L'adulatore
    Atto, Scena
1 1, 9 | Eccellenza, nol vol esser lu la rovina de sta Corte, 2 1, 9 | i altri, per ingrassarse lu solo. L’è do mesi che no 3 2, 2 | Son andà, e l’ha dito che lu no gh’ha denari, e che ella 4 3, 1 | poss’, ai la vui livar a lu.~STAFF. fiorentino Badate 5 3, 2 | Eccellenza, se el parla lu...~SANC. Va via.~BRIGH. ( 6 3, 12 | una pezza de velludo, che lu istesso m’ha domandà, per L'amante Cabala Atto, Scena
7 1, 6 | La s’à taccà a parole, e lu el ghà ditto:~~Tasi, che L'amante di sé medesimo Atto, Scena
8 4, 5 | cuor istesso.~~Quel che sa lu, so mi; quel che mi so, 9 4, 5 | so mi; quel che mi so, lu sa.~~La se pol confidar 10 5, 1 | Fernando?~~~~~~ALB.~~~~De lu; negozio fatto.~~~~~~CON.~~~~ L'amore paterno Atto, Scena
11 1, 1 | gh'alo paura? Non alo con lu do zoggie? A Parigi no manca Gli amanti timidi Atto, Scena
12 1, 1 | Ma mi son più bestia de lu. Xe do mesi che son in sta 13 2, 4 | Senz'altro el l'ha tolto lu. La me par un pochetto d' 14 2, 8 | Scellerato e indegno anca lu.~ ROB. A me, briccone?~ 15 3, 4 | da sé)~ ARL. (Ma o de lu, o de un altro, bisogna L'avvocato veneziano Atto, Scena
16 1, 1 | causa de tanto rimarco, e lu, fidandose della vostra 17 1, 1 | si parla.~ALB. Benissimo, lu el scriverà, e mi parlerò. 18 1, 1 | scriverà, e mi parlerò. Lu xe primo, e mi son segondo. 19 1, 3 | resta la dote materna. Se lu perde, nol se reduse a pessima 20 1, 9 | piano ad Alberto)~ALB. (A lu par che la ghe inzenda, 21 2, 11 | sior Florindo, creder a lu che ve xe nemigo, più tosto 22 3, 2 | che xe stadi omeni come lu, e che pol aver deciso cussì 23 3, 2 | una per fia de anema16, e lu ghe l’ha dada volentierissimo, 24 3, 2 | revocada. Se nol l’ha revocada lu, l’ha revocada la lezze. 25 3, 2 | e saria stà meggio per lu che nol l’avesse provada, 26 3, 2 | so prova, prova contra de lu medesimo. El dise: non osta La bancarotta, o sia il mercante fallito Atto, Scena
27 1, 3 | mi son furbo, bisogna che lu el sia più furbo de mi. 28 1, 4 | notte.~TRUFF. Siben che anca lu l'è deventà poveromo?~SMER. 29 1, 6 | Ghe dirò, sior, tra mi e lu passemo con confidenza; 30 1, 11 | de vostro padre e fe che lu ghe rimedia.~AUR. Bell'onore La birba Atto, Scena
31 2, 4 | adosso~~De Orazio mio mario.~~Lu è quel che l'ha comprà, 32 2, 4 | è quel che l'ha comprà, lu xe el pitocco,~~E Cecchina La bottega da caffè Atto, Scena
33 3, 1 | che digo mi,~~No farave de lu tanto strapazzo.~~~  ~ ~ ~ 34 3, 3 | bisogna adesso~~Che ancora lu el la prega.~~~~~~ZAN.~~~~ 35 3, 5 | prometto~~Che mi voggio de lu far un sguazzetto. (parte)~~~  ~ ~ ~ Il bugiardo Atto, Scena
36 2, 11 | E perché?)~ARL. (Perché lu el dis la verità, e vu si' 37 3, 1 | altra. Vusignoria spende, e lu gode. Vusignoria sospira, 38 3, 1 | gode. Vusignoria sospira, e lu ride. Vusignoria tase, e 39 3, 1 | ride. Vusignoria tase, e lu parla. Lu goderà la macchina, 40 3, 1 | Vusignoria tase, e lu parla. Lu goderà la macchina, e Vusignoria 41 3, 5 | LEL. A lui niente.~PAN. A lu gnente; ma a so fia?~LEL. 42 3, 11 | che el gera maridà, perché lu el me lo ha da intender.~ Il buon compatriotto Atto, Scena
