L'adulatore
    Atto, Scena
1 1, 8| altri che stipendia della zente a posta per sentirse a strapazzar.~ 2 2, 2| servitù parla per tutto, e la zente ride. Ma za che la me dona 3 2, 8| segretario ha licenzià tutta sta zente; no ghe sarà altri servitori 4 3, 12| fabrica per impiegar la povera zente? Son qua mi, la farò mi, L'amante militare Atto, Scena
5 2, 1| paura de no ve maridar con zente da par vostro, con zente 6 2, 1| zente da par vostro, con zente ricca e civil?~ROS. Ah, L'amore paterno Atto, Scena
7 1, 8 | Aspettémo che ghe sia della zente. Verso mezzo zorno vegnirà 8 1, 10 | delle altre; ghe xe della zente caritatevole, e la limosina 9 2, 12 | far. Nol vuol che la tegna zente in casa, e ela ghe ne vol 10 3, 2 | l'altra canta; vien della zente, i fa conversazion. Gh'è 11 3, 2 | fin che xe in casa sta zente, mi no ghe vôi più vegnir.~ 12 3, 2 | tanto potere?...~ARL. Vien zente. No vôi sentir altre istorie. L'avvocato veneziano Atto, Scena
13 1, 3 | galleria de ritratti: tutti de zente che no cognosso, de donne 14 2, 13 | conversazion, composte de zente dotta, prudente e de sesso La bancarotta, o sia il mercante fallito Atto, Scena
15 1, 12| fatto fin adesso mormorar la zente.~AUR. E voi vi siete reso Le baruffe chiozzotte Atto, Scena
16 1, 12 | PAS. Sì, sì, vu altre sé zente da precipitare. ~ORS. Sentì, 17 2, 6 | vuole? Mo, che òmeni! Mo che zente! No, no me vòggio più maridare; 18 2, 8 | omo. Sté qua. Se vien sta zente, diséghe che adesso torno. 19 2, 13 | intenzion che gh'abbia la zente. ~ISI. (da sé) (Oh che drétta!) 20 3, 17 | Toni) Via, che sé tutta zente cattiva. ~BEP. Orsetta, 21 3, 19 | ISI. Saràli in casa, sta zente?~TOF. No so, lustrìssimo. 22 3, 24 | pase? Con custìe? Co sta zente? ~ISI. Oh! vegniréu adesso La birba Atto, Scena
23 1, 3| vive e se sbabazza,~~Che de zente da ben piena è la piazza.~~ 24 1, 3| levar dal mio bozzolo la zente.~~Che tartaggia insolente!~~ ~~~~~~ 25 1, 4| Con i so cani m'ha levà la zente.~~~~~~ORAZ.~~~~Ella è una 26 1, 4| scomenzemo,~~Vôi che tutta la zente a nu tiremo.~~~~~~ ~~~~ ~~~~~~ ~~~~ La bottega da caffè Atto, Scena
27 3, 1| NARC.~~~~Ma gh’è zente in bottega;~~Lassè che vôi Il buon compatriotto Atto, Scena
28 1, 1 | ROS. Scomenza a vegnir la zente del botteghin.~TRACC. (Che 29 1, 1 | burchiello)~ROS. Oh, ghe xe poca zente. Del logo no ghe ne manca.~ 30 2, 1 | Oh sia malignazo: vien zente. A st'ora chi mai me vien 31 2, 6 | indietro)~ROS. Zitto, che vien zente. (a Traccagnino)~TRACC. ( Chi la fa l'aspetta Atto, Scena
32 1, 3 | Cecilia)~CEC. Ma mi sta zente no la cognosso.~LISS. N' 33 2, 2 | El gh'ha paura che la zente i me magna). (da sé)~LISS. 34 2, 2 | se indubita gnente. Tutta zente propria, civil; tutti mario 35 2, 2 | CATT. E po con tutta sta zente la sa che mi non son usa...~ 36 3, 2 | anca mi.~LISS. Le ha avudo zente a disnar ancuo? Le ha disnà 37 3, 2 | lassà qua...~TON. Sento zente su per le scale. Oh poveretta 38 3, 4 | gnente del cameron, né de sta zente che vederè. (va pian piano 39 3, 10 | ste mascare? Coss'è sta zente? (a tutti)~CEC. Poveretta! La buona madre Atto, Scena
