grassetto = Testo principale
                       grigio = Testo di commento
Il cavaliere e la dama
    Atto, Scena
1 0, aut | maschere, e questa fu la Pamela; vidi che non dispiacque, La donna vendicativa Atto, Scena
2 Pre | Veneziano, nella parte di Pamela egregiamente, in quella 3 Pre | Adulatore: 14. I Poeti: 15. La Pamela: 16. Il Cavaliere di buon Il festino Atto, Scena
4 0, pre | Terenzio, e la prosa della mia Pamela e della mia Locandiera facciano Il medico olandese Atto, Scena
5 Ded | riuscì molto felicemente La Pamela maritata, scritta da me Pamela maritata Atto, Scena
6 | PAMELA MARITATA~ 7 DED | porla all'esame.~Dopo la mia Pamela Fanciulla dee seguire la 8 AUT | estremamente felice la mia Pamela. In fatti fu egregiamente 9 AUT | dietro la traccia della mia Pamela Fanciulla, era stata fatta 10 AUT | con ragione, e mantenere Pamela onesta, e non coprire verun 11 Per | Milord BONFIL.~Miledi PAMELA sua consorte.~Il Conte d' 12 Per | Conte d'AUSPINGH padre di Pamela.~Miledi DAURE sorella di 13 1, 1| SCENA PRIMA~ ~Miledi Pamela e milord Artur~ ~ART. No, 14 1, 4| di quello della virtuosa Pamela.~ERN. Caro amico, vi compatisco 15 1, 4| Se giudico che fra voi e Pamela vi sia dell'inclinazione, 16 1, 6| trovaste voi milord Artur e Pamela?~ERN. A testa a testa.~BONF. 17 1, 6| verde.~BONF. Divenne rossa Pamela?~ERN. Sì, certo; e non potendo 18 1, 7| uomo come son io, e la mia Pamela è adorabile. Sì, è adorabile 19 1, 7| Sì, è adorabile la mia Pamela, e appunto per questo mi 20 1, 8| esserlo.~MIL. Vi compatisco. Pamela, dacché ha cambiato di condizione, 21 1, 8| milord Artur a non isposare Pamela?~BONF. Sì, me ne ricordo. 22 1, 8| amori fra milord Artur e Pamela?~MIL. Potrebbe darsi.~BONF. 23 1, 8| Ce la vedo io. Artur e Pamela sono due anime che si nutriscono 24 1, 8| Sì, ci rivedremo.~MIL. (Pamela non cessa di screditar me 25 1, 10| DECIMA~ ~Milord Bonfil poi Pamela~ ~BONF. Non so se mia sorella 26 1, 10| abbia deposto l'odio contro Pamela. Questa virtuosa femmina 27 1, 10| importunarlo). (da sé)~BONF. Pamela, che novità è questa? I 28 1, 11| bestiale. Non impedirò mai a Pamela di conversare ma non soffrirò 29 1, 12| dee essere del mistero. Pamela non me l'ha detto di aver 30 1, 12| ingannano assolutamente. Ecco Pamela. Son fuor di me. Non mi 31 1, 13| SCENA TREDICESIMA~ ~Pamela, poi Isacco~ ~PAM. Non credo 32 1, 15| Milord Bonfil solo.~ ~BONF. Pamela scrive una lettera a milord 33 1, 15| sarà possibile che la mia Pamela sia ingrata? Sì, pur troppo, 34 1, 15| accordo; Artur è mendace, Pamela è infida. Ma quei tremori, 35 1, 15| la farò morire... Chi? Pamela? Pamela? morirà Pamela? 36 1, 15| farò morire... Chi? Pamela? Pamela? morirà Pamela? Morirò nel 37 1, 15| Pamela? Pamela? morirà Pamela? Morirò nel dirlo, e sentomi 38 2, 1| cauto nel risolvere; ma Pamela non mi vedrà prima ch'io 39 2, 2| nascosto il colloquio di Pamela con milord Artur?~JEV. Perché 40 2, 2| diffidare della onestà di Pamela.