, che za t'aspetto.~~Te vôi maccar La bottega da caffè Atto, Scena
40 1, 2 | mio genio).~~~~~~NARC.~~~~Za che no gh’è nissun, se poderave~~ 41 1, 3 | retrosa,~~Cavève la moretta;~~Za no ghe xe nissun. Eh eh, 42 1, 3 | fresco!) Oe paronzina,~~Mi za l’ho messo a segno.~~Desmaschereve, 43 1, 3 | Molèghe un pochettin, che za l’è ito). (a Dorilla)~~~ ~~~~~ 44 1, 3 | donatore.~~ ~~~ ~~~~~ZAN.~~~~Za che fatta xe la pase,~~Anderemo, 45 2, 3 | si ritira)~~~~~~ZAN.~~~~Za so che la me intende,~~Né 46 2, 5 | No se stemo a burlar, za te capisso.~~Tiò sti sie 47 3, 3 | vegno mi con una burla,~~Che za ghò parecchiada.~~~~~~ZAN.~~~~ 48 3, 3 | contento~~El cuor desfar.~~Za cognosso~~El mio demerito;~~ 49 3, 5 | coppo.~~Ma la dota? La dota~~Za ghe la farò mi. Cento zecchini,~~ Il bugiardo Atto, Scena
50 2, 12 | unico erede de casa mia, e za che la morte del povero 51 2, 12 | cussì, fio mio, sappi che za t'ho maridà, e giusto stamattina 52 2, 12 | a un brutto rischio, ma za che ti riuscio con onor, Il buon compatriotto Atto, Scena
53 1, 2 | Tasè, abbiè pazenzia: za nol ve cognosse; no perdè Chi la fa l'aspetta Atto, Scena
54 1, 1 | spuzza el fià4.~CEC. Oh za, per carìgolo5, carìgolo 55 1, 3 | véder qualcossa da donna. (Za son segura che nol ghe n' 56 1, 7 | bene)~GASP. Vedeu, fia mia, za che ancuo vado a disnar 57 1, 12 | meggio che toga anca questa za che la gh'è; delle volte 58 1, 12 | serrar colle chiave: eh no; za vegnirò avanti sera. (parte, 59 1, 14 | quel prezzo che le comanda; za le tartuffole con sti sirocchi 60 2, 2 | come che stago per casa. Za co siora Tonina no gh'ho 61 2, 2 | de confidenza.~CATT. Mo za, elo el vorave sempre che 62 2, 9 | se poderave saver perché, za che son vestia, no volè 63 2, 9 | ghe possio andar adesso, za che son vestia?~GASP. Cara 64 3, 2 | rido. (tenendosi)~TON. Mo za, vualtri omeni gh'avè el 65 3, 3 | vegniva.~TON. Oh per mi za, la pol dir quel che la 66 3, 10 | CEC. Eh no, sior Raimondo, za che ghe semo...~TON. L'aspetta 67 3, 11 | Oh sì, cara ela.~CEC. Ma za bisognerà che m'espona mi.~ 68 Ult | consolazion.~LISS. Orsù, za che la cossa xe andada ben, La buona madre Atto, Scena
69 1, 3 | tempo gnancora.~BARB. Mo za, co no fazzo mi, no gh 70 1, 8 | togo travaggio de gnente. Za che ho da far, tanto fa 71 1, 10 | recchie?~NICOL. Quando?~LOD. Za un poco.~NICOL. Dasseno, 72 1, 10 | disnove.~NICOL. Ho vardà za un poco, no le giera altro 73 2, 6 | meggio de le altre.~AGN. Za, el meggio i lo tien sempre 74 2, 6 | quattro lire e mezza.~GIAC. Za con nualtre el butta più 75 2, 17 | tuto, disème quel che savè. Za vedo che mio fio no xe più 76 3, 7 | ve farò mandar via.~MARG. Za, subito se parla de mandar 77 3, 7 | colera. (piangendo)~MARG. Oh za, lo vedo che no la me vol 78 3, 11 | no, che la resta pur, che za gh'ho dito qualcossa.~BARB. La buona moglie Atto, Scena