43 1, 7 | padre al mondo, e senza de lu no ti te podevi impegnar, Chi la fa l'aspetta Atto, Scena
44 1, 3 | ch'el giera presente anca lu. (a Cecilia)~CEC. Ghe giera 45 2, 2 | piaser de far amizizia con lu.~CATT. Sior padre.~RAIM. 46 2, 7 | torna al posto)~RAIM. A lu sì, e a mi no? (a Cattina, 47 2, 7 | comoda le cosse pulito, e lu el le averave tutte precipitae. ( La buona madre Atto, Scena
48 1, 8 | un bezzo in scarsela102. Lu no beve un caffè, se mi 49 1, 8 | caffè, se mi no ghel pago, lu no va mai a un teatro, se 50 1, 8 | lo vedesse a far conti! Lu in t'un momento xe capace 51 1, 8 | mi se nol gh'avesse elo. Lu me scuode, lu va, lu vede, 52 1, 8 | avesse elo. Lu me scuode, lu va, lu vede, lu fa tuto. 53 1, 8 | elo. Lu me scuode, lu va, lu vede, lu fa tuto. Co ghe 54 1, 8 | scuode, lu va, lu vede, lu fa tuto. Co ghe digo, tuto, 55 1, 8 | elo, che ela xe vedoa, che lu xe da maridar. Tolè suso, 56 1, 10 | DAN. Oh el gh'ha bon tempo lu, sior Nicoletto.~NICOL. 57 2, 14 | xe ben qualcossa de belo lu. (guardando la giovine)~ 58 3, 12 | sie grossi mile ducati; e lu a st'ora el l'ha aumentà. La buona moglie Atto, Scena
59 1, 5 | gnente. Adesso el me manda lu da magnar, e se nol fusse 60 1, 16 | osteria né altri vizi, e lu me li ha insegnai; e lu 61 1, 16 | lu me li ha insegnai; e lu m’ha fato chiapar gusto 62 1, 17 | volè vegnir, sé parona, ma lu no certo.~BETT. Se nol vien 63 1, 19 | Lori i xe al giazzo, e lu spende. Ti, povera grama, 64 1, 20 | mario te abandona.~BETT. Se lu me abandona mi, mi no l’ 65 2, 1 | Grazie, sior Pasqualin. A lu ghe n’indormo. (a Lelio)~ 66 2, 19 | Per mi fazzo conto che da lu no vogio altro; se tiremo 67 2, 22 | deroto de pianto. Pianzi lu, pianzi mi, no te digo gnente 68 2, 25 | sior missier, senza de lu no vegno.~PANT. E dove xe 69 2, 25 | tanto che basta. Tegnì da lu. do mati insieme. Fe 70 2, 26 | sola.~ ~BETT. Tiolè, anca lu va in colera, anca lu me 71 2, 26 | anca lu va in colera, anca lu me abandona. Pazenzia! Avevio 72 3, 12 | NANE Gnente; la giusteremo. Lu xe stà el primo. L’avemo 73 3, 14 | Fio mio, tiolè esempio da lu; siè bon, respetè vostro 74 3, 14 | osteria i sarà testimoni che lu xe stà el primo a dar. Farò 75 3, 18 | gh’ho coragio de andar da lu.~BETT. Adesso el vegnirà 76 3, 20 | bezzi per far i fati soi. Lu el protesta de voler muar 77 3, 20 | recever per fio, cossa sarà de lu? Cossa sarà de mi? Semo 78 Son | portar respeto,~Solamente per lu sentir afeto~E far, quando Il cavalier di buon gusto Atto, Scena
79 Pre | quel ch’el me dise, che se lu a far cussì l’è deventà 80 1, 2 | maestro di casa.~BRIGH. E lu, che sta cossa no ghe comodava, 81 1, 5 | un padron adorabile! Per lu me butteria nel fogo. Bel 82 3, 1 | ultimo, ma quell’altro passà, lu el saveva comandar, e mi 83 3, 1 | Quand andava a spender con lu la mattina, el me fava tor La cameriera brillante Atto, Scena