~JEV. Oh, cosa dite mai? 41 2, 2| cosa dite mai? Diffidar di Pamela, è lo stesso che dubitare 42 2, 2| Sapete voi i ragionamenti di Pamela con milord Artur?~JEV. Li 43 2, 2| è pentito d'aver sposata Pamela. Fanno così questi uomini. 44 2, 3| tenesse più dalla parte di Pamela, che dalla mia. Le donne 45 2, 3| ciò Jevre ha sempre amato Pamela; e se meco è attaccata per 46 2, 3| posso dubitare ancor di Pamela. Se esamino la condotta 47 2, 3| forza per animarmi. Ho amata Pamela, perché mi parve degna d' 48 2, 4| SCENA QUARTA~ ~Miledi Pamela e madama Jevre~ ~JEV. Poc' 49 2, 5| SCENA QUINTA~ ~Miledi Pamela, poi milord Artur~ ~PAM. 50 2, 5| atto che il viglietto a Pamela, esce milord Bonfil, ed 51 2, 6| voi perché ci veniste? (a Pamela)~PAM. Per attendervi, per 52 2, 6| cielo...~BONF. Partite. (a Pamela)~PAM. Caro sposo.~BONF. 53 2, 7| milord Bonfil~ ~BONF. Sì, Pamela fu sempre mai lo specchio 54 2, 8| SCENA OTTAVA~ ~Pamela e madama Jevre~ ~PAM. Madama 55 2, 9| SCENA NONA~ ~Pamela, poi miledi Daure~ ~PAM. 56 2, 9| sofferto più volentieri da Pamela rustica, di quel ch'io lo 57 2, 9| quel ch'io lo soffra da Pamela impudica. La sorte vi aveva 58 2, 10| ISAC. Miledi. (salutando Pamela) Miledi. (salutando miledi 59 2, 11| UNDICESIMA~ ~Miledi Daure, Pamela, poi monsieur Longman~ ~ 60 2, 12| SCENA DODICESIMA~ ~Pamela e monsieur Longman~ ~PAM. 61 2, 12| quando mai lo facesse... Pamela, ancora vi amo. Oh povero 62 2, 13| SCENA TREDICESIMA~ ~Pamela, poi il conte d'Auspingh 63 3, 2| forse vera l'intelligenza di Pamela con milord Artur?~BONF. 64 3, 3| BONF. Come! il padre di Pamela non c'è?~ISAC. Sulla mia 65 3, 5| BONF. Ne hai domandato a Pamela?~ISAC. Ne ho domandato.~ 66 3, 5| risposto. (parte)~BONF. Ah sì, Pamela più di me non si fida; teme 67 3, 6| Auspingh, padre della vostra Pamela, trasportato, cred'io, dalla 68 3, 8| maladetta). (da sé)~MIL. Pamela afflitta, Pamela abbandonata, 69 3, 8| sé)~MIL. Pamela afflitta, Pamela abbandonata, conserva però 70 3, 8| JEV. Superba potete dire a Pamela?~MIL. Se tal non fosse, 71 3, 10| SCENA DECIMA~ ~Pamela, madama Jevre e detti.~ ~ 72 3, 10| tentare ogni strada). (piano a Pamela)~ERN. (Eccola. Poverina!) ( 73 3, 10| animo, e non dubitate). (a Pamela, e parte)~ERN. Via, madama, 74 3, 10| di che avete paura? (a Pamela)~PAM. La situazione, in 75 3, 10| più bella). (da sé)~MIL. Pamela, quando si vuol ottenere 76 3, 11| SCENA UNDICESIMA~ ~Pamela e il cavaliere Ernold~ ~ 77 3, 13| TREDICESIMA~ ~Milord Bonfil e Pamela~ ~BONF. (Ha imparato ad 78 3, 13| partendo)~BONF. Ingrata! (verso Pamela)~PAM. Dite a me, signore? ( 79 3, 13| merito di un infedele. (verso Pamela)~PAM. Io infedele? (si volta, 80 3, 14| quella parte dov'è entrata Pamela, e viene asciugandosi gli 81 3, 15| BONF. Se le lagrime di Pamela fossero veramente sincere... 