40 1, 4 | fatta, fio mio, a de la zente che ve pol menar a scuola 41 1, 4 | mortificato)~MARG. Ma quela zente, fio mio, la se tacca dove 42 1, 8 | far del mal a la povera zente. I vede che sto puto xe 43 2, 3 | nomi xéli questi?~BARB. Zente de campo176, fia mia. Putazzi 44 2, 8 | vaga a casa, che aspetto zente. Oe, la diga, se vien sior 45 2, 16 | cossa vorlo che diga la zente?~LUN. Son da maridar anca 46 3, 2 | perda el respetto, che semo zente da ben.~BARB. Se fussi zente 47 3, 2 | zente da ben.~BARB. Se fussi zente da ben, no tratteressi cussì.~ 48 3, 2 | discorso se vede che zente desperada. Mio fio nol l' 49 3, 5 | riguardo per amor de la zente. (a Daniela)~DAN. Oh, el 50 3, 5 | de che taggia che xe sta zente).~LOD. Son qua con ela. ( La buona moglie Atto, Scena
51 1, 8 | l’è un mistier che ne la zente bassa nol pol aver credito; 52 1, 20 | una bona mugier.~CAT. La zente dise che xe dificile.~BETT. 53 1, 20 | dificile.~BETT. Lo dise la zente cativa, no la zente bona.~ 54 1, 20 | dise la zente cativa, no la zente bona.~CAT. Orsù, son stufa 55 2, 4 | roba! Vardè che razza de zente! Vardè dove e come se perde 56 2, 5 | tropo, che per causa de la zente cativa che v’ha messo su, 57 2, 5 | in mezzo a sta sorte de zente? Senza pensar a una mugier 58 2, 6 | cussì se usa da sta sorte de zente. Se magna, se beve, se gode 59 2, 8 | Sì, ma co quela sorte de zente?~LEL. Sono due galantuomini; 60 2, 22 | PASQUAL. Cossa dirà la zente?~BETT. Che i diga quel che 61 2, 23 | carità, vegnir a desviar la zente! Meter suso el mario, ch’ 62 3, 8 | se no le xe premiae da la zente del mondo, le xe certo certo 63 3, 8 | xe avezzo a star ben. La zente ordenaria domanda el so 64 3, 14 | perché questo xe el fin de la zente trista. El cielo no paga 65 3, 20 | mezzi per far reveder la zente.~PANT. Vostro mario no se Il cavalier di buon gusto Atto, Scena
66 1, 5 | amar, e poche volte trova zente fedel. (parte)~ ~ ~ ~ 67 2, 12 | PANT. Ma! questa xe la zente che gh’ha fortuna. Buffoni La cameriera brillante Atto, Scena
68 1, 5 | non mi conoscete.~PANT. Mi zente della so sfera no ghe ne Il campiello Atto, Scena
69 2, 7 | campielo~Co sta sorte de zente.~LUCIETTA Oe, oe, come parleu?~ 70 3, 10 | Cossa dìsela?~GASPARINA Zente?~Grame! no le capizze gnente, 71 5, 1 | barba, chi mai quela zente?~FABRIZIO Questi sono i 72 5, 11 | mio. (sull'altana)~GNESE Zente, custion. (sull'altana)~ 73 5, 19 | voleva vegnir con tanta zente.~CAVALIERE Venite allegramente;~ La casa nova Atto, Scena
74 1, 1 | in ste case darente, che zente rustega che ghe staga. Me 75 1, 2 | Cossa voleu, che diga la zente?~Sgualdo: Mi no posso far 76 1, 2 | bisogna pagarli. I tutta zente, che vive de fresco in fresco.~ 77 1, 2 | so cugnada e dell'altra zente.~Lucietta: Mi no so, se 78 1, 10 | ve n'avè per mal? Oh che zente delicata! Me par, che meggio 79 2, 6 | Checca: Vardè mo, che ghe zente in portego. ~Rosina: Me 80 2, 6 | Eh via. ~Rosina: Ho visto zente su la scala, che parla col 81 2, 9 | le nostre done, la nostra zente, le nostre barche. Eh stago 82 2, 11 | vaga in collera, perchè sta zente ha fatto el so debito; e 83 2, 13 | vòl el so salario. Mo che zente puntigliosa! i sopporto 84 3, 1 | Avè fatto mal. Con quela zente no se n'avemo più da impazzar.~ 85 3, 3 | Cristofolo: De quella zente no ghe ne vòi sentir a parlar. ~ 86 3, 8 | mi me lo disè? Questa zente, che ho cognossuo per causa La castalda Atto, Scena
