grassetto = Testo principale
                       grigio = Testo di commento
L'amante Cabala
    Atto, Scena
1 1, 6 | CAT.~~~~Sì, ma tutto in tel ziogo el consumava.~~~~~~ 2 1, 6 | FILIB.~~~~E a vardarla in tel viso...~~~~~~CAT.~~~~Oh 3 2, 2 | Tutto per vu faria;~~In tel fuogo per vu me buttaria.~~~~~~ 4 2, 2 | manini... (Oimè che tremo~~In tel cavarli).~~~~~~FILIB.~~~~ 5 3, Ult | CAT.~~~~(Maledetto in tel còlo).~~Ma la me fazza grazia, L'amante di sé medesimo Atto, Scena
6 3, 9 | CON.~~~~Recalo a chi tel diede.~~~~~~BIA.~~~~Eh, L'amor fa l'uomo cieco Atto, Scena
7 2, 2 | per me?~~~~~~CARD.~~~~Non tel rammenti?~~Chi dal bosco L'amore artigiano Atto, Scena
8 2, 6 | è finito.~~E quando men tel credi,~~Vedrai uno spettacolo L'amore paterno Atto, Scena
9 1, 5 | e Angelica eccellente in tel canto.~CLAR. Non tanto, 10 2, 11 | che grazia che la gh'ha in tel gestir.~ANGEL. Come volete: L'avvocato veneziano Atto, Scena
11 1, 1 | assiduità, ma che me contegna in tel paese con serietà, per accreditar La bancarotta, o sia il mercante fallito Atto, Scena
12 2, 6 | e el metterà le pive in tel sacco. (parte)~ ~ ~ ~ 13 2, 14 | dei fatti vostri, che in tel caso che se trova la nostra 14 3, 13 | e fissete sempre più in tel cuor le massime bone da La bottega da caffè Atto, Scena
15 1, 2 | Romana.~~~~~~NARC.~~~~In tel parlar l’ho cognossua, per 16 1, 2 | la lassa~~Che la veda in tel viso.~~~~~~DOR.~~~~Eccomi 17 3, 1 | presto, scondève;~~Lassème in tel intrigo:~~Vu stè in sto 18 3, 4 | Dasseno, ma sentì, ghò in tel pensier~~Che un zorno deventè 19 3, 5 | presto.~~~~~~ZAN.~~~~Dove? In tel camerin?~~~~~~NARC.~~~~No Il bugiardo Atto, Scena
20 1, 1 | barbaro tormento,~Che sento in tel mio sen.~Dissimular vorria~ 21 1, 11 | dalla curiosità de veder in tel babbio quell'altra.)~ROS. Il buon compatriotto Atto, Scena
22 1, 1 | ghe cazzerò un cortello in tel stomego, e ghe insegnarò 23 1, 1 | no ghe xe mal. Anzi, in tel stato che son, gh'ho bisogno 24 1, 7 | PANT. (Oh che manazza in tel muso che ghe daria!)~ISAB. ( 25 2, 10 | ma ghe vol pazenzia. In tel caso che son, gh'ho bisogno Chi la fa l'aspetta Atto, Scena
26 1, 6 | banda qua. Lo conosso in tel far la scala.~TON. Via, 27 2, 3 | d'i baril de polver in tel cignon, e sta bucla ne va 28 2, 7 | i conta bezzi, i xe in tel calor del negozio, i ghe 29 2, 8 | che te trago sta tazza in tel muso). (ridendo)~LUC. Tolè 30 2, 10 | in te la so credenza, in tel so tinello? E ancora negarme Amor contadino Atto, Scena
31 2, 3 | Fui con mille amatori, io tel protesto;~~Amai te solo, 32 3, 10 | lo dice?~~~~~~CIA.~~~~Or tel dirò:~~Tutte le leggi, tutti La buona madre Atto, Scena
33 1, 3 | li trarave volentiera in tel muso!) (da sé intendendo 34 1, 3 | cazza39 drento la polvere in tel colarin, che no la vol andar 35 2, 17 | anca elo, sior compare, in tel caso che son, nol me abbandona 36 Ult | anca mi de sto mondo. In tel stato che son, gh'aveva La buona moglie Atto, Scena
