Carlo Goldoni
La buona famiglia

ATTO SECONDO

SCENA SEDICESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SEDICESIMA

 

Raimondo, Fabrizio, poi Angiola, poi Nardo

 

FABR. Signora Costanza. (chiamandola) Che novità è mai questa? Fugge? Non mi guarda? Non mi risponde?

RAIM. Queste gioje, signore, si possono vedere sì o no?

FABR. Le chiavi le ha mia moglie.

RAIM. (Qui ci avrebbe a essere qualche cosa sotto). (da sé) Signore, compatite l'incomodo.

FABR. Tornate in un'altra ora.

RAIM. Tornerò in un'ora più comoda. (Aspetterò ch'egli non vi sia in casa, e farò ben io in modo che la signora mi dovrà mostrare le gioje mie.) (da sé e parte)

FABR. (Dopo essersi allontanato da Raimondo). Escite di qua una volta. (ad Angiola allo studiolo)

ANG. Un poco di acqua, per carità.

FABR. Non c'è acqua, signora. Favorite andarvene, che mi par tempo.

ANG. Così me ne fossi andata prima; ne ho sentite di belle, e ho dovuto affogarmi per non poter rispondere.

FABR. Vostro danno. Partite, ve lo domando per carità.

ANG. Parto, sì. Se ci torno più in questa casa, mi porti il diavolo. (parte)

FABR. Che cosa ha meco mia moglie? Viene qui quando io non ci sono. Parte quando io sopraggiungo. La chiamo, e non mi risponde. Ho de' sospetti in capo. Nardo. (chiama)

NAR. Signore.

FABR. Di' al signor padre, che favorisca venire un poco da me, se si contenta.

NAR. Non c'è, signore, in casa.

FABR. Non c'è? Dov'è andato a quest'ora?

NAR. L'intesi dire che andava dal maestro del signor Cecchino, non so a che fare.

FABR. Pazienza. Non occorr'altro. Va pure, gli parlerò quando torna. No, dammi il cappello e la spada. Anderò ad incontrarlo. (parte)

NAR. Mi pare sempre più s'intorbidi il tempo. Oh, chi l'avrebbe mai detto? Il padrone ha rimpiattato la signor'Angiola, perché non fosse veduta. E non s'ha da mormorare per questo? Io non dico di mormorare; ma vado subito a raccontarlo a Lisetta. (parte)



Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License