82 3, 15| Ernold; venga parimenti Pamela con madama Jevre. Se viene 83 3, 16| Ernold, poi milord Artur, Pamela, madama Jevre, e monsieur 84 3, 16| questa dama. (accennando Pamela)~PAM. Signore, sono calunniata; 85 3, 16| permetto giustificarvi. (a Pamela)~ERN. Non prestate fede 86 3, 16| Milord, che facevate voi con Pamela? (ad Artur)~ART. Tentavo 87 3, 16| sia inclinato assai per Pamela). (piano ad Ernold)~ERN. ( 88 3, 16| argomenti contro di voi. (a Pamela)~PAM. Spero non sarà difficile 89 3, 16| potete farlo. ( il foglio a Pamela)~PAM. Signore, vagliami 90 3, 16| intenerisce. (accennando Pamela) L'ira contro questi importuni 91 3, 16| Cognata, mi perdonate? (a Pamela)~PAM. Io non saprei conservar 92 3, 16| volessi.~BONF. Sì, cara Pamela, siete sempre più amabile, Pamela nubile Atto, Scena
93 | PAMELA NUBILE~ 94 Aut | tratto l'argomento della Pamela da un graziosissimo Romanzo 95 Aut | il decoro delle Famiglie. Pamela, benchè vile ed abbietta, 96 Aut | dona troppo al merito di Pamela, se non ostante la viltà 97 Aut | cambiando la condizion di Pamela, premiar la di lei virtù, 98 Aut | argomento stessissimo di Pamela; ma troppo compiaciuto mi 99 Per | ARTUR.~MILORD COUBRECH.~PAMELA, fu cameriera della defunta 100 Per | ANDREUVE, vecchio padre di Pamela.~MADAMA JEVRE, governante.~ 101 1, 1| SCENA PRIMA~ ~Pamela a sedere a un picciolo tavolino, 102 1, 1| sul mulinello.~ ~ ~JEV. Pamela, che avete voi, che piangete?~ 103 1, 1| mia padrona.~JEV. E poi, Pamela mia, siete assai bella!~ 104 1, 1| poco e bene.~JEV. (si alza) Pamela, trattenetevi, che ora torno.~ 105 1, 1| entra un pensiero nel capo. Pamela parla troppo del suo padrone. 106 1, 2| SCENA II~ ~PAMELA sola.~ ~Ora che non vi è 107 1, 3| da in distanza) (Cara Pamela! Scrive.) ~PAM. (scrivendo) 108 1, 3| Sì, sì, spero verrà.~BON. Pamela.~PAM. (si alza) Signore? ( 109 1, 3| pensarlo.)~BON. (guarda Pamela leggendo, e ride)~PAM. ( 110 1, 3| verità.) ~BON. (rende a Pamela la lettera) Tieni. ~PAM. 111 1, 4| Eccomi.~BON. Avete veduta Pamela?~JEV. Che le avete fatto, 112 1, 4| poco.~BON. Jevre, io amo Pamela.~JEV. Me ne sono accorta.~ 113 1, 4| accorta.~BON. Vi pare che Pamela lo sappia?~JEV. Non so che 114 1, 4| tenerezza.~BON. (ridente) Cara Pamela!~JEV. Ma è tant'onesta, 115 1, 4| BON. Non posso vivere senza Pamela.~JEV. La volete sposare?~ 116 1, 4| amate?~BON. Orsù, trovate Pamela. Ditele che l'amo, che voglio 117 1, 4| Ma che farò? Parlerò a Pamela? Le parlerò in favor di 118 1, 5| SCENA V~ ~Pamela sola.~ ~Oh caro anello! 119 1, 6| BON. (Sono impaziente.) Pamela, avete veduto madama Jevre?~ 120 1, 6| abbia a servire.~BON. Senti, Pamela, miledi Daure mia sorella 121 1, 6| arrossire e tremare.~BON. Pamela, dammi la tua bella mano.~ 122 1, 6| chiude la porta, e torna da Pamela)~PAM. (da ) (Cielo, ajutami.)~ 123 1, 6| insidiate l'onore.~BON. Via, Pamela, dammi la mano.~PAM. No 124 1, 6| mie strida.~BON. Tieni, Pamela, eccoti cinquanta ghinee, 125 1, 7| Eccomi.~BON. Dov'è andata Pamela?~JEV. Parmi che sinora sia 126 1, 7| Jevre, trovatemi la mia Pamela.~JEV. Pamela è troppo onesta 127 1, 7| trovatemi la mia Pamela.~JEV. Pamela è troppo onesta per voi.~ 128 1, 7| onesta per voi.~BON. Ah! che Pamela è la più bella creatura 129 1, 7| stare.~BON. Trovatemi la mia Pamela, la voglio.