84 1, 8 | carrozzier? Che fegura feu con lu?~TRACC. Tutto quel che volè.~ 85 1, 8 | TRACC. Mo nol ghe n'ha altri lu.~BRIGH. Se el dise ch'el 86 2, 7 | calda o fredda?~BRIGH. Ah, lu mo, per esser buffon, el Il campiello Atto, Scena
87 1, 4 | ztuffa.~E ze ghe tendo a lu farò la muffa. (parte)~ ~ ~ 88 1, 6 | LUCIETTA Grazie, patron;~De lu no me n'importa.~Aspettème, 89 2, 10 | no gh'ho fatto gnente, e lu el m'ha .~CAVALIERE Per 90 2, 11 | vol zto mio zior barba.~Lu coi libri el zavaria,~E La casa nova Atto, Scena
91 1, 1 | scaldarse una minchioneria, e lu: presto, averzì sto camin; 92 1, 7 | aver bisogno de un pan, a lu no ghe lo vorìa domandar.~ 93 2, 1 | el ghe voggia ben. Anca lu un povero gioppo. L'amor 94 3, 3 | ha giusto bisogno de elo, lu.~Cristofolo: De mi? Mi no 95 3, 4 | ho fatto da bona amiga; e lu che el fazza da quel che 96 3, 13 | più de quel che doveva; e lu, per no disgustarme, el La castalda Atto, Scena
97 1, 1 | padron. Che i altri magna, e lu no.~COR. E pure va egli Il contrattempo Atto, Scena
98 1, 3 | Appunto, una bona nova de lu. S'ha trovà un impiego, 99 1, 3 | se el giera negozio per lu, el m'ha dito de sì. L'ho 100 2, 15 | Lelio.~BRIGH. Sior sì, l'è lu.~OTT. Per bacco, voglio 101 3, 1 | gnente del mio: interessi con lu no ghe n'ho; ma quel che 102 3, 1 | podeva far più de quel che lu l'ha fatto per mi. Son poveromo, 103 3, 1 | la gh'ha della stima de lu, e credo anca dell'amor, 104 3, 1 | Vado a consolarlo anca lu, e lo mando qua. (E po subito 105 3, 6 | I se tol della libertà; lu l'è delicato, e nol li pol 106 3, 23 | giera andada in traccia de lu, perché el doveva esser La donna di garbo Atto, Scena
107 3, 3 | gnente de giudizio.~ARL. L'è lu che l'è un ignorante.~ROS. La donna vendicativa Atto, Scena
108 1, 4 | ARL. Chi comanda, vu, o lu?~COR. In queste cose comando 109 2, 2 | uno schiaffio)~ARL. L'è lu, che l'ha dito.~COR. Ed 110 2, 2 | me?~ARL. Domandeghelo a lu, che lo saverè.~COR. Non 111 2, 2 | el padron ve vol ben anca lu, ma mi no m'importa; no 112 2, 2 | la lo fa per interesse. A lu le parole, e con mi i fatti.~ La donna volubile Atto, Scena
113 1 | qualche cosa al padron, e anca lu me agiuterà. Se sposeremo, 114 1 | Florindo: semo amici, e tra lu e mi s’avemo giustà. Florindo Le donne curiose Atto, Scena
115 1, 7 | ridotto?~ARL. Domandeghelo a lu, che lo saverì.~BEAT. Vieni Le donne gelose Atto, Scena
116 1, 11 | tegnirò mi el zecchin, e se lu el tien l’abito do zorni, I due gemelli veneziani Atto, Scena