79 1, 3 | se desgusteremo.~BETT. Ma za, no bisogna tocarghela quela 80 1, 3 | veda.~BETT. Tiolemolo suso; za vôi ch’el magna la papa.~ 81 1, 17 | El xe andà fuora de casa za un poco.~PANT. Xelo stà 82 1, 19 | ancuo quelo che non ho cercà za do ani, co la speranza de 83 2, 5 | anca ti arente de to pare. Za no ghe xe nissun, e el camerier 84 2, 5 | el contento che ho abuo za do ani, acquistandote per 85 2, 11 | animo vizioso abituà. Ma za che vedo che no giova l’ 86 3, 1 | NANE Lassè che i fazza; za no la xe mia. L’ho tiolta 87 3, 1 | foresto, che ti ha servio za do ani, ch’el gh’aveva la 88 3, 5 | da la fame!~BETT. Tasè; za che el putelo dorme, lasselo 89 3, 22 | importa, e gnanca a mio mario. Za elo, più ch’el vien vecchio, Il cavalier di buon gusto Atto, Scena
90 2, 3 | spirito sia l’istesso de za trenta anni. No posso dir La cameriera brillante Atto, Scena
91 1, 4 | vedreste di più.~PANT. Eh za, se fusse più zovene, ve 92 1, 8 | farina zala. (parte)~BRIGH. Za a sto mondo no gh'è altro 93 3, 10 | questa mi preme assai.~BRIGH. Za la finirà come ha finido 94 3, 13 | signore, dice così.~PANT. Za la xe una comedia. E alla 95 3, 13 | che ti vol; farò tutto. Za che anca vualtri contenti, Il campiello Atto, Scena
96 1, 1 | inverno fora de stagion;~Ma za de carneval tutto par bon.~ 97 1, 1 | ZORZETTO Brava, siora Lucietta.~Za, che la prima sé, comandè 98 1, 1 | viverà d'intrada.~GNESE Tutti za la cognosse in sta contrada.~ 99 1, 2 | a Gasparina.~DONNA CATTE Za me l'ho imaginada.~Quela 100 1, 3 | el me zaluda;~Ma no ze za chi el zia. Oh, vèlo qua,~ 101 1, 4 | ben, ma poveretta?~SANSUGA Za l'ho informà de tuto.~La 102 2, 1 | PASQUA Chi me chiama?~ORSOLA Za che gh'avè la scoa, fème 103 2, 1 | Una flussion se m'ha calà za un poco;~Ma credo che sia 104 2, 7 | Cossa m'importa a mi?~ORSOLA Za per culìa~Sempre se fa baruffa.~ 105 3, 1 | CATTE Vòi dir, fio mio,~Che za, che no volè sposarla adesso,~ 106 3, 1 | Maridève anca vu.~DONNA CATTE Za ho stabilio;~Co ho destrigà 107 3, 6 | missiar anca mi.~LUCIETTA Mo za, se sa;~No la mai contenta.~ 108 3, 8 | DONNA CATTE N'importa, za el va via;~Fenio sto carneval,~ 109 3, 8 | ricevo.~ANZOLETTO Grazie. (Za me consolo, che el va via).~ 110 3, 10 | Oh no pozzo dazzeno;~Ella za, zignor mio,~Che ziamo dipendente 111 3, 10 | Povere zenza zezto, no le za).~ORSOLA (Anca ti, Gnese 112 4, 5 | Mo via, che~el taza.~El za pur, che la zerva amalada.~ La casa nova Atto, Scena
113 1, 1 | Sgualdo: Fenimo sta camera za che ghe semo. Questa ha 114 1, 2 | sarà servida. (da sé) (Oh za el proverbio no fala; el 115 1, 6 | mia muggier.~Meneghina: Eh za, tutto per la novizza. A 116 1, 6 | ghe vegnirò.~Anzoletto: Mo za, per farve voler ben 117 1, 6 | finezze, che ghe n'indormo; za so, che no la me pòl veder. 118 1, 7 | servirà volentieri.~Anzoletto: Za co vien la mia novizza, 119 1, 9 | parte, poi torna)~Sgualdo: Za, questi tutti i pensieri, 120 1, 10 | conversazione.~Lucietta: (Eh, za, se gh'intende. Sti siori 121 2, 5 | un gattolo so sorela? Ma za, che fin faralo in sta casa? 122 3, 3 | pagherave a sentir!~Checca: Mo za, vu la mare della curiosità.~ 123 3, 4 | tegnir una putta in casa; za che la gh'ha occasion de 124 3, 9 | lo conduce via)~Lucietta: Za che l'ho fatta, me la voggio 125 3, 11 | Checca: (Cossa se pol far? Za che ghe semo, bisogna far 126 3, 12 | Checca: Caro sior Cristofolo, za che el tanto bon, el La castalda Atto, Scena
