Carlo Goldoni
La buona moglie

ATTO TERZO

SCENA DODICESIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA DODICESIMA

 

Nane e Tita dall’osteria, e detti.

 

ARL. Salva, salva. (fugge via)

PASQUAL. Veli qua che i vien. (si nasconde)

NANE Andemose a retirar.

TITA Come sarala?

NANE Gnente; la giusteremo. Lu xe stà el primo. L’avemo mazzà per defesa de la nostra vita.

TITA E intanto cossa magneremio? Tiolè; vardè cossa che s’avanza a andar a l’ostaria.

NANE E pur xe vero, se no ghavevimo arme, no tachevimo sta barufa.

TITA Maledeto vizio!

NANE Maledete bulae!

TITA Mai più ostaria. (parte)

NANE Mai più stilo. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License