La bancarotta, o sia il mercante fallito
    Atto, Scena
1 1, 2| darò l'onor de piantarlo.~TRUFF. Oh paesan, ho ben gusto 2 1, 2| negozi del to principal?~TRUFF. I va mal per elo e pezo 3 1, 2| ti vorrà dir el sensal.~TRUFF. Certo che far el sensal 4 1, 2| de marcanzia se tratta?~TRUFF. Senti: in t'una recchia, 5 1, 2| scuffie? de nastri? de merli?~TRUFF. Oibò. Marcanzia de lettere, 6 1, 2| de sta sorte de porcarie?~TRUFF. Questa l'è la carica che 7 1, 2| BRIGH. Per parte di chi?~TRUFF. Per parte de sior Pantalon.~ 8 1, 2| voggia de ste frascherie?~TRUFF. Ti no sa che la volpe la 9 1, 2| impari sto bel mistier?~TRUFF. Se no fazz quel che vol 10 1, 2| che ti andassi a servir.~TRUFF. A servir gh'ho le mie difficoltà. 11 1, 2| pericolo della reputazion.~TRUFF. Che mistier poderavio far, 12 1, 2| altro. Per esempio l'orese.~TRUFF. Sì ben, l'orese l'è un 13 1, 2| par più sicuro el spezial.~TRUFF. No, camerada, me par che 14 1, 2| poderessi far el librer.~TRUFF. Anca i libreri, per vadagnar 15 1, 2| ziri de miara de scudi.~TRUFF. Ti disi ben, ma sto mistier 16 1, 2| ha fatto el to prencipal.~TRUFF. El mio prencipal l'ha falio 17 1, 2| trovi albero da piccarte.~TRUFF. Lassa che porta sta lettera 18 1, 2| piasa assae più dei altri.~TRUFF. Certo che, a considerarlo 19 1, 3| Truffaldino, poi un Servitore~ ~TRUFF. Pol esser che Brighella 20 1, 3| locanda)~SERV. Chi domandate?~TRUFF. Stala qua quella signora 21 1, 3| SERV. La signora Clarice?~TRUFF. Giusto la signora Clarice.~ 22 1, 3| ora non le si può parlare.~TRUFF. Perché? Dormela?~SERV. 23 1, 3| e non le si può parlare.~TRUFF. Se poderave darghe una 24 1, 3| porterò alla sua camera.~TRUFF. Bravo! ve dilettè anca 25 1, 3| Ditemi, siete voi servitore?~TRUFF. Cussì e cussì; mezzo e 26 1, 3| la porterò alla padrona.~TRUFF. Ecco la lettera. Cussì 27 1, 3| una lettera che portate?~TRUFF. Niente affatto.~SERV. Io 28 1, 4| Smeraldina dalla sua casa.~ ~TRUFF. Ecco qua. In tutti i mistieri 29 1, 4| giorni che non ci vediamo?~TRUFF. Bondì, Smeraldina. L'è 30 1, 4| svierà dalla tua Smeraldina.~TRUFF. No, da putto onorato.~SMER. 31 1, 4| interessi hai a quella locanda?~TRUFF. Te dirò la verità. Ho portà 32 1, 4| e a rovinarsi del tutto?~TRUFF. No ghpericolo che el 33 1, 4| Oh, non vi è pericolo.~TRUFF. Sior Pantalon, oltre quel 34 1, 4| difficile che li restituisca.~TRUFF. Perché?~SMER. I danari 35 1, 4| conto di averli donati.~TRUFF. La sa che adesso l'è poveromo; 36 1, 4| diversi i loro costumi.~TRUFF. Ghe vorla ben siora Vittoria 37 1, 4| pensare a lui giorno e notte.~TRUFF. Siben che anca lu l'è deventà 38 1, 4| disgrazia per cagione del padre.~TRUFF. Ma per mario no la lo vorrà 39 1, 4| costo di ogni pericolo.~TRUFF. E Smeraldina cossa disela 40 1, 4| Truffaldino è un poco di buono.~TRUFF. Perché anca elo l'è senza 41 1, 4| ricorda di chi gli vuol bene.~TRUFF. Mi vegnirave spesso, ma 42 1, 5| Il Dottore e detti.~ ~TRUFF. Ma quand el vedo, el me 43 1, 5| liberamente. (il Dottore ascolta)~TRUFF. Benissimo, co nol sarà 44 1, 5| SMER. (Povera me!) (da sé)~TRUFF. Quando ella me fa la grazia 45 1, 6| Servitore di Clarice.