87 1, 13 | avemio da far de tutta sta zente?~COR. Volete forse mandarli 88 3, 7 | che diga in fazza della zente...~COR. Vi vergognate a La contessina Atto, Scena
89 2, 3| Se non la vuol parlar con zente bassa,~~Sotto le scarpe 90 3, 2| Lustrissimo, ho paura~~Che poca zente vegnirà.~~~~~~CON.~~~~Perché?~~~~~~ Il contrattempo Atto, Scena
91 1, 13| Va via, va via, che vien zente.~ROS. Signor padre, ve l' 92 1, 13| Va via te digo, che vien zente.~ROS. Oggi mi condurrete 93 2, 15| come che se parla, co ghzente che no se conosse, bisogna 94 2, 17| di dentro)~PANT. Vien zente. Presto, andè via de qua. ( La donna vendicativa Atto, Scena
95 3, 27| scala)~ARL. Oh poveretto mi! Zente in casa. Ladri, e no se 96 3, 27| pezo. Anderò... ma se trovo zente... la zente l'è in . È 97 3, 27| ma se trovo zente... la zente l'è in . È mêi che vada. La donna volubile Atto, Scena
98 2 | de sesto. Vegnirà della zente; se farà un poco de allegria, 99 3 | caffè.~BRIGH. Per molta zente?~PANT. Per diese o dodese 100 3 | me.~PANT. Vegnirà della zente.~ANS. A che fare? Per il Le donne curiose Atto, Scena
101 2, 14| in te la nostra compagnia zente onesta, de buon cuor, amorosa, 102 3, 1| le se retira, che sento zente, e le varda ben, le staga 103 3, 4| freddure. Chiaccole della zente, alzadure d'inzegno de quelli Le donne gelose Atto, Scena
104 2, 11| anema per de qua. Tutta la zente xe in Piazza. Almanco che 105 2, 22| ancora a bonora; gh’è poca zente al Redutto. Vorla che se 106 2, 23| LUG. Avanti che vegna più zente, sentemose qua. (siede ad 107 2, 33| de queste?~CHIAR. Oh che zente! oh che donne! Torno fora, 108 3, 2| anderò mi. (Che diavolo de zente!) (da sé; parte poi torna)~ 109 3, 18| leva la reputazion a la zente.~TON. Via, cossa avemio I due gemelli veneziani Atto, Scena
110 1, 12| mi, mi: alto, alto: co la zente xe in terra, se sbassa la 111 1, 15| mano alla spada)~ZAN. Oe, zente, agiuto, el me vol mazzar. ( 112 2, 10| sta facilità de invidar la zente in casa, no me piase). ( 113 2, 12| qualcossa). (da sé) In sta casa zente cattiva, nevvero?~PANC. 114 2, 12| PANC. Ah, pur troppo!~TON. Zente che tira alla vita.~PANC. 115 2, 12| cossa feu in casa de sta zente cussì cattiva?~PANC. Io Il genio buono e il genio cattivo Atto, Scena
116 2, 1 | mai mia muggier... Sento zente. Donne! donne, per diana 117 2, 5 | che in Italia no ghe sia zente de spirito, e che no se 118 2, 5 | Crédela ste bestialità? Semo zente de spirito, e ghe faremo 119 2, 5 | no se crede che ghe sia zente che scriva fora de qua.~ 120 4, 1 | semio, sior mercante? Che zente xe quella con quelle sàbole 121 4, 1 | da sé)~ARL. Chi xe quella zente? (verso la scena)~GEN. C. 122 4, 7 | PANT. Povera donna, povera zente! Presto: voggio andar; li Il feudatario Atto, Scena