117 1, 13 | i me vede, i me crederà lu, e cussì scapolerò23 qualche 118 1, 13 | più parenti che amici. Lu gh’ha dei bezzi più de mi; 119 1, 13 | mi godo el mondo più de lu. Anzi ho sentio a dir ch’ 120 2, 1 | a Verona per maridarse; lu l’ha da tor la patrona, 121 2, 1 | mantegnir el capital in casa. Lu l’è vegnù avanti de mi: 122 2, 1 | col padrone.~ARL. Eh, tra lu e mi semo amici: andemo, 123 2, 10 | mio padre.~TON. Ah, con lu se fa l’accordo: con lu 124 2, 10 | lu se fa l’accordo: con lu se fa tutto.~ROS. Certo 125 2, 10 | da sé) Ma intanto che lu vien, za che semo tra de 126 2, 12 | fa el rospo al rossignol? Lu no fa altro che metterse 127 3, 5 | gliele posso dare.~ZAN. E se lu no volesse che me le dessi?~ 128 3, 6 | proprio fradello. Me fido de lu, ghe mando una donna che 129 3, 6 | donna che tanto me preme, e lu me tradisse! Mi no so con Il feudatario Atto, Scena
130 1, 4 | me.~ARL. Sior sì, tocca a lu.~PASQ. Io sono stato sindaco 131 1, 6 | ghe n'ha nessuna colpa. Lu l'ha eredità sto Marchesato La figlia obbediente Atto, Scena
132 3, 4 | tentarla... Ma poverazzo! Anca lu gh’ha rason. Ghe l’aveva 133 3, 20 | PANT. Tanto stravagante lu, quanto ubbidiente mia fia.~ La finta ammalata Atto, Scena
134 3, 3 | star. No ghe penso né de lu, né d’altri miedeghi. No 135 3, 3 | che boccon de omo che l’è: lu no vuol gnente, se la cura Il frappatore Atto, Scena
136 3, 1 | faroggio? Mi no so gnente; lu me fa tutto. El m’ha promesso 137 3, 1 | promesso de maridarme; se lu no me marida, chi me mariderà?~ 138 3, 6 | te le man de mio barba, e lu el me fava star in campagna, 139 3, 6 | Torzelo a farme zentilomo, e lu li ha godesti co la so morosa.~ Il giuocatore Atto, Scena
140 2, 4 | siora Rosaura. La lo aspetta lu, la me aspetta mi; bisogna 141 2, 15 | i beve alle so spalle, e lu l’è qua che el sospira e 142 3, 4 | saverlo da ella, che da lu. Subito vôi andar da Rosaura, 143 3, 5 | maledetto giuoco!~BRIGH. (Lu l’è desperà, e mi ho da Lugrezia romana in Costantinopoli Atto, Scena
144 2, 5 | MIRM.~~~~Me vuol per lu.~~~~~~RUSC.~~~~Ti me l'aver La donna di testa debole Atto, Scena
145 3, 5 | dentro)~PANT. Oh, el xe lu da galantomo; el vien a Una delle ultime sere di carnovale Atto, Scena
146 1, 4 | ghe voggio ben.~DOMENICA E lu?~ELENETTA E lu el cria, 147 1, 4 | DOMENICA E lu?~ELENETTA E lu el cria, e el me vol ben.~ 148 1, 7 | vegnir.~BASTIAN No sàla? Lu gh'ha l'abilità de zirar 149 1, 9 | MARTA vero, che tra lu e Polonia ghe sia qualcossa?~ 150 1, 14 | va?~POLONIA Ma siora sì, lu, che 'l va.~DOMENICA Lo 151 1, 14 | ghe vol de le novità; e lu, per dir quel che , per 152 1, 18 | No faria sto torto né a lu, né a nissun, se credesse 153 2, 7 | ma non l'anderà gnanca lu. No so, perché la lo diga; 154 2, 7 | boteghe de roba dessegnada da lu? Vorlo statue? Vorlo trombe? L'impostore Atto, Scena
155 1, 2 | gloria, non son de manco de lu. Fazzo un pochetto el gonzo 156 1, 3 | e se l'intenderemo con lu.~ARL. Quando nol gh'è lu, 157 1, 3 | lu.~ARL. Quando nol ghlu, ghe son mi; la se l'intenda 158 2, 11 | quattro ».~ARL. (L'è mo vera lu quel che ha dito el sior La famiglia dell’antiquario Atto, Scena