37 1, 8 | varda ben i creditori in tel muso, e i esamina da l’idea, 38 1, 21 | provederà. Chi se confida in tel cielo, no pol perir. (parte)~~ 39 2, 1 | che te tiro un piato in tel muso?~MALAC. Te sfriso co 40 2, 5 | tornasse a perdonarte; anzi in tel tempo istesso che ti ricevi 41 2, 11 | che lo merito. Spueme in tel muso, che ve perdono. Mio 42 2, 13 | de scarpe. Sta matina, in tel vegnir via de mia sorela, 43 2, 22 | quel stilo, o cazzemelo in tel sen; caveme el cuor; saziete 44 2, 22 | caveme el cuor; saziete in tel mio sangue. (piange)~PASQUAL. ( 45 3, 2 | vegnù via co le pive in tel saco, e quela patrona la 46 3, 4 | Vara ve’, te lo fico in tel centopezzi59. (mostra il 47 3, 8 | se degnerà, la dormirà in tel mio leto co mi. S’el vegnirà 48 3, 13 | spasemo che me sento in tel cuor! Oh che tremazzo, che Il cavalier di buon gusto Atto, Scena
49 2, 3 | contar quanto ho navegà in tel mar de Cupido, quante borrasche La cameriera brillante Atto, Scena
50 1, 4 | più zovene, ve darave in tel genio.~ARG. Non dico per 51 1, 6 | feudatario, ghe son servitor. (In tel stomego). (da sé, e parte)~ ~ ~ 52 1, 8 | Oh, tutto quel ch'è in tel guardaroba, l'è tutto mio.~ 53 3, 13 | anzi con tanto de cuor in tel mio lenguazo ve digo che Il campiello Atto, Scena
54 1, 3 | GASPARINA Oh ghe dago in tel genio.~Ze vede, che el 55 5, 9 | dopo el gh'ha ~Una man in tel muso.~ORSOLA Oh tocco de 56 5, 10 | dei sassi)~Vòi trarghe in tel balcon de le pierae.(tira La casa nova Atto, Scena
57 1, 1 | la m'ha serà el balcon in tel muso.~Sgualdo: Eh, no v' 58 2, 7 | riflesso, che ghe dasse in tel genio? ~Meneghina: La me 59 2, 9 | sa, che al d'ancuo in tel vestir no se distingue più 60 2, 9 | el un galantomo, e in tel so parentà no ghe sporchezzi, 61 2, 13 | de mi; el farà per dar in tel genio alla so novizza. Me 62 3, 6 | la mia sorte, arlevada in tel bombaso! avvezza a nuar 63 3, 7 | cognosse in te le occasion. In tel stato che semo, no gh'avemo La cascina Atto, Scena
64 1, 2 | Pippo)~~(Fa a modo mio, non tel lasciar scappare). (piano La castalda Atto, Scena
65 2, 12 | fe che ve daga una man in tel muso. (a Rosaura)~ROS. ( Il contrattempo Atto, Scena
66 1, 18 | parole, te darò una man in tel muso.~ROS. (Getta via la 67 3, 3 | seu esebìo de vegnir in tel mio negozio, se no franco La donna di garbo Atto, Scena
68 1, 13 | che ve diga, che me in tel genio?~ROS. Oh, oh, co mi 69 3, 5 | ficco un cento e vinti29 in tel stomego. (va in camera)~ La donna volubile Atto, Scena
70 3 | ma pol esser anca, che in tel istesso tempo Rosaura se Le donne curiose Atto, Scena
71 2, 27 | riesce quel che m'è vegnù in tel pensier, spero che i mi Le donne gelose Atto, Scena