123 1, 6| raccomandà la so persona. Co zente che procede co sta onestà, La figlia obbediente Atto, Scena
124 1, 8| volta. No posso soffrir sta zente, che vol intrar dove che 125 2, 9| non servir più. Perché la zente no me daga del ti.~BRIGH. 126 2, 19| BRIGH. Cossa vorla? Povera zente: ma ghavemo el nostro bisogno.~ 127 3, 8| sior conte: quella no l’è zente da par suo.~OTT. (Tira fuori 128 3, 15| ferma a parlar colla povera zente. Basta dir, che co vien 129 3, 16| El xe pontual. Presto, zente, parecchiè luse, caffè, La finta ammalata Atto, Scena
130 3, 3| un omo che ha varìo più zente, che no gh’ho cavei in testa. 131 3, 3| libri pieni de attestati de zente che l’ha guarìo.~BEAT. Sarà La fondazione di Venezia Azione
132 5 | erbette,~~Cibo anca scarso a zente poverette.~~~~~~ADR.~~~~ 133 6 | parte coi remi,~~Contra sta zente nova~~Vol defender la nostra 134 6 | gh'ali paura?~~Questa è zente dabben.~~~~~~ADR.~~~~Vaga 135 7 | DOR.~~~~Vegna pur nemiga zente,~~Con idea de far paura:~~ Il frappatore Atto, Scena
136 1, 6| Capisso. Sior Ottavio no vol zente che ghe dia suggizion). ( 137 3, 2| TON. Poveretto mi! agiuto, zente, el me vol far metter in 138 3, 14| mal, ma l’ha trovà della zente caritatevole, che l’ha agiutà.~ Il giuocatore Atto, Scena
139 1, 10| si svegli.~BRIGH. Se vien zente, no sta ben.~BEAT. Se verrà 140 1, 13| entrare ne’ fatti miei.~PANT. Zente che ghe vol ben, zente alla 141 1, 13| Zente che ghe vol ben, zente alla qual preme la so reputazion, 142 3, 6| Beatrice). (da sé)~BRIGH. Vien zente; la torna in camera. (a Il gondoliere veneziano ossia gli sdegni amorosi Parte, Scena
143 1, 2| Ma col sente un po de zente,~~El xe el primo a tacchizzar.~~~~~~ ~~~~ ~~~~~~ Lugrezia romana in Costantinopoli Atto, Scena
144 1, 5| regina in regno,~~De sta zente incivil più no me degno.~~ Una delle ultime sere di carnovale Atto, Scena
145 1, 7 | padre).~ELENETTA (Mo che zente, che se ne vol impazzar, 146 1, 9 | co fa una perla. Oh! vien zente.~MARTA Chi xèli?~DOMENICA 147 2, 1 | godémose in bona pase. Oe, zente, dove seu? Animo, vegnì 148 2, 2 | BASTIAN (Mo che razza de zente).~ZAMARIA Coss'è? CossL'impostore Atto, Scena
149 1, 3| spicciamola, che la mia zente l'è stracca. Entremo dentro, 150 1, 3| BRIGH. Ma... quella povera zente cossa ghe n'hoi da far? 151 2, 5| Aspettè un pochetto... sento zente.~ORAZ. Che qui non venga 152 3, 4| el primo logo che da sta zente sarà visità.~ORAZ. Facciamo 153 3, 8| illustrissima della bellissima zente; ghe dirò po come fatta, 154 3, 8| l'ha fatt zo sta povera zente. El se finz capitanio, colonnello, 155 3, 15| abiti, patron? I dise che la zente è vestida.~ORAZ. Sì, è vestita... 156 3, 22| coi qua xe vestia quella zente che vien adesso con ella, La famiglia dell’antiquario Atto, Scena
157 1, 19 | ve acquisté l'amor della zente colla dolcezza e colla umiltà. 158 2, 17 | galleria).~PANTALONE Vien zente. Chi èla questa, che no Il geloso avaro Atto, Scena