~JEV. Vi dico 130 1, 7| Ah Jevre, fatemi venire Pamela.~JEV. In verità, che mi 131 1, 7| consigliereste?~JEV. A far che Pamela andasse a star con vostra 132 1, 8| oppresso. Assolutamente Pamela lo ha innamorato. Se mai 133 1, 9| arrischiarmi a parlar di Pamela.) Ditemi, fratello amatissimo, 134 1, 9| concedermi per cameriera Pamela? Che dite? Avete delle difficoltà? 135 1, 9| Avete delle difficoltà? Pamela è una buona fanciulla; nostra 136 1, 9| Milord? Siete contento? Pamela verrà a star meco?~BON. 137 1, 9| verrà a star meco?~BON. Sì. Pamela verrà a stare con voi.~MIL. 138 1, 9| che mi sento morire. Cara Pamela, e sarà vero che non ti 139 1, 11| ella pure.~LON. Verrà anche Pamela?~BON. No.~LON. Poverina! 140 1, 11| buon vecchio, vi ho capito. Pamela non vi dispiace.~LON. (da 141 1, 11| questi capelli canuti!)~BON. Pamela se n'anderà.~LON. Dove?~ 142 1, 11| è.~BON. Ma che ne dite? Pamela non è gentile?~LON. È carina, 143 1, 12| Isacco.~ ~BON. Tutti amano Pamela, ed io non la dovrò amare? 144 1, 12| abbia a rendere sventurato? Pamela val più d'un regno, e se 145 1, 12| e se fossi un re, amerei Pamela più della mia corona. Ma 146 1, 13| vostro.~BON. (da ) (Vada Pamela con Miledi.)~ART. Molte 147 1, 17| SCENA XVII~ ~Pamela sola.~ ~Tutti i momenti 148 1, 17| mia povertà. Sfortunata Pamela! Povero il mio padrone! ( 149 1, 18| Longman e detta.~ ~LON. Pamela?~PAM. Signore.~LON. Piangete 150 1, 18| siete pur amoroso!~LON. Cara Pamela, siete pur adorabile.~PAM. 151 1, 18| sorella.~LON. Con Miledi, cara Pamela, non ci starete.~PAM. Andrò 152 1, 18| avete che piangete?~LON. Ah Pamela! Piango per causa vostra.~ 153 1, 18| Sarà madama Jevre.~LON. Pamela, parleremo di ciò con più 154 1, 18| Miledi con madama Jevre.~LON. Pamela, non partite senza parlare 155 1, 19| Madama Jevre e detta.~ ~MIL. Pamela.~PAM. Signora.~MIL. Finalmente 156 1, 19| vostra bontà.~JEV. (Povera Pamela!) (piange)~PAM. (a Jevre) 157 1, 19| che piangete?~JEV. Cara Pamela, non posso vedervi da me 158 1, 19| attenzione.~MIL. Via dunque, Pamela, andiamo. Madama Jevre ti 159 1, 19| cuore, non posso più.~MIL. Pamela, più che stai qui, più ti 160 1, 19| mi preme condurre a casa Pamela.~PAM. Signora, che dirà 161 1, 20| Son venuta a sollecitare Pamela.~BON. Che volete far voi 162 1, 20| BON. Che volete far voi di Pamela?~MIL. Condurla meco.~BON. 163 1, 20| concessa per cameriera?~BON. Pamela non ha da uscire di casa 164 1, 20| Prendete la cosa come vi piace. Pamela non deve uscire di qui.~ 165 1, 20| deve uscire di qui.~MIL. Pamela deve venire con me.~BON. 166 1, 20| Va nella tua camera. (a Pamela)~PAM. Signore...~BON. Va 167 1, 20| ve ne farò pentire. (a Pamela, con isdegno) Va in camera, 168 1, 20| Andate con lei.~JEV. Con Pamela?~BON. Sì, con lei nella 169 1, 20| Animo, con chi parlo?~JEV. Pamela, andiamo; non lo facciamo 170 1, 20| Jevre)~BON. (da ) (Ah Pamela, sei pur vezzosa!)