72 1, 6 | terno sta volta, spuème45 in tel muso.~BOL. De quanto voleu 73 1, 6 | un terno grosso, gh’ho in tel cesto46 mia muggier e tutti 74 1, 10 | me saverà meggio dar in tel genio.~ ~ ~ ~ 75 3, 6 | favetta200, che ve sia in tel muso.~ARL. Tutto quel che 76 3, 8 | Dove?~LUG. Vardè, qua in tel più bello.~BAS. La ghe doveva 77 3, 12 | ha dito che me regola in tel spender, che se avanza de I due gemelli veneziani Atto, Scena
78 1, 4 | ma se el ghe someggia in tel viso, nol ghe someggia in 79 1, 4 | viso, nol ghe someggia in tel resto, perché quello l’è 80 1, 6 | ragione?~ZAN. Perché in tel matrimonio no ghe vuol né 81 1, 16 | Ficheghela quella cantinella in tel corbame31.~FLOR. Non sarebbe 82 1, 16(31) | Ficheghela quella cantinella in tel corbame, cacciategli quella 83 2, 4 | giudizio, le sarà soe. (In tel comio52) (da sé)~DOTT. Veramente 84 2, 4(52) | In tel comio, nel gomito, cioè 85 2, 11 | custia63 me bisega64 in tel cuor. Ma, e Beatrice che 86 2, 11(64) | Me bisega in tel cuor, mi va a genio.~ 87 2, 12 | nulla.~TON. Col mal xe in tel legno, la xe fenia.~PANC. 88 3, 11 | per lassarme cusinar96 in tel fogo della so crudeltae.~ 89 3, 11 | segondo che me bisega97 in tel cuor quel certo no so che... 90 3, 12 | de buttarme a nuar100 in tel mar della vostra bellezza; 91 3, 12 | sguatararme101 co fa una grua in tel bevaor102 della vostra grazia, 92 3, 12 | come l’aseno se spolvera in tel sabbion.~ROS. (Mi sembra 93 3, 23 | che fogo che me sento in tel stomego! Coss’è sto negozio? Il filosofo di campagna Atto, Scena
94 2, 11 | Dunque, giacché lo sai, tel dico anch'io;~~È questi La figlia obbediente Atto, Scena
95 2, 7 | ha cazzà la scrittura in tel muso. Son un omo d’onor. La fondazione di Venezia Azione
96 2 | Vame a cata dei vermi in tel paluo,~~Pesta dei granzi, 97 7 | DOR.~~~~Vorria dir, ma in tel mio cuor~~El mio amor - Il frappatore Atto, Scena
98 1, 10 | Le rose le se ghe vede in tel viso, l’oro m’imagino che 99 1, 10 | trovà gnente, che me daga in tel genio; e sì, tutte le putte 100 2, 12 | dolore?~Ah, se per me in tel cuore~Qualche tenero affetto 101 3, 4 | specchio. Me vôi vardar in tel mio specchietto. (cava di Il giuocatore Atto, Scena
102 2, 1 | BRIGH. (Nol gh’ha altro in tel cor che el zogo). (da sé) 103 3, 5 | me diese che ho speso in tel disnar?~FLOR. Non mi tormentate.~ Il gondoliere veneziano ossia gli sdegni amorosi Parte, Scena
104 1, 2 | mandolato;~~Credea che in tel caligo~~Ve fussi perso, 105 1, 2 | fussi perso, o descolà in tel giazzo.~~Al certo gran faccende,~~ 106 1, 2 | donna mai~~Mi gh'averò in tel cuor~~Che ti, anema mia, 107 1, 2 | cavarme el cuor che gh'ò in tel petto. (vuol ferirsi)~~~~~~ La donna di testa debole Atto, Scena
108 2, 2 | in piazza del prà, o in tel prà dell'erba. Sia maledetto! 109 2, 4 | vergogna; ma le destruze in tel mio cuor onorato ogn'ombra 110 2, 12 | quei occhietti a bisegar in tel cor. Che bella filosofia! 111 2, 12 | nome!~TRACC. Ghe dalo in tel genio sto nome diminutivo?~ Una delle ultime sere di carnovale Atto, Scena