127 2, 13 | giera de sposarve vu; ma za che no volè, za che me criè, 128 2, 13 | sposarve vu; ma za che no volè, za che me criè, pazenzia; soffrirò 129 3, 7 | Savè quel che v’ho dito za un’ora, e me maraveggio Il contrattempo Atto, Scena
130 3, 3 | prevaricare.~PANT. Bravo. Za v'ho capio. Ma in cossa 131 3, 20 | che desgrazià! Siora sì, za che el se sa, lo digo in 132 3, 24 | menémelo via de qua; e za che vu stà quello che La donna vendicativa Atto, Scena
133 2, 2 | una donna tanto piccola. Za del vostro ben ghe ne pol 134 2, 2 | dirà?~ARL. L'è vecchio. Za se sa, che una donna che La donna volubile Atto, Scena
135 1 | Colombina, semo ancora in tempo. Za che Corallina no me l’ha 136 3 | Lelio. Avemo parlà insieme za un poco: el gh’aveva della Le donne gelose Atto, Scena
137 1, 3 | GIU. Via, ancuo andaremo. Za che siora Tonina ne vol 138 1, 6 | Nol xe bon. L’ho provà za quindese zorni, e me son 139 1, 8 | cussì per curiosità, no za53 che ghe pensa, compare, 140 1, 14 | magnona?~GIU. Me xe stà dito za un poco, che la fa pegni 141 1, 17 | ne un’altra.~GIU. Ma za. Subito sleppe. Subito se 142 2, 3 | stoppetta.~La se confida in mi,~Za tutte fa cussì.~So quel 143 2, 17 | qualchedun che cognosso. Za no sen miga sola, che fazza 144 2, 20 | e ste cosse130.~GIU. Eh za, el solito. Co s’ha magnà, 145 2, 26 | altro?~ARL. Che torna?~LUG. Za che in ditta149, doveressi 146 2, 33 | metterò in sta scatola; za no ghe xe tabacco. (cava 147 3, 4 | Siora Giulia sola.~ ~GIU. Mo za, no bisogna toccarghe sto 148 3, 5 | TON. Cara siora Giulia, za che vedo che la me vol ben, 149 3, 9 | venzo, la se consolerà. Za le muggier le fa cussì; 150 3, 12 | siora Lugrezia.~GIU. Mo za.~TON. Cosse solite.~ARL. I due gemelli veneziani Atto, Scena
151 1, 19 | come i galiotti. Brava, za so tutto.~BEAT. Che catena? 152 2, 2 | drento?~TON. Sì, portèla pur, za che volè cussì.~ARL. Ma 153 2, 3 | volete consolarla.~TON. (Eh, za, l’ho dito. I vol le zogie. 154 2, 4 | qualche amico di casa.~TON. Eh za, se ghintende. Vago.~DOTT. 155 2, 10 | Ma intanto che lu vien, za che semo tra de nu, no poderessimo 156 2, 12 | un uomo di garbo.~TON. Ma za che un omo tanto da ben, 157 2, 19 | , sier omo de stucco, e za che avè palesà el mio nome, 158 3, 11 | bel sen~Qualche ristoro.~Za so che me capì.~Voria... 159 3, 19 | No no, fia, no ve dubitè. Za so che el mestier de vualtre 160 3, 28 | lo faria volentiera, ma za che l’è morto, anderò in Il genio buono e il genio cattivo Atto, Scena
161 4, 1 | torna alla to capanna, e za era per tornar. vegnù Il feudatario Atto, Scena
162 3, 17 | foglio. (al Notaro)~PANT. (Za quella carta i ghe la paga La figlia obbediente Atto, Scena
163 1, 5 | ho promessa a un altro. E za do ore ho serrà el contratto.~ 164 2, 21 | Arlecchin. (leggendo)~ARL. Za delle corniole no ghe ne 165 2, 21 | Numero tre.~PANT. Son mi. Za al mio solito. Mai ghe n’ La finta ammalata Atto, Scena
166 1, 8 | Ma la prego, per grazia. Za ch’ella a stora lo cognosse 167 2, 8 | Via, la ghe la daga ella. Za no la ghe farà niente.~ONES. ( 168 3, 3 | non perde niente.~PANT. Mo za, vualtre donne pensè sempre 169 3, 17 | PANT. Sior dottor Onesti, za che vedo che mia fia ghe La fondazione di Venezia Azione