~MIL. 171 1, 20| alla camera dov'è andata Pamela)~MIL. Che? Andate voi nella 172 1, 20| Andate voi nella camera con Pamela? Mi farete vedere sugli 173 1, 20| colla chiave la camera ovPamela, e si ripone la chiave in 174 1, 20| e lo tratterò da nemico. Pamela o ha da venire con me, o 175 2, 1| Isacco.~ ~BON. La povera Pamela, la povera Jevre sono ancora 176 2, 1| Ma, oh cielo! che farò di Pamela? Pamela è l'anima mia. Talora 177 2, 1| cielo! che farò di Pamela? Pamela è l'anima mia. Talora faccio 178 2, 1| mai far dovrò? sposarla? Pamela, sì, tu lo meriti, ma a 179 2, 1| Soffrano ancor per poco Pamela e Jevre la pena de' loro 180 2, 2| BON. Amico, avete veduta Pamela?~ART. Sì, l'ho veduta, ma 181 2, 2| perdendo.~BON. Ah Milord, Pamela ha un gran pregio, che non 182 2, 2| tutta la venerazione; ma se Pamela è delicata nell'onor suo, 183 2, 2| uscirebbero dalla virtuosa Pamela!~ART. Il sangue di una madre 184 2, 2| voi risoluto di sposare Pamela?~BON. Il mio cuore lo brama, 185 2, 2| BON. Il mio cuore lo brama, Pamela lo merita, ma non ho stabilito 186 2, 2| assaissimo ne' difetti. Povera Pamela! avvezza con mia madre, 187 2, 2| volete voi che la sposi?~BON. Pamela non soffrirebbe un marito 188 2, 2| senno; ella provvederà a Pamela lo sposo.~BON. Sì, Jevre 189 2, 2| meglio di lei saprà contentar Pamela.~ART. Ecco l'affare accomodato; 190 2, 2| affari v'ha parte alcuna Pamela?~BON. Sì, ma unicamente 191 2, 2| voi tornate a sollecitare Pamela.~BON. Non giudicatemalamente 192 2, 2| non mi possa staccar da Pamela.~ART. Se ricusate di venir 193 2, 3| la mia parola; anderò. E Pamela? E Pamela si mariterà. Si 194 2, 3| parola; anderò. E Pamela? E Pamela si mariterà. Si mariterà? 195 2, 3| casa mia?~LON. Che vuol Pamela assolutamente.~BON. Non 196 2, 3| buon partito da proporre a Pamela?~LON. L'avrei io, ma...~ 197 2, 3| Io non parlo invano.~LON. Pamela vorrà soddisfarsi.~BON. 198 2, 3| vorrà soddisfarsi.~BON. Pamela è saggia.~LON. Se è saggia, 199 2, 3| sì, con questo matrimonio Pamela non si scosta dagli occhi 200 2, 3| superato ogni mio rossore. Amo Pamela, ed ora che vi vedo in procinto 201 2, 3| pazzo; che se ardirete mirar Pamela, vi ucciderò colle mie proprie 202 2, 3| possibile ch'io vegga d'altri Pamela, senza morire. Ma la parola 203 2, 3| cuore. Madama Jevre trovi a Pamela lo sposo. Io non tornerò 204 2, 3| del vero onore. Veggasi Pamela, ma per l'ultima volta. ( 205 2, 4| liberarmi di carcere?~BON. Dov'è Pamela?~JEV. È in quella camera 206 2, 4| Maledetto amore!~BON. Dite a Pamela che venga qui.~JEV. Ma che 207 2, 4| fidarmi?~BON. L'onestà di Pamela merita ogni rispetto.~JEV. 208 2, 4| non vorrei che mirando Pamela, la sua bellezza vi facesse 209 2, 4| mi stancate. O qui venga Pamela, o io vado da lei.~JEV. 210 2, 5| SCENA V~ ~Jevre conducendo Pamela per la mano, che viene col 211 2, 5| e detto.~ ~JEV. (piano a Pamela) (Non dubitate, ha promesso 212 2, 5| pensoso fra )~JEV. (piano a Pamela) (Sì, l'ha giurato.)~PAM. ( 213 2, 5| Signore.~BON. (si volta) Pamela.~PAM. (con gli occhi bassi 214 2, 5| bassi non risponde)~BON. Pamela, tu dunque m'odii.~PAM. 215 2, 5| di buon cuore.)