159 3, 4 | Quando se tratta de recever zente in casa, no la se fa pregar.~ 160 3, 11 | preme i bezzi.~TRACC. Sento zente.~PANT. Me sconderò qua dentro. ( 161 3, 19 | el too, che innamora la zente! Lassete un poco véder. ( Le femmine puntigliose Atto, Scena
162 2, 1 | gh'aveu tanti esempi de zente che opera ben, de zente 163 2, 1 | zente che opera ben, de zente savia e prudente? Perché 164 3, 5 | goder, star allegramente con zente civil e da par soo, senza La madre amorosa Atto, Scena
165 1, 1 | PANT. Me par de sentir zente.~AUR. Favoritemi guardar Le massere Atto, Scena
166 1, 3 | avè da saver~~Che la gh'ha zente in casa.~~~~~~GNESE:~~~~ 167 2, 3 | MENEGHINA:~~~~Per amor della zente.~~Ma adesso che ghe penso: 168 3, 3 | vecchia.~~~~~~ROSEGA:~~~~Sento zente, me par...~~Oh, velo qua 169 3, 8 | leverà.~~~~~~ZANETTA:~~~~Vien zente.~~~~~~GNESE:~~~~Da che banda?~~~~~~ 170 4, 3 | a dormir,~~In cusina la zente la se fava vegnir.~~L'ho 171 4, 6 | ZULIAN:~~~~Ghe xe dell'altra zente.~~~~~~BIASIO:~~~~Qua no Le morbinose Atto, Scena
172 1, 3 | mal.~~~~~~FELICE:~~~~La zente se n'ha incorto i ha fatto 173 1, 3 | FELICE:~~~~Me par che vegna zente.~~~~~~MARINETTA:~~~~Fermève 174 1, 8 | diavolo ghe fusse tanta zente.~~No se sentiva altro che 175 2, 5 | SILVESTRA:~~~~Vien zente?~~~~~~FERDINANDO:~~~~Siamo 176 3, 1 | ZANETTO:~~~~Se vien zente?~~~~~~TONINA:~~~~N'importa.~~~~~~ 177 3, 1 | ZANETTO:~~~~Vien zente.~~~~~~TONINA:~~~~Stè pur 178 4, 2 | MARINETTA:~~~~Vien zente.~~~~~~FELICE:~~~~Mi, mi 179 4, 3 | FELICE:~~~~Gh'è della zente in Piazza?~~~~~~MARINETTA:~~~~ 180 4, 7 | portà ben in mezzo a tanta zente?) (A Felice.)~~~~~~FELICE:~~~~( 181 4, 8 | MARINETTA:~~~~Salo che ghe xe zente.~~~~~~TONINA:~~~~Gnancora 182 4, 8 | podemo scampar.~~Che ghe sia zente in casa, s'alo da lamentar?~~ I morbinosi Atto, Scena
183 1, 5| E tuti galantomeni; tuta zente de sesto.~~~~~~FEL.~~~~Tuti 184 1, 6| Cossa mai xe sta cossa? gran zente xe arrivada.~~~~~~CAT.~~~~ 185 2, 1| femo ostaria,~~E no volemo zente che no se sa chi sia.~~~~~~ 186 2, 1| TONI~~~~Me par de sentir zente.~~~~~~BRI.~~~~Chi xe?~~~~~~ 187 3, 4| BRI.~~~~Zito, che sento zente.~~~~~~OTT.~~~~Chi viene 188 4, 4| siemo?~~~~~~ANZ.~~~~Semo zente onorata.~~~~~~CAT.~~~~E 189 5, 1| Che de mi no ha podesto la zente mormorar.~~E pur con tuto 190 5, 6| sbandonar in mezzo a tanta zente.~~S'avemo da sposar; poco I pettegolezzi delle donne Atto, Scena
191 1, 8 | no serve quella sorte de zente. (parte)~ ~ ~ 192 3, 7 | o me nego.~Beppo - Vien zente.~Checchina - Chi xeli?~Beppo - 193 3, 8 | poveretta, l'ha visto tanta zente, la se vergogna e la xe Componimenti poetici Parte