170 3 | pesce;~~El gusto del pescar za l'ò provà,~~Né me voggio 171 7 | adasio un poco.~~Questa xe za promessa.~~~~~~ADR.~~~~E Il giuocatore Atto, Scena
172 1, 1 | spendere allegramente.~BRIGH. Za, quando i se vadagna, i 173 1, 5 | ritrovasse al casino.~BRIGH. Za tutti sa che el zoga. Nol 174 1, 13 | ma nol se dise col cuor. Za dei bezzi de zogo no se 175 3, 5 | cosa com’è.~BRIGH. A stora za la sa tutto: da quella camera 176 3, 14 | darò malvolentiera, perché za el li tornerà a zogar. Chi 177 3, 19 | mia. Sior Florindo caro, za se semo intesi, co mia fia Il gondoliere veneziano ossia gli sdegni amorosi Parte, Scena
178 1, 1 | son vegnuo a retrovarte?~~Za me feguro~~De véderla instizzada,~~ 179 1, 2 | cittae.~~De mi non ve curè, za me ne accorzo;~~Vu gh'avè 180 1, 2 | frascon, senz'inzegno,~~Za che volè che diga,~~No gh' 181 1, 2 | aloco.~~~~~~BUL.~~~~Vivrò, za che til vuol, cara Bettina,~~ 182 2, 2 | Gh'ò in odio la vita,~~Za sento la fita,~~La piaga 183 2, 2 | Chiamarte tanto mal, se za Bettina~~Te perdona el to Lugrezia romana in Costantinopoli Atto, Scena
184 1, 2 | in vacca.~~~~~~MIRM.~~~~Za che la gh'à per mi tanta 185 3, 8 | piace.~~~ ~~~~~MIRM.~~~~Za che ti xe con mi pezo d' 186 3, 8 | prima; co sto stilo...~~Za me trapasso el cuor...~~~ ~~~~~ La donna di testa debole Atto, Scena
187 2, 3 | offizio de portar le lettere. Za me ne son accorto, che l' 188 2, 3 | che la fusse stada qua za un momento!~FAU. Pagherei Una delle ultime sere di carnovale Atto, Scena
189 1, 3 | no, no stè a andar, che za no la vegnirà. (a Agustin)~ 190 1, 5 | serve? Che el daga qua. Za ho d'andar de a far un 191 1, 18 | perdesse la so fortuna. Certo, za che se vede, che sta recamadora 192 2, 2 | che i comanda lori. Mi za no zogo.~MARTA Gnanca ela 193 2, 2 | importa; che i zoghi loro. Za mi no so, e po anca ghe 194 2, 2 | DOMENICA (Zitto, zitto; za che mio padre no ha savesto 195 2, 5 | Anzoletto)~POLONIA Via; za che sior Zamaria se contenta, 196 2, 6 | ANZOLETTO (Sior Zamaria; za che gh'avemo sto poco de 197 2, 7 | che mal sarave per elo? Za nol ghe n'ha bisogno; el 198 3, 4 | Mo, caro sior Anzoleto, za che professè a siora Domenica 199 3, 12 | contra de mi, pazzenzia: za el responder no serve a 200 3, 13 | Comandè, paron.~ZAMARIA Za che v'avè esebìo de favorirme; L'impostore Atto, Scena
201 3, 4 | terra l'insegna)~BRIGH. Za Arlecchin no vien per adesso.~ 202 3, 4 | presto finiremo la nostra; ma za per mi ho preparà un recipe La famiglia dell’antiquario Atto, Scena
203 1, 1 | le mie rendite.~BRIGHELLA Za che la in pagar debiti, 204 1, 16 | con questo e con quello; za che la casa se brusa, me 205 1, 19 | la verità.~PANTALONE Mo za, vu altre donne disé sempre 206 2, 9 | magna sti diése zecchini. Za che el vól andar in malora, 207 2, 12 | in trappola).~ARLECCHINO Za che vussiorìa se diletta 208 2, 12 | ve occorrerà.~ARLECCHINO Za che ved che l'è un galantomo, 209 3, 8 | de drezzar sta barca, e za che co ste donne no se pól La favola de' tre gobbi Parte, Scena
210 2, 4 | Star da boni compagni. Za la donna~~Gh'à el cuor come 211 2, 4 | no, aspettèla qua,~~Che za la vegnirà. Lassè che vaga~~ 212 2, 4 | quel gobbo,~~Caro colù!~~Mi za son donna Betta,~~Che gh' 213 2, 4 | sarè,~~E chi è zeloso...~~Za m'intendè... (parte)~~~  ~ ~ ~ Il geloso avaro Atto, Scena