~BON. Sì, Pamela, tu sei veramente una giovine 216 2, 5| queste parole.)~JEV. (piano a Pamela) (Povero signore! Egli si 217 2, 5| pericolo.)~BON. (si rivolge a Pamela) Dimmi, sei tu nemica degli 218 2, 5| padrone?)~JEV. (piano a Pamela) (Chi sa che non parli di 219 2, 5| non mi lusingo!)~BON. (a Pamela) Tu non istai bene per cameriera 220 2, 5| vostra volontà.~BON. Ah cara Pamela, nata tu non sei per servire. ( 221 2, 5| Jevre) (Sentite?)~JEV. (a Pamela) (Io spero moltissimo.)~ 222 2, 5| sì gran fortuna.)~BON. (a Pamela) Ho risolto di maritarti.~ 223 2, 5| adorata padrona.~BON. Sì, Pamela, voglio assicurare la tua 224 2, 5| piano a Jevre)~JEV. (piano a Pamela) (Io spero che abbiate a 225 2, 5| Signore...~JEV. (piano a Pamela) (Ditegli di sì.)~BON. Rispondimi 226 2, 5| confuso?)~JEV. (piano a Pamela) (Lo compatisco. È un passo 227 2, 5| mi fulmini il cielo.~JEV. Pamela è stata sempre sotto la 228 2, 5| speranze!)~JEV. (piano a Pamela) (Sono mortificata.)~BON. 229 2, 5| duemila ghinee.~JEV. (a Pamela) Non dubitate, farete un 230 2, 5| BON. (con dolcezza) Cara Pamela, vuoi tu restar meco?~PAM. 231 2, 5| non muoio.)~JEV. (piano a Pamela) (Pamela, badate bene.)~ 232 2, 5| JEV. (piano a Pamela) (Pamela, badate bene.)~PAM. Signore, 233 2, 5| Bonfil pensa)~JEV. (piano a Pamela) (Deh! non fate questa risoluzione. 234 2, 5| ancora posso vivere.)~BON. Pamela.~PAM. Signore.~BON. Sarai 235 2, 5| bene, col vostro amore. Pamela fa un'eroica risoluzione. 236 2, 5| comune.~JEV. Povera la mia Pamela!~BON. (a Pamela) Le duemila 237 2, 5| Povera la mia Pamela!~BON. (a Pamela) Le duemila ghinee che doveva 238 2, 5| sente bagnata la mano) Ah! Pamela! Tu mi hai bagnata la mano.~ 239 2, 5| PAM. Signore...~JEV. (a Pamela) Via, vi vuol tanto? Asciugatelo.~ 240 2, 6| andremo.~BON. Bene.~JEV. Pamela, andiamo.~PAM. (fa riverenza 241 2, 6| vai senza dirmi nulla? (a Pamela)~PAM. Non so che dire: siate 242 2, 6| PAM. Povera sventurata Pamela! (sospirando parte)~JEV. ( 243 2, 7| di vestito.~ART. (Se vede Pamela, non parte più). Milord, 244 2, 7| Partirò senza rivedere Pamela?)~ISAC. Signore, mi comandi.~ 245 2, 8| giorni ritorno. Vi raccomando Pamela.~JEV. Non deve andar da 246 2, 8| porta) Eccomi qui.~BON. Se Pamela parte, povera voi. (parte)~ 247 2, 8| parte)~JEV. Vivano i pazzi. Pamela, uscite. Uscite, vi dico, 248 2, 9| SCENA IX~ ~Pamela sulla porta, e Madama Jevre.~ ~ 249 2, 9| del mio padrone.~JEV. Eh! Pamela, Pamela, io dubito che questo 250 2, 9| padrone.~JEV. Eh! Pamela, Pamela, io dubito che questo vostro 251 2, 11| Miledi Daure e dette.~ ~MIL. Pamela, dove si va? (Pamela si 252 2, 11| MIL. Pamela, dove si va? (Pamela si volta, e fa una riverenza)~ 253 2, 11| volentieri).~MIL. Ebbene, Pamela, hai tu risoluto? Vuoi venire 254 2, 12| come! È questa forse quella Pamela, di cui mi avete più di 255 2, 12| Dove vuoi andare?~ERN. (a Pamela) No, gioja mia, non partite; 256 2, 12| Osservate. (cava una borsa) Pamela, queste sono ghinee; se 257 2, 13| Oimè! Che è stato? Che ha Pamela, che grida?