~ ~TRUFF. Donca, se la permette... ( 46 1, 6| soggezione di lui. (con ironia)~TRUFF. E chi elo, se la domanda 47 1, 6| a ricamargli le spalle.~TRUFF. Quando l'è cussì, per no 48 1, 6| anche in mezzo la strada.~TRUFF. Oh, l'è troppo cortese! 49 1, 6| uscendo dalla locanda)~TRUFF. Cossa gh'è?~SERV. La mia 50 1, 6| la lettera a Truffaldino)~TRUFF. Com'ela andada? (al Servitore)~ 51 1, 6| al Servitore)~SERV. Male.~TRUFF. È vegnudo el paolo?~SERV. 52 1, 6| lettera che mi avete dato.~TRUFF. Ho paura anca mi.~SERV. 53 1, 6| colle vostre mani. (parte)~TRUFF. Obligado della finezza. ( 54 1, 6| Bravo, signor Truffaldino.~TRUFF. Cossa voravela dir, patron?~ 55 1, 6| DOTT. Letterine amorose.~TRUFF. Sior sì, letterine amorose. ( 56 1, 6| vuol far giudizio). (da sé)~TRUFF. (Me despiase che so poco 57 1, 6| istato di maritarsi). (da sé)~TRUFF. Sior Dottor, la compatissa, 58 1, 6| interrogazione sarebbe ben temeraria.~TRUFF. Voio dir, se l'intende 59 1, 6| da leggere che vi prema?~TRUFF. Gh'averave sta lettera.~ 60 1, 6| A chi va quella lettera?~TRUFF. La va al mio patron.~DOTT. 61 1, 6| Al vecchio o al giovane?~TRUFF. Al vecchio.~DOTT. E voi 62 1, 6| vanno al vostro padrone?~TRUFF. Ghe dirò, sior, tra mi 63 1, 6| non ricuso di compiacervi.~TRUFF. La me farà grazia. ( 64 1, 6| abbia con lei consumato.~TRUFF. Me par anca a mi che sia 65 1, 6| domanda trenta zecchini?~TRUFF. Questi el ghe li ha prestadi; 66 1, 6| sincera amica~chi voi sapete.~TRUFF. Cossa credela che possa 67 1, 7| Truffaldino e Leandro~ ~TRUFF. Quando in quella lettera 68 1, 7| Truffaldino, son disperato.~TRUFF. E anca mi son per la medesima 69 1, 7| solo era l'unico erede.~TRUFF. Consoleve, signor, che 70 1, 7| che le ha fatto provare.~TRUFF. Oh, mi mo per questo no 71 1, 7| vana, petulante, superba.~TRUFF. Questa farà le vendette 72 1, 7| amicizie che lo rovinano.~TRUFF. El xe deventà sempre pezo.~ 73 1, 7| far io, povero giovine?~TRUFF. E mi cossa oio da far, 74 1, 7| Mi trovo senza un danaro.~TRUFF. Semo fradei carnali.~LEAN. 75 1, 7| servire non mi conviene.~TRUFF. Gnanca a mi sfadigar no 76 1, 7| il mondo pellegrinando.~TRUFF. Batter la birba l'è el 77 1, 7| affetto di questa giovane.~TRUFF. Cossa spereu da ella?~LEAN. 78 1, 7| ella?~LEAN. Spero molto.~TRUFF. E mi gnente affatto. (parte)~ ~ ~ ~ 79 2, 1| cielo, ritornati in bottega.~TRUFF. Siori panni, siore stoffe, 80 2, 1| cotanto per il nostro bene.~TRUFF. Le donne qualche volta 81 2, 1| buone fanno sempre del bene.~TRUFF. L'è vera, ma delle donne 82 2, 1| distinguere le persone.~TRUFF. Donca le bone le sarà quelle 83 2, 1| queste che di quell'altre.~TRUFF. Vostra madregna ela bona 84 2, 1| e devo usarle rispetto.~TRUFF. E mi che no son so parente, 85 2, 1| che verrò a riscontrarla.~TRUFF. Sior sì, vado subito. ( 86 2, 8| si rovinino. Truffaldino.~TRUFF. Signor.~LEAN. Prendi queste 87 2, 8| dalla signora Vittoria.~TRUFF. Se fala sposa?