214 2, 11 | PANT. Va via de qua.~TRACC. Za che patisse la gola, lassè 215 3, 3 | processo.~TRACC. Sior sì; za mi no so cossa che el voggia 216 3, 4 | lo salutavo appena.~PANT. Za, chi ve sente vu, no avè 217 3, 4 | prendermi questo ardire.~PANT. Za, co se tratta del mario, La madre amorosa Atto, Scena
218 1, 1 | certo manizo, che ho penetrà za un'ora, acciò colla so prudenza 219 1, 4 | mia figlia? scrive?~TRACC. Za un poco la gh'aveva la penna 220 1, 14 | gran carità per ela. Ma za la xe carità pelosa. El Le massere Atto, Scena
221 1, 1 | letto.~~~~~~MOMOLO:~~~~Via, za che levada, da brava, 222 1, 1 | se ghe ne xe, portela.~~Za vualtri forneri fe el pan 223 1, 1 | più.~~Podè robar per mi, za che robè per vu.~~~~~~MOMOLO:~~~~ 224 1, 1 | No no, no femo strepito. Za ve la mando.~~~~~~ZANETTA:~~~~ 225 1, 2 | la va zo col brenton.~~Za chi tien per la spina, spande 226 1, 5 | Dove?~~~~~~ANZOLETTO:~~~~Za xe a bonora.~~A bever un 227 1, 5 | ghe batto.~~La m'ha dito za un poco un de no tanto fatto.~~~~~~ 228 1, 8 | Ghe sarà una mia amiga; za nissun ne vien drio.~~Ela 229 1, 9 | Vardè ben, che ve aspetto.~~Za el pan l'ho fatto, e presto 230 1, 11 | La lassa far a mi; per mi za no vôi gnente.~~~~~~RAIMONDO:~~~~ 231 1, 11 | ZANETTA:~~~~Grazie, grazie (za el resto caverò da l'anello).~~~~~~ 232 2, 1 | DOROTEA:~~~~Sì ben, za che giersera ho vadagnà 233 2, 2 | Oh, che bel umoretto! za co mi no la voggio;~~La 234 2, 3 | Cossa vol dir? contème. Za mi no digo gnente.~~~~~~ 235 2, 6 | ZANETTA:~~~~Credime. Za semo tra de nu.~~No se ghe 236 2, 7 | no.~~~~~~COSTANZA:~~~~Mo za; me la pensava.~~~~~~RAIMONDO:~~~~ 237 2, 8 | dir, in verità taseva.~~Ma za che l'occasion m'ha fatto 238 2, 9 | ROSEGA:~~~~Timor? za la parona no la saverà gnente.~~~~~~ 239 2, 9 | Che no ghe xe pericolo; za savè chi la xe.~~~~~~RAIMONDO:~~~~ 240 2, 9 | tutti ne pagasse el disnar.~~Za m'ha contà Zanetta la cossa 241 2, 9 | accordo pelandolo bel bello.~~Za l'è el nostro mistier far 242 3, 2 | mal.~~Anderemo daccordo, za xe de carneval.~~~~~~ZULIAN:~~~~ 243 3, 2 | Son qua, do galantomeni za tutti do ve credo.~~~~~~ 244 3, 6 | el diga quel ch'el vol.~~Za el xe vecchio, gramazzo. 245 3, 6 | mal.~~Basta, se devertimo; za xe de carneval.~~Xe vero 246 4, 1 | più.~~~~~~SERVITORE:~~~~Oh za, me l'ho pensada, che l' 247 4, 3 | m'ha nominà,~~La dise che za tempo la xe stada anca qua.~~~~~~ 248 4, 3 | siora sì e ste cosse... Za la vôi mandar via.~~~~~~ 249 4, 3 | Perché... se la savesse... za mi no me vergogno,~~No ghe 250 4, 3 | COSTANZA:~~~~La senta, za che vedo che la gh'ha sta 251 4, 6 | stima e gh'ho respeto.~~Za so el viver del mondo, semo 252 4, 6 | elo. Trattèlo come va.~~Za semo in compagnia. Qualchedun 253 4, 7 | ZANETTA:~~~~Siori, za semo in ballo, avemo da 254 5, 5 | mi, se nol tornasse più?~~Za ogni settimana gl'ho lettere Monsieur Petition Parte, Scena
255 1, 2 | fa? (a monsieur Petiton)~~Za tutti d’accordo me la pagherà.~~ ~~~~ ~~~~~~ ~~~~ 256 1, 2 | ch’ el sior clarissimo~~Za xe stuffo de vu.~~~~ ~~~~~~ ~~~~ 257 2, 1 | Disè co dise quello:~~Za l’omo è sempre bello~~Col 258 2, 2 | respette.~~~~~~LIND.~~~~E vu za no bon~~Da far altro 259 2, 4 | Se de no dis el marì;~~Za le donn in nat al mond~~ Le morbinose Atto, Scena