159 1, 16 | de esser armeno? Gnanca lu nol l'intende quel linguagio; 160 2, 11 | abbadarghe. Ma se no 'l ghe bada lu, ghe baderò . No gh'ho 161 2, 12 | patrón?~ARLECCHINO El fa anca lu, come che fan tanti alter.~ Il geloso avaro Atto, Scena
162 1, 8 | Dottor, saludè vostra fia; e lu: Sior sì, la sarà servida. Le femmine puntigliose Atto, Scena
163 1, 3 | lettera de cambio, che gieri lu m'ha fatto presentar.~Don La madre amorosa Atto, Scena
164 1, 1 | ghe saria sto pericolo. Lu el gh'aveva massime da cavalier; 165 3, 12 | TRACC. Che el vada via lu col negozio?..~LUCR. Che 166 3, 12 | negozio ch'el gh'ha con lu?~LUCR. Io non ti capisco.~ I malcontenti Atto, Scena
167 3, 9 | bergamasch, all'us del mi paes.~Lu no m'intend mi, mi no l' 168 3, 9 | intend mi, mi no l'intendi lu~E pur se fa, se dis, di Le massere Atto, Scena
169 1, 11 | Donca la xe zelosa de lu siora Costanza?~~~~~~RAIMONDO:~~~~ 170 1, 11 | gelosia.~~~~~~ZANETTA:~~~~E lu xelo zeloso?~~~~~~RAIMONDO:~~~~ 171 2, 3 | suspirar.~~~~~~DOROTEA:~~~~E lu cossa respondelo?~~~~~~MENEGHINA:~~~~ 172 2, 3 | La lo tormenta sempre, e lu ghe dei tonfi.~~~~~~DOROTEA:~~~~ 173 2, 8 | pur quel che volè: sentìu? lu xe el paron.~~Per mi no 174 2, 9 | Son tenera de cuor.~~De lu e anca de ela compatisso 175 3, 8 | son stada la prima; con lu m'avè trovà.~~~~~~ZANETTA:~~~~ 176 3, 8 | trovà.~~~~~~ZANETTA:~~~~Da lu giera invidada da stamattina 177 4, 1 | pensada, che l'al voleva lu.~~~~~~DOROTEA:~~~~Ma diseme, 178 5, 1 | vago dal mio paron,~~E a lu sempre ghe beccolo qualche Monsieur Petition Parte, Scena
179 1, 2 | Se ti parli più con lu,~~Vôi coparte, (a Graziosa)~~ Le morbinose Atto, Scena
180 3, 1 | altri? che el lo fazza anca lu.~~Vardè che marmotta! 181 3, 1 | casa soa senza parlar con lu...~~~~~~TONINA:~~~~Non ho 182 4, 2 | chi el xe mio marìo, de lu no gh'ho travaggio.~~Ma 183 4, 7 | chi el sia.~~Donca se a lu ghe preme la conclusion 184 4, 8 | vecchietto,~~Xe che senza de lu s'ha fatto un disnaretto.~~ 185 5, 3 | Ancora gh'ho speranza che lu no se contenta). (Da sé.)~~~~~~ I morbinosi Atto, Scena
186 2, 6 | son, cossa gh'importa a lu?~~~~~~AND.~~~~No la se scalda 187 2, 8 | gh'ho gnanca in mente. De lu no so che far;~~El so caro 188 4, 1 | BET.~~~~In verità.~~De lu no la se fida.~~~~~~CAT.~~~~ 189 4, 3 | Cossa voleu, gramazzo?~~Anca lu el vien a torse un poco I pettegolezzi delle donne Atto, Scena
190 1, 9 | son sordo. Siora sì, l'è lu che el me manda, e se nol 191 1, 9 | e se nol m'avesse mandà lu, mi no la manderia ella.~ 192 2, 2 | delle volte el menava con lu mia mare; la giera gràvia, Il poeta fanatico Atto, Scena
193 1, 9 | chiamelo?~ARL. Domandeghelo a lu, che el ve lo dirà.~COR. 194 1, 10 | è mio patrioto. L’è anca lu un poco poeta, l’introdurrò 195 2, 6 | spiritoso, dilettante anca lu de poesia, fradello de siora 196 3, 17 | innanzi sera,~~~ Segondo lu, vuol dir gente ignorante.~ Componimenti poetici Parte