~LEAN. Non 88 2, 8| salvo). (da sé, e parte)~TRUFF. Coll'occasion che porto 89 3, 1| ti parli, poveretto ti.~TRUFF. No la dubita gnente, in 90 3, 1| che fazza i altri garzoni?~TRUFF. I ha ordinariamente tre 91 3, 1| a saver tutte ste cosse?~TRUFF. Le so perché le so, e se 92 3, 1| una tastadina). (da sé)~TRUFF. (Se el la savesse tutta! 93 3, 1| ti la poderessi menar.~TRUFF. So che la burla, sior Pantalon.~ 94 3, 1| staressimo più allegramente.~TRUFF. (Se credesse che el disesse 95 3, 1| tasi ti, che taso anca mi.~TRUFF. Caro sior padron, co se 96 3, 1| intendistu de bassetta?~TRUFF. Sior sì, la lassa far a 97 3, 1| vuol ben, ti me assisterà.~TRUFF. Son qua, per i amici me 98 3, 1| come amigo, no come patron.~TRUFF. A bottega e in casa ve 99 3, 1| amigo, che come patron.~TRUFF. No ghdubbio, no tradirave 100 3, 1| PANT. Più tosto el patron.~TRUFF. Co l'andasse da l'amigo 101 3, 1| tradir el patron che l'amigo.~TRUFF. Vedì ben, l'amicizia l' 102 3, 1| bisogneria donarghe qualcossa.~TRUFF. Seguro che le donne le 103 3, 1| massere ti le regalerà.~TRUFF. Qualche volta.~PANT. E 104 3, 1| o la roba da regalarle?~TRUFF. Lassemo andar sti discorsi, 105 3, 1| delle galanterie de bottega.~TRUFF. Sior sì, ste cosse le donne 106 3, 1| ignorante che xe quel mio fio.~TRUFF. L'è una cossa che no se 107 3, 1| temerario de prima riga.~TRUFF. Credeme da amigo, sior 108 3, 1| ti disi mal dei patroni.~TRUFF. Eh, digo cussì, perché 109 3, 1| che elo se n'accorzesse?~TRUFF. Lassè far a mi. Za el serra 110 3, 1| farastu co la bottega serrada?~TRUFF. No stè a pensar altro, 111 3, 1| fortuna, qualche chiave falsa?~TRUFF. Zitto, che nissun senta. 112 3, 1| Caro ti, lassa che la veda.~TRUFF. Ma... no credessi mai che 113 3, 1| chiave?~PANT. Per cossa?~TRUFF. Perché i patroni delle 114 3, 1| Lassemela veder mo sta chiave.~TRUFF. Eccola qua. Ma! zitto. ( 115 3, 1| ve fazza andar in galia.~TRUFF. A mi sto tradimento? A 116 3, 1| Ladro, baron, furbazzo.~TRUFF. Deme la me chiave.~PANT. 117 3, 1| legnae, se no ti va via.~TRUFF. La me costa un ducato.~ 118 3, 1| favro che te l'ha fatta?~TRUFF. L'era un galantomo, che 119 3, 1| Dove stalo de bottega?~TRUFF. Nol gh'ha bottega, el negozia 120 3, 1| in casa.~PANT. Ma dove?~TRUFF. All'altro mondo.~PANT. 121 3, 1| mondo.~PANT. Xelo morto?~TRUFF. Sior sì; a Napoli, per 122 3, 1| se ti seguiterà sta vita.~TRUFF. Per cossa?~PANT. Perché 123 3, 1| PANT. Perché ti è un ladro.~TRUFF. Tutti i ladri se impiccheli?~ 124 3, 1| impiccheli?~PANT. Certo.~TRUFF. Caro sior Pantalon, adesso Il prodigo Atto, Scena
125 1, 5| Truffaldino e detti.~ ~TRUFF. (Osserva che Trappola 126 1, 5| mio caro signor Trappola.~TRUFF. (Oh razza maledetta!) ( 127 1, 5| Oh, non vi è pericolo.~TRUFF. (Smania)~TRAPP. Basta, 128 1, 5| Oh, l'ho di già mandato.~TRUFF. (Come sopra)~TRAPP. Addio, 129 1, 6| sciocco, se se lo crede...~TRUFF. (Si fa vedere)~COL. Vieni, 130 1, 6| il mio caro Truffaldino.~TRUFF. Con chi parlela, patrona?~ 131 1, 6| Sei tu in collera meco?