260 1, 2 | l'ha bevua~~Tutta quanta za un poco quella vecchia monzua. ( 261 1, 3 | un tantin de chiassetto.~~Za xe de carneval, se se pol 262 1, 7 | fia.~~~~~~FELICE:~~~~Mo za, la fia e la mare tutto 263 1, 7 | notae!~~~~~~FELICE:~~~~Mo za chi no fa gnente, nota tutte 264 1, 7 | la gh'aveva... basta, za me capì.~~Saverè, Marinetta.~~~~~~ 265 1, 8 | rider un pochettin.~~Ma mi za no gh'ho gusto, co no gh' 266 1, 9 | voggio che se diga... Sioria, za me capì. (Parte.)~~~  ~ ~ 267 2, 5 | Voggio farme del merito, za no ghe xe Marina). (Da sé.)~~ 268 3, 1 | la me vol troppo ben.~~Ma za ghe son avezzo a tor le 269 3, 3 | Stè , no ve movè.~~Za se volè andar via, per forza 270 3, 3 | e li vede a tavola.)~~Mo za che la mia roba s'ha da 271 3, 5 | disè gnente~~A sior Luca za élo xe vecchio, e nol ghe 272 4, 11 | MARINETTA:~~~~Sì ben, za mi no ballo.~~~~~~TONINA:~~~~ 273 4, 11 | MARINETTA:~~~~Via, za ghe xe chi sona.~~~~~~FELICE:~~~~ 274 5, 3 | Per ella ghe xe tempo, za la xe zovenetta.~~La xe 275 5, 3 | MARINETTA:~~~~El cuor za ve l'ho . (Dando la mano.)~~~~~~ 276 5, 3 | BORTOLO:~~~~Se podemo sposar, za che gh'avemo i soni.~~~~~~ I morbinosi Atto, Scena
277 2, 1 | Che la ghe pensa ela. Za la gh'ha so compare.~~~~~~ 278 2, 6 | xela qua sola?~~~~~~BRI.~~~~Za me l'ho imaginada,~~Che 279 3, 2 | sarà. (parte)~~~~~~GIA.~~~~Za che no ghTonina, me togo 280 4, 1 | Betta e Catte~ ~ ~~~CAT.~~~~Za che no ghnissun, spazzizemo 281 4, 6 | a Catte)~~~~~~CAT.~~~~Za no andemo lontan. (ritirando 282 5, 1 | ste nozze perché tratar za un poco?~~~~~~OTT.~~~~Con 283 5, 4 | Tonina, non abiè zelusia,~~Za savè che la festa xe deboto La pelarina Parte, Scena
284 2, 4 | acciò che fazza bezzi,~~Za mezz'ora in scondon la me 285 3, 2 | sta sassina~~In ghetto za do mesi xe vegnuda,~~E tanto 286 3, 2 | PEL.~~~~No me disè de più, za intendo el resto.~~Mi credo 287 3, 2 | el resto,~~No se védela za?~~~~~~TASC.~~~~Ch'io sono I pettegolezzi delle donne Atto, Scena
288 1, 5 | Catte - Di' quel che ti vol, za mi no t'intendo.~Merlino - 289 3, 2 | allegramente.~Checchina - Za so tutto. Sior Pantalon 290 3, 16 | Arlecchin, diseme, caro vu, za che vegnì da quell'osteria, Il poeta fanatico Atto, Scena
291 2, 10 | un sonettin, che ho fatto za un’ora in lode de ella.~ 292 3, 16 | Ma quella che a nissun za no vol ben~No se schiva Componimenti poetici Parte
293 SSac | bel sen ~Qualche ristoro.~Za so che me capì. ~Voria... 294 Dia1 | Ma quella che a nissun za no vol ben, ~No se schiva 295 Dia1 | stoppetta: ~La se confida in mi,~Za tutte fa cussì.~So quel 296 Dia1 | cusì per non falar;~Che za un bel tàser no xe sta mai 297 Dia1 | d’averla fatta bella.~Ma za el lo sa anca lu, ma ‘l 298 Dia1 | amar vertuosa:~Ma questa za se vede che ‘l Padre l’ha 299 Dia1 | quella storta strada,~E za stanno la scena xe mezza 300 Dia1 | strapazzà; ~Ma chi m’ha comandà (za l’ho savesta), ~I m’ha 301 Dia1 | Le delizie del mondo ho za provae: ~Dura poco, assae 302 Dia1 | Agnus Dei. ~Preghè per mi (za che preghè per tanti), ~ 303 Dia1 | Flavia Senti, sorela, za nissun ne sente:~Cara Venezia! 