197 Dia1 | notte innanzi sera,~Segondo lu, vol dir gente ignorante. ~ 198 Dia1 | ghe fe ~Cerimonie, chi sia lu apena el sa.~E la puta èla 199 Dia1 | in collera, el xe fora de lu,~E la rason allora no ghe 200 Dia1 | Responderò umilmente, perché lu stesso el brama,~Perché 201 Dia1 | come un Ciceron. ~Viltà lu no commette, e non domanda 202 Dia1 | collera l’aveva tira fora de lu,~Alla so propria vita nol 203 Dia1 | sentir a criticar.~Ma che lu se consoli, che gh’è un 204 Dia1 | Quando che no se dasse, che lu che ha fatto quella ~Commedia, 205 Dia1 | bella.~Ma za el lo sa anca lu, ma ‘l vol, per sostentar ~ 206 Dia1 | sprezzar un Milord, per lu, xelo amor piccolo? ~El 207 Dia1 | tanta scienza,~E tanta, come lu, vera prudenza.~ ~E la so 208 Dia1 | cavalieri; ~Credemelo, da lu gh’è da imparar. ~Se scoverze 209 Dia1 | dai soi, dai mi paroni, ~Lu taggia, lu me boni bocconi149.~ 210 Dia1 | dai mi paroni, ~Lu taggia, lu me boni bocconi149.~Recita 211 Dia1 | cervello.~E ve protesto che da lu s’aspetta~Cosse che farà 212 Dia1 | ghe corre drio.~Anca lu el cerca verità e natura, ~ 213 Dia1 | e compono, me perdeva; ~Lu, da bon cortesan153, se 214 Dia1 | lodar; ~Ma siccome anca lu xe spesso a parte ~De quei 215 Dia1 | tutti, e benedir sentimo; ~Lu dirige la casa, e lu conseggia,~ 216 Dia1 | sentimo; ~Lu dirige la casa, e lu conseggia,~Qual dolcissimo 217 Dia1 | tanti poeti ha scrito. ~Che lu con polegana dai freschi 218 Dia1 | servizio estremamente ~Da lu me preme, e el me lo fa 219 TLiv | cavalier l’insegna,~E de lu canterò più dolce e grato, ~ 220 TLiv | far.~Ghe respondo: Signor, lu no vien qua; ~El xe zovene 221 TLiv | dirghe arrivo ~Che un come lu no vegnirà in eterno. ~De 222 TLiv | bontà senza confin;~E anca lu, per so grazia e per mio 223 TLiv | finio, ~Se vede che anca lu no xe un baban,~E che ai 224 TLiv | so Zelenza conte Vidiman.~Lu del canto m’ha la comission, ~ 225 TLiv | comission, ~Son qua per lu cola chitara in man: ~Donca 226 TLiv | basta, ~Quando impugno per lu lo scudo e l’asta.~Prima 227 TLiv | La prima volta che per lu a capelo511 ~Xe andà i amici, 228 TLiv | lengua muta.~E el dise tra de lu: Mo che acidente! ~Se stupiria 229 TLiv | trata~De una fameggia che lu519 stima e onora.~E cusì 230 TLiv | Se do terzi de pute a lu s’invola, ~Ancora el gh’ 231 TLiv | testimonio?~Cossa ghe importa a lu? cossa ghe preme ~Che le 232 TLiv | sincero e schieto.~E con lu ve dirò, se nol savè,~Gh’ 233 TLiv | distinzion. Se el fe per lu, ~Perché no, mo, per mi? 234 TLiv | fava!~E el lo fava anche lu per i so fini, ~Ché el gusto 235 1 | staga attento,~E la sarà per lu una novità.~Averè inteso Il prodigo Atto, Scena
236 1, 7 | conosser altri patroni che lu.~MOM. E mi no ti me cognossi 237 3, 10 | vol parlar, i va a casa da lu, e se l'ha da far, i aspetta; Il raggiratore Atto, Scena