194 Dia1 | stesso el brama,~Perché la zente sciocca a farlo anca me 195 Dia1 | a farlo anca me chiama,~Zente alla qual per uso vien notte 196 Dia1 | secondol so costume.~Tra zente più ignorante, più vil della 197 Dia1 | che no se se vedesse~La zente che magnasse in scena, e 198 Dia1 | ha mostrà el più dove la zente inclina, ~Disendoghe: Vardè 199 Dia1 | sussuro, i fa scampar54 la zente, ~E po dopo i se quieta, 200 Dia1 | che pettazze66! co gh’è zente, ~Le vol star a ascoltar; 201 Dia1 | nolo.~Folta la compagnia de zente varia, ~Tutti pera sentadi 202 Dia1 | sentadi in ordinanza:~Ghera zente civil, zente ordenaria; ~ 203 Dia1 | ordinanza:~Ghera zente civil, zente ordenaria; ~De caratteri 204 Dia1 | aspetto differente; ~Acciò la zente sboccaizza91 ardita,~No 205 Dia1 | ascolta no se tedia. ~La zente ancuo de brevità xe amiga, ~ 206 Dia1 | lo digo, ~Ghe sarà della zente indiscretissima ~Che studierà 207 Dia1 | improviso.~Oh se vedessi quanta zente vien~In sta occasion da 208 Dia1 | religiosi e cittadini, ~E zente dotta d’ogni qualità.~Per 209 Dia1 | lassada con quell’altra zente; ~Perché mi son cussì: presto 210 Dia1 | città. ~In mezo a tanta zente ho visto su la festa ~So 211 Dia1 | Francesco arivo, ~Dove andava la zente a procession,~E ascolto 212 Dia1 | fato, in verità, stupir la zente. ~Tuto m’ha piasso assae, 213 Dia1 | del Marti... oimè, vien zente. ~Chi me vien a distrar 214 TLiv | La se rende ridicola a la zente,~Come fa la mia Vedua infatuata.~ 215 TLiv | cossa xe el mondo! ~Quanta zente va a perderse cusì!~Ma argomento 216 TLiv | Che al precepizio tanta zente mena:~E compatindo le anime 217 TLiv | fameggia intenti, ~Nemici de la zente indegna e trista, ~Schivando 218 TLiv | chiaro come el sol~De la zente superba el precepizio,~E 219 TLiv | servitù gh’ha bon giudizio.~Zente in casa no i tien con quei 220 TLiv | Al secolo se trova de la zente ~Che se vanta de viver esemplar, ~ 221 TLiv | mezana.~E sentir criticar zente ordenarie ~Gode la nobiltà, 222 TLiv | altar, qua la grada e qua la zente,~E qua el palco coi canti 223 TLiv | che se veda ai taolini~La zente a scachi; vogio dir, no 224 TLiv | se vede espresso ~Che la zente anderà più folta e spessa~ 225 TLiv | con sapor.~E i mi foresti, zente illuminae,~Gh’ha fatto applauso, 226 TLiv | sussuro, del chiasso e de gran zente, ~Ma con cuor generoso e 227 TLiv | giera in quel zorno troppa zente,~Ché sempre el vento ha 228 TLiv | So che ghe giera della zente tanta,~Credo che i sarà 229 TLiv | altro un pochettin ~Della zente trovar senza creanza~Che, 230 TLiv | zorno de nozze, in tanta zente, ~De virtù ghe voria più 231 TLiv | parenti.~No pol far paragon zente ordinaria~Con chiarezza 232 TLiv | xe, stirpe famosa.~E la zente da ben xe persuasa~Che sta 233 TLiv | Caso da far maraveggiar la zente, ~Che famoso anderà de lido 234 TLiv | scrivo e co zogo e co gh’ho zente.~El mio comodo sempre, e 235 TLiv | xe sta signora, e la mia zente, ~Pien de curiosità, torno 236 TLiv | me sarè scortese.~Vardè, zente, vardè se quel che digo ~ 237 TLiv | amor, de quel amor ~Che la zente no fa magra e destruta,~ 238 TLiv | gh’ho su le spale tropa zente.~E se col mio sudor tento 239 TLiv | sentio co ste rechie de la zente~Dir in fazza a la tal: La 240 TLiv | suggizion più forte.~Perché la zente che de vizi è piena,~E mormora 241 TLiv | la mel domanda, ~Da tanta zente la me fa parlar,~Che se 242 TLiv | fora de casa, o, se vien zente, ~Le resta in casa a far 243 TLiv | gustà perfettamente.