304 Dia1 | Una man lava l’altra, za el savè.~Mi, grama putta65, 305 Dia1 | reputazion.~ ~Pasquetta Ma za che una zovene valente, ~ 306 Dia1 | boni paroni a dir cusì:~ ~Za che la sorte me fa andar 307 Dia1 | qualche mese da Venezia mia,~Za che a Mantua per genio, 308 Dia1 | val; ~Per farme pagar ben za so l’usanza: ~Basta dir 309 Dia1 | femo i nostri negozietti: ~Za quei che compra se riporta 310 Dia1 | tegno per mi, no ghe xe mal.~Za da ste cosse, chi nol sa, 311 Dia1 | Del novizzo, signori, ho za parlà; ~Adesso de la Casa 312 Dia1 | xe chi la possa superar. ~Za do secoli in ponto, tutti 313 Dia1 | tante vertù, ~Che quando za do anni xe restà senator, ~ 314 Dia1 | affatto de più, ~Perché za el xe abbastanza da tutti 315 Dia1 | Amor, ghe vuol pazienza. ~Za sto tiro da ti me l’aspettava.~ 316 Dia1 | disposta onestamente,~E no za per scampar dal rio Demonio, ~ 317 TLiv | tentarla voria, ma senza efeto.~Za del Demonio ghaverè el 318 TLiv | Come quello de Piero è za ferio. ~Basta per onor too, 319 TLiv | finezze che me vien da tanti.~Za tempo giera in leto, e sento 320 TLiv | balar, voggia o no voggia, ~Za che ai pi, per ste danze, 321 TLiv | sempre, e tal me rendo.~Za presto, se a Dio piase, 322 1 | m’ha dolesto el cuor: ~Ho za dito el perché sincero e 323 1 | perché; ~Perché stada la xe, za sessant’ani, ~L’abitazion 324 App | care carne ha sta malora.~Za me l’aspetto, ancora ~Véderla Il prodigo Atto, Scena
325 1, 11 | divertimento della campagna.~MOM. (Za lo vedo. Soli no se avemo 326 1, 14 | Se perderala? pazenzia. Za ve l'ho dito, che son parecchià.~ 327 2, 9 | poderme cavar con reputazion. Za i vinti zecchini xe andai 328 3, 1 | importa, co dono, m'ingrasso; za spero che se farà sto aggiustamento, 329 3, 10 | aggiustamento, a sta lite; za tutti me lassa, tutti me 330 3, 17 | cossa serve che diga, se za per mi no ghe xe rimedio?~ 331 3, 18 | casa.~MOM. Sior Dottor, za che qua presente, ve Il tutore Atto, Scena
332 1, 5 | dire?~PANT. La compatissa, za nissun ne sente. (la tira 333 1, 11 | manizzo mi)20. (da sé) Orsù, za che vu no volè intrigarve, 334 2, 10 | costù.~OTT. Oh!~PANT. Orsù: za che vedo che no v’importa, 335 3, 8 | Beatrice, el cielo ha provisto. Za un quarto d’ora siora Rosaura 336 3, 14 | soggezione, padron mio?~PANT. Za siora Beatrice sa tutto. 337 3, 19 | desidera per muggier, come che za v’ho dito. Seu contenta?~ I rusteghi Atto, Scena
338 1, 5 | aspetto a disnar con mi. Za savè, che ve l'ho dito. 339 1, 8 | collera anca col disnar.~SIMON Za, chi ve sente vu, mi son 340 2, 1 | gh'averè più.~LUCIETTA Eh za! crédela, che no sappia, 341 2, 2 | meterò.~MARGARITA Vegnì qua. Za, co ste spuzzete15 , più 342 2, 8 | MARGARITA Sì, cossa serve? Za Lucieta sa tutto.~LUCIETTA 343 2, 8 | cossa dìsela?~MARINA Eh via za, che ghe semo. (a Margarita)~ 344 2, 12 | sapiemo anca nu.~MARGARITA Za mi sarò l'ultima a saverlo. ( La serva amorosa Atto, Scena
345 1, 2 | Pantalone: Siora Beatrice, za che la xe una donna savia 346 1, 2 | amicizia per compassion, ma za che la me tratta con tanta Il servitore di due padroni Atto, Scena