238 3, 4 | che avemo da descorrer tra lu e mi.~SPAS. Vorrei almeno...~ 239 3, 13 | vardarlo, se ghe cognosse in lu una nobiltà strepitosa.~ Il tutore Atto, Scena
240 1, 7 | so sior zio, perché anca lu el xe tutor come mi, e siben 241 1, 19 | dice mio fratello?~PANT. Lu xe contento.~BEAT. Bene, I rusteghi Atto, Scena
242 1, 8 | MARINA Mo la mo curiosa lu!92 ~SIMON Mo la curiosa 243 1, 8(92)| Questo lu una certa forza all'espressione, 244 2, 5 | pare ghe l'ha confidà, e lu subito el lo andà a squaquarar? 245 2, 6 | averà i so disdot'ani fenii lu.~MARINA Eh via!58 ~MARGARITA La serva amorosa Atto, Scena
246 1, 1 | qualcossa su sto proposito; e lu anca el faria de manco; 247 1, 8 | Ho inteso. El la vol per lu; ma la discorreremo. No 248 1, 8 | menar via; la starà con lu: tra servitor e patron no 249 2, 3 | titolo de agir per ello. Lu el gh'ha poco spirito, quella 250 2, 3 | Florindo, xe segno che con lu no ghgnente.~Corallina: 251 2, 6 | muier. El sarà l'erede, l'è lu el patron, tutti lo chiama 252 2, 11 | volete da lui?~Brighella: Da lu gnente. Anzi ho gusto che Il servitore di due padroni Atto, Scena
253 1, 1 | omo, l'andava a cavallo, e lu el giera innamorà de sta 254 1, 2 | sior Federigo; se el sarà lu, vederemo.~SMERALDINA (Eppure 255 1, 3 | PANTALONE Mo el elo lu. ~CLARICE (Me infelice, 256 1, 6 | cossa i va all'osteria. Lu, sior no, el lassa i bauli 257 1, 8 | TRUFFALDINO Co l'è cusì, stago con lu. ~FLORINDO Ma vi vorrebbe 258 1, 17 | raccomandato.~TRUFFALDINO El sarà lu senz'altro.~FLORINDO Ricordati 259 2, 11 | accordo. Se nol vol magnar lu, che el lassa star. La mia 260 2, 12 | ha un amigo a disnar con lu; el vol che radoppiè la 261 2, 12 | facile. El camerier farà lu. ~TRUFFALDINO No, amigo, 262 2, 17 | assolutamente.~TRUFFALDINO E pur lu el ve cognosse, e l'è innamorado 263 3, 9 | accennando cautamente Beatrice). Lu l'è sta quello che ha confuso 264 3, 9 | mamalucco del mondo; l'è stà lu che ha fatt quei zavai della 265 3, 14 | zogà la testa che el giera lu.~PANTALONE Basta; la Sior Todero brontolon Atto, Scena
266 1, 1 | gh'ha chiappà benvoler a lu e a so fio, e fursi al fio 267 1, 4 | tutta spirito, tutta fogo! E lu el xe una pepa, che propriamente 268 2, 1 | comando mi, son patron mi, e lu e so muggier i ha da dipender 269 2, 13 | putta no xe destinada per lu.~MENEG. Mo perché? Perché 270 2, 13 | impegno che, se el ghe dise lu do parole, el lo reduse 271 2, 14 | cattivi, tutti xe pessimi e lu xe bon. I xe cussì sta zente: 272 3, 3 | degno de vegnir a parole con lu. Anderò via, e tornerò). ( 273 3, 4 | la camera tutta per mi, e lu l'anderà a dormir in mezzà, 274 3, 7 | No gh'avemo più paura de lu...~MARC. La mia putta xe Torquato Tasso Atto, Scena
275 4, 4 | Più de quel che saveva, da lu non ho savesto;~~Ma za che 276 4, 8 | tutti do ha persuaso.~~E lu, che l'è curioso pezo de 277 5, 2 | no so gnanca mi cossa de lu sia stà;~~Domandèlo a sto 278 5, 2 | Domandèlo a sto sior, che lu lo saverà.~~~~~~FAZ.~~~~ Il teatro comico Atto, Scena