~E co la zente m’è vegnù a avisar ~Che 244 TLiv | ha visto in teatro tanta zente;~E i l’ha godesta, e i la 245 TLiv | Zelenza benedeta,~Gh’ho de la zente che me sta a aspetar, ~Che 246 TLiv | Con tanta spesa e tanta zente intorno, ~Certo bisognerave 247 1 | serè le porte. ~Se vien zente, disè che no ghe son. ~Andè 248 1 | Preferissa la patria a l’altra zente~Per amor proprio, per quela 249 1 | boteghieri e de la bassa zente: ~Ma se la verità ve devo 250 1 | linguazo, e i costumi de la zente.~E m’arecordo tutte le contrade, ~ 251 1 | parocchia e parocchiani, ~Zente arlevada col timor de Dio.~ Il prodigo Atto, Scena
252 1, 14| palazzista. Co vedo sta zente, me vien la freve. Chi è 253 2, 1| invidè da parte mia quanta zente se pol aver, alta e bassa, 254 2, 7| interveniente, col mio fattor, colla zente de casa. La vede ben, chi 255 2, 9| sta volta, e no più. La zente xe invidada. Son in te l' 256 2, 15| a veder cossa che fa sta zente, che ancuo no fenisse mai 257 3, 1| Vardè un poco dalla so zente de recavar cossa che più 258 3, 13| che me sento rimproverà da zente onorata, cognosso la verità. Il raggiratore Atto, Scena
259 3, 3| sempre nemici de quella zente che gh’ha la confidenza Il tutore Atto, Scena
260 1, 5| concetto ha da formar la zente de ela? Vorla far delle 261 1, 6| lavoro)~PANT. Tolè, vien zente, e subito alla putta: andiamo.~ 262 3, 18| medesima, e consolar tanta zente con una sola parola.~ARL. I rusteghi Atto, Scena
263 1, 2 | Siora sì. Ho invidà della zente, e i vegnirà qua, e se goderemo, 264 1, 8 | che m'ho da vestir, che zente ghe . Se ghe suggizion, 265 1, 9 | diralo, se el vede tuta sta zente? Oe! che el diga quel che 266 2, 1 | voleu, cara fia? Se vien sta zente ancuo, voleu, che staga, 267 2, 1 | Se fusse so fia, co5 vien zente de suggizion, no la lasserave 268 2, 3 | sti putelezzi. Ancuo vien zente; se i ve vede, no voggio, 269 2, 3 | LUCIETTA Sior padre, vien zente.~LUNARDO Aseni! i averze 270 2, 5 | mora da malinconia? Co vien zente, le lo chiama: Vien qua, 271 2, 6 | puta.~MARINA No saveu, che zente, che i ? I è capaci de 272 2, 7 | de sentir...~MARINA Vien zente.~LUCIETTA Uh, se sior 273 2, 8 | Figurarse, se mio mario vuol zente in casa, che nol cognosse!~ 274 3, 1 | galantomo, e lassar, che la zente diga.9~CANCIANO E se le La serva amorosa Atto, Scena
275 2, 4 | innamorai. Oh, semo pur la gran zente cattiva a sto mondo! Sto 276 3, 11 | innanzi) Griderò, farò vegnir zente.~Corallina: No, per carità.~ Il servitore di due padroni Atto, Scena
277 1, 2 | tratta cusì colla povera zente. No se inganna cusì i forestieri. Sior Todero brontolon Atto, Scena
278 1, 4 | ditto mi.~PELL. Mo se mi sta zente no la cognosso.~MARC. Se 279 1, 7 | sempre aver in casa della zente de cuor.~PELL. Sior pare, 280 2, 4 | sarò cattiva.~NICOL. Vien zente.~CEC. Oh poveretta mi!~NICOL. 281 2, 6 | discreta, e ho da far con zente tanto pulita, che se la 282 2, 9 | confidenza che el gh'ha co sta zente; so che l'è superbo, ma 283 2, 14 | lu xe bon. I xe cussì sta zente: co no i roba, co no i zoga, 284 2, 14 | Ghe vol altro per esser zente da ben! Ghe vol bon cuor, 285 3, 6 | FORT. Sior sì.~MARC. Vien zente. Andè de ; per adesso 286 3, 13 | strepito, s'ha sentìo criar. La zente ha fatto bozzolo davanti 287 3, 14 | Cossa voleu che intenda? Che zente seu? No savè gnanca parlar.~ Torquato Tasso Atto, Scena