112 1, 6 | ELENETTA Cossa vorla? Semo in tel cuor de l'inverno. (a Marta)~ 113 1, 14 | trovà qualcossa che ha in tel genio all'universal.~POLONIA 114 1, 15 | chiama a esercitarme in tel mio mestier. vero, che 115 1, 16 | Omeni! Omeni! Son squasi in tel caso anca mi. Se la savesse! 116 3, 11 | carità.~MARTA La vaga in tel posto de siora Domenica, La famiglia dell’antiquario Atto, Scena
117 3, 8 | con facilità redurla in tel stato de prima.~ANSELMO 118 3, 8 | ben. Andemola a lezer in tel so mezzà.~ANSELMO Non vi 119 3, ul | Isabella, che la vaga in tel so appartamento de sóra, Il filosofo inglese Atto, Scena
120 1, 1 | Gioacchino.~~~~~~GIO.~~~~Tel porto, e tu, Birone, recami Il geloso avaro Atto, Scena
121 2, 1 | mangiarti un ducato.~TRACC. Tiò, tel dago colle lagrime ai occhi.~ 122 2, 10 | che i oresi me gabba in tel peso. Quando l'averò pesà Le femmine puntigliose Atto, Scena
123 1, 3 | vegnù a reverirla, e in tel medesimo tempo a dirghe 124 1, 3 | spende, e quando che in tel scrigno se cava, e no se 125 2, 1 | pussibile; saria stà in tel mio mezzà, a tender ai mi 126 2, 11 | cocchier una scuriada in tel muso, e l'è tirada de longo.~ 127 2, 14 | ha una mugier volubile in tel ben, e ustinata in tel mal. ( 128 2, 14 | in tel ben, e ustinata in tel mal. (parte)~Conte Ottavio - I malcontenti Atto, Scena
129 3, 9 | Respond che la virtù la sta in tel me codin.~Questo no l'è Le massere Atto, Scena
130 1, 4 | la porta la me serra in tel muso?~~Chi credistu che 131 2, 1 | cussì,~~Che ghe daga in tel genio.~~~~~~ZANETTA:~~~~ 132 3, 3 | dall'occhio, che bisega in tel cuor.~~El vedo sotto el 133 3, 5 | ROSEGA:~~~~De diana! seu in tel fuogo?~~No, se no me 134 5, 6 | Che la gh'aveva gieri in tel deo menuelo?~~~~~~RAIMONDO:~~~~ Il medico olandese Atto, Scena
135 5, 6 | sposa?~~~~~~MAR.~~~~Chi tel disse?~~~~~~CAR.~~~~Egli Le morbinose Atto, Scena
136 3, 5 | insolenza.~~Anzi, perché in tel viso nol me vedesse, el 137 3, 5 | certe parole che bìsega in tel cuor.~~Bettina mo credeva 138 4, 1 | galia.~~Sentì, sentì, in tel logo dove sta el forestier,~~ 139 5, 2 | vegnirà con mi tasi, che tel prometto.~~~~~~TONINA:~~~~ I morbinosi Atto, Scena
140 1, 6 | ha lassà andar una man in tel muso.~~~~~~BET.~~~~Oh, a 141 2, 3 | Gh'ho bisogno de tuti in tel stato che son;~~Ma però 142 2, 8 | fenir.~~Gh'ho una smania in tel cuor, che me sento a morir.~~ 143 4, 4 | TON.~~~~Sì, ve lezo in tel cuor,~~Ve cognosso a la 144 5, 8 | poco respeto,~~Ma perché in tel mio stato un'altra sorte Il negligente Opera, Atto, Scena
145 NEG, 2, 5| il mio!~~Piglialo, che tel dono,~~Dammelo, per pietà.~~ Ircana in Ispaan Atto, Scena
