Carlo Goldoni
La buona moglie

ATTO SECONDO

SCENA QUARTA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUARTA

 

Pantalone, Arlecchino e Pasqualino sotto la tavola.

 

PANT. Vardè che roba! Vardè che razza de zente! Vardè dove e come se perde la zoventù! (osservando quelli che partono)

ARL. Sior Pantalon, comandela un altro goto?

PANT. No, vecchio, ve rengrazio. Piutosto, se volè che ve ne paga una grossa, lo farò volentiera.

ARL. La me farà grazia; la beverò a la prosperità de la so decrepitezza.

PANT. Disè quel che volè, che no ghe penso. Tiolè, questa xe una lirazza22, ma feme un servizio, diseme se qua ghe giera Pasqualin mio fio.

ARL. Se el ghe giera, no vol miga dir se el ghe xe?

PANT. Mo no certo.

ARL. Donca nol ghe giera.

PANT. Quel tabaro de chi xelo?

ARL. El me par el tabaro de sior Pasqualin.

PANT. Donca Pasqualin giera qua.

ARL. El qua va ben; ma l’è quel giera che no va ben.

PANT. Ma cossa ogio da dir?

ARL. Disè quel che volè, che no m’importa gnente.

PANT. Mi ve domando de mio fio.

ARL. E mi ve respondo de vostro fio.

PANT. Xelo stà qua a disnar con vu?

ARL. Sior no: mi son stà a disnar con elo.

PANT. Donca avè disnà insieme.

ARL. Insieme.

PANT. Donca el giera qua.

ARL. E mi ve digo che nol giera qua.

PANT. Ma vu dove aveu disnà?

ARL. Mi ho disnà qua.

PANT. E avè disnà con mio fio?

ARL. Ho disnà con vostro fio.

PANT. Donca mio fio giera qua.

ARL. Donca vostro fio no giera qua.

PANT. Mo va , che ti xe un gran alocco.

ARL. Mo andè , che un bel aseno.

PANT. Te compatisso, perché ti xe un toco de mato. Vien qua, e respondeme a ton. Mio fio ha disnà qua.

ARL. L’ha disnà qua.

PANT. E dopo disnar dove xelo andà?

ARL. In nissun liogo.

PANT. Donca el xe ancora qua.

ARL. Oh! el xe va un poco megio de el ghe giera.

PANT. Ma dove xelo?

ARL. Zitto, vegnì qua da mi. (lo tira in disparte) Deme un’altra lirazza, e saverè cossa che vol dir el ghe giera, e el ghe xe.

PANT. Tolè pur. (gli una moneta, volgarmente detta una )

ARL. El ghe giera col giera a tola, el ghe xe adesso sotto la tola. (parte)

 

 

 





p. -
22 Moneta veneziana che vale 30 soldi.



Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License