347 1, 19 | PANTALONE Ghe l'ho dada za un poco al so servitor. Sior Todero brontolon Atto, Scena
348 1, 3 | Fortunata, no so cossa dir; za che la xe vegnua a favorirme 349 1, 5 | Mio fio dove xelo?~GREG. Za un poco el giera in camera 350 1, 7 | fora i bezzi della dota. Za la putta, se la sta in casa, 351 1, 8 | andà a parlarghe so fio, e za, senz'altro, la fazza conto 352 1, 10 | Via donca, sior Pellegrin, za che el xe qua, che el daga 353 2, 12 | parole tra ela e mi, che mi za la sa che no posso concluder 354 2, 13 | MARC. Caro sior Meneghetto, za che la sorte ha fatto che 355 3, 2 | e me piase a mi.~MENEG. Za che da mi l'ha sofferto 356 3, ul | sistema, sior Pellegrin; za che sior missier ha mandà Torquato Tasso Atto, Scena
357 4, 4 | da lu non ho savesto;~~Ma za che la sia quella persuasissimo Il teatro comico Atto, Scena
358 2, 6 | amore. ~PANTALONE Ale curte. Za che semo soli, e nissun 359 3, 10 | comodo trattamento. Niora, za che no m'avè volesto ben Gli uccellatori Atto, Scena
360 2, 15 | Se de no dis el marì.~~Za le donn è natt al mond~~ L'uomo di mondo Atto, Scena
361 2, 2 | la m'ha fatto grazia. Ma za che son qua, me permettela 362 2, 6 | bisognerà trovarghene. Za, se spendo, spendo del mio; 363 2, 12 | tra l'omo e la donna, che za, per el più, da l'udienza 364 2, 12 | ne poderè far cento, che za i xe tutti compagni. Per 365 3, 4 | torno più, compare.~LUD. (Za sta roba che Momolo no ha 366 3, 6 | Magnemo un bocconcin in pase; za sior Momolo de sera no vien.~ 367 3, 9 | avè fatto ben. (a Momolo) (Za gh'ho speranza che el torna). ( Il vecchio bizzarro Atto, Scena
368 2, 4 | Pantalone, ascoltatemi.~PANT. Za ho inteso tutto.~OTT. Il 369 3, 12 | carità.~TRACC. Via, vado. Za el ducato me lo darè.~CEL. 370 3, 16 | no desprezza nissun. Ma za che semo alle strette, parlemo La vedova scaltra Atto, Scena
371 2, 12 | questa buona fortuna?~Arl. Za che la sorte me va beneficando L'incognita Atto, Scena
372 3, 3 | aspettar, che l’aspetta. Za non ho da far alter che 373 3, 23 | far compagnia a mio fio, za che sa el cielo quando lo La moglie saggia Atto, Scena
374 1, 4 | Brighella~ ~ARL. Caro camerada, za che i è andai via, deme 375 1, 15 | bevere una bottiglia.~PANT. Za i xe della bona lega. Cara 376 1, 20 | BRIGH. Anderò a bonora. Za debotto l’è l’alba.~OTT. 377 1, 21 | Come?~BRIGH. El padron za un poco el m’ha sto biglietto 378 2, 13 | piano a Brighella)~BRIGH. Za el se ghintende.~COR. Con I puntigli domestici Atto, Scena
379 2, 2 | tanto bello!) (da sé)~BRIGH. Za, a chi l'aveva da dar, no La putta onorata Atto, Scena
380 1, 7 | PASQUAL. De sposarla. E za che no la gh’ha né pare, 381 2, 3 | fusse bon, parlerave; ma za che el xe cativo, che sior 382 2, 4 | un poco d’incomodo?~PANT. Za so cossa che volè dir. 383 2, 15 | importa? Ghe ne farè.~PASQUAL. Za che Arlechin m’ha portà 384 2, 18 | bisogna farghe dei regali. Za, la senta, a sto mondo semo 385 2, 19 | per aver el so intento. Za, secondo quel che la m’ha 386 3, 23 | andar lontan da to pare. Za ho parlà col capitan d’una 387 3, 30 | la donna. Sior marchese, za l’averà savesto...~OTT.
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License