146 2, 8 | mercé lo sposo? Vuoi ch'io tel renda? Parla.~FATIMA: No, 147 3, 9 | mal ti consiglia.~Usa, non tel contendo, usa l'amor di 148 4, 13 | saper brami, il figlio tuo tel dica.~MACHMUT: Parla, figlio, Il padre per amore Atto, Scena
149 2, 7 | ingrata?~~No, non lo son, tel giuro, eccomi a te dappresso~~ Il poeta fanatico Atto, Scena
150 2, 10 | persone, e che imprime in tel medesimo tempo amor, reverenza 151 2, 13 | ti pol andar drento~In tel cuor di della donna a bisegar,~ Componimenti poetici Parte
152 Dia1 | tormento, ~Che sento — in tel mio sen.~Dissimular vorria~ 153 Dia1 | pol andar drento ~In tel cuor della donna a bisegar,~ 154 Dia1 | pretesti e de cavili~In tel sangue innocente i se sbabazza.~ 155 Dia1 | so quel che la prova in tel so sì: ~Un piaser che xe 156 Dia1 | le recchie in testa, ~In tel morter giusto de l’acqua 157 Dia1 | vuò vedere. ~Figlia mia, tel mostrerò. ~Figlia mia, come 158 Dia1 | volta el grugno, ~Par che in tel muso se ghe daga un pugno.~ ~ 159 Dia1 | pute96,~Che s’aveva logà in tel camerin97: ~Per dir la verità, 160 Dia1 | e gh’ha giudizio. ~In tel so camerin resta i morosi117,~ 161 Dia1 | caricatura pueril.~Se ghe vede in tel viso un’allegrezza, ~Un’ 162 Dia1 | el pareva Vitalba129 in tel parlar. ~L’anno passa, co 163 Dia1 | deventada,~E la gh’ha in tel patetico un valor,~Che move 164 Dia1 | move i affetti, e bisega in tel cuor.~In quel che voggio 165 Dia1 | un bel tomo, ~Quando in tel recitar ghe chiappa l’estro. ~ 166 Dia1 | Del Mocenigo m’è vegnù in tel cuor, ~So Zelenza Zuane, 167 Dia1 | per la Casa l’anderia in tel fogo,~E se ne ha visto più 168 Dia1 | difenda.~M’avè toccà in tel debole, ~Co m’avè dito in 169 Dia1 | strolego~Se nol ha in tel segno.~ ~ ~ 170 Dia1 | la mia fia »,~I diceva in tel so cuor.~Ma i pativa, ma 171 Dia1 | bolettin,~Ch’el me varda in tel muso232, e che pian pian ~ 172 Dia1 | se trova, o s’ha trovà in tel caso.~Tutti, piccoli o grandi, 173 Dia1 | Laureta Risegari~Dolcemente in tel cuor m’ha penetrà ~Con quei 174 Dia1 | Franca come sta puta in tel mistier; ~La compagna con 175 Dia1 | maliziose, o pur sempiete, ~In tel stato de prima xe restae,~ 176 TLiv | ho altro, per dirla, in tel pensier.~Vien el medico 177 TLiv | Se lecito ghe fusse in tel so stato ~Lezer qualcossa 178 TLiv | Se confonde, dormindo, in tel sognar ~Diverse specie concepide 179 TLiv | e ve dirò~Quelo che in tel pensier me xe restà.~La 180 TLiv | buzzolai le se barata.~In tel terzo podè rafigurar~Le 181 TLiv | impegni;~Ma ho paura, in tel far la descrizion ~De st’ 182 TLiv | gh’aveva altre cosse in tel pensier. ~Ma se in quella 183 TLiv | i musichi a cantar,~E in tel mio palco no s’ha più zitio370, ~ 184 TLiv | qualche spenton.~E po in tel vegnir via (sieu maledetti!) ~ 185 TLiv | Bocca che vustu430, e che in tel vin se sguazza.~Osserva 186 TLiv | Sì (replica Imeneo), chi tel contrasta?~Questo sempre 187 TLiv | quela~Che ghe sta più in tel cuor: per la novizza. ~Nol 188 TLiv | il prigioniero avvinto.~Tel puoi, soggiunse, immaginar? 189 TLiv | no la xe contenta, ~Se in tel libretto no ghe xe del mio.~ 190 TLiv | che la me perdonasse,~E in tel memento dei so servitori ~ 191 1 | felici.~Prova che gh’ho in tel cuor la patria mia ~De sta I portentosi effetti della madre natura Atto, Scena