~TRUFF. Sopra tutto non date parole 132 1, 6| caro pazzo di Trappola.~TRUFF. Mandatelo al diavolo Truffaldino. 133 1, 6| Ti dirò la cosa com'è.~TRUFF. No ghbisogno de dirme 134 1, 6| se li vuoi, te li dono.~TRUFF. Per cossa mo t'al donà 135 1, 6| mi faccia un abito nuovo.~TRUFF. Cossa gh'intrelo coi fatti 136 1, 6| entra e non ci deve entrare.~TRUFF. Ma perché at pià quattrini?~ 137 1, 6| mi dona niente del suo.~TRUFF. Sta razon no la me despiase.~ 138 1, 6| sempre dei buoni pensieri.~TRUFF. Elo un bon pensier mandar 139 1, 6| non l'ho detto col cuore.~TRUFF. Anca questa la vôi creder, 140 1, 6| labbro sono l'istessa cosa.~TRUFF. Ho i me dubbi su sto proposito.~ 141 1, 6| delle prove in contrario?~TRUFF. Me par de averghene una 142 1, 6| fresca fresca.~COL. E qual è?~TRUFF. Ti m'ha esebido così per 143 1, 6| te li esibisco di nuovo.~TRUFF. Mi son un omo discreto. 144 1, 6| che spesa vorresti fare?~TRUFF. Vorave farme un abito de 145 1, 6| questa roba con sei zecchini?~TRUFF. No vôi miga spenderli tutti; 146 1, 6| cosa sono sei zecchini?~TRUFF. Sie zecchini i sarà sie 147 1, 6| ve ne vorrebbero cento.~TRUFF. Sie zecchini quanti soldi 148 1, 6| cento e trentadue lire.~TRUFF. Mo cento e trentadò lire 149 1, 7| Truffaldino, poi Momolo~ ~TRUFF. La dis che no conosso i 150 1, 7| qua, sior? (a Truffaldino)~TRUFF. Gnente.~MOM. Ben, andè 151 1, 7| qualcossa, andè a laorar.~TRUFF. Bisogna prima che la me 152 1, 7| cussì se responde al patron?~TRUFF. Mi no cognoss altri patroni 153 1, 7| patron che ti cognossi?~TRUFF. El fattor.~MOM. El fattor? 154 1, 7| mi ghe dago el salario?~TRUFF. Mi no so alter. L'è tanti 155 1, 7| me cognossi per gnente?~TRUFF. Gnente affatto.~MOM. Se 156 1, 7| no ti me vuol ubbidir?~TRUFF. Missier no.~MOM. Sastu 157 1, 7| che te posso cazzar via?~TRUFF. Co no me cazza via el fattor, 158 1, 7| vegnir suso el mio caldo.~TRUFF. Mi no me n'importa un bezzo.~ 159 1, 7| temerario. (gli uno schiaffo)~TRUFF. Zitto, che ghe lo vago 160 2, 4| Truffaldino e la suddetta.~ ~TRUFF. E cussì, tornando sul nostro 161 2, 4| COL. Su qual proposito?~TRUFF. De quei zecchini non ho 162 2, 4| donna che ti vuol bene?~TRUFF. Segondo le congiunture. 163 2, 4| e la donna resta sempre.~TRUFF. Certo che sarave meio che 164 2, 4| COL. Perché dici questo?~TRUFF. Perché la donna magna, 165 2, 4| lascieresti per il danaro.~TRUFF. Punto e virgola. Mi non 166 2, 4| non sono io una donna?~TRUFF. Ti è una donna? Mi ho sempre 167 2, 4| fanciulla, sono una putta.~TRUFF. Donca...~COL. Dunque capisco 168 2, 4| parole. Tieni questa chiave.~TRUFF. Cossa hoi da far de sta 169 2, 4| grano in un altro luogo.~TRUFF. No so se ti sappi un patto 170 2, 4| qual è questo patto tacito?~TRUFF. De lavorar solamente co 171 2, 4| fattore, ma per me solamente.~TRUFF. El gran ela roba toa?~COL. 172 2, 4| Truffaldino farà capitale di me...~TRUFF. Basta cussì; vago subito, 173 3, 10| Chi è de ? ghnissun?~TRUFF. Ghe son mi.~MOM. Vame a 174 3, 10| Vame a chiamar el fattor.~TRUFF. El fattor? savì dove che 175 3, 10| fattor?