~PAM. Ah, Madama, 258 2, 13| importuno ragionamento. Pamela ha da venire con me.~PAM. ( 259 2, 14| andatelo ad ajutare.~JEV. Eh! Pamela, egli avrebbe più bisogno 260 2, 14| conviene d'andare!)~ERN. Pamela, perchè non vai ancor tu 261 2, 15| sarà provenuto dall'amor di Pamela.~ERN. Io per le donne non 262 2, 16| fratello persiste, farò morire Pamela.~ ~ ~Fine dell'Atto secondo.~~ 263 3, 1| cavaliere Ernold ha maltrattata Pamela?~JEV. Ha perduto il rispetto 264 3, 1| come vi sentite?~BON. Dov'è Pamela?~JEV. Ella sarà nella mia 265 3, 2| fatte delle impertinenze a Pamela; ha perduto il rispetto 266 3, 2| avete a confondere l'amor di Pamela coll'onor della vostra casa.~ 267 3, 3| questo punto il padre di Pamela.~BON. Il padre di Pamela? 268 3, 3| Pamela.~BON. Il padre di Pamela? Che vuole?~JEV. Vuole condur 269 3, 3| suo male.~ART. Ama egli Pamela?~JEV. Poverino! L'adora.~ 270 3, 3| Poverino! L'adora.~ART. Pamela è savia?~JEV. È onestissima.~ 271 3, 4| SCENA IV~ ~Pamela e Andreuve suo padre.~ ~ 272 3, 4| consolazione voi mi recate!~AND. Ah Pamela, sento ringiovenirmi nel 273 3, 4| più in pena.~AND. Ah, ah, Pamela! Tu sei una virtuosa fanciulla, 274 3, 4| cose udirai, la mia adorata Pamela.~ ~ ~ 275 3, 5| Siete voi il genitor di Pamela?~AND. Sì, signore, sono 276 3, 5| necessità del suo ajuto.~BON. Pamela, ritírati.~PAM. Obbedisco. ( 277 3, 6| che vi sprona a domandarmi Pamela?~AND. Signore, ve lo dirò 278 3, 6| nostra vita.~BON. Sventurata Pamela! Avrà ella imparato tante 279 3, 6| contenta di medesima.~BON. Pamela non è nata per tessere, 280 3, 6| madre mi ha raccomandata Pamela.~AND. Era una dama piena 281 3, 6| mia povera figlia.~BON. Pamela ha negli occhi due stelle.~ 282 3, 6| sua innocenza.~AND. Cara Pamela! Unica consolazione di questo 283 3, 6| è la sorte col merito di Pamela.~AND. S'ella merita qualche 284 3, 6| Unicamente per isposare Pamela.~AND. Siete innamorato a 285 3, 6| Ma se non mi lice sposar Pamela, giuro al cielo, altra donna 286 3, 6| AND. E se fosse nobile Pamela non esitereste a sposarla?~ 287 3, 6| AND. Dunque la povertà in Pamela non vi dispiace?~BON. Anzi 288 3, 6| pietà del cielo offre a Pamela una gran fortuna, sarò io 289 3, 6| parli, e sia di me e sia di Pamela ciò che destinano i numi.) ( 290 3, 6| questa è la mia adorata Pamela. Miledi vostra madre, che 291 3, 6| Ehi! (viene Isacco) Di' a Pamela, che venga subito. Va poscia 292 3, 6| grazia del Re; e la vostra Pamela, e la mia cara Pamela, sarà 293 3, 6| vostra Pamela, e la mia cara Pamela, sarà mia sposa.~AND. Ah! 294 3, 6| Ma oh Dio! quanto tarda Pamela! Andiamola a ritrovare. ( 295 3, 6| trattava.~BON. Ma tarda molto Pamela. Corriamo ad incontrarla.~ 296 3, 6| provvidenza del cielo!~BON. Cara Pamela, ora non fuggirai vergognosetta 297 3, 7| SCENA VII~ ~Pamela da viaggio col cappellino 298 3, 7| e Jevre.~ ~JEV. Presto, Pamela, che il padrone vi domanda.~ 299 3, 7| posta mio padre.~JEV. Cara Pamela, non ci vedremo mai più?~ 300 3, 8| guardando se vi è Milord) Pamela.