192 2, 12 | vuò vedere.~~Figlia mia, tel mostrerò.~~Figlia mia, come Il povero superbo Atto, Scena
193 2, 6 | aspetto,~~E il cuor balzando tel predice in petto.~~Oh conte, Il prodigo Atto, Scena
194 1, 3 | pregada de vegnir fora in tel mio casin. Ah? cossa diseu? 195 1, 6 | bocca quel che gh'avì in tel cor.~COL. Secondo le congiunture. 196 2, 9 | coltivarla, cercar de darghe in tel genio e obbligarla in modo 197 3, 1 | star. Me sento dei cani in tel stomego, che me divora.~ 198 3, 10 | sta casa, e l'ho portà in tel graner del patron.~MOM. 199 3, 10 | E ti ha portà el gran in tel graner del fattor?~TRUFF. 200 3, 10 | formento dal mio graner in tel soo?) (da sé) Presto, chiameme 201 3, 11 | negozio de sto formento in tel so graner me un pochetto 202 3, 12 | perché portar el formento in tel vostro graner?~TRAPP. Chi Il raggiratore Atto, Scena
203 1, 2 | no ve stè a intrigar in tel me mestier, che mi no m’ 204 1, 2 | che mi no m’intrigo in tel vostro.~CON. Taci, Arlecchino, 205 3, 3 | ben a dirlo; perché, se no tel disi ti, no gh’è pericolo Lo spirito di contradizione Atto, Scena
206 2, 6 | DOR.~~~~Sì, mi cangiai, tel dico.~~Costui che da mio Il tutore Atto, Scena
207 1, 11 | PANT. L’averè messo in tel vostro burò.~OTT. Bene, 208 2, 20 | remedio. Adesso ti dirà in tel to cuor: Cossa sarà de mi? I rusteghi Atto, Scena
209 1, 2 | dago una schiaffazza in tel muso.~LUCIETTA Séntela, 210 1, 9 | servida con mi? Ghe logo in tel palco: n'è vero, sior Cancian? ( 211 2, 4 | che el dirà sior Simon in tel so cuor, a véder sta cargadura38 212 2, 8 | Poverazza, la gh'ha el bataor in tel cuor.~FELICE Vedè, cara 213 3, 1 | che se pol soportar; ma in tel caso, che son mi adesso, 214 3, 2 | Gnanca mi no ghe vago in tel verde.35~LUNARDO E pur ho La serva amorosa Atto, Scena
215 2, 11 | Brighella: E po, serrada in tel zendà, nissun la cognosse. 216 3, 6 | da notte, che avì mess in tel cantaro .~Ottavio: Testa 217 3, 10 | padrona, el padron l'è andà in tel cantaro co la creatura .~ Il servitore di due padroni Atto, Scena
218 2, 12 | in te le pietanze, ma in tel bon ordine; val più una 219 2, 18 | che no te daga una man in tel muso. ~SMERALDINA Le mani 220 3, 2 | In vece de metterlo in tel vestido de quel alter, l' 221 3, 3 | de metter quel libro in tel so baul. L'è roba mia, e Sior Todero brontolon Atto, Scena