279 2, 9 | decoro, che me lassasse da lu superar. Qua ghe vol spirito, L'uomo di mondo Atto, Scena
280 2, 12 | vu anderè a cercarlo, e e lu ve scazzerà via. Ghe batterè 281 2, 12 | una man su la spalla, e lu con un salto l'anderà dall' 282 2, 12 | banda. Vu ghe correrè drio: lu el scamperà, e vu anderè 283 2, 12 | che vu sarè in collera, a lu ghe vegnirà voggia de far 284 2, 12 | scazzerè; scamperè via, e lu ve correrà drio. El se inzenocchierà, Il vecchio bizzarro Atto, Scena
285 1, 5 | vostro primo patron. Se lu el ve repudia, troverè chi 286 1, 13 | ben. Vôi provarme anca con lu). (da sé)~MART. Ma i troverò 287 1, 13 | MART. No gh'ho paura né de lu, né de vu, né de diese della 288 1, 15 | ducati. No la se fida de lu.~PANT. No xe vero gnente. La vedova scaltra Atto, Scena
289 2, 20 | la risposta che andava a lu, gh'ho quella del Franzese. 290 3, 18 | stassera l'è invidà anca lu alla conversazion della L'incognita Atto, Scena
291 2, 1 | BEAT. E Lelio?~ARL. Anca lu.~BEAT. Anche Lelio in calesse?~ 292 2, 1 | di posta?~ARL. Giusto a lu.~BEAT. Ed egli l’ha fatta 293 2, 1 | della posta?~ARL. Giusto lu.~BEAT. (Verrà a rendermi 294 3, 10 | no credo che i fusse con lu.~BEAT. Fa che entri Rosaura... La moglie saggia Atto, Scena
295 1, 18 | strapazzarla come el fa lu, ma mortificarla; e mi ghe 296 2, 4 | narra ogni cosa.~BRIGH. Lu l’è padron de dirlo, ma 297 2, 13 | ARL. Brava; così farò a lu l’ambassada.~COR. Ma ditemi. I puntigli domestici Atto, Scena
298 1, 2 | foss contento el padron; lu l'è quel che comanda. Certo, 299 1, 4 | Sarà pezo per mi, e no per lu. Lustrissimo, piuttosto 300 3, 17 | che avì dit vu che dise de lu la padrona, e l'è andà in La putta onorata Atto, Scena
301 1, 3 | ad un marchese.~BRIGH. Ma lu lo fa a fin de ben, e solamente 302 1, 4 | inzegna. Mi me sfadigo, e lu no vogio ch’el fazza el 303 1, 8 | come s’el fusse mio pare, e lu el me trata come fia.~CAT. 304 1, 9 | nol diga sta bruta parola. Lu vecchio? S’el par un omo 305 1, 13 | siate così ruvida.~BETT. Per lu no son né ruspia, né molesina.~ 306 1, 18 | paron, bisognerà che anca lu el se contenta. El me dise 307 2, 4 | menerò in casa del paron, e lu farà tuto quelo che bisogna.~ 308 2, 4 | ghavè da pensar gnente! Lu el farà tuto quelo che bisogna! 309 2, 10 | El l’aveva pensada ben lu, ma no la ghe xe andada 310 2, 12 | vostro fio me fa l’amor, lu me vol ben a mi, e mi ghe 311 3, 4 | xe riuscio co le bone, e lu m’ha fato robar.~BEAT. Posso 312 3, 12 | andar a do remi, el paga lu quel de mezo.~MEN. Bisogna 313 3, 12 | mantien la machina?~NAN. O ela lu, o lu ela.~MEN. Tienla conversazion?~ 314 3, 12 | machina?~NAN. O ela lu, o lu ela.~MEN. Tienla conversazion?~ 315 3, 12 | paura92.~NAN. E sì mo, tanto lu che ela i fa una fegurazza 316 3, 18 | Se me dago da cognosser, lu me vol ben a mi, mi ghe
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License