~PAM. Signore.~LON. Partite?~ 301 3, 8| cielo per me.~LON. Povera Pamela!~PAM. Vi ricorderete di 302 3, 8| Longman, le volete bene a Pamela?~LON. Madama, io l'amo teneramente.~ 303 3, 8| PAM. Ah!~JEV. Che dite, Pamela? Lo prendereste?~PAM. Madama, 304 3, 8| ma siamo ancora a tempo. Pamela, ne parlerò a vostro padre. 305 3, 8| non so che dire.~JEV. Se Pamela parte, mi porta via il cuore.~ 306 3, 9| Milord Bonfil e detti.~ ~BON. Pamela?~PAM. Signore?~LON. (vuol 307 3, 9| Buon vecchio. (dolcemente) Pamela vi sta sul cuore?...~LON. 308 3, 9| Perdonate. (parte)~JEV. (piano a Pamela) (Il padrone mi sembra gioviale.)~ 309 3, 9| io parto. Pazienza.)~BON. Pamela, io vi ho mandata a chiamare, 310 3, 9| più vedere.)~JEV. (piano a Pamela) (Questa è una gran mutazione.)~ 311 3, 9| Fortunatissima dama!)~BON. Che avete, Pamela, che piangete?~PAM. Piango 312 3, 9| stessa bontà.~JEV. (Povera Pamela! Or ora mi muore qui.)~BON. 313 3, 9| obbeditemi.~JEV. (da sé) (Pamela mia, il cielo te la mandi 314 3, 10| SCENA X~ ~Milord Bonfil e Pamela.~ ~PAM. (Oh Dio!)~BON. Volete 315 3, 10| ascolterò.~BON. Ella ha nome... Pamela.~PAM. Signore, voi vi prendete 316 3, 10| Porgetemi la vostra mano... (a Pamela)~PAM. Mi maraviglio di voi.~ 317 3, 11| m'inondano il petto.~BON. Pamela, rivolgetevi una volta anche 318 3, 11| BON. Ah, che la virtù di Pamela dovea farmi avvertito che 319 3, 12| poco voi mi vedrete sposar Pamela.~ART. Vi riverisco. (vuol 320 3, 12| che m'ha data la vita. Pamela è figlia d'un cavaliere 321 3, 12| virtù.~BON. La virtù di Pamela, che ha saputo resistere 322 3, 12| insultato me, ha insultato Pamela.~ ~ ~ 323 3, 13| attorno quella svenevole di Pamela.~BON. Di Pamela parlatene 324 3, 13| svenevole di Pamela.~BON. Di Pamela parlatene con rispetto.~ ~ ~ 325 3, 14| SCENA XIV~ ~Milord Artur, Pamela, e detti.~ ~ART. Eccola; 326 3, 14| serva di braccio.~BON. Cara Pamela, ciò disconvenire non sembra 327 3, 14| sento! La vostra sposa è Pamela?~BON. Sì, riverite in lei 328 3, 14| alla vostra delicatezza. Pamela rustica poteva formare un 329 3, 14| purezza del vostro sangue. Pamela, che ha migliorato di condizione, 330 3, 14| ne assicuri.~BON. Adorata Pamela, eccovi la mia mano.~PAM. 331 3, 14| scordarvene.~BON. Generosa Pamela, in grazia vostra perdono 332 3, 14| in oblio per cagione di Pamela. Ammiratela, imitatela, 333 3, 15| ho intese, signore!~BON. Pamela è la vostra padrona.~LON. 334 3, 16| Jevre! Ecco la vostra cara Pamela.~JEV. Oh Dio! Che consolazione! Componimenti poetici Parte
335 Dia1 | bello? ~Tanto gh’è alla Pamela, tanto al Molier concorso,~ 336 Dia1(289)| Avvocato veneziano e la sua Pamela incontrarono a segno di Il ritorno dalla villeggiatura Atto, Scena
337 0, aut | succedere la Buona Moglie. Pamela e Pamela maritata sono due 338 0, aut | la Buona Moglie. Pamela e Pamela maritata sono due Commedie Il teatro comico Atto, Scena
339 1, 2 | L'adulatore, I poeti, La Pamela, Il cavalier di buon gusto,
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License