288 3, 8 | criticar poeti, a dir mal della zente.~~Amigo son de tutti; no Il teatro comico Atto, Scena
289 2, 1 | persone, che adesso anca la zente bassa decide francamente 290 2, 9 | pur quando le se fa, la zente sbate le man.~ORAZIO Bisogna L'uomo di mondo Atto, Scena
291 1, 9| altro. Conosso alla ciera la zente onesta; i forestieri me 292 1, 16| abbia da mantegnirve, no con zente che ve fazza morir dalla 293 1, 16| voggia.~MOM. Cossa dirali la zente, co i vederà la lavandera 294 3, 5| Cossa diseu, che razza de zente che se trova a sto mondo?~ 295 3, 8| Poverazza! Far vegnir la zente, che ghe despiase co fa 296 3, 10| in avegnir de trattar con zente della vostra sorte, finta, Il vecchio bizzarro Atto, Scena
297 1, 15 | infamarli colla vostra lengua. Zente ingrata, che offende o per L'incognita Atto, Scena
298 2, 1| osteria?~ARL. Voio dir la zente che era all’ostaria.~BEAT. 299 3, 3| Sia maledetto sto servir zente matta. Se pol dar de sta 300 3, 3| zirar qua intorno, e se vien zente, avvisarlo. Oh, sto mestier 301 3, 6| dir che ho sentido della zente e delle schioppetade. Mi 302 3, 7| Zitto, che gh’è dell’altra zente).~ROS. Sapessi almeno dove 303 3, 10| lontan ghera dell’altra zente, ma no credo che i fusse La moglie saggia Atto, Scena
304 1, 4| ARL. Presto, presto, vien zente; portemo via tutto. (portano I puntigli domestici Atto, Scena
305 3, 12| L'è Corallina... Ma sento zente a vegnir su dalla scala, 306 3, 14| Basta... Vederemo... Vien zente, zitto.~COR. Stiamo fermi, 307 3, 15| PANT. (Me par de sentir zente. Vôi ascoltar). (si ferma 308 3, 17| Tutte spilorcie.~BRIGH. Zente rabbiosa.~COR. Fastidiosissima.~ ~ ~ ~ La putta onorata Atto, Scena
309 1, 13| cognossua da putela, e la zente no pol pensar mal.~OTT. 310 1, 15| l’ora d’andar via da sta zente). (da sé)~OTT. Amico, buon 311 1, 18| paese formemo un corpo de zente, che no se trova in nissun 312 2, 14| perdessimo tempo, e che vegnisse zente.~CAT. Fe una cossa. Se volè, 313 2, 15| me n’importa gnente. Olà, zente. Sapiè che in casa mia... ( 314 2, 18| menar via; e so che ghe xe zente pagada, che sta note ha 315 2, 24| due gondolieri.~ ~PANT. Zente, soccorso, fermèli.~LEL. ( 316 3, 3| casa no ghe sia nissun? Oe, zente, agiuto, averzime, muoro. 317 3, 14| Che ho ridesto.~MEN. Gh’è zente?~TIT. A marteleto94.~MEN. 318 3, 14| tuti; lori se sfadiga, e la zente ghe coragio. (si sente 319 3, 23| mora, a bever sempre con zente ordenaria, no ti ghe disi 320 3, 27| Olà, coss’è sto negozio? Zente in camera? Qua ghe xe qualche 321 3, 27| el buso de la chiave. Oe, zente, agiuto, averzime.~ ~ ~ ~ 322 3, 28| PASQUAL. In camera ghe xe zente.~BEAT. E per questo?~PASQUAL. 323 3, 29| sulla sedia)~PANT. Acqua, zente, agiuto.~ ~ ~
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License