222 1, 6 | omo fedel, el xe nato in tel paese dove che son nato 223 1, 6 | TOD. Tegnirò la dota in tel mio negozio; ve pagherò 224 1, 11 | ben; sta signora me in tel genio, e me par che, se 225 2, 12 | alla finestra)~MARC. In tel caso che son, me par che 226 3, 1 | letto la lo proveda.~TOD. In tel vostro letto quanti stramazzi 227 3, 1 | credeu che ghe ne sia in tel mio letto? Uno, e xe quindes' La sposa persiana Atto, Scena
228 1, 5 | piacqui tanto.~Sì, Curcuma, tel dico, ora gli piacqui a 229 2, 4 | ti dia ciò pena. Fatima, tel prometto~Che t’amerà; sii 230 2, 10 | bellezza;~Ma soffri, che io tel dica...~IRCANA Mi supera 231 3, 7 | signore?~MACHMUT Parla, sì, tel concedo.~TAMAS Padre, se Torquato Tasso Atto, Scena
232 3, 8 | Quello che dise el vecchio in tel settimo canto:~~E benché 233 4, 9 | ho capio. Gh'è del mal in tel legno.~~~~~~TOR.~~~~Che Il teatro comico Atto, Scena
234 1, 8 | cadere in acqua?~GIANNI In tel smontar da una gondola, 235 2, 1 | omeni se sente a bisegar in tel cor, e investindose della Gli uccellatori Atto, Scena
236 2, 5 | CONT.~~~~Se sapere lo vuol, tel spiegherò.~~~~~~CEC.~~~~ 237 3, 5 | E sapendolo ancor, non tel dirò.~~~~~~TON.~~~~Perché?~~~~~~ 238 3, 8 | resterò.~~~~~~CEC.~~~~No, tel giuro...~~~~~~ROCC.~~~~Sì, L'uomo di mondo Atto, Scena
239 1, 10 | qua le pol dir de esser in tel so centro. Semo omeni de 240 1, 10 | ghe scomenza a bisegar in tel cuor). (da sé)~BEAT. Siete 241 1, 16 | no fe che vegna nissun in tel camerin: perché se savessi 242 2, 12 | introduzion del ballo, e anca in tel ballo istesso: cosse concertae 243 3, 2 | un certo bisegamento in tel cuor, che in mi xe qualcossa Il vecchio bizzarro Atto, Scena
244 1, 10 | trovà gnente che me daga in tel genio.~CLAR. Siete ancora 245 3, 9 | fidar. Per mi i anderave in tel fogo, perché po anca mi, 246 3, 12 | Ve vegnirà la colica in tel cervello.~CEL. Sta zitto, 247 3, 12 | TRACC. El vostro mal l'è in tel cervello.~CEL. Sei un briccone.~ 248 3, 17 | gh'ha le gattorìgole in tel cervello.~FLOR. Non crederei L'incognita Atto, Scena
249 2, 12 | meriteressi che te la cazzasse in tel cuor; ma per quanto un fio I puntigli domestici Atto, Scena
250 2, 12 | fameggie, che se cazza in tel sangue, e che fa che i parenti La putta onorata Atto, Scena
251 1, 6 | reputazion, no varderia in tel muso a mio pare.~PASQUAL. 252 1, 8 | vecchio. L’ho cognossuo in tel tosser. El me fa voltar 253 1, 10 | mo gnente che ve daga in tel genio?~BETT. Sior sì, gh’ 254 1, 13 | vostra felicità.~BETT. In tel nostro matrimonio no la 255 1, 18 | nostro paron, m’ha tiolto in tel so mezà.~MEN. E a mi no 256 2, 3 | La xe ancora grezo50 in tel vogar, ma col tempo la se 257 2, 4 | vecchio, me bogie el sangue in tel stomego, e la gamba ancora 258 2, 5 | marchese, la vaga a comandar in tel so marchesato.~OTT. Tant’ 259 2, 10 | elo. Senza de elo son in tel fuogo, e col vien elo, me
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License