~MOM. Mi no lo so.~TRUFF. Gnanca mi.~MOM. Valo a 176 3, 10| cercar, che ti lo troverà.~TRUFF. Chi lo vol el fattor?~MOM. 177 3, 10| vol el fattor?~MOM. Mi.~TRUFF. Donca cerchelo vu.~MOM. 178 3, 10| de aseno, cussì ti parli?~TRUFF. Cossè sto aseno, sior? 179 3, 10| ti ha sfadigà fin adesso?~TRUFF. Ho portà el gran, sior; 180 3, 10| Dove l'astu portà el gran?~TRUFF. L'ho tolto dal graner de 181 3, 10| patron? chi elo el patron?~TRUFF. El fattor.~MOM. El fattor 182 3, 10| patron, tocco de bestia?~TRUFF. Mi no son una bestia, sior.~ 183 3, 10| in tel graner del fattor?~TRUFF. Lustrissimo, zelenza, sì, 184 3, 10| dighe che ghe voggio parlar.~TRUFF. El fattor no se descomoda 185 3, 22| poi Villani e Villane.~ ~TRUFF. Siori, xe qua la nobiltà L'uomo di mondo Atto, Scena
186 1, 1| terra1. (gridando forte)~TRUFF. Son qua mi. Volìu che porta 187 1, 1| martuffo2, ma sto baul.~TRUFF. Dove l'hoi da portar?~GOND. 188 1, 1| qualcossa, se posso). (da sé)~TRUFF. Quant me vulì dar a portar 189 1, 2| Truffaldino, Gondoliere~ ~TRUFF. Se porta, o no se porta?~ 190 1, 2| quelle altre picciole cose.~TRUFF. E cossa se vadagna?~LUD. 191 1, 2| a mi, che sarè sodisfai.~TRUFF. Arecordeve che ho perso 192 1, 4| prevalerse delle occasion.~TRUFF. Son qua, paghème.~GOND. 193 1, 5| diese soldi. Ve basteli?~TRUFF. A mi diese soldi? Diese 194 1, 5| Cossa voleu che ve daga?~TRUFF. Almanco, almanco una lirazza 195 1, 5| cussì, ve faressi ricco.~TRUFF. Mi laoro poco, e quel poco 196 1, 5| che ve daga da laorar.~TRUFF. No m'importa; se no laoro, 197 1, 5| LUD. Che mistier fala?~TRUFF. La lavandara. Ma no la 198 1, 5| le lavadure delle camise.~TRUFF. La gh'ha dei boni avventori; 199 1, 5| gh'avè una brava sorella.~TRUFF. E cussì, me pagheu, sior 200 1, 5| Via, tolè un da quindese.~TRUFF. Diseme, caro vu, quel sior 201 1, 5| adesso ve pago del mio.~TRUFF. Ho sentì che l'ha dit a 202 1, 5| del caffè e del zucchero.~TRUFF. Missier Ludro, se cognossemo. 203 1, 5| soldi, e andè a bon viazo.~TRUFF. No me volì dar altro?~LUD. 204 1, 5| lassèli, no ghe xe altro.~TRUFF. qua, sior ladro.~LUD. 205 1, 5| sior ladro.~LUD. Cossa?~TRUFF. Compatime; ho volesto dir 206 1, 13| sporchi, e Truffaldino~ ~TRUFF. Dov'et stada fin adesso?~ 207 1, 13| bon da vadagnarse el pan.~TRUFF. Cossa se vadagna a far 208 1, 13| fadighe i mantien la so casa.~TRUFF. Bisogna mo veder, siora 209 1, 13| SMER. Perché un porco.~TRUFF. Lassemo i complimenti da 210 1, 13| casa?~SMER. Gnente affatto.~TRUFF. Brava! polito! che donna 211 1, 13| visto a portar un baul.~TRUFF. Ti gh'ha le to spie, brava. 212 1, 13| Siguro che i t'ha pagà.~TRUFF. T'ali mo dito, che ho zogà, 213 1, 13| pensarbezzo, né bagatin.~TRUFF. Sorella, no me abbandonar.~ 214 1, 13| un fazzoletto da collo.~TRUFF. Sorella, no me abbandonar.~ 215 1, 13| fazza a tirar avanti cussì?~TRUFF. No me abbandonar, cara 216 1, 13| l'acqua bisogna comprar.~TRUFF. Ma mi bisogna che parla 217 1, 13| magneressimo, se no fusse mi?~TRUFF. Cara sorella, gh'è pur 218 1, 13| nol vol che la ghe vegna.~TRUFF. Vedistu? Sior Momolo gh' 219 1, 13| bever, e andar a spasso.~TRUFF. L'è mo, che de quanti mistieri 220 1, 13| casa la tola parecchiada.~TRUFF. E sentarme a tola in conversazion.~ 221 1, 13| che i galantomeni porta.~TRUFF. E chi no porta, se ghe 222 1, 13| SMER. E mi me vôi maridar.~TRUFF. Sorella, no me abbandonar.~ 223 1, 13| Lucindo me vol, lo togo.~TRUFF. E se sior Lucindo no me 224 1, 13| comanda in sta casa, mi o ti?~TRUFF. Qualche volta ti, qualche 225 1, 13| xela sta qualche volta?~TRUFF. Co i porta, ti comandi 226 1, 13| che i batte; varda chi è.~TRUFF. E po ti dirà che no fazzo 227 1, 13| perder, ma no so quala far.~TRUFF. (L'è qua quel spiantà de 228 1, 13| sé)~SMER. Chi ha battù?~TRUFF. Un poveretto che domandava 229 1, 13| Senti che i torna a batter.~TRUFF. Oh la va longa la musica. ( 230 1, 13| bisognerà che me inzegna.~TRUFF. (Maledetto colù, nol vol 231 1, 13| SMER. Sta volta chi giera?~TRUFF. Uno che ha fallà la porta.~ 232 1, 13| che me porta dei drappi.~TRUFF. Se el fusse un de quei 233 1, 13| SMER. I torna a batter.~TRUFF. Lassa che i batta.~SMER. 234 1, 13| Voggio andar a veder mi.~TRUFF. Anderò mi.~SMER. No, no, 235 1, 13| andar mi. (va a vedere)~TRUFF. Schiavo sior. La ghe averze; 236 1, 14| voleste più in vostra casa.~TRUFF. El gh'ha del strolego sior 237 1, 14| impazzar. (a Truffaldino)~TRUFF. Tutto el zorno el vien 238 1, 14| lasselo dir, che el xe matto.~TRUFF. Gierimo qua che discorrevimo 239 1, 14| bisognetto el gh'avemo.~TRUFF. Via donca, dame d'andar 240 1, 14| taser, tocco de desgrazià?~TRUFF. Vedela, sior? no la ghe 241 1, 14| non ne ho presentemente.~TRUFF. No gh'avè bezzi in scarsela? 242 1, 14| sono un figlio di famiglia.~TRUFF. I fioli de fameggia no 243 1, 14| zo co fa Chiara matta30.~TRUFF. Tasè, siora, che mi son 244 1, 14| non intendo pregiudicarvi.~TRUFF. La se contenta de andar 245 1, 14| voggio che el staga qua.~TRUFF. Se no l'anderà via per 246 1, 14| soffrilo per amor mio.~TRUFF. Comando mi in sta casa.~ 247 1, 14| abbia, e non voglia averne.~TRUFF. Sior Lucindo, mi son un 248 1, 14| torno a dire, non l'ho.~TRUFF. E mi ve torno a dir, che 249 1, 14| Smeraldina è contenta...~TRUFF. Se ela l'è contenta, mi 250 1, 14| fradello). (piano a Lucindo)~TRUFF. Coss'eli sti secreti? Vôi 251 1, 14| mi.~LUC. Vado via dunque.~TRUFF. A bon viazo.~LUC. Addio, 252 1, 14| Smeraldina, prendendole la mano)~TRUFF. Zoso quelle man, che le 253 1, 15| mo fatto una bella cossa?~TRUFF. Siora sì, ho fatto el mio 254 1, 15| de garbo da poco in qua.~TRUFF. I batte, voggio andar a 255 1, 15| vegnirà a so marzo despetto.~TRUFF. (Parlando con Momolo che 256 1, 15| Sior sì, l'ho reverida.~TRUFF. Presto una carega a sior 257 1, 15| vesina? (a Truffaldino)~TRUFF. Coi galantomeni de sta 258 1, 15| e tutto quel che volè.~TRUFF. Ho ditto mezzo, ma se l' 259 1, 15| un ducato a Truffaldino)~TRUFF. Grazie, farò la restituzion.~ 260 1, 15| Tegnivelo, che vel dono.~TRUFF. Questi i è omeni da farghene 261 1, 15| MOM. Andè pur dove volè.~TRUFF. Se no tornasse presto, 262 1, 15| anca fina doman, se volè.~TRUFF. Sorella, ve lasso in compagnia 263 2, 8| un altro cento zecchini.~TRUFF. Lustrissimo.~MOM. Schiavo, 264 2, 8| Schiavo, compare Truffa62.~TRUFF. Mia sorella l'aspetta.~ 265 2, 8| adess'adesso63 a trovarla.~TRUFF. Ela la verità, che volì 266 2, 8| metter all'onor del mondo.~TRUFF. Anderala colla scuffia?~ 267 2, 8| mantellina e cornetta64.~TRUFF. Co l'è cussì, bisognerà, 268 2, 8| vestio cussì malamente.~TRUFF. Poderoggio portar la spada?~ 269 2, 8| portar la spada?~MOM. Siguro.~TRUFF. La diga, lustrissimo sior 270 2, 8| fradello d'una ballarina!~TRUFF. Me darali del sior?~MOM. 271 2, 8| gh'ha voggia de sfadigar.~TRUFF. Bisognerà mo che andemo 272 2, 8| altro paese.~MOM. Per cossa?~TRUFF. No voria, con tutta la 273 2, 8| esser qualcossa de bon.~TRUFF. Bisognerà che gh'abbia 274 2, 8| possession de vostra sorella.~TRUFF. No poderave anca mi far 275 2, 9| Truffaldino, poi il Dottore~ ~TRUFF. Quanto tempo che l'è, che 276 2, 9| trovada.~DOTT. Galantuomo.~TRUFF. Signor.~DOTT. Volete venire 277 2, 9| portare un sacco di farina?~TRUFF. A mi portar farina? Saviu 278 2, 9| Non siete voi un facchino?~TRUFF. Ve ne mentì per la gola. 279 2, 13| varii vestiti, e detti~ ~TRUFF. Lustrissimo sior protettor, 280 2, 13| Son qua, monsù Truffaldin.~TRUFF. Songio monsù?~MOM. No se 281 2, 13| da dir monsù Truffaldin.~TRUFF. Vardè mo qua sto galantomo.~ 282 2, 13| SMER. Chi xelo quell'omo?~TRUFF. Ho fatto portar dei abiti 283 2, 13| monsù.~SMER. E chi pagherà?~TRUFF. El protettor.~MOM. El gh' 284 2, 13| vestir tutta la fameggia.~TRUFF. Proveme un abito da monsù. 285 2, 13| caro vu; ve le laverè.~TRUFF. Eh, che so la creanza. ( 286 2, 13| sopra)~SMER. Sior no...~TRUFF. Siora sì. (va nella stanza 287 2, 13| songio? Una poco de bon?~TRUFF. La favorissa, patron. ( 288 2, 13| parleu? (a Truffaldino)~TRUFF. La resta servida. No la 289 2, 13| caro, e torna stassera).~TRUFF. Animo, fora de sta casa 290 2, 13| ve manderò el ballarin.~TRUFF. L'abito, lustrissimo sior 291 2, 13| pagherò. (all'uomo ecc.)~TRUFF. Vegnì via, vegnì a servir 292 3, 7| Truffaldino e detti~ ~TRUFF. Patroni, bon pro ghe fazza.~ 293 3, 7| Chi v'ha averto la porta?~TRUFF. L'ho averta mi.~SMER. Senza 294 3, 7| chiave? Come aveu fatto?~TRUFF. Ho cazzà la spada in te 295 3, 7| Voggio dar el caenazzo.~TRUFF. La diga, cara madama, chi 296 3, 7| sono presa una tal libertà.~TRUFF. No me lamento che abbiè 297 3, 7| non vi prendete collera.~TRUFF. Co vegnirè co ste bone 298 3, 7| fradello po, el xe de bon cuor.~TRUFF. Co se tratta de ste cosse, 299 3, 8| Gnente. Lasseme parlar.~TRUFF. Patroni reveriti; sento 300 3, 11| che gh'ho da impegnar?~TRUFF. Dove xe andà el protettor?~ 301 3, 11| biancaria da lavar. (parte)~TRUFF. Come! Madama Smeraldina? 302 3, 15| tardi, ma la xe a tempo.~TRUFF. Siori, vorave dir una parola 303 3, 15| Via, che cosa volete dire?~TRUFF. Se mai i gh'avesse bisogno
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License